Quadruplicamento Rho-Parabiago

Trenitalia, Trenord, TILO

Moderators: Hallenius, teo

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby DeCampo94 » Mon 27 April 2015; 10:24

Infatti! il quadruplicamento rho-parabiago serve a prescindere da expo, se per expo non si riesce ad andare da malpensa a rho-fiera amen, ma almeno lavorino (e mi pare che a rho si stia lavorando)
User avatar
DeCampo94
 
Posts: 512
Joined: Mon 04 October 2010; 22:58
Location: Tirano (SO)

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Robert J Corcoran » Mon 27 April 2015; 21:13

Ma dove?
RFI - Rimbambiti Fortemente Incapaci
Gruppo Ferrovie dello Strazio

Image


People don't plan to fail. They fail to plan.
User avatar
Robert J Corcoran
 
Posts: 988
Joined: Sun 03 August 2014; 11:53

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby pendolare S5 » Tue 28 April 2015; 21:44

La sistemazione dell'impianto di Rho per poter ricevere e gestire più treni è una cosa a se (che è già operativa da domenica scorsa). Il cantiere del quadruplicamento fino a Parabiago semplicemente ancora non c'è. E in sede regionale si è deciso comunque di non mantenere aperti cantieri importanti durante Expo. Se inizierà qualcosa, nel 2016 si vedrà.
______________
Wir sogenannten Erwachsenen retten uns immer wieder in Gegenteile - das Andere ist das Gegenteil.
Peter Bichsel - Das Gegenteil vom Matterhorn.
User avatar
pendolare S5
 
Posts: 288
Joined: Wed 06 August 2008; 15:31
Location: Legnano

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby GLM » Thu 04 February 2021; 22:43

Articolo di un mese fa.

https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/ ... e72HJvKsJI

I pendolari: "Sì al quarto binario, atteso da 15 anni"
Il Comitato plaude al progetto ormai pubblicato per la ferrovia Rho-Parabiago

Favorevole al progetto, "speriamo che questa volta si possa procedere spediti verso la realizzazione di un’opera senza la quale non sarà possibile spostare i flussi pendolari dal trasporto privato a quello pubblico". È il parere del Comitato Pendolari Gallarate Milano sul progetto del quadruplicamento della ferrovia Rho-Parabiago e la realizzazione del Raccordo a Y. All’indomani della ripresa dell’iter con la pubblicazione da parte di Rfi dell’Avviso di avvio del procedimento di esproprio dei terreni, il deposito e la pubblicazione del progetto definitivo, il Comitato ribadisce la posizione favorevole al progetto di potenziamento della ferrovia Rho-Gallarate.

«Dopo oltre 15 anni di attesa, riteniamo sempre più fondamentale questo progetto, al di là delle attuali problematiche sanitarie – dicono dal Comitato – È inutile ricordare che da troppi anni l’asse del Sempione merita collegamenti degni di tale nome con la città di Milano e quest’opera è fondamentale per raggiungere tale obbiettivo che permetterà di istituire una nuova linea suburbana Parabiago-Rogoredo, permettendo di aumentare la capacità di posti a sedere nella tratta fino a 2mila unità ogni ora per senso di marcia. Un’opera che ha visto unite tutte le compagini politiche nazionali".

Il Comitato – che rappresenta migliaia di pendolari e che quotidianamente denuncia situazioni di sovraffollamento, ritardi, soppressioni e tagli – vede nel progetto la soluzione a disagi e disservizi. "Viviamo in una regione tra le più inquinate d’Europa, si tratta di un’opera ormai imprescindibile. Ci spiace però vedere che, dopo il pronunciamento del Consiglio superiore dei lavori pubblici del 29 novembre 2019, per l’interesse di pochi privati, ci sia ancora chi si mette di traverso".

L’opera da 417 milioni ancora oggi fa discutere favorevoli e contrari. Tra chi approva il progetto, oltre al Comitato pendolari, c’è anche il Comune di Pregnana. Sul fronte del no restano Vanzago e il Comitato Rho-Parabiago, che in questi anni è riuscito a bloccare l’opera a suon di carte bollate. "Il problema di fondo – affermano i portavoce del Comitato Rho-Parabiago – è che Rfi insiste nel voler infilare il nuovo binario sulla massicciata di una tratta che attraversa una zona fortemente urbanizzata. Non c’è lo spazio fisico per realizzare un progetto del genere, se avessero avviato la Valutazione di impatto ambientale se ne sarebbero accorti subito".
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 17183
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano NoLo - M1, 1, 55, 56, 62, NM1

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby luca » Fri 05 February 2021; 9:05

Quanti condoni edilizi avrà fatto Vanzago nella storia?
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby serie1928 » Fri 05 February 2021; 15:10

luca wrote:Quanti condoni edilizi avrà fatto Vanzago nella storia?

Per quanto ne so, FS ha sempre difeso i suoi confini di proprietà impedendo ogni regolarizzazione di eventuali abusi sui suoi terreni e fasce di rispetto
Di conseguenza abusi su pertinenze ferroviarie non dovrebbero essercene di condonati.
Per il resto si espropria, coprendo gli espropriati d'oro visto che la perdita va ben oltre il valore commerciale. Lo strumento esiste apposta per evitare che chi sta a destra e chi a sinistra sia d'accordo, mentre quello in mezzo impedisce tutto a tutti.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby trambvs » Fri 05 February 2021; 18:50

comunque gli abusi edilizi, salvo usucapione o avanzamento di altri diritti, non sono consentiti su proprietà altrui
trambvs
 
Posts: 16405
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Lucio Chiappetti » Fri 05 February 2021; 20:11

Mi sono sempre domandato (soprattutto per la Milano-Treviglio-Brescia che a volte percorrevo), se esistessero delle fasce di rispetto attorno alle linee ferroviarie, vuoi per proprieta' della ferrovia, vuoi per buonsenso dei comuni. E se ci fossero state o rispettate, quanti raddoppi si sarebbero potuti fare in sede.
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5460
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Astra » Fri 12 February 2021; 13:06

serie1928 wrote:
luca wrote:Quanti condoni edilizi avrà fatto Vanzago nella storia?

Per quanto ne so, FS ha sempre difeso i suoi confini di proprietà impedendo ogni regolarizzazione di eventuali abusi sui suoi terreni e fasce di rispetto
Di conseguenza abusi su pertinenze ferroviarie non dovrebbero essercene di condonati.
Per il resto si espropria, coprendo gli espropriati d'oro visto che la perdita va ben oltre il valore commerciale. Lo strumento esiste apposta per evitare che chi sta a destra e chi a sinistra sia d'accordo, mentre quello in mezzo impedisce tutto a tutti.



"Per il resto si espropria, coprendo gli espropriati d'oro visto che la perdita va ben oltre il valore commerciale."

Sei sicuro di quello che scrivi? E su che basi?
S5 User
Astra
 
Posts: 367
Joined: Sat 02 February 2013; 23:49
Location: Vanzago (MI)

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby serie1928 » Fri 12 February 2021; 20:47

Astra wrote:"Per il resto si espropria, coprendo gli espropriati d'oro visto che la perdita va ben oltre il valore commerciale."

Sei sicuro di quello che scrivi? E su che basi?

E' solo un auspicio: il sacrificio del singolo per il bene comune vale molto di più dell'indennizzo per i beni materiali persi. La collettività non deve avere il "braccino corto". Ovviamente non deve dare adito a speculazioni.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby luca » Sat 13 February 2021; 10:18

Ma ieri pensavo, la S5 è proprio previsto che venga fermata a Gallarate?
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Astro » Sat 13 February 2021; 13:30

Mah, se facesse Gallarate-Malpensa-Gallarate o Gallarate-Malpensa-Saronno attestato nello scalo, sarebbe molto meglio per tutti. Attribuisci le 4 fermate tra Gallarate e Varese ai Porto Ceresio, togliendo loro tutte le fermate aggiuntive in punta a Parabiago & co., migliorandone anche l’equilibrio economico a scapito di una leggera riduzione della velocità commerciale in morbida.
Astro
 
Posts: 3919
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby luca » Mon 15 February 2021; 14:22

Sarebbe molto bello capire la fattibilità economica\oraristica di una soluzione di questo genere:
RE5
Garibaldi xx:35
Rho Fiera xx:44
Busto Arsizio xx:58
Gallarate xx:03
tutte
Poi invariato (percorso e orario) da Varese. O eventualmente salto di Induno per "recuperare" la traccia attuale (Porto Ceresio arr xx:15, pt xx:46)

Legnano assegnata agli Arona (eventualmente anche alla RE4)

Considerazioni:
Posto che la traccia attuale dei RE5 era studiata sui TAF, quello che succede sistematicamente è che si parte da Rho Fiera in orario e si arriva a Legnano in anticipo. Oppure, si parte da Garibaldi in ritardo e si arriva a Legnano in orario. Non frequento abbastanza la linea per sapere quale delle due situazioni sia più frequente, probabilmente la seconda.
Giusto la settimana scorsa, ne ho preso uno. Partito con molta calma da Garibaldi alle 14:37, a Legnano avevamo un paio di minuti di ritardo, a Gallarate eravamo in orario.

Tardare la partenza da Garibaldi, potrebbe consentire di risparmiare un materiale ed occupare un binario in meno (attuale: arrivi a xx:28 delle ore dispari, riparti a xx:32 delle ore pari e vice versa. Cioè si ribatte in 64'. Nel mio scenario, si farebbe 25-35, con ribattuta in 10', ammesso che sia possibile a livello di turni del personale)

Ora, la cosa da capire, sarebbe se è possibile arrivare a Varese in 52' come oggi, tutt'al più in due\tre minuti in più. C'è da dire, che Milano-Varese in 52' ha un grande valore. Personalmente, mi chiedo spesso se abbia più senso sacrificare la velocità dei RE, per dare un servizio veloce ma frequente la metà, alle fermate intermedie, o un servizio frequente ma lento, come attuale.
Oppure, un'altra possibilità, potrebbe essere tentare di velocizzare un po', ed estendere a tutto il giorno i RE via Saronno, nel momento in cui si sacrifica la rapidità della RE5
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Lucio Chiappetti » Mon 15 February 2021; 15:18

Dipende anche da dove uno parte e dove va.
Negli anni scorsi mi capitava a volte di dover andare a Varese o Porto Ceresio. Nel primo caso quasi sempre a Casbeno, per cui era praticamente obbligato prendere le Nord. Nel secondo a Varese-stato perche' allora per P.C. c'era il bus sostitutivo che partiva li' davanti. Venendo da M1 north of Loreto, le scelte erano quindi o andare a Cadorna, o a Pta Venezia per S5. Andare a P.Garibaldi o Bovisa con ulteriore rottura di carico non avrebbe comportato un reale vantaggio di tempo e avrebbe avuto un rischio di mancata coincidenza.

Al ritorno poteva capitare di trovarsi in centro a Varese per cui preferivo tornare con "lo stato" prendendo il primo treno che partiva (la partenza anticipata compensava l'eventuale rottura di carico tanto poi il metro c'e' sempre). Di ritorni da P.C. credo di non averne quasi mai fatti (di solito tornavo da Porlezza ...). Mi e' capitato abbastanza di recente di venire da Mendrisio-Arcisate su un MXP e cambiare al volo a Gallarate. O Rho, una volta ho cambiato li' ma non ricordo perche' il treno terminasse li'.
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5460
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Quadruplicamento Rho-Parabiago

Postby Astro » Mon 15 February 2021; 23:10

Se trasformassi Porto Ceresio in nodo 00, con arrivo a 50 e partenza a 10, non se ne lamenterebbe nessuno.
Non c'è motivo di saltare Induno e basta: risparmi un minuto di traccia per forzare il cambio a dell'utenza che per quanto risibile perderesti sicuramente.
La traccia è un po' quella che è anche per i vari vincoli dovuti ai soli due binari, probabilmente con 4 riusciresti a partire anche a 50 da Garibaldi ed essere lo stesso a Varese a 35 con le fermate intermedie tra Gallarate e Varese.
Astro
 
Posts: 3919
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

PreviousNext

Return to Treni regionali e suburbani

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 20 guests