Trenitalia 2020

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trenitalia 2020

Postby S-Bahn » Fri 05 June 2020; 13:34

Non facciamo i pignoli sui termini. Chiaro che se creo una linea tra due punti del Sahara posso mettere tutti i treni che voglio ma sempre vuoti saranno...
Nella situazione reale la densistà di popolazione in Italia e la domanda di mobilità presente fanno dire che se i treni sono vuoti (dove lo sono) forse si sta sbagliando qualcosa.

Tre esempi.
Ferrovia del val Pusteria. Chiusa da FS in quanto ramo secco senza traffico. Riaperta dalla Provincia di Bolzano che ha dovuto più volte mettere mano al potenziamento per "eccesso di traffico".
SFR Lombardo. Raddoppio dell'utenza in una dozzina di anni (prima dei danni della cura Piuri-Spadi)
AV Milano-Roma. E' sotto gli occhi di tutti, parentesi Covid a parte, la quasi saturazione della linea che ha aperto un mercato che non c'era.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52597
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenitalia 2020

Postby luca » Fri 05 June 2020; 15:51

Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Trenitalia 2020

Postby serie1928 » Fri 05 June 2020; 16:36

S-Bahn:
Val Pusteria: classico esempio di domanda latente e mal analizzata.
SFR: la domanda era tutt'altro che latente e solo l'incapacità programmatoria di FS e stato, prima della reginalizzazione non lo hanno attuato un paio di decadi prima. E come ho già più volte suggerito, siamo ben lontani dallo sfruttamento massivo che solo la scelta operativa in atto impedisce.
AV: anche qui, vista l'espeienza francese e tedesca, e la specificità della RM-MI, la domanda c'era ed era ben presente.

Il successo di questi esempi non è la creazione dell'offerta, ma l'esistenza della domanda. Domanda che va analizzata seriamente prima di istituire ogni tipo di servizio.
Ma se vuoi creare la domanda proponendo una offerta devi avere risorse da investire, risorse che non ci sono.

E sì, facciamo i pignoli sui termini, visto che i termini usati a sproposito ce ne sono fin troppi!
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenitalia 2020

Postby fran_ba » Fri 05 June 2020; 18:08

serie1928 wrote:Nessuno impedisce a Puglia e Calabria di organizzare un servizio RegioExpress a cadenza oraria, ma hanno i soldi per farlo? Evidentemente no.

Sono sostanzialmente d'accordo con il tuo ragionamento. Alla base di tutto c'è sempre un discorso economico che non va trascurato e sicuramente si saranno fatti un paio di conti in merito.
Tuttavia il discorso di organizzare i RegioExpress (magari non così frequenti), o più semplicemente raddoppiare gli intercity presenti adesso, pur essendo molto Fanta, non mi dispiace affatto. Peccato che le risorse economiche siano inesistenti.
User avatar
fran_ba
 
Posts: 122
Joined: Mon 18 January 2010; 12:07
Location: Milano - P.le Istria

Re: Trenitalia 2020

Postby luca » Mon 08 June 2020; 13:11

"non ci sono risorse"-> non c'è volontà politica
Se c'è la volontà politica le soluzioni si trovano
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Trenitalia 2020

Postby serie1928 » Mon 08 June 2020; 15:37

luca wrote:"non ci sono risorse"-> non c'è volontà politica
Se c'è la volontà politica le soluzioni si trovano

Non è così semplice, è pur sempre un problema di priorità, e siccome le regioni meridionali non hanno risorse opulenti, soddisfatti i bisogni primari per il resto non c'è molto, e sicuramente non per portare in giro metri cubi aria.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenitalia 2020

Postby luca » Mon 08 June 2020; 17:04

Non penso che paesi relativamente "poveri" (rispetto agli standard occidentali Europei) come Polonia e Repubblica Ceca dispongano di risorse tali da poter sovvenzionare i sostanzioni SFR che si ritrovano, quantomeno intorno alle grandi città per quanto riguarda la Polonia. Qualcuno sa come funziona? Io so che girano tanti treni, e di tanti operatori diversi (tanti operatori soprattutto in Polonia)
Invece, so che ci sono regioni del sud che sovvenzionano fino a 13€\Km il loro SFR, che porta si metri cubi d'aria. Da noi, i RE sovvenzionati meno di 8€ (comunque non poco) portano (portavano?) gente a tutte le ore di tutti i giorni, non vedo perchè in una regione certamente meno popolosa, ma anche più turistica come la Puglia non possa essere lo stesso. D'altronde, non è che da noi i RE ci siano sempre stati, prima o poi si è dovuto far lo sforzo di inserirli
Poi quello che dici, riguardo le risorse pubbliche, mi trova completamente d'accordo. E' per questo che io sono per un TPL più destatalizzato possibile
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Trenitalia 2020

Postby GLM » Mon 08 June 2020; 17:11

il Gruppo Visegrad (di cui Polonia e Repubblica Ceca fan parte) ha grandi sovvenzioni dall'Unione Europea.
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 17183
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano NoLo - M1, 1, 55, 56, 62, NM1

Re: Trenitalia 2020

Postby serie1928 » Mon 08 June 2020; 18:41

luca, la questione é di un RE che colleghi le due regioni lungo la linea ionica, non RE intraregionali.
Su come finanziano gli altri paesi il proprio servizio ferroviario si possono fare molte ipotesi, ma sulla ricchezza dei paesi citati rispetto al nostro meridione in oggetto penso non ci sia confronto, purtroppo. Se poi consideriamo che tipicamente i servizi sono dedicati alle capitali, forse la cosa si spiega anche senza le sovvenzioni europee.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenitalia 2020

Postby luca » Mon 08 June 2020; 20:53

La Polonia più ricca della Puglia?
In Repubblica Ceca mi risulta che il SFR sia ben strutturato e decisamente frequente anche sulle secondarie, con frequente intendo ogni 60'.
Aspetta, non stavamo parlando della Puglia?
E comunque, per mettere ordine, non ci vogliono soldi. Ci vuole la volontà di farlo. La linea costiera pugliese ha già un treno ogni 60' all'incirca, ma sono tutti diversi. Già dare una sistemata sarebbe un buon inizio. Sistemata che fra l'altro era stata annunciata in pompa magna qualche tempo fa, me lo ricordo benissimo, coi soliti titoli Bari come Milano e la Germania...
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Trenitalia 2020

Postby S-Bahn » Mon 08 June 2020; 23:43

Sarebbe un bell'aiuto anche per il turismo. L'anno scorso ho trovato una Puglia e segnatamente un Salento, molto vivaci.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52597
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenitalia 2020

Postby serie1928 » Tue 09 June 2020; 13:51

luca wrote:La Polonia più ricca della Puglia?

PIL pro capite Polonia: 33000 $ a parità di potere di acquisto. 14500 $ nominale.
PIL pro capite Puglia: 18500 €, persino inferiore alla media delle regioni meridionali. Basilicata e Calabria non fanno meglio. Il rapporto GDP:GDP PPP per l'Italia è 1:1 ca..
In Repubblica Ceca mi risulta che il SFR sia ben strutturato e decisamente frequente anche sulle secondarie, con frequente intendo ogni 60'.

La Rep.Ceca è decisamente più ricca della Polonia, e di molto rispetto alla Puglia, in termini nominali e ancor più in termini di potere di acquisto.
Aspetta, non stavamo parlando della Puglia?

Io sono intervenuto sul un punto specifico proposto da fran_ba (collegamento Puglia-Calabria). Internamente alle singole regioni ovviamente le cose sono diverse, perché sono questi i bisogni che ritengono, anche giustamente, di privilegiare con servizi sicuramente migliori. Ma questo è un aspetto più generale a cui io non facevo riferimento. Il mio intervento era specifico.
E comunque, per mettere ordine, non ci vogliono soldi. Ci vuole la volontà di farlo. La linea costiera pugliese ha già un treno ogni 60' all'incirca, ma sono tutti diversi. Già dare una sistemata sarebbe un buon inizio. Sistemata che fra l'altro era stata annunciata in pompa magna qualche tempo fa, me lo ricordo benissimo, coi soliti titoli Bari come Milano e la Germania...
Su questo non ci piove: fare le cose con raziocinio e ordine non costa molto di più di farle "ad cazzum" (un po' costa, perché l'ordine non è neccessariamente l'optimum sotto ogni aspetto, molti ma non tutti).
Quello che non capisco è come la Puglia non sia riuscita, assieme alla Basilicata, per mezzo di FAL, a proporre un servizio veloce, regolare e frequente tra Bari e Matera nel il periodo in cui Matera era capitale culturale europea.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 11227
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenitalia 2020

Postby fra74 » Tue 09 June 2020; 14:22

S-Bahn wrote:Sarebbe un bell'aiuto anche per il turismo. L'anno scorso ho trovato una Puglia e segnatamente un Salento, molto vivaci.


Però qui casca l'asino se parliamo dell'Adriatica. A sud di Monopoli, con la sola eccezione di Brindisi la linea non è né carne né pesce. Non serve bene la costa ma serve abbastanza male anche comuni di discrete dimensioni. Città tra i 15 e i 30.000 abitanti come Ostuni, Carovigno, San Vito dei Normanni hanno tutte la stazione ad oltre 2 km dall'abitato. Lo stesso dicasi per Fasano che è ancora più grande e che qui qualcuno conosce bene. Quindi se al potenziamento della ferrovia non segue anche un potenziamento anche di bus e altri mezzi siamo punto e a capo
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25241
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Trenitalia 2020

Postby luca » Tue 09 June 2020; 17:23

Ho percorso il tratto Bari-Lecce la scorsa estate, e mi sono veramente impressionato come vi sia un pezzo di strada di 17 minuti, in cui i treni corrono di brutto, e dai finestrini non si vede nulla di abitato per km e km. Forse è un tratto compreso fra Cisternino e un'altra, può essere? In questo caso , comunque, da uno svantaggio, cioè avere la linea che corre in mezzo al nulla, si può trarne paradossalmente un vantaggio se non si hanno risorse sufficienti. Praticamente i RE li hai già fatti, pur fermando in tutte le stazioni. Un ipotetico RE Lecce-Bari(-Foggia?) Potrebbe in realtà fungere da servizio locale fra Fasano e Brindisi (o addirittura fino a Lecce) rendendo quindi inutile un R, si passerebbe direttamente a una S Molfetta-Fadano (mi pare l'avessero pensata così) a un RE Bari->Fasano-tutte-Lecce che sarebbe comunque molto veloce

Serie: sinceramente ignoravo che il nostro sud fosse messo peggio dei paesi dell'Est...
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9334
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Bolzano

Re: Trenitalia 2020

Postby jumbo » Tue 09 June 2020; 17:26

luca wrote:Serie: sinceramente ignoravo che il nostro sud fosse messo peggio dei paesi dell'Est...

"peggio" non è la parola giusta.
Se vai a Praga ti sembra di essere in una città tedesca.
Semplicemente, hanno saputo trarre massimo vantaggio dall'integrazione europea, cosa che al "nostro sud" non sono stati capaci di fare in 160 anni di "integrazione italiana".
jumbo
 
Posts: 9624
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

PreviousNext

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 2 guests