App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby luca » Sun 22 January 2023; 15:24

Buona domenica, forum!
Stavo guardando un video, sta mattina, sul progetto TEN-T
Come sapete, i problemi veramente grossi del trasporto internazionale su ferro all'interno della UE sono la mancanza di una rete LP frequente e integrata, e la mancanza di una piattaforma unica di bigliettazione.

Nei commenti al video, alcuni utenti suggerivano l'uso di piattaforme di bigliettazione private quali Omio e Trainline.
Ho sempre avuto un forte rigetto verso questo genere di applicazioni, ma sentendo ora molto forte l'esigenza di acquistare "in pace" dei biglietti internazionali, ho deciso di fare un giro su queste piattaforme, giusto per guardare:

Proviamo con Trainline, la meno peggio:
All'inizio in realtà ho avuto una buona impressione: una volta scelto il viaggio, Milano-Mainz, ho potuto inserire le mie carte per tutti e tre i paesi: Cartafreccia, SwissPass e BahnCard.
La ricerca ignora completamente le soluzioni RE80+IC21/IC2 con cambio a Lugano. Forse gli algoritmi di queste app, al pari dei ferrovieri nostrani, non considerano soluzioni con tempi di cambio normali perfettamente in nodo?
Dunque alla fine, mi venivano proposte solo soluzioni con cambio a Zurigo da EC a ICE. Non troppo male. Alla fine, credo che la quasi totalità degli utenti di viaggi molto lunghi sia interessata a fare meno cambi e usare solo la LP, anche se sarebbe giusto mostrare tutte le soluzioni (e se avessi cercato Milano-Zurigo, però, avrebbe ignorato la metà delle soluzioni di viaggio trascurando il cambio a Lugano? Non lo voglio sapere)
Il prezzo: verosimile e trasparente, ma non corretto.
Apprezzo la trasparenza: mostrava che avrei pagato un biglietto Milano-Zurigo acquistato da canali TI e un Zurigo-Mainz acquisto da canali DB. Questo non corrisponde al miglior prezzo, perché Trenitalia ignora bellamente lo SwissPass, quindi avrei pagato la tratta Chiasso-Zurigo a prezzo pieno. DB consente un biglietto unico contando BahnCard e SwissPass, quindi suppongo che nella tratta da Zurigo in su, avrei pagato il prezzo giusto (ma non ci giurerei). Questa roba non sostituisce una bigliettazione unica, avrei acquistato ugualmente due biglietti separati e disintegrati, di cui uno pesantemente overpriced.
La cosa ben più grave, secondo me, è la mancanza di soluzioni con cambio. Sicuramente queste app non vedono i biglietti transfrontalieri, ne la possibilità di acquistare due biglietti separati, esattamente come i canali TI.

Passiamo ad Omio.
Anche qui, ho potuto inserire tutte le mie carte.
Una volta cercato il mio viaggio, mi sono apparse soluzioni di aerei.
Pensavo di aver sbagliato, e ho cliccato sul simbolino del treno.
A quel punto, mi credevo incapace di usare un sito internet, dato che mi era uscita UNA soluzione di viaggio, quella con l'EC delle 11:20 per Francoforte, Poi un cambio a Karlsruhe e uno a Mannheim (dove fra l'altro ferma anche l'EC da Milano).
Credevo di non stare riuscendo a "scrollare" verso il basso. Forse avevo sbagliato ad inserire la fascia oraria?
Smanettando, ho scoperto che non stavo visualizzando soluzioni per le 11, ma per tutto il giorno. Il prezzo poi era "un tanto al chilo". Un prezzo spropositato, e senza nessun tipo di indicazione trasparente su come quel prezzo sia stato calcolato.

Ed è qui che ritorno sulle mie convinzioni. Queste app, danneggiano gravemente l'immagine del trasporto pubblico.
Laddove c'è come minimo una soluzione ogni 120', ne viene visualizzata solo UNA in tutta la giornata, senza uno specifico e sensato criterio. Prezzi arbitrari e gonfiati. Soluzioni di viaggio distorte basate sul prezzo.
Che la UE si svegli, e si bandiscano (o arruolino) queste porcherie.
https://lucaspublictransport.altervista.org/

Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9544
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Wiesbaden, Hessen

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby Lucio Chiappetti » Sun 22 January 2023; 19:22

luca wrote:Buona domenica, forum!
(0) i problemi veramente grossi del trasporto internazionale su ferro all'interno della UE sono la mancanza di una rete LP frequente e integrata, e la mancanza di una piattaforma unica di bigliettazione.

(1)... l'uso di piattaforme di bigliettazione private
(2)... le mie carte per tutti e tre i paesi: Cartafreccia, SwissPass e BahnCard.
(3).... un biglietto Milano-Zurigo acquistato da canali TI e un Zurigo-Mainz acquisto da canali DB.
(4).... La cosa ben più grave, secondo me, è la mancanza di soluzioni con cambio. Sicuramente queste app non vedono i biglietti transfrontalieri


Beh, a cominciare dal punto (0),. sono in vena di una tirata del tipo "Si Stava Meglio Quando Si Stava Peggio" (SSMQSSP). Almeno nella prima meta' degli anni '80, non so in che stato giuridico fosse la UE (quando hanno cominciato a mettere "Unione Europea" sui passaportI ? adesso in Germania devi ancora fare l'Anmeldung e l'Aufenthalterlaubnis ?) almeno per la tariffazione esisteva un accordo tra le ferrovie nazionali (tipo la IATA per le compagnie aeree - confesso che non ho mai volato low cost) per cui qualsiasi biglietteria o agenzia viaggi emetteva biglietti internazionali, validi due mesi. Ed almeno su certe tratte esistevano collegamenti diretti (ho fatto Milano-Amsterdam in WL, e poi in due anni e mezzo Darmstadt-Milano-Darmstadt quasi sempre in WL T3, usando due 9x10; di giorno, anzi a ore antelucane, forse solo un paio di volte che avevo il turno di notte col perigeo, magari con cambio a Mannheim in 5 min allo stesso marciapiede). SSMQSSP

La UE che e' venuta poi non e' stata quello che mi aspettavo, che avrebbe fatto le Ferrovie Europee, purtroppo e' stata quella delle privatizzazioni e liberalizzazioni (sto leggendo Simon Reid-Henry, Empire of Democracy, che mi hanno regalato).

(1) mai usato app (per la mia contrarieta' agli smartphone), ma cio' che spesso mi da' fastidio anche dei siti web e' che fanno coaching dell'utente, offrendo una scelta di soluzioni confezionate, quando guardando l'orario se ne trovano altre. Una volta (per la tariffazione, per gli orari mi sono sempre arrangiato) c'erano le agenzie, ma le commissioni non erano a carico dell'utente SSMQSSP (sospetto che ora sia per una malintesa trasparenza imposta dalla UE liberista) . E sapevano fare i biglietti, anche prima del computer. Ricordo (anni '90) la volta che alla biglietteria internazionale della Centrale volevo un Milano-Ulm via Tuttlingen, e un Ulm-Milano via S.Margrethen-Chur-Tirano ... "non e' nel computer e se non e' nel computer non si puo' fare" ... arrivederci, giro l'angolo e vado alla CIT, e il commesso tira fuori due libretti ad anelli, li apre su due pagine et voila' mi fa l'Ulm-Milano, valido pure via Memmingen e Davos)

(2) mai usato carte (ho la Cartafreccia ma non sono mai riuscito a raccogliere punti, e adesso non prende nemmeno gli IR, almeno col Millemiglia ci ero riuscito, e poi la Cartafreccia non da sconti a differenza di quelle DE e CH), Pero' ho usato i 9x10, ma quelli li timbrava il conduttore.

(3) fare tutto sul sito SBB (con quello mi sono trovato bene per un Milsno-Sion-Ovronnaz incluso il bus)? O andare alla biglietteria fisica DB di Napo Torriani? Una volta poi si viaggiava via Gottardo-Basilea ... senza o max 1 cambio, ci e' riuscita perfino mia madre da sola un paio di volte)

(4)sui transfrontalieri nemmeno certi siti lo fanno , ho una amica che spesso deve fare Ulm-Varese, e ha la Bahncard, quindi usa il sito DB, e ha sempre difficolta' per il tratto via Arcisate; per le soluzioni con cambio uno si arrangia consultando gli orari, meglio se quelli PDF. Una volta SSMQSSP si trovavano anche quelli cartacei, io ritiravo il Fernfahrplan e lo Schlafwagenfahrplan in stazione, o gli orarietti tascabili in Svizzera.

Give us back our EU (detto da uno che ha votato Spinelli alle prime elezione europee)
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5647
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby luca » Sun 22 January 2023; 20:04

La biglietteria DB in Napo Torriani é una salvezza.
Al momento in Germania c'è ancora da Anmeldarsi, il codice fiscale mi è arrivato per posta a Milano tre giorni dopo che ho iniziato a lavorare in Germania (Sono Pazzi Questi Tedeschi)

Purtroppo le soluzioni di viaggio sono un autentico spezzatino. Al momento, sto viaggiando con sei cambi (complici lavori fra Olten e Basilea). Ma procede tutto liscio ,dato che quattro dei sei cambi sono in Svizzera (confesso un po' di pena nel cuore per il cambio a Mannheim di cui sopra)

I treni diretti molto fighi stanno fortunatamente ritornando. Ovviamente, non in Italia. Fortuna che Zurigo è vicina.

Da canali DB si trovano delle offerte veramente interessanti. Sto vedendo dei Chiasso-Mainz a 29,90€ per chi non ha problemi con orari antelucani (che a me personalmente vengono anche comodi, il mondo è di chi si alza presto) e soluzioni con tanti cambi. È facile allora, Milano-Chiasso con biglietto regionale ,e poi proseguimento con biglietto DB.
La tratta via Domo è letteralmente un mistero. La tratta Brig-Domodossola non si sa a chi competa. La prima volta ho fatto biglietto Milano-Basel da canali TI, e poi Basel-Mainz da DB. Ho pure guadagnato 50 punti Cartafreccia (segno che calcola qualcosa in più di un semplice Milano-Domodossola). L'ho fatto, comunque, perché c'era una buona tariffa disponibile. Altrimenti, non credo mi convenga attraversare la Svizzera senza usare un biglietto scontato col metà prezzo
Comunque, la Cartafreccia da effettivamente diritto a degli sconti con le tariffe young (che sarebbe giovani, per dio) e senior. Funziona con le stesse regole della economy, ed è una gran cosa

In ogni caso, purtroppo il paragone con l'aereo è impietoso. A comperare il biglietto, ci vuole un attimo. Col treno, se non sei "sgamato", rischi di pagare una cifra esorbitante
https://lucaspublictransport.altervista.org/

Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9544
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Wiesbaden, Hessen

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby Astro » Sun 22 January 2023; 20:29

Briga-Domo è FFS, poi siccome gli EC sono in collaborazione con TI....
Astro
 
Posts: 3961
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby luca » Sun 22 January 2023; 20:44

Astro wrote:Briga-Domo è FFS

Non così in fretta
DB la considera tratta italiana....
https://lucaspublictransport.altervista.org/

Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 9544
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)/Wiesbaden, Hessen

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby Astro » Sun 22 January 2023; 22:10

Quello dovrebbe valere sono per i regionali fino ad Iselle. Il resto è disciplinato dal trattato internazionale che definisce la competenza di FFS a nord di Domo.
Astro
 
Posts: 3961
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: App di bigliettazione e integrazione ferroviaria in UE

Postby Viersieben » Mon 23 January 2023; 16:14

Dal punto di vista tariffario è FS fino a Iselle transito (le FS partecipano al servizio diretto svizzero per la tratta Domo - Iselle transito, cf. ad es. il campo di applicazione: https://www.allianceswisspass.ch/it/Tar ... Panoramica).
User avatar
Viersieben
 
Posts: 4143
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39


Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests