Trasporto aereo

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trasporto aereo

Postby Trullo » Tue 11 February 2020; 16:19

Air Italy può fallire, Alitalia no
Anche la solidarietà non è uguale per tutti
"Il comunismo ha sbagliato, ma non era sbagliato.“ (Rossana Rossanda)
User avatar
Trullo
 
Posts: 26654
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trasporto aereo

Postby jumbo » Tue 11 February 2020; 17:58

A me questa sembra una modalità molto più semplice, pulita e leale di chiudere una azienda.
Liquidazione in bonis, senza lasciare debiti a fornitori, senza chiedere soldi allo Stato per mantenere in piedi un'azienda. Qatar avrebbe investito ancora, ma Alisarda no e per i vincoli europei uno non può investire se non lo fa anche l'altro.
Gli ammortizzatori sociali devono sostenere chi rimane senza lavoro, non aziende che non vanno avanti.

Poi, voglio vedere se la politica, soprattutto quella sarda, non inizierà a strabordare dal suo ruolo finendo per entrare anche in questa vicenda.
jumbo
 
Posts: 9187
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Trasporto aereo

Postby Trullo » Tue 11 February 2020; 19:16

Certo che è incredibile che un paese molto votato all'imprenditorialità, che ha prodotto e produce eccellenze nella meccanica (specie nei mezzi di trasporto), nell'alimentare, nell'abbigliamento e in altri settori con marchi noti e apprezzati nel mondo (Henry Ford si toglieva il cappello quando passava un'Alfa Romeo, mica quando passava una Mercedes) e che per la sua natura fisica è molto adatto all'uso dell'aereo (isole popolose e ottime mete turistiche, un paese lungo e stretto con la ferrovia che è competitiva sostanzialmente solo da Napoli in su anche per ragioni infrastrutturali) abbia visto falire tutte le sue esperienze imprenditoriali in questo settore, lasciando campo libero ad aziende come Ryanair ed Easyjet
"Il comunismo ha sbagliato, ma non era sbagliato.“ (Rossana Rossanda)
User avatar
Trullo
 
Posts: 26654
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trasporto aereo

Postby serie1928 » Tue 11 February 2020; 19:19

"Economie di scala", purtroppo.
Ma la domanda è: perché Ryanair e Easyjet non sono nate in Italia? La risposta mi pare ovvia...
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10988
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Tue 11 February 2020; 20:31

Trullo wrote:Air Italy può fallire, Alitalia no
Anche la solidarietà non è uguale per tutti

Il problema è che per Air Italy non ci sono neanche gli aerei da far volare.
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1506
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Wed 12 February 2020; 3:00

Hallenius wrote:
Trullo wrote:Air Italy può fallire, Alitalia no
Anche la solidarietà non è uguale per tutti

Il problema è che per Air Italy non ci sono neanche gli aerei da far volare.


Il problema effettivamente imprevisto del guaio del 737 MAX ha di fatto contribuito alla situazione attuale ma non è l'unico. Ne osserviamo altri di più incidenti:

Ancora dopo 22 anni non la si vuole capire che la presenza di Linate non permette la facile creazione di un hub, l'hanno detto i Francesi, gli Olandesi, gli Arabi, implicitamente AZ stessa, per ultimo i Tedeschi pochi mesi fa che l'hanno proprio dichiarato apertamente affermando addirittura potenzialità di mercato dell'area di Milano superiori a quelle dell'area Francoforte (peccando ad essere buoni di ottimismo..).
Ancora dopo 70 anni si mantiene una compagnia strafallita e che se non ricevesse continuamente soldi sotto varie forme dallo Stato non esisterebbe più da 40 anni, alla stessa compagnia piace operare da Linate per feederare fco e per fare questo ha avuto appoggi di qualsiasi governo con decreti legge ottenuti in 15 giorni.
Non ho sentito in questi anni in cui ha operato Air Italy, mezza parola spesa da parte di qualunque ente competente in favore di un investimento estero abbastanza evidente nel nostro Paese, anzi leggendo i vari forum si dava fastidio al campione nazionale di sovvenzioni e perdite (fatto confermato da un professore universitario che ha dichiarato che bisogna modificare tutto il resto per fare vivere AZ, in pratica elimini le low cost dall'Italia svuoti Fiumicino da tutte le compagnie estere, e forse arrivi a un pareggio..). Se al tempo di malpensa hub AZ la colpa di tutto quel caos è stata dovuta al sistema Roma, all' Europa e alle poche teste dure milanesi, oggi con questa nuova possibilità persa le colpe sono identiche con l'aggiunta sarda.
Inaccettabile atteggiamento dei dipendenti (e relativi sindacati) basati ad Olbia, che dopo anni di perdite su perdite, l'effettiva inutilità di quel numero di dipendenti, l'effettiva impossibilità di avere una base ad Olbia, un giudice che ti ordina la reintegrazione di una marea di dipendenti che si rifiutano di volare su di aerei in dry-lease, che rifiutano un trasferimento a malpensa, con sindacati che rifiutano l'operatività di un call center 7/7 (come è normalissimo per una compagnia che opera tratte intercontinentali)
Imprevisto dei 737 MAX e suo protrarsi nel tempo che ha di fatto impedito un' operatività regolare (si è ricorso al noleggio di aerei sui quali i sardi non volevano volare, ottenuti con lungaggini all'italiana tra permessi, dubbi, ecc.)

In una situazione simile mi chiedo chi abbia suggerito agli arabi un investimento simile e perchè non abbiano mollato la presa ancora prima.
A contorno del tutto i sindacati alzano la voce con scioperi e la Ministra dei trasporti dopo avere appena buttato altri 400 milioni senza preoccuparsi dell'esistenza di altri si innervosisce per non avere ricevuto comunicati ufficiali, e chiede alla compagnia di ripensarci.

I dipendenti sardi (che ora staranno a casa assieme a quelli di malpensa e di Roma) pensavano di avere a che fare con gli italiani, con i sindacati e con i governi di buon cuore, di poter tirare una corda dimenticando che il vero controllo dell' Azienda in questo caso non è in Italia.
Oggi il Paese ha fatto un'altra figura internazionale di basso livello. Bene sarebbe che il Governo tranquillizzasse gli arabi per altri investimenti presenti in Italia, prima di vedere accadere situazioni simili.

Giusto per..pare che due A330 stiano già rientrando a Doha, l' Aereo comprato dal Governo ai tempi de soci Arabi in AZ è parcheggiato a fco da anni! piccole differenze di gestione aziendale.
Last edited by MMMM on Wed 12 February 2020; 3:22, edited 1 time in total.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Wed 12 February 2020; 3:07

S-Bahn wrote:Non che non si sapesse che Alitalia strapaga il nolo degli aerei (e qualcuno, non negli ultimissimi anni, avrà bene delle resposabilità in questo) ma qui viene quantificato
https://www.corriere.it/economia/aziend ... 831c.shtml


Non so quantificare quanto dovrebbe pagare un' Azienda che opera in condizioni di assoluta inaffidabilità, che si trascina avanti da sempre con l'unica certezza di avere perdite ogni anno, con commissari che possono arrivare e in due secondi sciogliere contratti di leasing senza andare a toccare i veri problemi dell' Azienda, ma di certo non come gli altri.
Parlando in senso generico, la storiella in Italia possiamo/possono raccontarcela finchè vogliamo (e finchè reggerà il debito pubblico) ma dall'estero e all'estero le cose sono viste in modo diverso e più realistico
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Wed 12 February 2020; 14:21

MMMM wrote:Il problema effettivamente imprevisto del guaio del 737 MAX ha di fatto contribuito alla situazione attuale ma non è l'unico. Ne osserviamo altri di più incidenti:

Io ho risposto all'affermazione di Trullo e non a proposito delle cause strutturali che hanno comportato la chiusura di Air Italy.

Non si tratta di dipendenti di serie A o di serie B.
Un'amministrazione straordinaria per Air Italy non sarebbe ipotizzabile dato che mancano le basi per metterla in atto essendo presenti in flotta solo un 737-700 e tre 737-800 (Qatar sta riportando a casa i vuoi velivoli LR).
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1506
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Wed 12 February 2020; 15:38

Effettivamente poteva scrivere che il campione nazionale ha sempre i riflettori puntati e ad ogni richiesta viene soddisfatta dal governo di turno, riguardo Air Italy dubito la ministra fino a ieri ne conoscesse l’esistenza se non per sentito dire.
Vedremo come il governo interverrà con ammortizzatori straordinari messi in atto per far fronte a 2000 persone lasciare a casa dalla sera alla mattina, potrebbe anche fare una proposta per una cdp nell’ azionariato o provare con fs, Finmeccanica, autostrade, Atlantia, Rai, o con tutti quelli che hanno provato a mettere in alita lia. Sempre se non si vogliono trattare i dipendenti con serie diverse ben distanti da A e B!!
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Wed 12 February 2020; 15:40

Oppure farli assumere in Alitalia! Tanto esiste ormai solo come costosissimo amortizzatore sociale...
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Thu 13 February 2020; 1:46

S-Bahn wrote:Oppure farli assumere in Alitalia! Tanto esiste ormai solo come costosissimo amortizzatore sociale...


Almeno escono di scena pagando chi devono pagare e senza pesare troppo sulle casse dello stato, con persone inutili per anni mantenute senza un senso. Vedremo soprattutto i dipendenti sardi dove andranno a lavorare, hanno tirato la corda (stile referendum Alitalia del 2017) finchè si è rotta.
Giusto notare cosa può costare all'anno il reintegro di 400 dipendenti 400 dip x 50000 Euro/anno ciascuno = 20 milioni di Euro/anno a vuoto.
Mi ritengo fortunato ad aver lavorato spesso con Aziende di proprietà estera, in modo da poter confrontare i comportamenti all'italiana rispetto alla serietà estera.

Il silenzio sulla scena è già calato. Complimenti anche al comune di Milano e company.
Altra compagnia non messa bene Blu Panorama
Spero di sbagliarmi, ma continuano ad arrivare conferme sull' impossibilità poter avere non solo un hub in Italia ma addirittura un vettore nazionale. Il mercato aereo italiano è in mano ad altri, in modo frastagliato, e sotto tutti gli aspetti nazionale internazionale e intercontinentale. Immaginando la situazione del mercato aereo che si potrebbe avere se non si immettessero tutti quei soldi in Alitalia, essa assume ad ogni step un formato più ridotto. I vettori intercontinentali raggiungono ormai direttamente molte città minori ed altre ne raggiungeranno, e per coronare il tutto si continua ad avere un numero spropositato di aeroporti.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Tue 17 March 2020; 1:23

E la goccia finale, approfittando di uno schifo di situazione i fenomeni oggi sono stati statalizzati a tutti gli effetti. La vergogna dello schifo più assoluto in un Paese ridotto già come era, con un' emergenza sanitaria simile dove nemmeno abbiamo i posto letto per salvare persone che stanno morendo! ricominceremo con i privilegi passati.
Spero i difensori del fatto e chi mi ha accusato di essere duro con loro saranno contenti.
Leggendo i commenti dei vari gruppi di ex dipendenti (i poverini mandati a casa nel 2008 con 10 anni di cassa integrazione) in facebook la mentalità quella è rimasta, gente che ha vissuto nei privilegi e che è sempre stata trattata con i guanti. 600 milioni regalati oggi (e i restanti a venire, visto che nel decreto non c'è nessun vincolo temporale e di soldi), per rendere l'idea un sesto di quello che verrà dato alla Sanità (che ci salva la vita..).
Complimenti anche per come ne stanno approfittando di chi è all'estero con costi di biglietti a dir poco folli (1600 euro londra milano) e si vogliono far passare per strategici e salvatori della patria.
Probabile anche il salvataggio dei dipendenti sardi di Ex meridiana (tanto il debito pubblico non è di nessuno)
Per chiudere in bellezza anche un mini svuota carceri (non sia mai..)
L'Italia funziona così, c'è da rendersene conto e adattarsi!
Spero si arrivi al collasso alla svelta vediamo se questi Signori vanno a pascolare altrove. E chi parla è a casa dal primo dal primo lavoro da un bel po' (con 9 mesi di disoccupazione minima già terminati) e ora visto il disastro virus a casa anche dal secondo lavoro (come altri 35 insieme a me)che avevo trovato per arrangiare con ZERO stipendio da un mese.
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sat 21 March 2020; 2:17

E schifezza aggiuntiva di questi giorni, cercano medici volontari!
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby S-Bahn » Sat 21 March 2020; 11:59

Quet'ultima, a parte che te la potevi risparmiare, cosa c'entra col trasporto aereo?
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51955
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sat 21 March 2020; 16:39

Che mi sembra si tirino fuori soldi a valanga per mantenere inefficienze e si risparmia dove invece qualcosa in più servirebbe. Non dico assumere medici a tempo indeterminato, ma almeno 6 mesi per l’emergenza invece di cercare medici volontari! Non sto vedendo cecare piloti volontari per andare a riprendere italiani in giro per l’ Europa, che si stanno svegliando ora a rientrare. E cerchiamo anche di non giustificare la necessità di una compagnia di bandiera perché ogni 60 anni scoppia una epidemia quindi serve un Salvatore della patria che vada in giro a recuperare persone. Ci sono mezzi militari a disposizione per queste operazioni, e una sfilza di altre compagnie aeree disponibili a farlo (visto che ci sono intere flotte a terra), Neos sta eseguendo la stessa operazione, senza nessun tipo di pubblicità e santificazione, e a prezzi normalissimi, non a prezzi follia che sta chiedendo l’ex compagnia di bandiera!
MMMM
 
Posts: 2175
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

PreviousNext

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 20 guests