Solaris elettrici serie 2000

Autobus ATM

Moderators: Hallenius, teo

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby fra74 » Thu 18 July 2019; 15:34

no, è previsto che i solaris abbiano sistemi per la ricarica al capolinea quindi non li hanno confusi con i Trollino. In ogni caso non penso abbiano il pantografo perché il bando di gara (annullato) di ATM per la costruzione delle prime colonne di ricarica parlava di sistema upside-down, quindi pantografo montato sulla colonna e collettore a bordo bus

Quanto ai filobus non c'è certo bisogno di scendere se l'abbassamento delle aste è previsto sistematicamente

https://youtu.be/pTJYsIdZlTg?t=88
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25078
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby S-Bahn » Thu 18 July 2019; 16:54

Il pantografo dovrebbe essere sulla stazione di carica e funziona al contrario, scendendo verso il tetto del bus
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby skeggia65 » Tue 19 November 2019; 15:48

Foto trovate sulla pagina FB della Lazzaroni, che in questo caso soccorre il trasportatore dei bus e il bus.
Foto datate 9 novembre 2018
Se la 2020 scricchiola, ora sapete perché.

Image

Image

Image

Image

Image

Image
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby trambvs » Tue 19 November 2019; 16:10

sarebbe interessante capire per quale motivo è fino nella scarpata pur in presenza di corsia di emergenza e banchina
trambvs
 
Posts: 16042
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby S-Bahn » Wed 20 November 2019; 9:55

E in perfetto rettilineo. E cara grazia che non si è rovesciato, altrimenti buttavano via tutto.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby skeggia65 » Wed 20 November 2019; 11:33

Colpo di sonno, guasto, frenata in ritardo, ostacolo improvviso (qualcuno che ha tagliato la strada), foratura.
Ingrandendo le immagini che mostrano la fiancata sinistra, ho l'impressione che le ruote del rimorchio siano "storte".
Difficile dire se siano causa o conseguenza dell'uscita di strada.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby Meneghino85 » Wed 05 February 2020; 21:58

Se attuano il progetto fullelettric in 10 anni 1200 bus elettrici, ricarica in deposito o al capolinea. Nuovi depositi. Mi chiedevo come fanno con i 18m, secondo me restano ibridi.
I TAF SULLA TAV
Meneghino85
 
Posts: 1241
Joined: Wed 27 May 2009; 18:20

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby dedorex » Thu 06 February 2020; 19:39

Bisogna vedere quale sarà lo sviluppo delle batterie
User avatar
dedorex
 
Posts: 3920
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby Coccodrillo » Thu 06 February 2020; 23:02

Più che batterie da caricare la notte vedo meglio i sistemi con tante ricariche ai capilinea o alle soste più lunghe.

O ancora meglio i filobus IMC come a Zurigo.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13530
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby dedorex » Fri 07 February 2020; 14:28

Non ho capito il commento: sempre di batterie hai bisogno. Se aumenterà la densità di energia, le batterie si potranno probabilmente applicare anche agli autobus lunghi, cosa oggi poco gestibile (probabilmente per il peso eccessivo). Il modello applicato sarà probabilmente quello già indicato: rabbocco ai capolinea, ricarica completa in deposito
User avatar
dedorex
 
Posts: 3920
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby Carrelli1928 » Fri 07 February 2020; 14:52

L’obiettivo è far marciare i mezzi per i km che servono. Lo si può raggiungere con batterie capienti, con ricariche frequenti o con entrambe.
Avere tratti di bifilare per ricaricare le batterie, ponendoli dove circolano più linee nella stessa via, sarebbe IMHO la soluzione migliore.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby dedorex » Fri 07 February 2020; 15:36

Tutto vero, ma la risposta era al commento di Meneghino85 che si chiedeva se i 18m sarebbero rimasti ibridi: se le batterie (come mi aspetto), miglioreranno ancora le proprie prestazioni, facilmente anche i 18 metri diventeranno full electric
Idem se decideranno di implementare un'infrastruttura più complessa (es tratti di bifilare)
User avatar
dedorex
 
Posts: 3920
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby Coccodrillo » Fri 07 February 2020; 20:09

A Berna c'è una linea che usa bus da 18 metri caricati solo a uno dei due capilinea, di circa 8/9 km fra andata e ritorno.

A Ginevra una linea più lunga usa bus di 18 metri, sempre dello stesso costruttore (Hess, derivati dai suoi filobus), ma con sistema di ricarica diverso che carica un po' ogni 3/4 fermate, oltre che ai cpailinea.

A Zurigo, Ginevra, San Gallo e altrove stanno sperimentando i filobus IMC, con bifilare nelle tratte più trafficate e batterie nelle diramazioni, opure negli incroci complicati per risparmiare i costi degli scambi filoviari. A Zurigo e San Gallo pianificano pure nuovi tratti con bifilare.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13530
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby S-Bahn » Fri 07 February 2020; 22:29

Tutti ci aspettiamo miglioramenti dalla batterie, la tecnologia è in evoluzione, tuttavia i miglioramenti non sono all'infinito. Possono essere notevoli nella fase di messa a punto di una tecnologia ma quando diventa matura poi i guadagni sono limature minime, e non sempre si scoprono nuove teconologie. Per cui le autonomie cresceranno ma non necessariamente tanto da far dimenticare il problema della ricarica.
Questo della crescita non infinita del redimento è evidente per i motori elettrici. Una volta arrivati a rendimenti prossimi al 100% ed elimati gli avviamenti reostatici con elettronica di potenza anch'essa con elevati rendimenti e basse dissipazioni, gli incrementi sono ormai su decimali di percentuali.

Non ho nessuna preclusione alle nuove tecnologie in fatto di motori, ma sono abbastanza convinto (e finora i costi e le limitazioni di esercizio mi danno ragione) che si sia un po' troppo forzata la mano con l'elettrico che improvvisamente è diventato di moda e bisogna farlo per forza.
Sull'urbano vedrei bene ibridi seriali con molta batteria e un termico piuttosto piccolo, praticamente sufficiente ad evitare di scaricare completamente la batteria durante l'intero turno, mentre per l'extraurbano e il suburbano vedrei un ibrido parallelo, con il termico sempre in funzione e l'elettrico che copre gli spunti in accelerazione e recupera energia in frenata.

Poi non sono un motorista, gli ingegneri facciano i loro conti con quello che hanno a disposizione per raggiungere gli obiettivi che sono stati loro assegnati.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Solaris elettrici serie 2000

Postby Slussen » Fri 07 February 2020; 22:58

dedorex wrote:Non ho capito il commento: sempre di batterie hai bisogno. Se aumenterà la densità di energia, le batterie si potranno probabilmente applicare anche agli autobus lunghi, cosa oggi poco gestibile

https://www.sustainable-bus.com/news/vo ... in-sweden/
Slussen
 
Posts: 12199
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

PreviousNext

Return to Autobus

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests