Lugano

Moderators: Hallenius, teo

Re: Lugano

Postby friedrichstrasse » Tue 18 April 2017; 20:33

No.
Erano semplicemente in trifase :wink:
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Lugano

Postby Sirio97 » Tue 18 April 2017; 21:02

http://www.ticinonews.ch/ticino/371759/ ... i-alla-tpl

Articolo sui nuovi Citaro che stanno entrando in servizio.

Già avvistati due articolati numerati 439 e 443
Sirio97
 
Posts: 39
Joined: Mon 04 June 2007; 16:29

Re: Lugano

Postby S-Bahn » Tue 18 April 2017; 21:45

Già, il trifase era l'altra possibile spiegazione. Peraltro è strano che un tram sia trifase. Per le basse potenze in gioco se la cava benissimo col motore in continua che evita la soggezione delle velocità fisse e degli avviamenti non proprio scorrevoli.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50227
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Lugano

Postby Viersieben » Tue 18 April 2017; 22:34

Fu peraltro, pare, il primo uso su "larga" scala del trifase in ambito ferroviario in Europa, sistema che prometteva risparmi sulle sottostazioni (proposte dai concorrenti) per la trasformazione in corrente continua della corrente trifase proveniente dalla centrale di Maroggia; i trasformatori per il trifase posti lungo la tratta, inoltre, non richiedevano di essere continuamente presenziati da personale: http://www.e-periodica.ch/cntmng?pid=sb ... :27:28::20

Da notare che, secondo quest'altro articolo, presso i deviatoi si doveva procedere allo spostamento manuale delle aste, ciò che però, stanti le peculiarità dell'esercizio sulla rete luganese, non era reputato come sconveniente: http://www.e-periodica.ch/cntmng?pid=sb ... 27:28::274
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby friedrichstrasse » Sun 23 April 2017; 2:11

Anche i filobus di Bologna non avevano scambi e quindi ai capilinea si spostavano le aste manualmente, mente nei rari tratti di linee sovrapposte si avevano due bifilari paralleli e affiancati :shock:
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Lugano

Postby Viersieben » Thu 18 May 2017; 8:08

Mah...
Un bus su rotaie tra Bioggio e Lugano?
Gli abitanti di Gentilino temono lo smantellamento del tracciato FLP. Ecco quindi una proposta alternativa

Nell'ambito della realizzazione del nuovo collegamento tram Bioggio-Lugano, il tracciato della FLP che attualmente collega le due località passando da Muzzano e Sorengo verrà smantellato e sostituito con un percorso ciclabile e pedonale.

Una soluzione che non piace a molti cittadini che abitano lungo l'attuale tracciato, una delle quali, Carla Hauck di Gentilino, propone oggi una soluzione alternativa alla pista ciclabile.

In un'opinione pubblicata sul Corriere del Ticino, la cittadina di Gentilino porta l'esempio di quanto fatto a Cambridge (www.thebusway.info), dove un tracciato ferroviario è stato trasformato in percorso per autobus, che invece di effettuare il solito percorso sull'asfalto lo compiono su una via dove sono presenti due rotaie.

Questi speciali autobus in uso a Cambridge, spiega la signora Hauck, possono raggiungere i 90 km/h "e inoltre il conducente non deve neanche tenere il volante, poiché il percorso il mezzo lo effettua autonomamente!"

Si tratta quindi di una nuova tipologia di trasporto, che unisce i vantaggi del bus a quelli del treno: si elimina il problema dei mezzi pubblici bloccati nel traffico e nel contempo si riducono i costi di gestione rispetto a quelli di una normale linea ferroviaria.

La cittadina di Gentilino sottolinea poi che a Cambridge questo servizio, introdotto nel 2011, ha riscontrato un grandissimo successo. "Solo nel primo anno furono effettuati 2,5 milioni di viaggi, 75'000 in più di quelli previsti" scrive la donna. "Secondo il concilio della contea di Cambridgeshire, il 24% delle persone ha optato per utilizzare maggiormente la linea dopo aver effettuato gli stessi percorsi in macchina."

La donna, che sostiene di aver scelto Gentilino proprio in virtù della vicinanza con il trenino FLP, la cui scomparsa la penalizzerebbe non poco, propone quindi di imitare gli inglesi. "Altrimenti noi di Collina d'Oro-Viglio, Muzzano e Sorengo saremo i grandi perdenti."

Redazione | 24 min

http://www.ticinonews.ch/ticino/379297/ ... o-e-lugano
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby Astro » Thu 18 May 2017; 8:27

"Nuova tipologia di trasporto"... ha solo 55 anni, d'altronde: https://de.wikipedia.org/wiki/Schienen- ... en-Omnibus
Astro
 
Posts: 3715
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Lugano

Postby Viersieben » Thu 18 May 2017; 8:34

Le rotaie sarebbero però in beton, almeno a giudicare dalla foto a corredo dell'articolo: https://en.wikipedia.org/wiki/Guided_bus#Kerb_guidance (il sistema non ne risulta comunque più innovativo...)

Come la Guidovia della Guardia: http://www.stagniweb.it/mguardia.htm :mrgreen:
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby friedrichstrasse » Fri 19 May 2017; 17:32

Lasciando perdere certe proposte, è comunque indubbio che il progetto per la FLP è una schifezza fatta sull'onda dell'ideologia pro-tram.
Anche in questo caso io l'avevo detto già anni fa, prendendomi un sacco di critiche che si sono rivelate inconsistenti.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Lugano

Postby Viersieben » Wed 31 May 2017; 22:00

Il destino delle ferrovie regionali: Lugano-Tesserete: http://www.lanostrastoria.ch/medias/90428 (c'era anche una doppia pagina nel Corriere di sabato)
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby Viersieben » Fri 23 June 2017; 12:35

A parte i problemi grassi di coloro i quali vanno poi magari a passare le vacanze ai tropici (benché non sarebbe male se i pochi finestrini sprovvisti di vasistas non fossero bloccati), interessante la partecipazione CAF:

FLP, arriva l'aria condizionata... nel 2019
A maggio è scaduto il concorso per il nuovo materiale, ci vorrà un po' di pazienza. "Distribuiremo delle bottigliette"

La canicola di di questi giorni sta vessando anche i passeggeri della Ferrovia Lugano-Ponte Tresa (FLP), che devono fare i conti con dei convogli sprovvisti di impianti di climatizzazione. Tra i pendolari c’è chi proprio non ne può più e chi invece ha preferito non… scaldarsi più del dovuto ma, stando a quanto anticipa La Regione, qualcosa si sta muovendo.

Il direttore della FLP Roberto Ferroni ha infatti confermato al quotidiano bellinzonese che a fine maggio è scaduto il concorso per il nuovo materiale rotabile, il che significa nuove carrozze con impianto di aria condizionata. Le stesse verranno ordinate a fine estate e a giocarsi la commessa sono l’elvetica Stadler Altenrhein e la spagnola Caf.

L’entrata in funzione è prevista per il 2019 ma le FLP assicurano: “a luglio distribuiremo delle bottigliette d’acqua”.

Redazione | 23 giu 2017 07:14

http://www.ticinonews.ch/ticino/389199/ ... a-nel-2019
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby Viersieben » Mon 24 July 2017; 19:53

"A quando la fermata di Caslano-Colombera?"
Cinque deputati interrogano il Consiglio di Stato sulla nuova fermata FLP. "È vero che è stata rimandata?"

I deputati malcantonesi sono preoccupati per i presunti ritardi nella realizzazione della nuova fermata della Ferrovia Lugano-Ponte Tresa (FLP) a Caslano-Colombera, inizialmente prevista in concomitanza con l'apertura della vicina nuova sede delle Scuole medie di Caslano.

Tiziano Galeazzi (UDC, primo firmatario), Alex Pedrazzini (PPD), Giancarlo Seitz (Lega), Gianrico Corti (PS) e Felice Campana (Lega) hanno quindi inoltrato oggi un'interrogazione al Consiglio di Stato per chiedere maggiori lumi sulla realizzazione della fermata.

"Nel settembre 2018, con l’inizio dell’anno scolastico 2018/2019 dovrebbe aprire i battenti la nuova sede delle scuole medie di Caslano, che ospiteranno gli allievi di Caslano, Magliaso e Ponte Tresa, dando così sollievo alla sede di Serocca d’Agno, ormai al limite della capacità" esordiscono Galeazzi e cofirmatari nel loro atto parlamentare. "È opinione comune degli abitanti della zona che in concomitanza con l’apertura della nuova sede delle scuole medie di Caslano, sarebbe stata pronta anche la nuova fermata del trenino FLP di Caslano-Colombera. La conferma arriva anche dal Piano dei trasporti del Luganese / Programma di agglomerato a cui il Cantone contribuisce finanziariamente in modo importante, e secondo cui la pubblicazione dell’opera e gli eventuali ricorsi sarebbero stati previsti nel 2016, mentre la realizzazione sarebbe prevista tra il 2017 e il 2018."

"La nuova fermata di Caslano-Colombera avrebbe il pregio di permettere ai ragazzi che giungeranno in trenino da Magliaso e da Ponte Tresa di dover effettuare un tragitto piuttosto corto fino alla sede scolastica" proseguono gli interroganti. "Allo stesso tempo, in un’epoca in cui si vuole incentivare l’utilizzo dei trasporti pubblici, la fermata servirebbe anche una zona ben popolata, con numerosi palazzi e abitazioni, e non così vicina alle stazioni di Caslano e di Ponte Tresa attuali. Sarebbe quindi anche un incentivo per questi abitanti ad utilizzare il trenino, data la vicinanza con la nuova stazione."

"Secondo informazioni assunte dalle Ferrovie Luganesi FLP, e riportate da un Municipio della zona in una risposta ad un’interpellanza comunale, la realizzazione della stazione di Caslano-Colombera ad oggi non sarebbe però in cima alla lista delle FLP, più concentrate sull’acquisto del nuovo materiale rotabile previsto per il 2019 e sulla progettazione e la realizzazione della rete tram-treno, con in particolare la galleria Bioggio-Lugano" scrivono Galeazzi e cofirmatari. "Riteniamo che la realizzazione della nuova fermata di Caslano-Colombera sia molto importante in vista dell’apertura della nuova sede della scuola media, non solo per una questione di vicinanza per gli allievi ma anche per garantire la dovuta sicurezza agli stessi e agli automobilisti. Il transito a piedi dall’attuale stazione di Caslano fino alla sede di scuole media metterebbe in discussione questo aspetto. Seppure su strade secondarie, è facile immaginarsi che i ragazzi non si incamminerebbero verso la scuola in fila indiana."

I cinque deputati pongono dunque le seguenti domande al Consiglio di Stato:

"È confermata la tempistica di realizzazione della fermata FLP di Caslano-Colombera?"

"Se no, per quale motivo la realizzazione è stata posticipata e quando è prevista?"

"Nel caso la stazione di Caslano-Colombera non venisse realizzata a breve, come intende il Cantone garantire la sicurezza di ragazzi e automobilisti lungo il tragitto dall’attuale stazione fino alla sede della nuova scuola?"

Redazione | 24 lug 2017 11:27

http://www.ticinonews.ch/ticino/396644/ ... -colombera
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby Viersieben » Wed 26 July 2017; 8:43

L'ho sempre detto che la navigazione interna, in ogni sua forma, andrebbe maggiormente incentivata! :D

"L'aeroporto alla TPL, in modo da ricevere i sussidi"
Seitz fa una proposta per il rilancio dello scalo di Lugano-Agno. "Così si volerebbe a Zurigo per meno di 40 franchi"


Tra le varie idee per il rilancio dell'aeroporto di Lugano-Agno, dalle pagine de La Regione ne giunge oggi una piuttosto originale da parte del granconsigliere e municipale di Agno Giancarlo Seitz (Lega).

Seitz propone infatti di eliminare l'attuale società anonima e affidare la gestione dello scalo alla Trasporti pubblici luganesi SA (TPL), "così da approfittare dei sussidi federali per i trasporti pubblici".

"La forma giuridica non deve essere per forza una società anonima" dichiara al quotidiano bellinzonese Giancarlo Seitz, secondo cui il passaggio alla TPL potrebbe consentire di offrire voli quotidiani per Zurigo a meno di 40 franchi. "Secondo me quella destinazione dovrebbe essere un diritto della Città di Lugano che detiene l'87,5% del pacchetto azionario dello scalo" afferma. "Poi l'ente pubblico potrebbe decidere con quale compagnie farla."

Resta però da vedere se Berna sarebbe disposta a considerare l'aereo un mezzo di trasporto pubblico, il che è tutto fuorché scontato.

Redazione | 26 lug 2017 06:50

http://www.ticinonews.ch/ticino/397090/ ... -i-sussidi
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby Viersieben » Mon 27 November 2017; 13:51

Lugano: trasporti gratuiti il 10 e 17 dicembre
Lo ha deciso il Municipio per agevolare il forte flusso previsto in città. Tariffe ridotte anche per i parcheggi

Il Municipio di Lugano ha approvato una risoluzione volta a introdurre nel comprensorio della Città due giornate di trasporto pubblico gratuito nelle domeniche del 10 e 17 dicembre e l’agevolazione delle tariffe dei posteggi di primo livello durante i fine settimana del mese di dicembre e nei giorni festivi del periodo prenatalizio.

Il viaggio con i mezzi pubblici (bus e funicolare Lugano-Centro Stazione FFS) è offerto dalla Città domenica 10 e 17 dicembre, nelle zone Arcobaleno 100, 110, 112, 113 e 121. Si tratta delle due domeniche che precedono la vigilia di Natale, in cui si prevede una grande affluenza di persone in città: commerci ed esercizi sono aperti, le offerte di attività e di animazione nel periodo prenatalizio sono variegate e il mercatino di Natale è al completo.

L’agevolazione delle tariffe dei posteggi di primo livello sarà introdotta durante i fine settimana del mese di dicembre e nei giorni festivi del periodo prenatalizio (2, 3, 8, 9, 10, 16, 17, 23 e 24 dicembre). Il parcheggio sarà gratuito per le prime due ore nei posteggi Motta, Balestra, Piazza Castello, Ex Pestalozzi, Conza e LAC. L'Esecutivo attira l’attenzione sul fatto che se tale limite di tempo dovesse essere superato, sarà fatturato l’intero tempo di sosta: questo al fine di favorire il ricambio dei veicoli posteggiati in un periodo di forte affluenza e di garantire un uso più flessibile dei posti disponibili.

La Città prevede un minor introito di circa 74'200.- franchi per quanto riguarda i parcheggi e un costo di 60'000.- franchi a copertura dell’onere relativo all’offerta della gratuità del trasporto pubblico.

L'iniziativa, che si affianca al ricco calendario di eventi promosso del Municipio per animare le vie cittadine durante le settimane che precedono il Natale, è volta a sostenere il settore del commercio luganese.

Redazione | 23 nov 2017 12:34

http://www.ticinonews.ch/ticino/425472/ ... 7-dicembre
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3668
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Lugano

Postby GLM » Wed 31 January 2018; 23:38

È ufficiale: abolita la regola della "mano alzata"
Fino a settimana scorsa, per salire sui bus Tpl era necessario fare un cenno al conducente. Ora non più. Ma alcuni autisti si lamentano

LUGANO - È ufficiale, nero su bianco: è abolita la regola di alzare la mano alle fermate del bus. Una regola non scritta, inesistente in tutta la Svizzera ad eccezione di Lugano e – con piccole varianti – Chiasso e Mendrisio. Lo ha decretato un avviso comparso nei giorni scorsi nella bacheca del personale della Tpl: la disposizione dice che «gli autisti dei bus devono fare più attenzione» alle fermate, e sta facendo discutere non poco.

Parlano i conducenti - «Ora dobbiamo arrestare la corsa anche solo in presenza di persone vicine alla fermata» lamentano alcuni degli interessati. «Siamo tenuti ad accertare se i passeggeri vogliano effettivamente salire sul bus: aprire le portiere, e magari chiedere al passeggero le sue intenzioni. Una perdita di tempo».

La decisione - Come nasce il problema? Settimana scorsa il Cantone ha bandito ufficialmente una pratica da sempre invisa agli utenti del trasporto pubblico del Luganese (e non solo): se il passeggero non alza la mano, il bus non è tenuto a fermarsi per farlo salire. Una norma non scritta, ma applicata da tempo – con qualche variante – dai conducenti dei bus a Lugano, Mendrisio e Chiasso. Ora non più.

«Una modifica opportuna» - «A seguito di segnali di malcontento abbiamo approfondito il problema. La regola dell'alzata di mano permetteva una maggiore fluidità del servizio evitando soste laddove non ve ne fosse una effettiva richiesta: ma sulla base delle segnalazioni e delle esigenze dell’utenza, come in questo caso, vengono apportate, se necessario, e laddove possibile, opportune modifiche» spiega la portavoce della Tpl Lucia Bencina: «Da non dimenticare inoltre che gli autobus moderni sono sempre più silenziosi, e i passeggeri in attesa alle fermate spesso impegnati nell’utilizzo di smartphone e altri supporti, non si accorgono del sopraggiungere dei bus. Questo impone una prassi che tenga in considerazione anche questi aspetti».

Appello al buonsenso - Il rischio altrimenti è che gli autobus passino letteralmente inosservati. Così, ora saranno i conducenti a dover avvisare i passeggeri, e non il contrario. Ma il capo della Sezione mobilità del Cantone Martino Colombo mette in guardia: «Il buon senso raccomanda comunque al passeggero di dare un segnale all'autista. Si tratta di semplici regole di comportamento che non necessitano indicazioni specifiche»

https://www.tio.ch/ticino/attualita/123 ... no-alzata-
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16878
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

PreviousNext

Return to Trasporti urbani all'estero

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests