progetti abbandonati ...

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: progetti abbandonati ...

Postby friedrichstrasse » Wed 30 September 2015; 20:05

Le infrastrutture in Calabria e in Sicilia sono già più che ottime da molti decenni, in rapporto alla capacità economica del territorio: cosa si vuole di più? le autostrade lastricate in oro?
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: progetti abbandonati ...

Postby EuroCity » Wed 30 September 2015; 20:17

Infatti, crollano anche i viadotti sulle autostrade, spesso in pessimo stato di manutenzione...

In quanto alla regione Sicilia, che ci si può aspettare con la giunta attuale, nient'affatto meglio delle precedenti? Boh!
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
User avatar
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Re: progetti abbandonati ...

Postby skeggia65 » Wed 30 September 2015; 22:20

Le infrastrutture delle due regioni dello Stretto sarebbero più o meno commisurate alla bisogna attuale, se fossero realizzate a regola d'arte, purtroppo non è così.
Se venisse realizzato il ponte, ovviamente le strutture sarebbero inadeguate.
Mi lascia perplesso l'idea di un ponte esclusivamente ferroviario, a meno che si prevedano treni navetta per i veicoli, sulla falsariga del "chunnel", grazie ai quali verrebbe fuori il pagamento.
Altrimenti sarebbe meglio prevedere anche le corsie stradali, soprattutto per potere riscuotere un adeguato pedaggio, allo scopo di recuperare i costi di realizzazione e quelli di manutenzione.
P.S.: tutti i ponti sullo stretto pensati fino ad ora, se messi in fila, potrebbero probabilmente collegare l'Italia al Nordafrica. :mrgreen:
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14920
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: progetti abbandonati ...

Postby EuroCity » Thu 01 October 2015; 9:51

Personalmente, vedrei meglio un ponte solo autostradale ed in futuro una ferrovia in tunnel: vedi l'ex progetto ENI (tipo ponte di Archimede), purtroppo mai poi approfondito adeguatamente... :idea:
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
User avatar
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Re: progetti abbandonati ...

Postby Trullo » Thu 01 October 2015; 10:14

friedrichstrasse wrote:Le infrastrutture in Calabria e in Sicilia sono già più che ottime da molti decenni

Ma non è vero. Per esempio la ferrovia Palermo-Catania è in buona parte a singolo binario, tortuosa, con limiti di velocità in alcuni tratti anche di 80-90 km. La Palermo-Messina e la Messina-Catania non sono tanto meglio. La Jonica calabra addirittura non è nemmeno elettrificata
Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei
User avatar
Trullo
 
Posts: 25978
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: progetti abbandonati ...

Postby fra74 » Thu 01 October 2015; 13:56

@Eurocity: hai presente quanto è profondo lo stretto vero?
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24573
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: progetti abbandonati ...

Postby brianzolo » Thu 01 October 2015; 14:04

MATERA - Negli ipogei di tufo di Casa Cava, luogo dell’incontro, Michele Mario Elia, il manager venuto da Castellana, la città delle grotte, dov’è nato, accende poche luci sui progetti che possono migliorare i collegamenti ferroviari da e per la Basilicata anche in vista del 2019, quando Matera reciterà il ruolo di capitale europea della cultura. Una stazione a La Martella e abbandonata come una cattedrale nel deserto, una galleria non ultimata a Miglionico e un ponte ferroviario sul fiume Bradano sono tutto ciò che è stato realizzato da trent’anni del progetto della linea Matera-Ferrandina, con una spesa di circa 500 milioni di lire.

«Sul sito del ministero dei Trasporti sono elencate tutte le opere incompiute. Sono circa 800 e di ferrovie ce n’è solo una, ed è la Matera-Ferrandina», ammette l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato. «Per rimetterla in sesto occorrerebbero circa 200 milioni (in euro, ndr)», aggiunge Elia. «Pensare ad una infrastruttura del genere richiede tempi lunghi. La mia filosofia è che occorre studiare quale sistema di trasporti integrati possono migliorare questo tipo di collegamenti, senza scartare ipotesi future. La tecnologia consente in tempi brevi, perché non ha bisogno di tante approvazioni, di migliorare gli standard di velocità del trasporto e di performance delle linee», dice il manager, suscitando i mugugni della platea. Matera perciò dovrebbe rassegnarsi a puntare sul raddoppio della linea delle Fal a scartamento ridotto che la collega a Bari, più realistico in termini di convenienza. In alternativa «i bus per Potenza» dove si sta lavorando al miglioramento della linea per Battipaglia, per velocizzarla, «a vantaggio di tutta quest’area». Elia fa i conti: «Si potrebbero portare i tempi di percorrenza tra Potenza e Roma sotto le tre ore».

L’ad di Ferrovie apre un altro capitolo: «Proseguire nell’opera di miglioramento delle prestazioni della linea da Potenza verso Metaponto è anche meno complicato da realizzare rispetto alla direttrice per Battipaglia». E sulla Potenza-Foggia a che punto si è? «Molti lavori sono stati già appaltati. Si sta progettando anche l’elettrificazione». Intanto però Ferrovie taglia i treni notturni e riduce le corse sulla Ferrandina-Potenza conservando quelle in orari scomodi. [em.ol.]

gazzetta del mezzogiorno
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20579
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

Re: progetti abbandonati ...

Postby LUCATRAMIL » Thu 01 October 2015; 14:11

Su ponti e tunnel in zona Sicilia/calabria, forse sono un po' troppo cruento, ma ricordo che i mega terremoti sono dietro l'angolo. L'Africa non preme solo sui barconi....
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3276
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: progetti abbandonati ...

Postby EuroCity » Thu 01 October 2015; 19:33

fra74 wrote:@Eurocity: hai presente quanto è profondo lo stretto vero?

EuroCity wrote:[...] vedi l'ex progetto ENI (tipo ponte di Archimede), purtroppo mai poi approfondito adeguatamente... :idea:


... = tunnel sommerso in acqua per circa 5 km ed ancorato al fondale con lunghi tiranti: quindi, la profondità dello Stretto non c'entra più di tanto.

Se fosse fattibile (cosa probabilmente mai verificata seriamente), sarebbe la soluzione ottimale: ferrovia baricentrica tra Messina, Villa e Reggio.
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
User avatar
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Re: progetti abbandonati ...

Postby Riccardo Tundo » Thu 01 October 2015; 19:56

Consoliamoci che tra miliardi di anni il ponte sullo stretto non servirà più! E l'AV potra arrivare benessimo ad agrigento!
11 gennaio 2016: controllato su S9 24109 e 24132 :D :D
User avatar
Riccardo Tundo
 
Posts: 350
Joined: Sun 17 May 2015; 18:21
Location: Monza

Re: progetti abbandonati ...

Postby friedrichstrasse » Fri 02 October 2015; 18:17

Trullo wrote:
friedrichstrasse wrote:Le infrastrutture in Calabria e in Sicilia sono già più che ottime da molti decenni

Ma non è vero. Per esempio la ferrovia Palermo-Catania è in buona parte a singolo binario, tortuosa, con limiti di velocità in alcuni tratti anche di 80-90 km. La Palermo-Messina e la Messina-Catania non sono tanto meglio. La Jonica calabra addirittura non è nemmeno elettrificata


Invece sì che è vero.

Sulla Palermo-Catania il binario singolo è sufficiente per il traffico prevedibile: la Sicilia interna è quasi disabitata, e perciò il traffico locale non c'è mai stato né ci sarà mai. Il traffico intercittà invece ha tempi concorrenziali con l'autostrada, come si è visto con il boom di passeggeri conseguente alla chiusura della stessa.

La Palermo-Messina e la Messina-Catania sono già in buona parte linee moderne a doppio binario (con tratte a 200 km/h e una galleria di 13 km sotto i Peloritani). Anche qui il servizio è insufficiente, ma non c'entra nulla con l'infrastruttura.

La Jonica calabra "non è nemmeno elettrificata". E quindi? In Germania e in Inghilterra esistono addirittura treni AV a trazione diesel. Il problema che le ultime locomotive diesel italiane risalgono a quarant'anni fa, e già allora avevano prestazioni scarse in velocità e potenza.

Chi si lamenta del servizio su queste direttrici, invece di piagnucolare e di prendersela con lo Scdado o magari con la Merkel, farebbe bene a citofonare alla regione Calabria o alla regione siciliana, che sono tanto tirchie con le ferrovie quanto generose con le autolinee private.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: progetti abbandonati ...

Postby MMMM » Wed 28 September 2016; 10:35

Riscongelato il Ponte sullo stretto... 4 anni fa sono stati spesi soldi per fermare l'opera e per pagare relative penali alle imprese. Ora si vuole ripartire. Meglio non esprimersi sul teatro creato durante la conferenza vista ieri riguardante il ponte e le relative dichiarazioni rilasciate.
MMMM
 
Posts: 2081
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: progetti abbandonati ...

Postby skeggia65 » Wed 28 September 2016; 12:22

Fermo restando il fatto che un Paese normale "quel" ponte lo avrebbe da decenni, cosa c'entra con i progetti abbandonati dei trasporti milanesi?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14920
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: progetti abbandonati ...

Postby jumbo » Wed 28 September 2016; 12:25

Sì ma non si può ritornare ogni pochi ani su decisioni già prese (e penali pagate). Si è deciso pochi anni fa di non fare il ponte, basta.
Un mese fa l'unica vera grande opera da fare era l'adeguamento sismico dei centri storici medievali italiani, ora è passato un mese e si riparla del ponte.
jumbo
 
Posts: 8676
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: progetti abbandonati ...

Postby friedrichstrasse » Wed 28 September 2016; 12:29

Al prossimo fiume che straripa l'unica vera grande opera sarà il dissesto idrogeologico, poi cadono due calcinacci in una scuola e quindi si deve puntare su quello, e avanti così.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron