ATM

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: ATM

Postby fra74 » Fri 03 May 2019; 14:58

Insomma sulla scorrevolezza avrei da ridire, almeno nella parte sud (e non definirei Tertulliano-Caroncini-Carabelli dei viali). L'altro vantaggio più terra terra è che si risparmiano bus*km. La perdita di capacità sul lato est verrà comunque almeno in parte compensata dal fatto che si useranno i 18 m sulla 93. In ogni caso è previsto anche nel programma di bacino dell'agenzia
Lontano a tempo indefinito dal forum
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24940
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: ATM

Postby Lucio Chiappetti » Fri 03 May 2019; 15:27

trambvs wrote:approfittarne per scambiare i percorsi di 90/91 e 92 in zona est come da previsioni?


Cioe' mandare la 90/91 in Piccinni-Pergolesi e la 92 in Stradivari-Palestrina ? Perdendo l'interscambio compatto tra metro e 90/91 ?
O si intende qualcos'altro ?
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 4887
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: ATM

Postby fra74 » Fri 03 May 2019; 15:35

Lo scambio sarebbe sull'intero percorso: 92 in Tertulliano-Molise-Campania-ecc... e 90/91 su Umbria/Piceno/Abruzzi. Non ho in effetti cosa intendano fare per l'interscambio con M1, che obiettivamente sarebbe l'unico vero problema

Ma poi sarebbe veramente una perdita? ;)
Lontano a tempo indefinito dal forum
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24940
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: ATM

Postby Lucio Chiappetti » Fri 03 May 2019; 16:51

suppongo dipenda dal carico di passeggeri ...
... che non credo dipenda da come la linea e' numerata ... se la gente viene da Mugello, Campania o Romagna per prendere M1 a Loreto continuera' a farlo quale che sia il numero
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 4887
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: ATM

Postby Carrelli1928 » Fri 03 May 2019; 18:27

Parlando solo per quello che conosco io (che tutto sommato mi sembra già sufficiente per sostenere la tesi), osserviamo le linee nella parte settentrionale ed orientale di Milano e battezziamole 90N la 90/91 a nord, 90E la 90/91 ad est, stesso discorso con 92N e 92E.
Attualmente mi sembra che i carichi di 90E e 90N siano simili fra loro; lo stesso dicasi con 92N e 92E.
Scambiare 92E e 90E fra loro potrebbe portare a due risultati:
  • 90E avrà troppe vetture per poche persone, 90N poche vetture per troppe persone, viceversa su 92 (molto probabile);
  • 90E avrà leggermente meno utenti, 92E leggermente di più; 90E avrà molte vetture ma un po’ meno affollate, 92E avrà bisogno di rinforzi essendo già al limite (sì, ma con una corsa ogni 8’ per gran parte della giornata).

In ogni caso, il futuro non mi ispira.
Riassumendo: i carichi di 90/91 e 92 sono troppo omogenei lungo il percorso di ciascuno per avere il coraggio di scambiare i ruoli in una zona che ha peraltro molti vincoli di interscambi. Fermo restando che la fermata successiva a Caiazzo andando verso Isonzo sulla 92 è proprio dietro a pza Argentina, dove si trova Loreto M1.
"Quando le immagini dei boat people vengono rese pubbliche da Tiziano Terzani il 15 giugno 1979, invece di aggiungersi al dibattito globale di opinionisti e intellettuali impegnati a decidere se salvare dei profughi di un regime comunista sia un messaggio capitalista o no, Pertini capisce che ogni minuto conta, chiama Andreotti e dà ordine di recuperarli e portarli in Italia."
Da Quando negli anni ’80 la marina militare italiana riuscì a fare l’impossibile
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3637
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: ATM

Postby fra74 » Fri 03 May 2019; 20:34

Perdonami ma dubito che le tue osservazioni a meno che tu non stia a fare osservazioni tutti i giorni a tutte le ore possano essere granché significativi. E soprattutto tu stai facendo un ragionamento statico basandoti sulla situazione attuale, ma tutto il quadrate est nei prossimi anni subirà modifiche significative considerando attivazione M4, trasferimenti di Besta, Istituto dei Tumori e Statale
Lontano a tempo indefinito dal forum
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24940
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: ATM

Postby Carrelli1928 » Fri 03 May 2019; 21:52

Le cose che vedo saranno significative solo fino ad un certo punto, ma sono più leggére da léggere rispetto agli orari ATM - scusa il gioco di parole, ma a me piace.

Il discorso sulla riorganizzazione della zona est non so fino a che punto possa intaccare delle linee puramente radiali, se non per gli interscambi diretti, che però non dovrebbero essere la causa di modifiche di questo tipo alla rete.
"Quando le immagini dei boat people vengono rese pubbliche da Tiziano Terzani il 15 giugno 1979, invece di aggiungersi al dibattito globale di opinionisti e intellettuali impegnati a decidere se salvare dei profughi di un regime comunista sia un messaggio capitalista o no, Pertini capisce che ogni minuto conta, chiama Andreotti e dà ordine di recuperarli e portarli in Italia."
Da Quando negli anni ’80 la marina militare italiana riuscì a fare l’impossibile
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3637
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: ATM

Postby dedorex » Fri 10 May 2019; 11:19

Sono usciti i numeri del 2018 di ATM. Risultati sempre buoni, investimenti in crescita, passeggeri boom. Quest'ultimo fattore è impressionante (M5 +20%), sono curioso di vedere cosa succederà quest'anno, se cioè la crescita 2018 è uno spike momentaneo (che magari sconta problemi nella raccolta dati) oppure è un'accelerazione costante

"ATM, BILANCIO 2018
Investimenti pari a 173 milioni di euro, di cui 152 milioni solo per rinnovo flotta
Crescita passeggeri +5% rispetto al 2017

Milano, 9 maggio 2019 – L’Assemblea degli Azionisti di Atm S.p.A. ha approvato il bilancio di esercizio 2018 del Gruppo.

I numeri del bilancio 2018 seguono come lo scorso anno i principi contabili internazionali IFRS, una modalità conseguente all’emissione, l’8 agosto 2017, del prestito obbligazionario 2024 di 70 milioni di euro, quotato alla Borsa di Dublino. Con l’emissione di questo Bond, Atm ha acquisito la qualifica di Ente di Interesse Pubblico (EIP), che rende necessaria l’adozione degli International Financial Reporting Standards - IFRS.

La consistenza del patrimonio netto di Gruppo al 31 dicembre 2018 è pari a 1.204,9 milioni di euro.
I ricavi e altri proventi operativi nel 2018 sono pari a 962,7 milioni di euro e presentano un incremento netto di 38,3 milioni di euro.
I costi e altri oneri operativi sono pari a 838,6 milioni di euro, con un aumento di 36,1 milioni.
Il risultato operativo 2018 è pari a 36,9 milioni di euro, con un incremento di 6,4 milioni di euro rispetto al 2017; anche nel 2018 Atm ha fornito un maggior numero di chilometri di percorrenza al Comune di Milano mantenendo fermo il valore del corrispettivo, proseguendo l’azione di efficientamento nella gestione caratteristica.
Il risultato ante imposte è di 30,7 milioni di euro contro i 33,7 milioni di euro del 2017.
Il conto economico chiude con un utile di esercizio del Gruppo di 18,5 milioni di euro, rispetto ai 38,7 milioni di euro del 2017.
Il capitale investito netto passa da 1.274,6 milioni di euro a 1.302,1 milioni di euro al 31 dicembre 2018, ed è coperto per il 93% dal patrimonio netto.

MERCATO DI RIFERIMENTO - Il mercato del TPL italiano si colloca in ambito europeo al quarto posto per dimensione economica, con un giro di affari di circa 12 miliardi di euro, 5 miliardi di passeggeri, più di 1000 operatori e oltre 120.000 addetti.
Milano registra una quota di TPL sul totale di passeggeri/km (42%) maggiore rispetto alle principali città italiane (Roma è al 29,2%, Torino al 33,7% ), anche se ancora inferiore ma non così lontana rispetto ad altre realtà europee (Monaco 51%, Parigi 53%, Londra 48%).
Image
Risultati Operativi

RECORD DI PASSEGGERI - Il 2018 ha confermato il trend di crescita del numero di passeggeri: complessivamente sull’intera rete il numero delle persone trasportate ha registrato una crescita del 5%. Sono stati infatti 789 milioni i passeggeri che hanno scelto di muoversi con i mezzi pubblici contro i 750 milioni del 2017, segnando un nuovo primato. In metropolitana i passeggeri sono stati 369 milioni, con un aumento di 21 milioni, pari al 6% rispetto al 2017.

Nel 2018 è incrementata l’attività di controllo a bordo dei mezzi pubblici, sia di superficie, sia in metropolitana. Grazie a nuovi protocolli operativi, unitamente all’aumento del personale (30% nell’area della Security e 50% nell’area della Controlleria), le persone controllate sono cresciute del 56% rispetto all’anno precedente. Le sanzioni comminate hanno visto anch’esse una significativa crescita, pari al 33% rispetto al 2017.

Image

INVESTIMENTI - Il capitolo più strategico per lo sviluppo di lungo periodo di Atm rimane quello degli investimenti, che nel 2018 sono stati significativi: 173 milioni di euro, con un incremento di oltre 32 milioni rispetto al 2017. 152 milioni di euro sono stati destinati al rinnovo della flotta aziendale: 98 milioni di euro per i nuovi treni Leonardo, 2 milioni di euro per i nuovi filobus, 33 milioni di euro per i nuovi autobus (elettrici ed ibridi), 19 milioni al revamping e alla manutenzione straordinaria delle vetture.

Nel 2018, particolare rilevanza hanno avuto anche gli investimenti in nuove tecnologie, di oltre 8 milioni di euro. Di grande successo e particolarmente apprezzata dalla clientela è stata l’introduzione pionieristica del sistema di pagamento dei biglietti con carte contactless direttamente al tornello, una modalità innovativa e quasi unica nel panorama mondiale.

ANDAMENTO INVESTIMENTI 2016-2018
Image
https://www.atm.it/it/AtmNews/Comunicat ... O2018.aspx
User avatar
dedorex
 
Posts: 3784
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: ATM

Postby S-Bahn » Fri 10 May 2019; 12:14

Qualche spunto che rapidamente mi viene in mente.
Crescita dell'utenza. Non è detto che continui ancora un incremento della stessa entità, ma non ci sono rgioni per pensare ad uno spike. Se ricordate expo con gli incrementi del TPL (e soprattutto delle linee S) sembrava una cosa isolata e destinata a rientrare e invece l'anno successivo ci si è assestati più o meno sugli stessi valori di expo.
La scelta modale del 42% per il TPL, senz'altro molto buona, però secondo me (disponibile a cambiare idea) non è lo share del TPL nel comune di Milano ma nelle aree in cui ATM fa servizio e che non coincidono con i confini, all'interno dei quali dovrebbe essere ancora superiopre.

La performance, anche econimica, di ATM è senz'altro buona ma è anche vero che per andare male a Milano bisognerebbe impegnarsi. Milano oltre ad essere una realtà densa e infrastrutturata (due condizioni favorevoli al TPL) gode di un contributo per passeggero decisamente più alto di quanto avviene al resto del TPL "fuori Milano", anche se è difficile fare i calcoli.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51302
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: ATM

Postby serie1928 » Fri 10 May 2019; 13:28

Se il comune paga quello che deve pagare e riceve il servizio per il quale ha pagato il prezzo, è tutto "grasso che cola" se rientra dei soldi in parte sotto forma di dividendo. Ovviamente devono essere soddisfatti anche i cittadini, ed i numeri crescenti di utilizzatori è un buon indice di soddisfazione. Che poi si voglia di più, è altra questione.
Però basta poco a incrinare l'equilibrio, con meno impegno di quanto si creda: una pretesa del comune di avere più servizi a parità di mezzi, metodi e contributi, per esempio. Ed è quello che è successo con Trenord: lo sforzo "Expo" era tanto straordinario che non sono più riusciti a riprendersi rimanendo con il fiato corto fino a finirlo.

Anche a me sembra basso il "42% di TPL" per Milano città. Ho sentito/letto percentuali fino al 60% (che al contrario sarebbe troppo elevato se si riferisse all'intera area SITAM).
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10750
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: ATM

Postby S-Bahn » Fri 10 May 2019; 14:22

Trenord "non si è più ripresa" non tanto per Expo, ma per il fatto che la direzione ha sbagliato obiettivi e sottovalutato problemi, con RL che stava semplicemente a guardare.
In sostanza calcoli sbagliati, volutamente o meno, sulla consistenza del personale e gestione inefficace della manutenzione. Espo ha solo un po' affrettato l'affiorare di qualche magagna
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51302
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: ATM

Postby jumbo » Fri 10 May 2019; 14:42

Quel grafico in effetti mi sembra poco comprensibile. Come è possibile che a Barcellona sia solo il 13.5% a muoversi con il TPL?
jumbo
 
Posts: 8986
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: ATM

Postby serie1928 » Fri 10 May 2019; 18:05

S-Bahn wrote:Trenord "non si è più ripresa" non tanto per Expo, ma per il fatto che la direzione ha sbagliato obiettivi e sottovalutato problemi, con RL che stava semplicemente a guardare.
In sostanza calcoli sbagliati, volutamente o meno, sulla consistenza del personale e gestione inefficace della manutenzione. Espo ha solo un po' affrettato l'affiorare di qualche magagna

Expo è stato uno "stress test", ma invece di essere simulato era reale. Ed è la causa scatenante. Anche una azienda sana non sarebbe sopravvissuta. Ci avrebbe messo un po'di più+. Che poi nessuno abbia riconosciuto la cosa, volente o nolente, ponendovi rimedio è altrettanto evidente.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10750
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: ATM

Postby fra74 » Fri 10 May 2019; 18:14

Posto che ho più di un dubbio sul dato di Barcellona, attenzione all'unità di misura comunque ;)
Lontano a tempo indefinito dal forum
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24940
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: ATM

Postby Carrelli1928 » Fri 10 May 2019; 19:26

serie1928 wrote:Anche una azienda sana non sarebbe sopravvissuta.


Su cosa ti basi per dirlo?
"Quando le immagini dei boat people vengono rese pubbliche da Tiziano Terzani il 15 giugno 1979, invece di aggiungersi al dibattito globale di opinionisti e intellettuali impegnati a decidere se salvare dei profughi di un regime comunista sia un messaggio capitalista o no, Pertini capisce che ogni minuto conta, chiama Andreotti e dà ordine di recuperarli e portarli in Italia."
Da Quando negli anni ’80 la marina militare italiana riuscì a fare l’impossibile
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3637
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests