ATM

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: ATM

Postby dedorex » Thu 21 December 2017; 17:32

il metano era di moda in italia, spinto da note aziende, ma all'estero (ma anche nella stessa italia) nessuno lo mai preso seriamente in considerazione.
Comunque non ci sono certezze (men che dopo che gli anni recenti che ci hanno insegnato come tutto può cambiare), ma solo investimenti
E oggi gli investimenti delle case spingono su ibrido, elettrico e in misura minore idrogeno
Magari ci sarà qualcuno che viene fuori con un'idea fantastica, ma per ora le probabilità parlano chiaro
Giusto per aggiungere un esempio molte case stanno fermando tutti i nuovi progetti diesel e smantellano i team
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: ATM

Postby S-Bahn » Thu 21 December 2017; 18:16

Strana questa moda Anti - diesel che arriva proprio quando il diesel ha risolto il suo più grande problema di emissioni: le polveri.
Il metano non è vero che non è mai stato preso in considerazione. Una città non piccola come Brescia lo aveva spinto moltissimo.
Era frenato un po' da problemi di peso e autonomia. L'elettrico ne ha di più ma non sembra importare.

A parte queste considerazioni danno tutti una enfasi sproporzionata al tipo di motore ma la vera questione della centralità o della marginalità del TPL rimane senza risposta è senza reale impegno
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: ATM

Postby skeggia65 » Fri 22 December 2017; 13:18

dedorex wrote:Magari ci sarà qualcuno che viene fuori con un'idea fantastica


FILObus?

iniziare a filoviarizzare alcune linee pesanti, c'è solo l'imbarazzo della scelta.
Un filobus tradizionale non ha problemi di durata, di affidabilità, non si porta appresso tonnellate di batterie, non ha "fermi per ricarica".

Certo, è "vecchio", non è "cool", i fili "deturpano" :bash: :bash: :bash:
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15010
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: ATM

Postby S-Bahn » Fri 22 December 2017; 14:48

^^
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: ATM

Postby dedorex » Fri 22 December 2017; 15:12

Il filobus non è la soluzione e non per niente le nuove applicazioni in giro per l'Europa sono proprio minime
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: ATM

Postby LUCATRAMIL » Fri 22 December 2017; 15:19

Fotovoltaico: come scrissi anche ad Enel, se solo si mettessero 2 pannelli su (od alla base) di ogni pilone dell'alta tensione esistente in Italia, tutto io Paese sarebbe una portae... una centrale fotovoltaica senza deturpazioni ulteriori.
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3313
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: ATM

Postby Lucio Chiappetti » Fri 22 December 2017; 15:32

Mah ... ero intervenuto nel thread citando l'articolo di Clini su HVDC senza avere "realizzato" il contesto (poi alla sera ho visto sul Corriere l'articolo sull'elettrico di ATM). Separarei i due problemi, globale (fonti rinnovabili e remote, quindi sostituzione dei combustibili fossili, che mi sembra una buona notizia) e locale. Qui il discorso "bus elettrici" (che mi pare di questo si tratti) non mi convince come modello di esercizio (rispetto ai tram, che sono alimentati "online", e richiedendo una infrastruttura fissa portano con se la necessita' della sede propria).
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: ATM

Postby dedorex » Fri 22 December 2017; 15:41

LUCATRAMIL wrote:Fotovoltaico: come scrissi anche ad Enel, se solo si mettessero 2 pannelli su (od alla base) di ogni pilone dell'alta tensione esistente in Italia
Mica tanto (fai il conto di circa 0.1 kw a mq) e comunque avresti costi molto elevati per gli inverter e la gestione. Sicuramente avresti risolto il problema dei furti!
PS La mia idea era invece di un minieolico per traliccio
Lucio Chiappetti wrote: non mi convince come modello di esercizio (rispetto ai tram)
Ma credo che qua nessuno, stia pensando di sostituire i tram con autobus elettrici (non siamo mica a Bresso... scusate non ce l'ho fatta a trattenermi :oops: )
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: ATM

Postby S-Bahn » Fri 22 December 2017; 16:11

:wink:
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: ATM

Postby Astro » Fri 22 December 2017; 16:31

@dedorex: ehm, a parte che gli inverter non sono un problema economico (a seconda della potenza, all'ingrosso vanno da un minimo di 200 euro ad un massimo di 1300), te li beccheresti comunque anche con l'eolico, visto che i convertitori rotanti non si fanno più da un sacco di tempo (eccetto applicazioni estremamente particolari). E poi siamo più attorno ai 190 W/m^2, attualmente... anche se dipende dalla struttura cristallina del silicio.
Chiariamoci: non mi interessa difendere una tecnologia o l'altra, volevo solo correggere delle inesattezze.
Astro
 
Posts: 3715
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: ATM

Postby dedorex » Fri 22 December 2017; 16:40

Ma non ho mica detto che la mia idea non fosse esente da problemi, solo aveva maggiore densità energetica! Vabbeh, magari cascava il traliccio, ma con un paio di rinforzi...
Riguardo al costo degli inverter secondo me restano un problema economico: se la superfice è troppo piccola, il costo di componenti abbastanza duraturi ed efficenti ammazza un po' l'idea. Magari ho dati vecchi, andrò a verificare
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: ATM

Postby Astro » Fri 22 December 2017; 16:50

Con 1300 euro all'ingrosso ti porti a casa un inverter trifase da 100 kW e oltre. Certo, è a mattonelle IGBT per cui non è proprio compatto.
Astro
 
Posts: 3715
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: ATM

Postby Lucio Chiappetti » Fri 22 December 2017; 16:54

dedorex wrote:Ma credo che qua nessuno, stia pensando di sostituire i tram con autobus elettrici

Sostituire forse no, ma non difendere o potenziare le linee tranviarie forse si a favore di linee di bus contorte e in promiscuo (volendo si possono anche fare bus in sede riservata similtranviaria, cfr. Transmilenio)
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: ATM

Postby skeggia65 » Sat 23 December 2017; 0:04

dedorex wrote:Il filobus non è la soluzione e non per niente le nuove applicazioni in giro per l'Europa sono proprio minime

Non necessariamente le cose fatte da tutti sono quelle "giuste".
Per rimanere in ambito trasportistico, i bus low entry sarebbero meglio dei totalmente ribassati, i tram totalmente ribassati sono piuttosto scomodi.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15010
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: ATM

Postby S-Bahn » Sat 23 December 2017; 8:18

Il filobus, banalmente, è morto perché nessuno ha capito come funziona e hanno voluto trasformarlo in altro.
Idem o quasi per la questione dei ribassati.
La % di pavimento ribassato è diventato un indice di prestigio, non una soluzione funzionale.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 11 guests