Immagini storiche dei trasporti milanesi

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby skeggia65 » Sat 29 October 2016; 0:55

A me "l'odore di nuovo" piaceva.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby friedrichstrasse » Fri 11 November 2016; 1:13

Da una segnalazione sul forum Skyscrapercity :D :D :D

http://www.flickr.com/photos/bear4922/sets/72157673789779485
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby S-Bahn » Fri 11 November 2016; 10:59

Bellissime foto (mi pare che una didascalia "near Duomo" sia in realtà in Centrale), ma che schifezza Piazza Duomo piena di auto!
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby spiff » Fri 11 November 2016; 13:28

che belle che erano le 5000! peccato non ne sia sopravvissuta nemmeno una.
User avatar
spiff
 
Posts: 1670
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby friedrichstrasse » Fri 11 November 2016; 13:54

Oddio, delle ranocchie su rotaie...
Di fatto si sono demolite da sole, visto che erano costruite con materiali autarchici (latta!)
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby spiff » Fri 11 November 2016; 14:35

forse i fari sono un po' troppo grossi, ma come linea non mi sembravano male
User avatar
spiff
 
Posts: 1670
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby skeggia65 » Fri 11 November 2016; 14:43

Posso giudicarle solo dalle foto, dato che non ho ricordo dal vivo, anche se passavano sotto casa mia (ero un po' piccolo per distinguere i tram per caratteristiche diverse dalla lunghezza).
Non sembrano un gran che esteticamente: i doppi fanali troppo grossi nello spazio in cui erano inseriti; il portavelette "sdoppiato" con la parte destinata all'indicazione del capolinea rivolta verso sinistra.
L'effetto generale da "palpebre semiaperte" che (mi) fa immaginare uno stato di "mestizia".

Meccanicamente non posso esprimere un parere, né sul grado di confort.

Ben altra cosa era l'eleganza delle 5300.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Fri 11 November 2016; 18:21

friedrichstrasse wrote:Oddio, delle ranocchie su rotaie...
Di fatto si sono demolite da sole, visto che erano costruite con materiali autarchici (latta!)

Visto il rapido deperimento è evidente che erano i materiali utilizzati a decretarne la rapida fine. Ma per quanto ne so, la struttura portante era in lega di alluminio aeronautico (lega leggera), probabilmente non sufficientemente robusta per un uso "rozzo" come sulle rotaie di un tram. Non la chiamerei "latta" (che per altro è una lega di ferro). Magari lo erano le pannellature esterne, ma non è certo per l'ammaloramento di queste che si rottamano dei tram, sicuramente era la struttura portante ad aver ceduto.
Evidentemente per i tram la cura delle lavorazioni non era a livello "aeronautico", per ovvie ragioni di costi.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby S-Bahn » Fri 11 November 2016; 18:25

La "latta", se vogliamo essere precisi, è lamiera stagnata.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby friedrichstrasse » Tue 28 February 2017; 21:10

Dal forum Skyscrapercity, foto eccezionale del 1928: la costruzione della trincea delle FNM in corrispondenza della stazione Bullona.
A sinistra la ferrovia d'origine (a raso) e sullo sfondo nientemeno che il cavalcavia di Corso Sempione con dei tram in transito :shock: :D

Image
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby LUCATRAMIL » Wed 01 March 2017; 14:36

Mi sono convinto che l'Italia ferroviaria (e tranviaria, con le linee interurbane) è nata e cresciuta tra il 1890 ed il 1940 (con opere mirabili realizzate in tempi ragionevoli con le tecnologie di allora), poi sostanziale declino fino alla TAV.
Quanto hanno impiegato nel 1926 a far cambiare mano ai tram milanesi (con badili e picconi): una notte o due? E per realizzare un misero prolungamento in Rozzano? uno o due anni? :(
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3619
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby Cristian1989 » Wed 01 March 2017; 22:34

^^ Meno del 1940, ovvero già all'epoca numerose tranvie erano state sostituite da filovie...
Chi vive moderno sale sul bus (Notturno Bus, 2007)
Cristian1989
 
Posts: 10282
Joined: Sun 30 April 2006; 14:54

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby Trullo » Wed 01 March 2017; 22:36

La maggior parte delle linee tranviarie interurbane a vapore sono state dismesse fra gli anni 20 e 30. Qualcuna più fortunata è stata elettrificata e ha resistito due o tre decenni in più, poche altre sono state sostituite da linee ferroviarie
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby S-Bahn » Wed 01 March 2017; 22:40

Sul vapore sì, e non poteva essere diversamente. L'elettrico ha in buona parte resistito fino agli anni '50 e oltre.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby Trullo » Wed 01 March 2017; 22:54

Adesso, per venire in città, la gente della Bassa adopera la corriera: uno di quei maledetti carrozzoni moderni dove un cristiano è costretto a viaggiare come un baule nel vagone portabagagli e, se gli viene il voltastomaco o peggio, non può muoversi dal suo seggiolino.
E, quando d'inverno c'è la nebbia o il vetroghiaccio per terra, il meno che può capitare è quello di andare a finire tutte ín un canale.
Il bello è che, prima, c'era il tram a vapore, con le sue brave rotaie, e il tram trovava sempre la strada giusta anche col ghiaccio, anche con la nebbia. Poi, un bel giorno, qualche autorevole zuccone di città scoperse che il vecchio tranvai a vapore era roba superata e sostituì un mezzo sicuro con un mezzo di fortuna.
Il tram a vapore, oltre a scarrozzare gente, continuava tutto il giorno a portar ghiaia, sabbia, mattoni, carbone, bietole, legnami e via discorrendo, ed era meraviglioso non soltanto perché faceva un servizio straordinario, ma perché era pieno di poesia.
Un giorno arrivarono dieci o quindici disgraziati col berretto del comune, e incominciarono a cavare le rotaie e nessuno protestò: tutti dissero: «Era ora!». Difatti anche le vecchie bacucche che vanno in città sì e no una volta l'anno e passano il loro tempo aspettando che il tempo passi, adesso hanno premura.
Il tram a vapore partiva dalla città (*) e arrivava fino al grande fiume: poi tornava indietro. I paesi grossi sono tutti in fila lungo la provinciale, meno uno (**) che è in dentro circa due o tre chilometri. E allora, siccome per toccare il paesone il tram avrebbe dovuto fare un gran giro complicato per via degli argini e dei canali, avevano messo giù un raccordo che portava dal borgo alla strada provinciale, e un carrozzone del tranvai caricava la gente dal borgo e la portava alla fermata del tram, poi l'andava a prendere alla fermata del tram e la riportava in paese.
Però il carrozzone era trascinato da un cavallo.



(*) Parma
(**) Roccabianca
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 19 guests