Immagini storiche dei trasporti milanesi

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Mon 20 March 2017; 15:50

Qual che sia la soluzione, le due situazioni devono essere immediatamente distiguibili in maniera univoca.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby S-Bahn » Mon 20 March 2017; 15:54

Insomma... sul fatto che i semafori con le lanterne accese non vengano notati... è una opinione alquanto discutibile oltre che non provata.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby jumbo » Mon 20 March 2017; 17:01

serie1928 wrote:^^ Perchè serve distinguere in un impianto semaforizzato tra strisce pedonali e strisce per bici?

per lo stesso motivo per cui serve distinguere tra marciapiede e pista ciclabile
jumbo
 
Posts: 8747
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby Lucio Chiappetti » Mon 20 March 2017; 17:42

Se googlate per "zebra crossing yellow light" trovate che gli appositi lampioni si chiamano Belisha Beacon, e che oltre che i passaggi zebrati esistono i pelican, puffin e anche quelli tucano (bici+pedoni) e pegaso (cavallli+pedoni) :mrgreen: SPQB
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Tue 21 March 2017; 1:30

jumbo wrote:
serie1928 wrote:^^ Perchè serve distinguere in un impianto semaforizzato tra strisce pedonali e strisce per bici?

per lo stesso motivo per cui serve distinguere tra marciapiede e pista ciclabile

Paragone non pertinente. Sia l'attraversamento pedonale che quello ciclistico semforizzati possono essere identificati nello stesso modo, ed ove paralleli semplicemente separati.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Tue 21 March 2017; 2:06

S-Bahn wrote:Insomma... sul fatto che i semafori con le lanterne accese non vengano notati... è una opinione alquanto discutibile oltre che non provata.

La maggiorparte delle attività svolte durante la guida avvengono in maniera subconscia, per abitudine. Nessuno ricorda a lungo i segnali stradali e quelli ai quali non ci si è dovuti conformare hanno una latenza pressoché nulla, a meno di una totale concentrazione, che nessun automobilista ha.
in questa situazione confondere con un unico segnale stradale, le zebre, due attitudini richieste diverse, è sbagliato.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby jumbo » Tue 21 March 2017; 6:58

serie1928 wrote:
jumbo wrote:
serie1928 wrote:^^ Perchè serve distinguere in un impianto semaforizzato tra strisce pedonali e strisce per bici?

per lo stesso motivo per cui serve distinguere tra marciapiede e pista ciclabile

Paragone non pertinente. Sia l'attraversamento pedonale che quello ciclistico semforizzati possono essere identificati nello stesso modo, ed ove paralleli semplicemente separati.

E tutto questo solo allo scopo di non contraddire la tua affermazione
jumbo
 
Posts: 8747
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby jumbo » Tue 21 March 2017; 7:04

serie1928 wrote:
S-Bahn wrote:Insomma... sul fatto che i semafori con le lanterne accese non vengano notati... è una opinione alquanto discutibile oltre che non provata.

La maggiorparte delle attività svolte durante la guida avvengono in maniera subconscia, per abitudine. Nessuno ricorda a lungo i segnali stradali e quelli ai quali non ci si è dovuti conformare hanno una latenza pressoché nulla, a meno di una totale concentrazione, che nessun automobilista ha.
in questa situazione confondere con un unico segnale stradale, le zebre, due attitudini richieste diverse, è sbagliato.

Il problema è che tanti guidano sulla base dell'abitudine e senza prestare attenzione, cosa pericolosa per ovvi motivi.
Per fortuna che non proprio tutti guidano pensando ad altri anziché prestare attenzione alla strada e alla segnaletica.
jumbo
 
Posts: 8747
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby .mau. » Thu 23 March 2017; 17:03

serie1928 wrote:^^ Perchè serve distinguere in un impianto semaforizzato tra strisce pedonali e strisce per bici?

Non è la domanda corretta. Il punto è che avere due tipi di strisce simili in due contesti diversi (ciclistica senza semaforo, pedonale con semaforo) ingenera confusione... senza parlare del fatto che il ciclista, che non può attraversare sulle strisce pedonali in bici, potrebbe pensare di poterlo fare.
ciao, .mau.
User avatar
.mau.
 
Posts: 449
Joined: Sun 16 July 2006; 22:21
Location: milano

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Sat 25 March 2017; 11:36

La mia domanda è specifica in un contesto e non è riferita ad un segno specifico, è riferita all'utilità di una distinzione del simbolo utilizzato, qualsiasi esso sia.
Distinzione è cosa diversa da separazione. Marciapiede e pista sono separati per separare i due flussi. Cosa si usa per separarli è secondario. Non ha pregio nella mia domanda, che resta inevasa.

.mau. la tua obiezione è corretta, ma è quello di cui si sta parlando: segni uguali in contesti diversi. Nella fattispecie riferiti alla medesima utenza, i pedoni. Però suggerisci anche un altro aspetto sottaciuto, avendo parlato solo dei guidatori: l'indusione all'errore nei confronti del pedone stesso. Essendo le zebre uguali, e non accorgendosi del semaforo, il pedone può essere indotto a credere di avere precedenza. Personalmente mi capita 1 volta a settimana (è una frequenza preoccupante) che un pedone pur avendo rosso, attraversa davanti a me come se is aspettassse da perte mia che gli dia precedenza. Difficile da dire se per incosapevolezza del semaforo, o per sfida, ma resta un comportamento pericolosissimo.

Negli attravesamenti semaforizzati è il semaforo a dettare il comportamento da tenere, la segnaletica orizzontale serve solo a descrivere la direzione che deve tenere il flusso. A semaforo spento (lampeggiante) quello delle "utenze deboli" deve restare a "chiamata", senza alcun diritto di precedenza.

Infine sarebbe da rivedere come sono realizzati gli attraversamenti ciclabili non semaforizzati. È realistico pretendere dagli automobilisti di dare precedenza ai ciclisti quando spesso non hanno percezione del ciclista stesso? Ed al contempo permettere ai ciclisti di impegnare l'attraversamento se dover in teoria arrestarsi alla soglia?
Non parlo di "giusto o sbagliato", parlo di realistico o velleitario
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby friedrichstrasse » Wed 12 April 2017; 22:07

Dal forum skyscrapercity, una vista di viale Monte Ceneri!

Image
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby spiff » Wed 19 April 2017; 11:31

^^ dovrebbero dismette il cavalcavia e trasformarlo nell'high line milanese :mrgreen:
User avatar
spiff
 
Posts: 1595
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby serie1928 » Wed 19 April 2017; 11:38

Notare: sul cavalcavia con corsie adeguate alla larghezza delle autovetture (di allora!), esse rispettano la corsia stessa. In basso, invece, dove la separazione genera due corsie XXXXL, il rispetto è nullo, con due macchine all'interno della medesima corsia, e non casualmente, sistematicamente!
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby Cristian1989 » Wed 19 April 2017; 21:59

^^ E' strano vedere il cavalcavia senza guard-rail divisori fra le due carreggiate... :shock:
Chi vive moderno sale sul bus (Notturno Bus, 2007)
Cristian1989
 
Posts: 10281
Joined: Sun 30 April 2006; 14:54

Re: Immagini storiche dei trasporti milanesi

Postby S-Bahn » Wed 19 April 2017; 22:21

Per molti anni è stato così.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: Exabot [Bot], Majestic-12 [Bot] and 5 guests

cron