Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby brianzolo » Sun 06 October 2019; 16:44

serie1928 wrote:
brianzolo wrote:L astuto milanese non è obbligato a pagare fino a Cinisello se non ci va. Tutti gli altri invece non hanno agevolazioni se non usano atm

Ps se uno vuole andare a vedere il Milan dovrebbe pagare un supplemento aggiuntivo

Ma tu a Milano ci vai e l’astuto milanese è costretto a pagare per metro e treni anche se non li usa.


Mi sfugge il ragionamento
Se astuto milanese compra abbonamento 39 euro usa atm fino ai confini comunali.
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20819
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sun 06 October 2019; 18:32

brianzolo wrote:Mi sfugge il ragionamento
Se astuto milanese compra abbonamento 39 euro usa atm fino ai confini comunali.

Vediamo se riesco a spiegarmi con una proporzione:
L’abbonamento urbano da 39€ sta a quello Mi1-Mi5 da 70€, come il milanese che prende solo 2 volte al giorno il tram 5 da Ca’Granda a Centrale e niente altro sta a te che prendi solo il treno da Lissone a Milano e vv..

“Ma era già così!”, l’obiezione di slussen, ma non era DA SEMPRE così.
50 anni fa, o poco meno, con l’introduzione della tariffa unica a tempo, con il relativo aumento della tariffa da 70 a 100 lire, tutti quelli che non utilizzavano la metropolitana si sentivano “defraudati”, ne più ne meno di come fai tu, fatte le dovute proporzioni.
Così come quelli della linea di Mortara si sono sentiti “defraudati” quando è stata introdotta la tariffa “di nodo”.
Anche tu che fai Lissone-Mi Greco, perché devi pagare quanto uno che fa Lissone-S.Cristoforo?

Sono sempre le stesse lamentele, ogni volta che avviene una integrazione c’è sempre qualcuno chiamato a spendere di più (pochi) rispetto a molti che ne trovano vantaggio, e se ne lamenta. Ma così dev’essere.

Altrimenti oggi non avremmo una integrazione, ma tariffe valide solo per singola tratta percorsa, e diversa per ogni operatore. Questo perché se a suo tempo avessero deciso di creare l’integrazione tra linee urbane prima (c’era un tempo in cui non era consentito cambiare linea, andava fatto un’altro biglietto), e superficie-metro poi, lasciando anche i biglietti “a tratta”, l’integrazione sarebbe fallita miseramente.

Le due cose non possono convivere, non funziona!

La verità alla fine è: con 70€ al mese non sei tu a “pagare un servizio di cui non usufruisci”, ma sono gli altri a godere di una estensione quasi gratuita.
Il fatto che tu fino a ieri potevi cavartela con 46€ ca.era solo grazie a coloro che ne spendevano 72€ per il “treno Milano”. E questi ultimi potevano cavarsela con “soli” 72€ grazie ai milanesi che con i loro 30-35€ hanno permesso che ci fosse un servizio milanese da integrare con il treno.

L’errore, ripeto, è stato il consentire di mantenere la tariffa monomodale quando fu introdotto il “treno Milano”. Andava eliminato come è stato fatto ora, probabilmente facendo pagare di meno il “treno Milano” stesso. Oggi la lamentela sarebbe non di quei 40000 utenti che pagano il 50% in più, ma quella di quei 400000 che avrebbero dovuto pagare il 10-15% in più.

Il tuo dire:”Comunque se esiste abbonamento solo Milano deve esistere anche il solo treno” non ha senso. Paragoni una tariffa lineare con una d’integrazione d’area. Avresti dovuto scrivere:”se esiste il biglietto tram “a tratta” deve esistere anche il solo treno”, ma la cosa evidentemente non esiste. L’abbonamento urbano di Milano È il medesimo abbonamento Mi1-Mi5, fatte le dovute proporzioni. Al massimo si può discutere perché l’abbonamento urbano costi solo 39€ equivalente a 1,9 zone (era previsto a 43,5€, pari a 2,35 zone).
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby sbarabaus » Sun 06 October 2019; 20:25

brianzolo wrote:L astuto milanese non è obbligato a pagare fino a Cinisello se non ci va


Anche l'astuto pendolare non è obbligato a pagare fino a Milano se non ci va
sbarabaus
 
Posts: 693
Joined: Tue 17 January 2012; 0:14

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Sun 06 October 2019; 20:50

brianzolo wrote:L'astuto milanese non è obbligato a pagare fino a Cinisello se non ci va.
Sugli abbonamenti, ma non sul biglietto singolo. Ed è una questione di confini, non di monomodale.
D'ogni buon conto anche qui il principio di corte vedute "non voglio pagare quello che non uso" in realtà fa dei danni. Ad esempio sul sotto-utilizzo della tratta di M2 Assago-Famagosta che credo sia l'unica tratta di metropolitana al mondo che carica di più in controflusso.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Trullo » Sun 06 October 2019; 20:51

Condivido il ragionamento che fa Serie, mi devo preoccupare?
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby luca » Sun 06 October 2019; 21:20

S-Bahn wrote:Ad esempio sul sotto-utilizzo della tratta di M2 Assago-Famagosta che credo sia l'unica tratta di metropolitana al mondo che carica di più in controflusso.

Seriamente? Inteso, ci sono dei dati che lo dicono? Assurdo...
Contribuisce alla desertificazione della tratta, il fatto che l'unica linea che ad Assago Forum ha degli orari un po' ordinati, è il 328. Le M2 vanno a caso. Le 351 vanno a caso. Le 352 pure. Vale il tanto ci sono tante corse anche laddove non è vero? Tanto che nei festivi ,quando la M2 arriva ad Assago anche a cadenza (molto a spanne) semioraria, capita che gli autobus se ne vadano appena il treno arriva in stazione. Questo genere di cose, fanno incazzare l'utente, ma sarà un incazzatura che per molti di loro, si sorbiranno una volta. La volta successiva ci pensano bene a prendere i mezzi pubblici.
Anche la mancanza della fermata Cantalupa fa la sua parte. Non ho mai capito perché non ci sia una fermata li

P.S. intendiamoci, non ho nulla in contrario che una tratta simile possa avere una cadenza semioraria nelle fasce di morbidissima, ma se questa è l'impostazione, che lo sia! Non una corsa dopo 29', l'altra dopo 31'...
Porterebbe avere un suo perché, unire le missioni di M2 "extraurbane" a cadenza base di 30' nella morbidissima, 15' nella morbida, e 10 (o meno) nella punta, con le restanti tracce destinate ad Abbiategrasso-Gobba(-Cologno) ma tenendo il corridoio Assago-Gessate con tracce fisse e simmetriche in modo da poter regolare gli autobus sempre su 00/30
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8811
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Sun 06 October 2019; 22:06

Le questioni sono due.
1) chi viene in auto va a Famagosta perché scatta la tariffa urbana. Con abbonamento Mi1-Mi3 invece che Mi1-Mi2 non ci sarebbe questo disincentivo
2) le linee automobilistiche non hanno un collegamento decente con M2 Assago, nonostante la presenza dei golfi di fermata proprio all'altezza del metrò dove però (se non sono cambiate le cose ultimamente) gli autobus non fermano.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby skeggia65 » Sun 06 October 2019; 23:21

sbarabaus wrote:
brianzolo wrote:L astuto milanese non è obbligato a pagare fino a Cinisello se non ci va


Anche l'astuto pendolare non è obbligato a pagare fino a Milano se non ci va

L'astuto pendolare a Milano ci va.
Solo col treno, ma ci va.
Alla fine, è esattamente quello che è accaduto quando a Milano è stata eliminata la tariffa urbana senza metrò.
Inoltre, non solo coloro che utilizzano solo il treno devono sborsare di più.
Proprio qui dentro, in passato molti consideravano i biglietti 6x2 di assurdo, anacronistico, non fidelizzante, da eliminare, come i titoli di viaggio interurbani che permettevano l'ingresso in città solo fino alla cerchia delle regioni (o al capolinea cittadino della linea non ATM) a patto che non si cambiasse una volta entrati in città.
In soldoni, chi usava l'interurbano e in città arrivava col torpedone direttamente dalla campagna è equiparabile a chi entra in città col treno e poi non usa altro.
Perché mai chi arriva col treno dovrebbe essere "risarcito" e chi arriva con la Z412 no?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15418
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Mon 07 October 2019; 9:03

Perché, e anche questa è una cosa distorta, chi veniva usando solo il treno aveva tariffe inferiori del 30% a chi veniva usando solo il torpedone.
La cosa si sgonfierà presto e nessuno ne discuterà più. A me di tutta la vicenda ciò che dà fastidio nell'immediato è questa presa in giro dei rimborsi che di fatto sono scientificamente quasi inutilizzabili.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby luca » Mon 07 October 2019; 12:50

S-Bahn wrote:Le questioni sono due.
1) chi viene in auto va a Famagosta perché scatta la tariffa urbana. Con abbonamento Mi1-Mi3 invece che Mi1-Mi2 non ci sarebbe questo disincentivo

Includere la tariffa 3 anche negli abbonamenti sarebbe servito ad eliminare eccezioni di questo tipo, e questioni come Rho Fiera e Sesto. A quel punto però sarebbero necessariamente dovuti aumentare di un po'. Il mio abbonamento "giovani" costa 22€. Non mi lamento, per carità, ma si tratta veramente di una sciocchezza. Includendovi pure la zona 3 ,sarebbe stato veramente regalato
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8811
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Kadath Dragon » Mon 07 October 2019; 12:58

S-Bahn wrote:Perché, e anche questa è una cosa distorta, chi veniva usando solo il treno aveva tariffe inferiori del 30% a chi veniva usando solo il torpedone.
La cosa si sgonfierà presto e nessuno ne discuterà più. A me di tutta la vicenda ciò che dà fastidio nell'immediato è questa presa in giro dei rimborsi che di fatto sono scientificamente quasi inutilizzabili.


Anche il fatto che l'incremento degli abbonamenti sia stato in proporzione molto più alto di quello dei biglietti singoli, secondo me...prima con due settimane ti ripagavi il mensile, adesso te ne servono quasi 3 (ipotizzando di usarlo solo lun-ven).

Comunque sarebbe bastato tenere per un anno gli abbonamenti solo treno aumentandoli della metà dell'incremento dell'integrato e poi a ottobre 2020 terminare il tutto...
The next station is Pioltello. Change here for national rail services. This is an S5 train to Treviglio.
Kadath Dragon
 
Posts: 827
Joined: Tue 26 February 2008; 15:57
Location: Pioltello S5 S6 965

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Kadath Dragon » Mon 07 October 2019; 13:01

Carrelli1928 wrote:Da oggi abbiamo un motivo in più per essere delusi da STIBM.
Stamani ho preso un treno da Milano verso fuori e, essendo salito con una certa fretta, non ho fatto in tempo ad acquistare un biglietto.
Poco male: le poche volte che mi capita (di solito riesco ad organizzarmi meglio), chiedo al capotreno e si risolve tutto.
Ho trovato un CT molto gentile, molto disponibile, con un'attenzione al viaggiatore-cliente che, purtroppo, la sua azienda non riesce proprio a dimostrare.

Ho appreso che, da quando c'è il nuovo sistema tariffario, non è consentita l'emissione di titoli di viaggio a bordo.
In compenso, il viaggiatore che dovesse avere la sfortuna di partire da una località dove la biglietteria non esiste e le macchine sono guaste, dovrebbe pagare una multa - che nel mio caso sarebbe stata di oltre 40 euro. Fortuna che ho trovato un CT che, nel suo ruolo di far rispettare le regole, ha saputo dimostrare l'intelligenza di capirle - alla peggio, comunque, avrei esibito il mio abbonamento urbano e sarei sceso alla prima fermata.
Intanto Trenord ci sta perdendo: non solo io non ho potuto pagare i miei miseri due euro, ma anche un signore, salito un paio di fermate dopo di me, si è trovato nella medesima situazione - e, se in pochi minuti si contano già due persone, chissà quanto spesso questo scenario si ripete!



Sabato a Forlanini, il controllore ha bloccato due persone che cercavano di salire con un biglietto non valido e ha proposto l'acquisto a bordo treno con sovrapprezzo di 4 euro (bontà sua, altrimenti sarebbero stati 40 euro)...ma se la vendita non è più consentita, come si giustifica questa emissione di titolo di viaggio?
The next station is Pioltello. Change here for national rail services. This is an S5 train to Treviglio.
Kadath Dragon
 
Posts: 827
Joined: Tue 26 February 2008; 15:57
Location: Pioltello S5 S6 965

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Mon 07 October 2019; 13:06

Faccio notare che a fine settembre è stato modificato il regolamento tariffario. Ora siamo alla versione "3.0".
Non ho fatto comparazioni, ma una delle modifiche apportate è sulla durata dei biglietti ordinari: dalla zona Mi5 in poi l'incremento è di 30 minuti per ogni zona aggiuntiva.
Altro non so.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Lucio Chiappetti » Mon 07 October 2019; 13:49

Kadath Dragon wrote:il fatto che l'incremento degli abbonamenti sia stato in proporzione molto più alto di quello dei biglietti singoli, secondo me...prima con due settimane ti ripagavi il mensile, adesso te ne servono quasi 3

Scusate ma quest'estate avevo fatto i "compiti delle vacanze" confrontando tutte le tariffe STIBM con quelle SITAM. e poi di recente lo ho supplementato con un confronto piu' rapido per le tariffe ferroviarie, vedere questi due post (ho appena aggiornato il documento nel primo per includere le cose nel secondo)
viewtopic.php?f=9&t=4527&p=634019&hilt=compiti+delle+vacanze#p634019
viewtopic.php?f=9&t=4527&start=2310#p634738
e la conclusione era che:
    le tariffe corsa singola hanno avuto un aumento moderato (~ 10%) - anche per il treno
    gli abbonamenti integrati hanno avuto in genere aumenti limitati o anche diminuzioni in dipendenza da origine e destinazione
    in ogni caso STIBM si basa su poche formule regolari e ben definite (p.es. un abbonamento mensile e' pari a 25 corse singole salvo arrotondamenti
    gli abbonamenti integrati costano piu' dei solo treno principalmente perche' il moltiplicatore era diverso (prima era di 18 corse singole)
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5003
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby luca » Mon 07 October 2019; 14:07

Kadath Dragon wrote:
Carrelli1928 wrote:Da oggi abbiamo un motivo in più per essere delusi da STIBM.
Stamani ho preso un treno da Milano verso fuori e, essendo salito con una certa fretta, non ho fatto in tempo ad acquistare un biglietto.
Poco male: le poche volte che mi capita (di solito riesco ad organizzarmi meglio), chiedo al capotreno e si risolve tutto.
Ho trovato un CT molto gentile, molto disponibile, con un'attenzione al viaggiatore-cliente che, purtroppo, la sua azienda non riesce proprio a dimostrare.

Ho appreso che, da quando c'è il nuovo sistema tariffario, non è consentita l'emissione di titoli di viaggio a bordo.
In compenso, il viaggiatore che dovesse avere la sfortuna di partire da una località dove la biglietteria non esiste e le macchine sono guaste, dovrebbe pagare una multa - che nel mio caso sarebbe stata di oltre 40 euro. Fortuna che ho trovato un CT che, nel suo ruolo di far rispettare le regole, ha saputo dimostrare l'intelligenza di capirle - alla peggio, comunque, avrei esibito il mio abbonamento urbano e sarei sceso alla prima fermata.
Intanto Trenord ci sta perdendo: non solo io non ho potuto pagare i miei miseri due euro, ma anche un signore, salito un paio di fermate dopo di me, si è trovato nella medesima situazione - e, se in pochi minuti si contano già due persone, chissà quanto spesso questo scenario si ripete!



Sabato a Forlanini, il controllore ha bloccato due persone che cercavano di salire con un biglietto non valido e ha proposto l'acquisto a bordo treno con sovrapprezzo di 4 euro (bontà sua, altrimenti sarebbero stati 40 euro)...ma se la vendita non è più consentita, come si giustifica questa emissione di titolo di viaggio?

Probabilmente andavano fuori SITBM...
Comunque, non mi sembra una tragedia il fatto che non si emettano più biglietti a bordo, mi sembra una tragedia che ancora a Milano nel quasi 2020 ci siano casi di impossibilità di acquisto del biglietto
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8811
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 11 guests