Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Fri 13 September 2019; 17:44

Purtroppo l'errore di comunicazione c'è stato e da lì non si torna indietro.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Fri 13 September 2019; 18:07

I servizi comunali delle città sotto i 50000 abitanti e ancora meno sono vivi per miracolo dove acnora ci sono.
L'unico modo per farli funzionare decisamente è quello di sommare alla scarsa utenza locale (scarsa per le dimensioni dell'utenza, per le distanze ridotte e per le frequenze raramente appetibili) l'utenza dell'ultimo miglio che va a Milano in treno o con la metro (Cernusco sul Naviglio, per esempio).
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51714
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Lucio Chiappetti » Fri 13 September 2019; 19:15

Non so nemmeno quanto un piccolo o mediopiccolo comune abbia una esigenza autonoma di mobilita' interna. Non ho esperienze dirette di comuni di tal fatta nello sprawl milanese (a parte aver frequentato saltuariamente Sesto SG, che ha pero' popolazione e dimensione superiore, dove mi aspetto comunque un servizio di tipo urbano ... salvo che le frequenze sono un po' inferiori). Nel caso di comuni "rurali" della pianura padana diciamo che non mi aspetto un servizio locale ... nel caso del paese di mia madre (20000 ab., raggio dell'abitato poco piu' di 2 km) ci siamo sempre spostati a piedi dalla stazione per un paio di km, anche so che ci sono bus per altre localita', e, credo, una navetta comunale gratuita per gli anziani in certi giorni e ore; nel caso di quello di mio padre (4000 ab., raggio dell'abitato < 2 km) l'unico servizio credo sia un bus con Milano, ora piu' frequente di quanto mi aspettassi.
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 4957
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Fri 13 September 2019; 20:36

Rurali... Insomma...
Cernusco, Seregno, Vimercate, Rho...
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51714
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Fri 13 September 2019; 21:08

Paderno Dugnano, comune medio, ha sentito la necessità di dotarsene, probabilmente anche per le dimensioni del comune stesso.
Cinisello Balsamo, pur servita da numerose linee, ha sentito la necessità di avere una linea circolare.
Comuni piccoli ma con frazioni sparse, potrebbero necessitare di un servizio "raccoglitore" (per trasportare le persone alle fermate delle linee "provinciali") o di servizio a singole strutture come Comune, Ospedali, ecc.. certamente serviti da linee "provinciali" ma non abbastanza capillari da servire il proprio territorio.
In ogni caso c'è anche una questione di gerarchia di servizio: le linee provinciali, in linea di principio, non devono "perdersi" all'interno dei comuni collegati e fungere da servizio "urbano", allungando a dismisura il tempo di coloro che viaggiano da A a C che passando da B fanno la muffa. Se l'agenzia di bacino dovesse decidere in futuro che questo non fosse più il compito delle linee che mette a gara, e già se ne vedono alcuni effetti nella proposta di riordino della rete, ecco che le zone private del servizio capillare "provinciale" potrebbero dar voce ad esigenze proprie presso il comune. Se comune ed agenzia trovano l'accordo, nessun problema, ma se non lo trovano?

Se vogliamo che il TPL divenga una vera alterantiva alla automobile, e comunque ottenere un incremento delle scelte modali possibili, il TPL va diffuso sul territorio, con una equa distribuzione dei costi.
Come ho suggerito: se l'Agenzia viene finanziata anche "dal basso", le istanze comunali potrebbero trovare accoglimento, ma se riceve solo soldi dall'alto, la coperta rischia di essere sempre troppo corta e mal distribuita.

Il mio ideale? Una fermata di mezzo pubblico a massimo 500m da ogni residente, anche quello più remoto ed isolato, servita da un mezzo ogni 15'(o "a chiamata"), in una rete che consente di raggiungere ogni singola fermata da una qualsiasi altra fermata con una velocità commerciale media di 20 km/h (al netto dei cambi). Impossibile? Certamente! Ma più ci si avvicina a tale ideale, meglio è. Resta sempre un problema: chi paga? Non produciamo abbastanza ricchezza, per tanto resta una utopia.
Poi restano i distinguo: "entro i 2 km ci si sposta a piedi", ma se invece di passare 2 ore (o una o 1/2) a camminare ho bisogno di farlo in metà tempo per un qualsiasi motivo? Prendo l'auto (o la bici), ma se invece sapessi di poter contare su un altro mezzo che non mi costa fatica e/o mi fa spendere di meno?

Concludo: si tende sempre a ridurre le cose al "minimo comune denominatore", ma se qualcuno, per sua fortuna si può permettere di non accontentarsi e vuole dotarsi di qualcosa in più?
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby AnyFile » Fri 13 September 2019; 22:02

Quella della tessera per i minori proprio non la capisco.

Gia non capisco perché ce ne deve essere una per minori under 14 ed una per under 11 (quelli under 11 non sono anche under 14?)

Ma sopratutto la vedrei bene da usare al posto del documento di identità. Invece il documento di identità è richiesto comunque. A che serve allora la tessera?

Prima c'è scritto che la tessera è facoltativa "In aggiunta, facoltativamente, il genitore o chi ne fa le veci può richiedere una tra le seguenti tessere" poi si dice che la tessera deve essere mostrata in caso di controlli
AnyFile
 
Posts: 241
Joined: Mon 26 November 2012; 22:22

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby Carrelli1928 » Fri 13 September 2019; 22:36

Una tessera simile la feci anch'io, credo a 12 anni. Si poteva stampare in casa, scaricando un PDF dal sito ATM, dopo aver compilato dei form ed inserito una foto. Un sistema impossibile da contraffare e che peraltro mi lasciava bloccato fuori dai tornelli della MM.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Sat 14 September 2019; 1:24

serie1928 wrote: si tende sempre a ridurre le cose al "minimo comune denominatore", ma se qualcuno, per sua fortuna si può permettere di non accontentarsi e vuole dotarsi di qualcosa in più?

Ma infatti, ben vengano le risorse dei comuni, il problema non sono i comuni che sostengono il TPL, ma quelli che disinvestono e vogliono liberarsi dei costi del TPL.

La questione dibattuta è però un'altra.
La legge regionale dice che si integra tutto, altrimenti non si può integrare anche il ferro in quei comuni dove c'è un urbano non integrato e non si può togliere IVOP, cosa che invece è stata fatta.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51714
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sat 14 September 2019; 8:21

Le linee urbane ora non integrate potevano essere utilizzate con IVOL/IVOP? Allora è solo questione di tempo che lo saranno in STIBM, speriamo minimo. Non c’è dubbio.
Si tratta di un’altra stortura causata dalla fretta di introdurre STIBM per le esigenze di bilancio di Milano (evidentemente, rispetto al SITAM, il comune ha ritenuto i meccanismi del sistema più favorevoli per se), al pari della mancata integrazione ferroviaria, poi evitata degli accordi commerciali tra agenzia e TN.
Anche se ritengo molto probabile che lo STIBM sarebbe partito comunque appena pronte le ferrovie, perché aspettare gli accordi con i comuni sarebbe stato secondario. Ma forse anche no, non lo sapremo mai.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sat 14 September 2019; 9:09

Piccola curiosità: ieri mi ero imbattuto sul sito dell’agenzia nella funzione di calcolo della tariffa. L’indirizzo era questo:
http://www.agenziatpl.it/news/107-calcola-tariffa-stibm
Oggi non è più funzionante.
Mi ero ripromesso di fare qualche simulazione di tragitto, ma ora non è più possibile. La prima impressione è stata di uno strumento molto basilare, semplice per chi è poco pratico in questioni “tariffarie”.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Sat 14 September 2019; 10:43

Certo che erano integrate con IVOL IVOP.
È si questione di tempo, come si deduce anche da quanto scrive Agenzia sul sito.
Stimano circa sei mesi per metterle a sistema, a mio avviso garantendo i ricavi storici si potrebbe fare prima.

Altro danno della fretta tutta milanese per intascare i presunti 80 milioni da aumenti tariffari.
Nonostante questi inciampi l'integrazione è partita e questa è la cosa principale e, oserei dire, epocale.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51714
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sat 14 September 2019; 11:49

Epocale è la parola giusta.
Mi domando a mezzo di quale meccanismo il comune di Milano pensa di ricevere 80 milioni in più. Non certo per l’aumento dell’utenza, per la quale ci vorrà qualche tempo, ne posso immaginare un tale incremento di ricavo dai biglietti ordinari, giornalieri e tri-giornalieri.
Io mi aspetto che con questa struttura l’incasso complessivo da tariffa, almeno nel primo anno o due, tenda a dimimuire o restare stabile. Di conseguenza i maggiori introiti di Milano da chi vengono drenati? Chi ci rimette?
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby S-Bahn » Sat 14 September 2019; 13:36

Soprattutto dall'urbano a 2€, anche se con tutte le facilitazioni varie gli 80 sono forse più ipotetici che reali.
In omnia pericula tasta testicula
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51714
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sat 14 September 2019; 16:15

Che possa aver fatto mali i conti lo penso anche io, a meno che nel meccanismo di ripartizione degli incassi ci sia qualche cosa che fa gioco a Milano.
Aver puntato sui due Euro di un titolo di cui se ne vendono ca.80 milioni esemplari all’anno, che porta solo 40 di milioni di Euro (sempre che le persone non passino ad altre forme e/o ne consumino meno per via del doppio ingresso in metro e di poter finire il tratto iniziato), mi pare una speculazione molto ardita.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Biglietti e abbonamenti... questi sconosciuti!

Postby serie1928 » Sat 14 September 2019; 22:48

luca wrote:
serie1928 wrote:Ok, tutto normale da alcune settimane. Non ricordo quando è stato cambiato, ma la notizia mi era già nota.

Ah sì? A Greco è ancora tutto vecchio...

Che la differenza sia dovuta alle differenti interfaccia utenti delle DAB con touch-screen da quelle con i tasti?
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10895
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests