Semafori intelligenti

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Postby skeggia65 » Thu 07 June 2007; 23:58

serie1928 wrote:La riga continua non và confusa con il divieto di sorpasso.
Spero che tu non possieda o guidi un'auto.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15415
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Postby serie1928 » Fri 08 June 2007; 13:48

^^ Guido da 24 anni ed ho preso solo due multe per sosta vietata :!:
Comunque hai ragione il concetto va spiegato meglio:
Divieto di sorpasso e striscia continua non devono per forza coincidere. Ci può essere riga discontinua ma anche il divieto di sorpasso, e ci può essere la riga continua e lo stesso si può sorpassare.
La riga continua è un "limite invalicabile", ovvero non può essere attraversato mai ne per il sorpasso ne per qualsiasi altra manovra.
Ovvero se per sorpassare devi oltrepassare la riga continua, non puoi sorpassare, ma non è detto che ci sia un divieto alla manovra stessa.
Al contrario, se c'è una riga continua, ma lo spazio per il sorpasso c'è, tu puoi sorpassare.
La riga continua serve a separare senza eccezioni i flussi di traffico, il divieto di sorpasso serve ad impedire la manovra in determinate condizioni o tra determinati veicoli.
Ora, che in Italia ci sia la striscia continua ogni volta che esiste il divieto di sorpasso è una scelta discrezionale dell'ente proprietario della strada, ma all'estero, dove si osserva, e si applica, con criterio sia la segnaletica verticale sia quella orizontale (mentre, in Italia dato lo stato della manutenzione di quella verticale, siamo abituati ad osservare con maggiore attenzione quella orizontale), che una strada abbia la riga discontinua non vuol dire che puoi sorpassare :!: Attenti.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Postby jumbo » Fri 08 June 2007; 16:28

di fatto che se c'è la riga discontinua puoi attraversarla cioè, salvo il caso della riga tratteggiata in corrispondenza dei passi carrai, vuol dire che puoi sorpassare.
se è continua puoi sorpassare solo se nel farlo non è necessario attraversare la linea continua, sempre che non ci sia esplicito divieto di sorpasso tramite segnaletica verticale.
comunque in Italia c'è una sovrabbondanza di riga continua (così come di limiti a 50 km/h). quando c'è un incidente, l'unico provvedimento che si prende è di mettere un limite o un divieto, magari assurdo, senza poi nemmeno preoccuparsi di farlo rispettare. Come se la colpa degli incidenti non fosse degli utenti della strada che non si adattano alla strada.
esempio: la ss36 tra colico e chiavenna, che pur essendo in rettilineo ed extraurbana per ampi tratti, all'80% del tragitto ha divieto di sorpasso e limite a 50.
al contrario, appena passi la frontiera a Castasegna, in Svizzera proseguendo verso il Maloja non trovi limite di velocità se non quando ti trovi effettivamente nei centri abitati, né divieti di sorpasso (c'è la riga tratteggiata anche sui tornanti).
Del resto se faccio un sorpasso su un tornante e faccio un frontale, non ci vuole un cartello o una riga continua per capire che sono stato un fesso a sorpassare senza visibilità. Idem se prendo un tornante a 80 km/h e finisco dritto.

Detto questo, che con il topic non c'entra, se un filobus è in fermata in un posto dove c'è la riga tratteggiata, lo si può sorpassare.
jumbo
 
Posts: 9174
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Postby trambvs » Fri 08 June 2007; 18:03

Il problema è che buona parte delle fermate sono in corrispondenza degli incroci...
trambvs
 
Posts: 16042
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Postby serie1928 » Fri 08 June 2007; 19:17

jumbo wrote:di fatto che se c'è la riga discontinua puoi attraversarla cioè, salvo il caso della riga tratteggiata in corrispondenza dei passi carrai, vuol dire che puoi sorpassare.
se è continua puoi sorpassare solo se nel farlo non è necessario attraversare la linea continua, sempre che non ci sia esplicito divieto di sorpasso tramite segnaletica verticale.
comunque in Italia c'è una sovrabbondanza di riga continua (così come di limiti a 50 km/h). quando c'è un incidente, l'unico provvedimento che si prende è di mettere un limite o un divieto, magari assurdo, senza poi nemmeno preoccuparsi di farlo rispettare. Come se la colpa degli incidenti non fosse degli utenti della strada che non si adattano alla strada.
esempio: la ss36 tra colico e chiavenna, che pur essendo in rettilineo ed extraurbana per ampi tratti, all'80% del tragitto ha divieto di sorpasso e limite a 50.
al contrario, appena passi la frontiera a Castasegna, in Svizzera proseguendo verso il Maloja non trovi limite di velocità se non quando ti trovi effettivamente nei centri abitati, né divieti di sorpasso (c'è la riga tratteggiata anche sui tornanti).
Del resto se faccio un sorpasso su un tornante e faccio un frontale, non ci vuole un cartello o una riga continua per capire che sono stato un fesso a sorpassare senza visibilità. Idem se prendo un tornante a 80 km/h e finisco dritto.

Detto questo, che con il topic non c'entra, se un filobus è in fermata in un posto dove c'è la riga tratteggiata, lo si può sorpassare.


Completamente d'accordo, non ho altro da aggiungere.
Per il sorpasso dei mezzi in fermata, al tempo della revisione del CdS (anno 1992) il sorpasso dei mezzi in fermata era stato esplicitamente vietato e pure con sanzioni severissime. Poi è stata cambiata.

Per tornare ai semafori intelligenti è fondamentale il rispetto delle canalizzazioni e dell'ordinato attestamento alla linea d'arresto. Purtroppo capita di vedere automobilisti affiancarsi alla sinistra ad un altro veicolo per procedere diritto, passando per la corsia riservata alla svolta a sx. In questa condizione si attiva il tempo per la svolta sx che nessuno deve effettuare. E poi qualcuno pensa che il semaforo non è intelligente e si spazientisce per una perdita di tempo causata da una disattenzione, o peggio, di altri.

Per la questione "fermata prima o dopo il semaforo", dalle mie osservazioni non c'è soluzione standard. Lo studio deve essere fatto per l'incrocio nel suo complesso considerando anche l'utilizzazione delle fermate. P.e. una fermata dove scende molta gente potrebbe essere ragionevole metterla dopo l'incrocio. Ma la si può mettere anche prima se è il conducente del mezzo (non il mezzo stesso) a dare l'impulso per accensione del semaforo (magari nel momento in cui chiude le porte). Ci vogliono 10s per far diventare verde il semaforo.
Però in un incrocio molto largo e molto trafficato (p.e. Lega Lombarda) il mezzo pubblico (il tram nell'esempio)lo attraversa in velocità per fermarsi subito dopo. Si recuperano così i tempi di reazione.

E' la visione d'insieme che manca a Milano, forse per la frammentazione di competenze sugli impianti stessi: ATM, VVUU, AEM, assessorato. Sembra quasi che per un semaforo sia necessaria una conferenza dei servizi :!: :shock: :lol:
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Postby friedrichstrasse » Fri 08 June 2007; 19:25

Vado in breve OT: le fermate con linee che svoltano andrebbero spostate a valle dell'incrocio, in modo da sommare le frequenze VERSO una determinata direzione.
Esempio: a Caiazzo M2 la 91 e la 92 vanno nella stessa direzione e partono dalla stessa fermata. Frequenza doppia.
A Farini/Stelvio, o come si chiama adesso, il 3 ferma in viale Stelvio e il 4 in via Farini, pur andando entrambi verso il centro. Ci sono due linee, ma è come averne una sola, perché nessuno è in grado di aspettare il tram conemporaneamente a due marciapiedi diversi.
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Postby 54er » Fri 08 June 2007; 19:44

Lo stesso discorso per il quale io e altre decine di persone preferiamo aspettare la 54/61 in via Borgogna e non a San Babila o Durini...
User avatar
54er
 
Posts: 2330
Joined: Sat 07 October 2006; 18:40
Location: Oriente Milanese

Postby skeggia65 » Fri 08 June 2007; 23:31

serie1928 wrote:Divieto di sorpasso e striscia continua non devono per forza coincidere. Ci può essere riga discontinua ma anche il divieto di sorpasso, e ci può essere la riga continua e lo stesso si può sorpassare.
In effetti, dove il traffico è canalizzato, con più corsie parallele nello stesso senso di marcia puoi sorpassare.
Però qui stavamo parlando della riga continua sulla corsia preferenziale, che separa due corsie che hanno senso di marcia opposto. In questo caso il sorpasso è vietato.
Per quanto riguarda la collocazione delle fermate prima o dopo gli incroci, credo che si dovrebbe valutarte caso per caso. Tenendo presenti alcune cose.
Le fermate dopo i semafori sono preferibili perchè è più semplice gestire un asservimento semaforico. Ma creano un pericolo: I mezzi arriverebbero negli incroci in velocità, conoscendo l'indole degli automobilisti Italici si moltiplicherebbero gli incidenti, con inevitabili conseguenze sulla regolarità del servizio (più altri effetti collaterali).
Le fermate prima del semaforo renderebbero necessaria l'esistenza di un telecomando per gestire il semaforo per mano del conducente. Tale telecomando può essere a radiofrequenza o IR. Quanto tempo passerebbe prima della comparsa di telecomandi "tarocchi" in mano ai furbastri?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15415
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Postby serie1928 » Sat 09 June 2007; 21:29

skeggia65 wrote:In effetti, dove il traffico è canalizzato, con più corsie parallele nello stesso senso di marcia puoi sorpassare.

Se per sorpassare devi attraversare una riga continua allora non lo puoi fare, neanche se sei su piú corsie nello stesso senso di marcia. Vedi: A4 ponti su Adda e Brembo (prima dei lavori), oppure la corsia di dx nel tratto MI-TO che ha a sx la riga continua in prossimitá delle uscite.
skeggia65 wrote:Però qui stavamo parlando della riga continua sulla corsia preferenziale, che separa due corsie che hanno senso di marcia opposto. In questo caso il sorpasso è vietato.

Vietato semplicemente perché devi attraversare la riga continua, ma non per un divieto di sorpasso (almeno se non c´é il segnale).
skeggia65 wrote:Per quanto riguarda la collocazione delle fermate prima o dopo gli incroci, credo che si dovrebbe valutarte caso per caso. Tenendo presenti alcune cose.
Le fermate dopo i semafori sono preferibili perchè è più semplice gestire un asservimento semaforico. Ma creano un pericolo: I mezzi arriverebbero negli incroci in velocità, conoscendo l'indole degli automobilisti Italici si moltiplicherebbero gli incidenti, con inevitabili conseguenze sulla regolarità del servizio (più altri effetti collaterali).
Le fermate prima del semaforo renderebbero necessaria l'esistenza di un telecomando per gestire il semaforo per mano del conducente. Tale telecomando può essere a radiofrequenza o IR. Quanto tempo passerebbe prima della comparsa di telecomandi "tarocchi" in mano ai furbastri?

Incidenti: questione di abitudine, alla vista del terzo tram che "sfonda" una vettura anche il piú incallito dei "bruciatori di giallo" si ferma, sempre. Garantito! Colpirne uno per educarne cento! :twisted: 8--)
Telecomando: solo per i semafori dedicati ai mezzi pubblici su corsie preferenziali oppure per i tram/filobus a mezzo binario/fili, a questo punto chi avrebbe interesse a taroccare? Ma con una frequenza criptata tipo telecomando auto anche per tutti gli altri.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Postby skeggia65 » Sat 09 June 2007; 22:41

Se non devi cambiare corsia puoi sorpassare, il senso era quello. Sulle preferenziali, generalmente le fermate sono in prossimità di incroci e/o attraversamenti pedonali. Con o senza riga continua, il sorpasso è vietato.
Per comandare i semafori dal mezzo si possono usare anche delle "boe" annegate nell'asfalto, a una certa distanza dall'incroci, che captano il mezzo pubblico in arrivo. Ma vanno bene se prima dell'incrocio non c'è la fermata. Altrimenti può succedere che: 1°, il semaforo resta verde per il mezzo, che intanto carica/scarica la gente; questo dilaterebbe troppo i tempi, facendo rallentare eccesivamente il traffico privato. Il casino, se eccessivo, potrebbe ripercuotersi sulla regolarità di altre linee che transitano in zona.
Oppure, 2°, il semaforo dà il verde al mezo per un certo tempo, dopodihè lo slot "decade" e il semaforo torna a occuparsi d'altro, intanto il mezzo resta fermo, dato che il ciclo non prevede il via libera al tram se non sotto comando. No, meglio un telecomando gestito dal conducente, il quale darebbe l'impulso quando stanno salendo gli ultimi passeggeri. A carico ultimato, il semaforo diventa verde, e via, verso nuove avventure. Solo che un aggeggio del genere sarebbe per forza in radiofrequenza o in IR.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15415
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Postby serie1928 » Sat 09 June 2007; 23:51

^^ Se viaggi in una corsia diversa da quella della vettura che stai superando non é una manovra di sorpasso, ma appunto superamento. Il sorpasso é (escludo le segnalazioni): a) spostarsi alla sinistra del veicolo che procede, b) superarlo, c) rientrare a destra, ovvero se non sorpassi gli finisci nel didietro o freni. Se sei in autostrada e viaggi sulla corsia di destra e sei piú veloce di uno che viaggia sulla corsia di mezzo, resta pure lí e superalo non commetti nessuna infrazione, ma fallo con attenzione! Se invece la corsia é cosí larga da poter fare il sorpasso senza cambiare lo puoi fare tranne nei casi espressamente vietati (incroci, attraversamenti pedonali, curve, ecc.), come scrivi giustamente tu.

Certo il telecomando puó essere IR o radiofrequenza o a correnti codificate (per i tram/filobus). IR puó essere schermato ad ammettere impulsi solo da determinate angolazioni compatibili solo con i mezzi pubblici; radiofrequenza puó essere bassa intensitá tale da doversi trovare sopra l´antenna annegata nell´asfalto per dare l´impulso; le correnti codificate se non sei un tram/filobus non le puoi utilizzare. In questo modo gli abusi sono esclusi.
Il modo migliore, a mio avviso, é la radiofrequenza: localizza e comunica ed é piú semplice degli IR.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Postby trambvs » Mon 11 June 2007; 9:43

friedrichstrasse wrote:A Farini/Stelvio, o come si chiama adesso, il 3 ferma in viale Stelvio e il 4 in via Farini, pur andando entrambi verso il centro. Ci sono due linee, ma è come averne una sola, perché nessuno è in grado di aspettare il tram conemporaneamente a due marciapiedi diversi.


Senza contare che la fermata della 90/91/92 non coincide con quella del 3 e l'82 direzione Bovisasca ha addirittura la fermata non in preferenziale perchè svolta a dx. Quell'incrocio è stato concepito da un ubriaco, compreso il ciclo semaforico, con il 3 che blocca sempre i mezzi che ha dietro perchè il suo turno è alla fine del verde, e il via libera nelle due direzioni non coincide per cui doppia fregatura!
trambvs
 
Posts: 16042
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Postby S-Bahn » Mon 11 June 2007; 20:32

friedrichstrasse wrote:Ci sono due linee, ma è come averne una sola, perché nessuno è in grado di aspettare il tram contemporaneamente a due marciapiedi diversi.
Forse Chuck Norris?
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51899
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Postby msr.cooper » Mon 11 June 2007; 20:41

:lol: :lol:

A parte gli scherzi, quando ci provo io, e sono in ritardo, i due mezzi arrivano sempre insieme. :shock:
-
Image
User avatar
msr.cooper
Forum Admin
 
Posts: 17036
Joined: Sat 29 April 2006; 20:55

Postby GLM » Tue 12 June 2007; 1:06

l'atm pianifica gli orari in modo che se più linee hanno una tratta in comune, la facciano tutte assieme. venire a farsi un giro in via rembrandt, per credere!
User avatar
GLM
 
Posts: 17056
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano NoLo - M1, 1, 55, 56, 62, NM1

PreviousNext

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests