Graffitari

Tutto il resto, comprese le altre aziende delle province di Milano e Monza

Moderators: Hallenius, teo

Graffitari

Postby lo_strisciarolo » Tue 01 August 2006; 23:01

Inizio discussione: http://msrmilano.forumfree.net/?t=6200847&st=0

Ultima pagina: http://msrmilano.forumfree.net/?t=6200847&st=105

Sul forum di www.tranvia.org è stato caricato un video di graffitari a Madrid.
Click qui
lo_strisciarolo
 
Posts: 505
Joined: Wed 05 July 2006; 21:09
Location: Milano

Postby Coccodrillo » Tue 01 August 2006; 23:12

Ricopio da un'altra discussione in cui si era andati leggermente OT:

guz978 wrote:Cosa successe a Pasteur?


stefralusi wrote:kiere... un giovanissimo taggaro studente alla bovisa, trascinato da un altrettanto stupidotto che ha messo la testa a posto.
Dopo essere entrati in galleria, hanno imbrattato il treno ricoverato la sera, ha voluto lasciare il segno anche sulla 3 rotaia del binario di ricovero di pasteur, creando un arco elettostatico tra lui, lo spray della bomboletta, e la terza rotaia, proprio quando aveva quasi finito di scrivere il nome, innescando una scarica a tensione continua che lo ha sparato ed incollato.
Tutta (in realtà è parte) la storia la trovi sul vecchio forum dove si parla di graffitari


Giorgio L wrote:Li si potrebbe alemno spaventare con qualche cartello minaccioso :D
Image



L'illuminazione delle gallerie non mi sembra poi cosi' scarsa, ai viaggiatori sembrano buie perche' i vagoni sono molto illuminati, mentre la cabina di guida no.
Tuttavia, immagino che i continui passaggi da galleria a stazione, anche se il primo neon e' coperto, devono essere ugualmente fastidiosi, almeno ai primi tempi.


stefralusi wrote:divieto d'accesso è già un ordine imperativo,
pericolo di morte con tanto di teschietti gialli poggiati sopra due tibie incrociate è un ulteriore avviso.
Se il libero arbitrio di una persona diventa irrazionale a tal punto da mettere a rischio la propria vita... e la sicurezza degli altri infischiandosene degli avvisi.
Ma a certe età ci si sente già UOMINI.. FORTI... INVINCIBILI...
ma cosa ci sarà dietro il divieto??? un barattolo di marmellata?...


guz978 wrote:Non ne avevo mai sentito parlare di questo fatto di cronaca che, tra l'altro, credevo fosse abbastanza datato, invece cercando su internet ho trovato un articolo di giornale da cui ho scoperto che risale appena a 4 anni fa.
Inutile dire che nel trafiletto i "vandali" venivano dipinti come i soli bravi ragazzi della porta accanto...poverino, era solo entrato in galleria per lasciare su un treno un suo segno distintivo :evil:
Ora mi autocensuro perchè se continuassi a scrivere.... :stop:


stefralusi wrote:vai a sfogliare lasezione sui graffitari in forumfreenet ... che c'è un bell'estratto su questa storia e sull'incredibile conversione di SION (argentino)...
anche se qualcuno in zona loreto afferma che è solo un apparenza.
Vi è da dire che la maggioranza dei taggari e imbrattatori spray a milano è di origine sudamericana/latino americana. Solo nel loro caso è un indice di territorialità e di disagio metropolitano volto alla conquista del teritorio sulla base di una noia generalizzata e di un rifiuto d'integrazione di base, perlopiù evocato e condizionato dalle stesse famiglie che li lasciano all'abbandono per buona parte della giornata.


S-Bahn wrote:Ho avuto occasione per caso di conoscerne un paio di Monza, pizzicati dai vigili urbani.
Imbrattatori di origine monzese e appartenenti alla piccola borghesia (figli di commercianti).
E' però un campione ristretto, non significa molto.


stefralusi wrote:piccola borghesia e benestanti... di facoltosi professionisti...
La loro è noia pura di chi ha tutto senza far nulla.
Alcuni anni fà venne pizzicato anche il figlio di LaRussa.
Di per se non dice molto, ma essendo un campione statistico ristretto, è comunque un dato su come si sia dilagato sistematicamente nelle categorie quel senso di protagonismo. Per alcuni il fatto di finire sui giornali quando sono beccati, è come pubblicare la notizia di una sassaiola dal cavalcavia. Crea emulazione e quell'articolo in alcuni gruppi è come una medaglia d'oro sul campo. Un segno di sprezzo del pericolo, di coraggio, di emersione dal basso.
Questo sistema di demarcazione territoriale è un risorgere d'istinto tribale, un ritorno alle origini animalesche dovuto alla scarsa considerazione che i genitori danno ai figli. Non importa se sono di estrazione borghese od operaia. E' la mancanza di partecipèazione e coinvolgimento sociale che determina queato isolamento in gruppi e in demarcazioni territoriali. Come le avevamo chiamate... ha si.. le firme con orina di cani gatti e animali in genere. L'autonoimia ed il potere è dato dal territorio. In cina e giappone si contano le chiavi: quante più chiavi uno possiede, tanta maggiore facoltà e rispetto merita, anche se oramai è in diduso. Ogni ragazzino cerca e guarda e si segna cosa ha fatto la concorrenza, e quindio deve fare meglio, di più, fare il salto di qualità, osare dove gli altri non hanno il coraggio.
Se i tribunali permettessero punizioni più severe e non semplici multe...
Per severe s'intende servizi sociali utili obbligatori con riserva in caso di recidiva.


S-Bahn wrote:Ripeto che il campione è ristretto e non voglio generalizzare, comunque concordo con te sulla natura del fenomeno.
A mio avviso le cause principali di questo fenomeno sono due

- marchiare il territorio esattamente come fanno i cani con le pisciate
- rendere il mondo esterno brutto come è brutto il loro mondo dentro per non sentire il contrasto, e questo ha a che fare con la noia (o se vogliamo genericamente col disagio)

E' per questo che trovo ipocrita e del tutto inutile il buonismo di chi finge di risolvere il problema proponendo spazi per esprimersi.

La vera soluzione è che questi ragazi incontrino qualcosa di grande che riempia la loro vita e che valga la pena di essere amato. Questo talvolta accade, ma è una grazia, nel vero senso della parola.
Senza troppe pretese nel frattempo mi accontenterei di prenderli a pedate nel c**o per contenere il fenomeno.


karenwalker832000 wrote:dico la verita'...nel 2000 ho taggato uno spot pubblicitario e un sedile del metro' con una mia amica...le dissi...non fare questo...ci son telecamere ovunque...e lei mi disse non e' vero...io l'ascoltai...premetto che non son agiato di famiglia e non lo son mai stato...lei era solo contenta per un concerto e non vedeva l ora di vederlo...per questo ha scritto su molti tabelloni -3 -2 -1...CONCERTO!!!
ora non lo facciamo piu'...ci siam pentiti piu' che altro perche' ci siam lasciati trasportare...quando sei ragazzo commetti una marea di errori ma quando te ne rendi conto e' troppo tardi...il danno e' fatto...non ti rendi conto che tu paghi per il trasporto pubblico e tutti gli altri servizi...te ne rendi conto quando cominci a lavorare sotto un capo che ti torchia fino all'inverosimile...non e' vera la tesi "sono benestante allora dipingo"...ma solo perche' senti l'impulso di farlo in quel momento...ti senti forte in confronto alla legge e vuoi trasgredirla a tutti i costi...sono il primo che dice tagliate le mani a chi imbratta, ma io l'ho fatto per primo solo perche' sentivo il bisogno di farlo e perche' ero trascinato pur di non perdere un amicizia...quando eravate giovani non ditemi che non avete sentito il bisogno di fare qualcosa pur di non perdere un amicizia o altro e non datemi risposte superficiali...come "io non l'ho fatto e non lo faro' mai" ecc...
ho ricevuto una buonissima educazione...da una mamma severa...comprensiva...ancopra adesso ci penso ed ho i rimorsi... ma che posso fare? Dalla mia esperienza provo a migliorare milano dai quei bastardi che imbrattano (e mi reputo anche io bastardo) segnalando ogni anomalia alle autorita' competenti.
Che mi dite voi? A voi i commenti...


stefralusi wrote:commenti... siamo stato giovani tutti....
30 anni fà per procurarsi i biglietti molti studenti utilizzavano la tecnica delle 200 lire attaccate alla lenza da pesca con un piccolo buchino... la facevano salire su e giu un po di volte fino a quando usciva il biglietto, poi premevano restituzione e recuperavano moneta e filo...
fino a quando non sono stati beccati proprio al capolinea del vecchio 4 in cagranda, c'era il chiosco atm sempre presenziato e avevano messo uno specchietto per controllare come mai mancava sempre la metà del denaro rispetto i biglietti emessi...
"attenzione che prima o poi si accorgono e vi becccano.
Il tutto per non spendere i soldi per il tesserino studenti. Io avevo l'abbonamento a vista interurbano e quindi non mi facevo problema.
Quello che fà sorridere è che quello che fù pizzicato .. ora è ispettore di polizia :lol:
Comunque è vero, solamente dopo ci si rende conto delle cazzate fatte ...
peccato che non si possa più nemmeno incidre un cuore sui tronchi di un albero :wink:

Ricordate alcuni anni fà quando affissero dei poster da taggare e lasciare messaggi in metropolitana? enormi fogli bianchio con scritto una cosa tipo "scrivi qui puoifarlo " e sotto una piccola morale. Funzionava, ma tante cose scritte erano irripetibili :lol: :lol:


S-Bahn wrote:Guarda, non ho mai detto nè pensato la frase: sono benestante allora dipingo, anche se per fare gli imbratattori incalliti con centinaia di m2 dipinti, credo che di bombolette non si spenda poco.
Ho precisato che il campione da me osservato era assai poco rappresentativo e non ne ho fatto un problema di censo, ma di significato di vita (o di mancanza di significato, più esattamente).

Poi, non per fare i distinguo e assolvere i presenti :wink: , ma un conto è la stupidata isolata ed artigianale di 2' (ai miei tempi si scriveva sul muro col gesso della lavagna, ed erano frasi tipo asino chi legge, roba da fare tenerezza, oppure si suonavano i citofoni tornando a piedi da scuola e si scappava (a 7 anni però, non a 17), e un conto, dicevo, è l'opera sistematica e devastante dei professionisti del danno.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13319
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Postby danny1984 » Tue 08 August 2006; 17:03

stefralusi wrote:Per alcuni il fatto di finire sui giornali quando sono beccati, è come pubblicare la notizia di una sassaiola dal cavalcavia. Crea emulazione e quell'articolo in alcuni gruppi è come una medaglia d'oro sul campo. Un segno di sprezzo del pericolo, di coraggio, di emersione dal basso.

Secondo me è fondamentalmente questo quello che cercano i ragazzi che taggano. Essere differenti dagli altri ma allo stesso tempo riconosciuti e rispettati. Un articolo su un giornale è un trofeo molto importante.

Ho ancora impressa nella mente l'immagine di un mio compagno di corso che quest'inverno è entrato in aula trionfante mostrando l'articolo di giornale che descriveva il fatto compiuto con alcuni suoi amici, ovvero il furto di bandiere e manifesti vari da una festa de L'Unità di un paese.
Studente di ingegneria, 22 anni, famiglia benestante.
Image
> Mappe interattive linee S: S1 - S2 - S3 - S4 - S5 - S6 - S8 - S9 - S11
> Trasporti nel sud ovest di Milano, blog di informazioni utili sulla mobilità collettiva nel sud-ovest milanese: trasportisudovest.blogspot.com
User avatar
danny1984
 
Posts: 6360
Joined: Wed 05 July 2006; 21:13
Location: PV (2, 4, 6, 10)

Postby skeggia65 » Sat 19 August 2006; 17:51

danny1984 wrote:Studente di ingegneria, 22 anni, famiglia benestante.


L'esame di "maturità", alla fine delle superiori, è stato eliminato?
Perchè si suppone che un universitario sia già "maturato".
Altrimenti l'esame finale delle superiori e dei licei va quantomeno rinominato (che so, attestato di completamento degli studi)...
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14918
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Postby danny1984 » Sun 20 August 2006; 13:45

Beh, l'esame è già stato rinominato anni fa. Si chiama Esame di Stato ora, non più Esame di Maturità anche se viene ancora chiamato così da molti. Quindi... le tue richieste sono già state accettate :lol:
Image
> Mappe interattive linee S: S1 - S2 - S3 - S4 - S5 - S6 - S8 - S9 - S11
> Trasporti nel sud ovest di Milano, blog di informazioni utili sulla mobilità collettiva nel sud-ovest milanese: trasportisudovest.blogspot.com
User avatar
danny1984
 
Posts: 6360
Joined: Wed 05 July 2006; 21:13
Location: PV (2, 4, 6, 10)

Postby skeggia65 » Mon 21 August 2006; 8:48

ah, beh! Questo giustifica molte cose!!!!!
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14918
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Postby stefralusi » Mon 21 August 2006; 17:13

:lol: :lol: considerazioni OT:
esagerando e facendo il "di più" si rischia di passare direttamente dall'acerbo al marcio :P ovviamente in relazione al discorso graffitari e goliardate varie.
Carina quella del furto delle bandiere alla festa dell'Unità :lol: :lol: mi ricorda la sparizione del batacchio nella campana del popolo di Peppone :lol: :lol: (Gino Cervi e Fernandel)

Maturi.. maturi.. che vorrà mai dire... uno che gioca con i trenini non è maturo??? :shock: :?: :!: :?: :lol: :lol:
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby skeggia65 » Mon 21 August 2006; 17:38

Le varie passioni o gli hobbies non sono sintomo di immaturità....
Fermodellismo o bungee jumping non fanno di un individuo un idiota.
Scarabocchiare cose illeggibili su muri e treni (sono passato di quà) fa, più che idiota, cane che marchia il territorio....
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14918
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Postby stefralusi » Mon 21 August 2006; 17:42

infatti, ma lo stupore deriva dal fatto che ci sono anche persone maggiorenni e posizionate... divertimento :?: goliardia :?: schiaffo alla società :?: esibizionismo :?: gloria :?: o mancanza di passatempi costruttivi e gratificanti :?:

Comunque alcune cose sono meritevoli e meriterebbero una menzione.
Ovviamente non includo i taggari.
Beccare uno di 25 anni che ha scritto 13 volte il proprio nick con un pennerello sulla paretina a fianco di un sedile del treno... mi lascia interdetto come se dovessi sparare sulla croce rossa...
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby stefralusi » Tue 22 August 2006; 23:54

simpatica :)
Image
Aln776 FCU - Ferrovia Centrale Umbra in sosta ad Orte, si noti il cartello affisso dalla società concessionaria per sensibilizzare la gente su tutto il denaro e le ore di lavoro sprecate per ripulire questa automotrice dai graffiti
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby stefralusi » Wed 04 October 2006; 9:44

un provider ha deciso di pararsi il fondoschiena a seguito delle tante segnalazioni pervenute. In particolare per il fatto che ospita un notevole quantitativo di immagini e filmati di incursioni nei depositi e stazioni di milano ATM LeNord RFI

Mah.. sembra solo un pagliativo per nascondere e cammuffare l'interesse ...

Stradanove non intende favorire o promuovere la pratica del writing illegale. Si limita alla descrizione di un fenomeno giovanile molto diffuso in Italia. Le foto pervengono alla redazione in forma anonima.

----


Stradanove/Writing: illegal= BAD!
Strada9.flicks[at]gmail.com



Many apologizes to the family and friends of Rumesh, what I wrote a few days ago was lukily not TRUE.
Sorry again, that's what happens when you trust the newspapers...
Rumesh stay strong and get well soon!

Stradanove is not responsable, do not promote and doesn't care about any vandalism act. This site's aim is to dispaly graffiti art and urban/underground cultures. If you're not of the opinion that GRAFFITI, is an art form, even if sometimes illegal, read some BOOKS.
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby stefralusi » Wed 04 October 2006; 9:57

tanto per rendere l'idea del mercato, si è arrivati alla griffe dei più noti danneggiatori di strutture mezzi treni e proprietà private con le loro firme del cavolo.

Image


Anche se in questi giorni c'è una discussione in atto sul distinguo tra arte e zozzeria, in parte spinto dall'intrusione di Sgarbi (che lo hanno ringraziato fregandogli la macchina dato che.. si mormora... non ha lasciato nessun contributo economico). Paco, noto per i suoi panettoni-pinguini uno dicìverso dall'altro e già segnalati a suo tempo http://msrmilano.forumfree.net/?t=6200847 dove evidenzia la distinzione tra i ragazzini scemotti che taggano con penerelli e bombolette, i soliti taggoni a bomboletta ed elogiando coloro che realizzano veri e propri disegni a soggetto evidenziando precise conoscenze artistiche ed anatomiche e in genere su muri dismessi, proponendo la possibilità di realizzare su commissione opere e paesaggi in ambiente pubblico.
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby stefralusi » Wed 04 October 2006; 10:23

i propositi dell'associazione di graffittari:


I PROGETTI
Quella dei progetti è la fase impegantiva, in cantiere ne abbiamo davvero tanti...di tutti i colori!.

NO A.I.W.? NO PARTY!
Organizzeremo jam, dj set, contest di writing, mostre itineranti, workshop, esibizioni live, concerti, eventi con ospiti e Writers di fama internazionale e molto altro ancora. Partiremo da Brugherio (MI) il 30 Settenbre 2006 con l’ottava edizione della JAM GALILEI, per poi non fermarci più.

RIDISEGNARE L’ITALIA
Il progetto più ambizioso che ci siamo prefissi. Coloreremo e riqualificheremo le aree dismesse, grige e periferiche delle metropoli, creeremo delle “aree protette” dette Spray-Park destinate a tutti i writers.

MISSION IMPOSSIBLE
Attiveremo un tavolo di discussione con le ferrovie e le aziende di trasporti pubblici, per avere a disposizione treni e metropolitane da dipingere...un sogno non più illegale.

ARIA PULITA
Chiederemo a chi le bombolette le fà di sviluppare col tempo una forma di gas che non danneggi l'ozono, in modo da renderci più rispettosi verso la natura...

ARTE PER TUTTI
Apriremo una galleria globale dedicata a quei writers che non trovano spazio nei circuiti chiusi ed infagocitatori dell’arte convenzionale. Per gente che ha la passione ed il talento, ma non le “amicizie giuste” o i “soldi del papy”.

OLD SCHOOL
Utilizzeremo l’esperienza ventennale dei writers più bravi e conosciuti, per insegnare ed instradare i writers più giovani, ad imparare le tecniche, la filosofia ed a sviluppare la parte creativa ed artistica del writing senza cedere al “lato oscuro della forza”...insomma...dipingere non imbrattare

TRAVEL AGENCY
Viaggeremo dall’Italia all’America, al Giappone, all’Australia, per poterci gemellare e confrontare con le altre realtà di strada e con le altre associazioni esistenti in tutto il mondo. Il tutto in modo convenzionato ed accessibile a tutti.


ma le risposte.. lasciano lo spazio nel capire il livello culturale della stragrande maggiornaza. Leggeteli al link perche io non trtascrivo bestemmie e blasfemi gratuiti.
http://www.bombersboard.com/showthread.php?s=3b842f9cb4f6514fca2c80c6139e0bef&threadid=1824
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Postby lanciaesagamma » Wed 04 October 2006; 13:16

A me non piacciono molto i graffiti, neanche quando sono effettivamente elaborati e non semplici "tag"... Ma come mai i treni M1 revampizzati (quelli grigi) rimangono sempre lindi e puliti, non si prendono nemmeno una tag piccola piccola? Forse sono verniciati con qualche sostanza che rende possibile lavare facilmente le scritte di pennarello o di spray? Se così fosse vorrei tanto che anche i treni più anziani ricevessero la stessa cura, dato che purtroppo sono e rimarranno per chissà quanto tempo la maggioranza...
A.T.M. MILANO
User avatar
lanciaesagamma
 
Posts: 5479
Joined: Sat 08 July 2006; 13:17
Location: Milano

Postby stefralusi » Wed 04 October 2006; 13:52

vernici e tag si staccano come ... un adesivo, senza lasciar la minima traccia.
User avatar
stefralusi
 
Posts: 2761
Joined: Thu 11 May 2006; 0:54
Location: dep. Precotto

Next

Return to Discussioni generiche sui trasporti milanesi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests