Trenord (2018)

Trenitalia, Trenord, TILO

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 23 October 2018; 23:57

Biesuz almeno remava nelle direzione in cui Regione chiedeva che remasse. Questi fanno quello che vogliono.
Non credo proprio che Piuri non abbia capito da che parte si deve andare, credo piuttosto che, fin dalla prima uscita, abbia voluto segnare con arroganza il territorio facendo subito capire che il fornitore fa quello che vuole, non quello che chiedono committente e clienti.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52059
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby dedorex » Wed 24 October 2018; 9:23

Voi date per assunto che in Regione ci sia un trend politico pro treno tipo quello del duo Formigoni-Cattaneo. Io personalmente non lo vedo
In un'azienda seria che vende un servizio cadenzato e strutturato a prezzi inflazionati, se l'AD dice che si vendono troppi treni, il giorno dopo sarebbe fuori dalla porta
User avatar
dedorex
 
Posts: 3970
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Trenord (2017)

Postby ing » Wed 24 October 2018; 15:31

Uno come Piuri secondo me non ha bisogno di marcare il territorio.
Secondo me c'è possibilità che stia preparandosi a tagli richiesti proprio da RL.
ing
 
Posts: 5482
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Trenord (2017)

Postby gerryino » Wed 24 October 2018; 15:44

Carrelli1928 wrote:In secondo luogo, la percezione del servizio cambia completamente se a qualcosa di cadenzato e strutturato si sostituisce il presunto “treno dove serve” che poteva andare bene nell’Italia dei primi del Novecento (rammento che Stagni riportava un orario storico della Ceva-Ormea con tre coppie al giorno), ma non in un mondo, specialmente se si parla di Lombardia, in cui l’utenza potenziale esiste per il treno e quest’ultimo deve essere rivolto a tutti. Non ai soli pendolari, né ad alcuna specifica fascia. A tutti.


luca wrote:La soluzione è idiota per un motivo molto semplice
Trovo un treno in tempi ragionevoli? Mi affido ad esso
Rischio di aspettare ore o di rimanere a piedi perchè non trovo un treno? Non lo prendo.
Riassunta molto brutalmente


Attenzione però, che anche tra i pendolari questa idea sta cedendo.

Mia moglie (che è una povera vittima di S9) dice spesso che ormai preferirebbe un treno all'ora puntuale piuttosto che un treno ogni mezz'ora che non ha più nulla di cadenzato visto che non rispettare l'orario un giorno che fosse uno. Di cadenzato S9 de facto non ha più nulla.

Secondo me se gliela vendono così facile che riescono a portarla a casa.
User avatar
gerryino
 
Posts: 346
Joined: Thu 22 January 2015; 9:34

Re: Trenord (2017)

Postby Carrelli1928 » Wed 24 October 2018; 16:01

A proposito, com’è che S9 è così “sfigata”? Non la prendo quotidianamente, solo ogni tanto, ma frequento varie S ed R tutti i giorni e sono tutti due spanne sopra in quanto a qualità - eh, tutto è relativo.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Trenord (2017)

Postby gerryino » Wed 24 October 2018; 16:27

Carrelli1928 wrote:A proposito, com’è che S9 è così “sfigata”? Non la prendo quotidianamente, solo ogni tanto, ma frequento varie S ed R tutti i giorni e sono tutti due spanne sopra in quanto a qualità - eh, tutto è relativo.


Mi moglie dice che la mattina fino a Forlanini viaggia bene. Da Forlanini a Greco non c'è più orario.
User avatar
gerryino
 
Posts: 346
Joined: Thu 22 January 2015; 9:34

Re: Trenord (2017)

Postby luca » Wed 24 October 2018; 17:06

Ed è esattamente così
Poi, parliamone, prima di Forlanini venendo da Albairate è veramente dura fare ritardo, almeno tutte le fermate hanno 2' di percorrenza larga, per lo meno proprio, e non c'è traffico importante tanto da generare ritardi praticamente sistematici
Il vero problema sorge alla protezione di Greco, dove si va a cozzare coi Tirano o coi Zurigo per immettersi immediatamente sulla Chiasso
Una volta i treni a Greco si fermavano al binario 7, come fanno in senso inverso fermandosi al binario 8, e questo problema non si poneva, nel mentre in cui l'S9 arrivava a Sesto via binario 7, il resto passava, mentre ora per far fermare l'S9 al binario 3, si creano intoppi
L'orario sembra fatto apposta per inviare direttamente l'S9 al binario 3, viste le percorrenze Lambrate-Greco e Greco-Sesto
Monza è un altro tappo, dato che gli EC sono anch'essi mai in orario
E poi da Seregno... liberi tutti
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8953
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Trenord (2017)

Postby Astro » Wed 24 October 2018; 19:14

Non è "da Seregno". È a Seregno. Punto di incrocio al minuto .00 e .30. Ovvero se uno fa ritardo anche il corrispondente lo fa e così a catena.
Astro
 
Posts: 3884
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Wed 24 October 2018; 21:40

Anche se a Seregno, visto che non si può fare diversamente finché non si raddoppia Baruccana, ci sono 5-6 minuti di cuscinetto.
Però, d'accordo che l'orario di S9 è critico in un paio di punti (l'incrocio di Seregno, L'immissione a Greco) ma perché il ritardo che dovrebbe essere un fatto sporadico diventa la norma? Troppe cose non funzionano nella tempestività dei piazzamenti, nel funzionamento del materiale, nella conduzione lenta o approssimativa del personale.
Questa sera ho preso una S9 verso Saronno che a Greco si è presentata in leggero ritardo, ma il ritardo è aumentato proprio a Greco e Sesto perché la composizione di 6 PR si fermava con la quinta o la sesta carrozza in mezzeria di stazione, all'altezza dei sottopassi.
Metà treno era vivibile, ma le ultime due vetture non riuscivano a incarrozzare dovendo raccogilere metà passeggeri su tre sole porte. Ma questo è solo uno degli innumerevoli episodi di gestione approssimativa.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52059
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby calbo » Thu 25 October 2018; 14:18

gerryino wrote:
Carrelli1928 wrote:A proposito, com’è che S9 è così “sfigata”? Non la prendo quotidianamente, solo ogni tanto, ma frequento varie S ed R tutti i giorni e sono tutti due spanne sopra in quanto a qualità - eh, tutto è relativo.


Mi moglie dice che la mattina fino a Forlanini viaggia bene. Da Forlanini a Greco non c'è più orario.


Sulla prima parte di tratta (Albairate - Milano San Cristoforo) il binario è condiviso con la Milano-Mortara-Alessandria, che è una linea disgraziata come poche e ha la precedenza dato che non fa tutte le fermate. In orari di punta Milano Mortara è sempre in ritardo andando verso Milano, ritardo che si ripercuote su S9; recupera un po' dopo San Cristoforo perché lì c'è una fermata piuttosto lunga in orario.

Sui treni che prendo io della S9, Albairate-Milano Lambrate, il ritardo c'è sistematicamente: a occhio direi più della metà delle volte attorno ai 5 minuti, decente insomma.
calbo
 
Posts: 156
Joined: Mon 08 November 2010; 15:31

Re: Trenord (2017)

Postby Mazzu » Thu 25 October 2018; 21:29

Comitato Viaggiatori Trenord Nodo di Saronno wrote:Oggi alcuni Comitati Viaggiatori tra qui quelli del Quadrante Ovest - quindi anche noi - hanno partecipato a un nuovo incontro con l'Assessore Claudia Terzi e la Direzione Regionale Trasporti.

L'Assessore ha definito come disastrosa la situazione attuale nel suo complesso. Quanto alle parole indifendibili di Piuri, non si è espressa in modo specifico poiché non confida nella versione riportata ("ascolto 400 versioni della stessa cosa"). I Tecnici della Regione presenti all'incontro hanno comunque confermato che tali parole in sé sono contrarie alla legge regionale.

Da Trenord è stato preteso un piano in tempi accettabili (qualche settimana) almeno per migliorare le cose. Il criterio fondante indicato è quello di tutelare i pendolari (sono quindi possibili riduzioni temporanee al servizio fuori fascia di punta, eventualità mai annunciata esplicitamente ma piuttosto chiara). Fino all'anno prossimo mancherà il personale per coprire il servizio; da gennaio 2019 sarà "reintegrata la pianta organica". L'utilizzo del personale già disponibile è anche soggetto a vincoli di contratto non discutibili.

Materiale rotabile: è ancora in difetto e lo rimarrà ancora. I treni in eccesso che Trenitalia aveva sono stati mandati a Genova per compensare l'interruzione dell'autostrada. 5 dei 9 treni promessi alla Lombardia (entro gennaio 2019) sostituiscono treni irreparabili, quindi al netto la flotta sarà incrementata di quattro elementi, numero poco impattante sul totale (più di 300 convogli di cui 160 da sostituire perché in condizioni non decorose). Regione Lombardia ha fissato una clausola di salvaguardia per bloccare l'arrivo da Trenitalia di rotabili in condizioni non decorose. Da parte di Trenitalia non c'è la volontà di agganciare i turni dei treni della flotta di altre regioni in sosta giornalmente per ore a Garibaldi e Centrale. Entro giugno 2019 dovrebbe arrivare una ventina di rotabili (usati ma dignitosi) da Trenitalia.

L'emergenza avrà termine all'arrivo dei nuovi treni (2019 se Trenitalia collabora, altrimenti 2020 con i treni di Ferrovienord finanziati dalla Regione che arriveranno tutti e 161), dopodiché sarà possibile continuare il percorso di completamento e sviluppo del servizio. Trenord dovrà però essere in grado di utilizzare i nuovi treni, fornendo il personale di bordo e la manutenzione necessaria per impedire che anch'essi si deteriorino e diventino inutilizzabili.

A livello di organizzazione interna, Trenord sta già procedendo a una diversa qualificazione del personale. A Trenord saranno inoltre richiesti confronti con i comitati dei viaggiatori su tutte le future modifiche al servizio (non per l'orario di dicembre 2018 a causa dei tempi ridotti). I Malpensa Express continueranno ad arrivare a Cadorna e NON saranno tutti deviati su Garibaldi-Centrale. Su nostra richiesta, è stato garantito che Regione Lombardia respingerà sempre ogni richiesta in tal senso. Saranno anche previsti ulteriori e periodici incontri di tutti i comitati viaggiatori con l'Assessore.

Con RFI (gestore infrastruttura nazionale) c'è la massima insistenza di Regione (a livello di stalking); la risposta è quasi sempre un muro di gomma. Si può solo sperare che le proposte di Regione vengano considerate. Il contratto di programma RFI (sotto competenza governativa), che indica cosa sarà fatto e con quanti soldi, è in corso di approvazione.

Per la nuova bigliettazione integrata SBE i lavori sono in corso. Il progetti armonizzati delle agenzie di bacino (sotto la competenza di Regione) e del SITAM (sotto la competenza di ATM) partiranno da fine 2019, da fine 2020 sarà tutto attivo.
User avatar
Mazzu
 
Posts: 3806
Joined: Thu 25 July 2013; 16:37
Location: Saronno

Re: Trenord (2017)

Postby mattecasa » Fri 26 October 2018; 17:19

Speriamo che queste belle parole abbiamo un seguito pratico.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4320
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: Trenord (2017)

Postby Lucio Chiappetti » Fri 26 October 2018; 17:25

Comitato Viaggiatori Trenord Nodo di Saronno wrote:I Malpensa Express continueranno ad arrivare a Cadorna e NON saranno tutti deviati su Garibaldi-Centrale. Su nostra richiesta, è stato garantito che Regione Lombardia respingerà sempre ogni richiesta in tal senso.

Perche' mai un punto del genere viene trattato in una riunione di pendolari ?
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5089
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Trenord (2017)

Postby fra74 » Fri 26 October 2018; 18:31

E perché non dovrebbe visto che i MXP Express su Cadorna sono molto utilizzati da pendolari che raggiungono il centro di Milano?
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25114
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Trenord (2017)

Postby RuRu » Fri 26 October 2018; 18:47

Domanda che non c'entra niente: è stato portato alla mia attenzione che esiste un'agenzia viaggi vicino a casa mia (Dalmen viaggi, nello specifico) presso la quale si possono fare abbonamenti Trenord scontati del 30 % (in pratica si paga sempre la "tariffa bonus" indipendentemente dalla puntualità); su domanda hanno risposto "perché abbiamo una convenzione con Trenord". Qualcuno sa come funzioni questa cosa, è in qualche modo regolamentata? Pensavo non fosse possibile vendere abbonamenti "sottocosto"...
Per la cronaca, un mio amico è stato controllato (con un tipico controllo sommario di Trenord, però) e il capotreno non gli ha rotto le scatole, quindi devo presumere che sia tutto in regola? 26 euro di sconto al mese non sono poca roba...
RuRu
 
Posts: 487
Joined: Sat 14 November 2009; 18:33

PreviousNext

Return to Treni regionali e suburbani

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 16 guests