Trenord (2017)

Trenitalia, Trenord, TILO

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trenord (2017)

Postby serie1928 » Mon 13 January 2020; 19:01

Sarò prevenuto, e sicuramente la dirigenza ha i suoi demeriti, ma resto convinto che tutto nasce dal "polmone" che era la DTR Lombardia e che TN ha assorbito senza riuscire a riformarla. Mezzi, impianti, ma soprattutto personale inetto e sindacalizzato nelle condizioni più deleterie.
Qui non bastano i manager, sempre che si possa trovare il manager capace, perchè anche il manager più capace non è in grado di asportare le concrezioni che impediscono una normale efficienza industriale. In aggiunta senza mezzi economici (leggasi: aumento di capitale) per una sana politica del personale, dei materiali e delle strutture, la cosa resta ancora più difficile.

I manager si assumono e si licenziano se non fanno quello che dicono di saper fare. Non serve una gara, con quali criteri poi, cara grazia che trovi qualcuno che prenda in mano la baracca. Con la gara poi, c'è il rischio di una legittimazione del managment di rimanere fino a scadenza anche se dovesse dimostrarsi incapace.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Mon 13 January 2020; 20:40

Se c'è una Regione che ha pagato sempre puntualissima e fino all'ultimo Euro le rate del CdS questa è la Lombardia.
Ha anche investito come nessuno in due grosse tranches di materiale rotabile, anche se la seconda ondata un po' in ritardo, e gli introiti sono sempre andati aumentando oltre le previsioni.
Non è quindi un problema economico.
È un problema di governance. Certo, con un punto di partenza difficile di un mondo autoreferenziale e fortemente sindacalizzato.

La crisi c'è stata quando il potere politico non ha più mostrato la sufficiente determinazione e quando Biesutz è stato cacciato. Personaggio discutibile con qualche problema nel passato ma non è stato cacciato per questo, bensì perché pestava troppi piedi.
Da lì in poi solo interessi di piccoli cabotaggio, con molta miopia.

La DTR Lombardia poi c'entra fino a un certo punto, la dirigenza è in buona parte di provenienza FN.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby serie1928 » Tue 14 January 2020; 9:15

Non parlo della DTR allo stato attuale ma delle condizioni in cui era quando è stata incorporata: ne hanno sottovalutato la compromissione.
Il pagamento puntuale delle prestazioni, cosa sempre doverosa, è un conto. Gli investimenti in materiale rotabile sono un altro conto. La capacità della azienda di investire risorse proprie in organizzazione interna e strumenti operativi un terzo conto. È questo terzo conto che un aumento di capitale andrebbe a finanziare.
Se poi l’utile di esercizio è conservato in azienda e di tale entità da sopperire a questo tipo di investimenti, bene, ma la mia impressione è quella di una società sotto capitalizzata, incapace per questo di fare scelte autonome. Invece si limita a spendere, bene o male che sia, per l’ordinario.

Concordo con la valutazione del periodo Biesuz e successivo, anche a dimostrazione come i buoni manager a volte possono prescindere dal curriculum, e che una gara per sceglierli sarebbe solo un mezzo dato alla politica per alienarsi la responsabilità di scegliere il management: la politica deve avere questo onere, se sceglie male paga. Paga anche il cittadino, ma paga non per il management sbagliato ma per le scelte politiche sbagliate, è questo deve essere sempre chiaro. La politica è fare scelte, altrimenti creiamo degli algoritmi e facciamo fare tutto ai computer.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenord (2017)

Postby dedorex » Tue 14 January 2020; 9:59

Le impressioni sono un conto, i fatti un altro. TN non è affatto sottocapitalizzata e non serve nessun aumento di capitale. Ha zero debito, quindi se servissero soldi, che non servono in grandi quantità, potrebbe finanziarsi tranquillamente con i circuiti bancari. TN è semplicemente l’esempio di come mettere gli “amici” e non le competenze, e non avere un controllo adeguato a lungo andare crea disastri. Lo stesso Biesuz, che male non era, è stato in pratica condannato per aver rubato per “pagarsi” il posto. La Dtr lombarda era una schifezza, ma in tanti anni manager seri la ristrutturano
Last edited by dedorex on Tue 14 January 2020; 11:20, edited 2 times in total.
User avatar
dedorex
 
Posts: 3921
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 14 January 2020; 10:27

Condivido soprattutto l'ultima frase. C'era tutto il tempo per uscire da una situazione critica che invece è peggiorata.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby gerryino » Tue 14 January 2020; 10:40

serie1928 wrote:la responsabilità di scegliere il management: la politica deve avere questo onere, se sceglie male paga.


Siamo a posto, RL non ha mai pagato un centesimo da questo punto di vista ed è improbabile che questo possa avvenire in futuro. Hanno carta bianca da questo punto di vista.
User avatar
gerryino
 
Posts: 335
Joined: Thu 22 January 2015; 9:34

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 14 January 2020; 10:44

Vero. Ma queste colpe si vedono perché è comunque stata scelta la possibilità di avere responsabilità. Le altre regioni l'hanno evitato a prescindere.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby dedorex » Tue 14 January 2020; 11:21

Non capisco il commento: chi aveve IF bene o male se l'è tenute (con disastri annessi)
User avatar
dedorex
 
Posts: 3921
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 14 January 2020; 11:36

OK. Il senso del commento è che questo esperimento di unire una IF non secondaria come FN con una DTR e con questa gestire l'intero servizio regioanle (con i rischi ma anche con le possibilità del caso) è stato fatto solo in Lombardia, perlomeno in questi termini e con queste dimensioni.
E' la parte discutibile (per come è stata gestita) di un progetto comunque di successo visto che nessuna regione ha visto il raddoppio degli utenti, per di più partendo già da numeri importanti.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby dedorex » Tue 14 January 2020; 11:44

Neanche questo è vero: la Toscana è cresciuta proporzionalmente di più della Lombardia e anche l'emilia non è lontana. Emilia che con TPER-Trenitatalia o come diavolo si chiama ha fatto una cosa simile a Trenord
Il punto è che nessuna altra regione aveva società così importanti da sollecitare una fusione al 50% con controllo alla Regione
User avatar
dedorex
 
Posts: 3921
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Trenord (2017)

Postby serie1928 » Tue 14 January 2020; 20:22

gerryino wrote:
serie1928 wrote:la responsabilità di scegliere il management: la politica deve avere questo onere, se sceglie male paga.


Siamo a posto, RL non ha mai pagato un centesimo da questo punto di vista ed è improbabile che questo possa avvenire in futuro. Hanno carta bianca da questo punto di vista.

Forse non mi sono spiegato: la politica paga politicamente. Se mettiamo a gara la scelta dei manager, non deve più risponderne nemmeno politicamente.
Se poi l'azienda va male ne rispondono i manager, anche economicamente nel caso. Resta il fatto che la politica deve rispondere di averli scelti. Se poi ci sono malversazioni, è altro discorso.
Era una obiezione alla proposta di S-Bahn di metterli a gara.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Wed 15 January 2020; 0:10

Capisco, ma la gara costringe a seguire una procedura con criteri oggettivi.
La scelta strettamente politica si presta più a essere meno trasparente.

Poi in un caso come nell'altro conta la volontà di perseguire obiettivi coerenti e trasparenti.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51903
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby serie1928 » Wed 15 January 2020; 0:44

Mi spiace, ma non credo esista l’algoritmo per il manager perfetto, quindi la gara resta a rischio di essere solo un alibi.

Coerenza e trasparenza: obiettivi di natura squisitamente politica. Perseguirli spetta alla politica anche nella scelta dei manager.
Io capisco che si vorrebbe eliminare il rischio che la politica sbagli, ma è nella natura stessa di fare politica correre questo rischio, anche nella scelta di chi si preferisce nel mettere la scheda elettorale nell’urna.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Trenord (2017)

Postby luca » Wed 15 January 2020; 9:29

Scusate se cambio argomento, ma ho appena notato che su Maps e segnato un treno da Alessandria (7:25) per Milano Certosa (9:44) via cintura con fermate San Cristoforo, Porta Romana S9, Lambrate
Non ne ho trovato riscontro da nessun'altra parte
Qualcuno ne sa qualcosa?
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8809
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Trenord (2017)

Postby Carrelli1928 » Wed 15 January 2020; 10:54

Il treno che ci si avvicina di più è il 10514 che parte da Alessandria alle 7:25, ma va a Milano P.ta Genova.
Maps non è mai completamente affidabile.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

PreviousNext

Return to Treni regionali e suburbani

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 11 guests