Trenord (2017)

Trenitalia, Trenord, TILO

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trenord (2017)

Postby dedorex » Mon 21 October 2019; 14:41

Carrelli1928 wrote:Parliamo di questo? In pochi chilometri di linea?
Il mio intervento nasceva dalla tua affermazione che il PPDD è desueto, e questa sarebbe una buona ragione per non usarlo

È vero che, rimanendo su questo esempio, se un Genova dev’essere mandato sulla Bologna finisce per tagliare due volte il pari della BO, ma davvero vale la pena fare mille salti di montone a monte e a valle per una linea breve?
considerando che Centrale in pratica accoglie un treno ora per binario e riesce lo stesso a fare casino e che il tratto Lambrate-Rogoredo è considerato saturo, forse l'opzione non è così peregrina

Comunque il nodo di Milano va ripensato completamente, mettendo fra l'altro sul tavolo 2 o 3 mld di € minimo
Nel frattempo sono previsti degli scavalchi appena prima di Lambrate (se mai riusciranno ad appaltare i lavori)
User avatar
dedorex
 
Posts: 3905
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Trenord (2017)

Postby Carrelli1928 » Mon 21 October 2019; 19:44

dedorex wrote:Il mio intervento nasceva dalla tua affermazione che il PPDD è desueto, e questa sarebbe una buona ragione per non usarlo

Inusitato, non desueto. Quando una cosa non viene usata o è rara, è sempre opportuno fermarsi e domandarsi il motivo.
Poi, per carità, spesso nelle ferrovie italiane i motivi sono tutto fuorché tecnici. Ma non sempre.
Sinceramente, non so in questo caso. Mi limito a parlare per ciò che riesco a vedere.

considerando che Centrale in pratica accoglie un treno ora per binario e riesce lo stesso a fare casino

Un treno all'ora per... quali binari? L'unico modo per far risultare un numero del genere è considerare la media dei treni lungo la giornata, ignorando completamente picchi e vuoti, nonché contando non i binari di linea ma quelli di stazione, che sono tre volte tanti. Anche in questo caso, comunque, si supera il treno all'ora.

Comunque il nodo di Milano va ripensato completamente, mettendo fra l'altro sul tavolo 2 o 3 mld di € minimo

Sicuramente potendoci mettere tanto tempo (quanto tempo?) e tanto denaro (quanto denaro?) tutto diventa possibile.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Trenord (2017)

Postby Astro » Mon 21 October 2019; 21:02

http://www.stagniweb.it/problemi.htm
Faccio notare che TUTTI gli esempi della sezione "Lezioni di buona ferrovia da un manuale del 1955" (per modellisti...) sono PPDD.
Astro
 
Posts: 3874
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Trenord (2017)

Postby fra74 » Mon 21 October 2019; 21:14

Ed il primo è un esempio di come non fare una diramazione semplice... su cui si può anche discutere poi

Tra l'altro mi sfugge il legame tra queste immagini e quanto proponevi. Le immagini riguardano come risolvere puntualmente le interferenze in una stazione/PM in presenza di un bivo, ma poi al di la del punto le linee sono tutte semplici linee a doppio binario, e guarda caso Lancetti e Porta Vittoria sono esattamente come la figura 1.5 (senza ovviamente deposito nel bel mezzo) e quindi non sarebbe certo niente di innovativo per il nodo di Milano. Tu invece proponevi di realizzare una linea...
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25051
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Mon 21 October 2019; 21:41

RFI sosterrebbe, da quanto ho sentito, che il limite della Centrale non sono gli stazionamenti ma i movimenti sulla radice.
Secondo me è vero solo perché la parziale soluzione adottata di usare con un certo disordine non il nodo 30 come tale ma come contronodo del nodo 00 consente in qualche caso di usare dei binari per due treni/ora/binario ma a prezzo di forti interferenze tra ingressi e uscite su una radice non pensata per così tanti movimenti.
In pratica alleggerisci un po' il problema stazionamento ma aggravi quello dei movimenti.

L'uso dei due nodi 00 e 30 invece di uno solo ha due grossi problemi, non ricordo più se l'ho già scritto.
Uno è che serve un minimo di regolarità che al momento la rete non garantisce e l'altro è che vanno rifatti gli orari di mezza Italia se qualche centinaio di treni passa nella mezz'ora opposta e gli altri devono stringere ingressi e uscite.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51813
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby Trullo » Tue 22 October 2019; 0:01

L'altro problema e' che aggiungeresti mezz'ora di tempo di cambio a metà delle relazioni
"Chi salva una vita salva il mondo intero"
User avatar
Trullo
 
Posts: 26618
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 22 October 2019; 4:55

Non proprio. L'aumento di treni in Centrale non è dovuto all'apertura di nuove destinazioni ma all'aumento di frequenza delle relazioni esistenti.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51813
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby luca » Tue 22 October 2019; 9:37

Ma i nuovi treni sarebbero quali?
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8719
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Trenord (2017)

Postby Trullo » Tue 22 October 2019; 10:01

@S-Bahn
Avevo probabilmente equivocato la vostra frase

"Nel breve periodo l'unico modo di incrementare la capacità della Centrale è quella di farla lavorare non solo sul nodo 00 ma anche sul nodo 30. In pratica i treni invece di entrare e uscire dalla stazione una volta all'ora con manovre incentrate sul minuto 00, entrerebbero e uscirebbero due volte all'ora, coordinando ingressi e uscite a 00 ma anche a 30."

pensando che alcuni dei treni che oggi sono centrati sul minuto 00 lo sarebbero stati sul minuto 30 (parlando di treni a frequenza oraria o inferiore)
"Chi salva una vita salva il mondo intero"
User avatar
Trullo
 
Posts: 26618
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trenord (2017)

Postby EuroCity » Tue 22 October 2019; 10:11

Ma anche togliere da Centrale i treni “passanti di testa”, che invece dovrebbero andare a Garibaldi: cosa che ovviamente, se su grande scala, richiede opere infrastrutturali che nessuno evidentemente ha avuto la voglia, né il potere di far avviare sul serio (non sono nemmeno cominciati i lavori per gli scavalchi di Lambrate, da tempo previsti proprio anche per questo)...
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
EuroCity
 
Posts: 12100
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Re: Trenord (2017)

Postby brianzolo » Tue 22 October 2019; 10:51

credo non ci siano molte alternative all'utilizzo delle sole stazioni di porta in assenza di interventi strutturali imponenti
rfm Rogoredo monza Pioltello/segrate (navetta per linate??)

una considerazione su Garibaldi
troppa tav nel passantino uccide le S di monza ( a meno di non mandarle in centrale al posto delle tav passanti ma perdendo ogni collegamento con le altre s)
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20817
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 22 October 2019; 10:54

luca wrote:Ma i nuovi treni sarebbero quali?

Saperlo!
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51813
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby Trullo » Tue 22 October 2019; 10:57

@Brianzolo
Sesto, non Monza (melio ancora Sesto e Monza)
E naturalmente Lambrate, imprescindibile in uno scenario del genere, come interscambio lp lp (e quindi fermata oobbligatoria per gli attestati su Centrale)
"Chi salva una vita salva il mondo intero"
User avatar
Trullo
 
Posts: 26618
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Trenord (2017)

Postby S-Bahn » Tue 22 October 2019; 10:58

brianzolo wrote:credo non ci siano molte alternative all'utilizzo delle sole stazioni di porta in assenza di interventi strutturali imponenti
rfm Rogoredo monza Pioltello/segrate (navetta per linate??)

Sicuramente deve essere una parte della soluzione tenendo conto, come dice EuroCity, soprattutto dei "Passanti di testa", ovvero i treni che non hanno orgine in Centrale
brianzolo wrote:una considerazione su Garibaldi
troppa tav nel passantino uccide le S di monza ( a meno di non mandarle in centrale al posto delle tav passanti ma perdendo ogni collegamento con le altre s)

E' il solito problema di mancanza di capacità unita al diffetto originale di un Passante S separato dalla LP.
Un secondo Passante Garibaldi-Centrale-Greco/Lambrate è la soluzione
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51813
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Trenord (2017)

Postby brianzolo » Tue 22 October 2019; 11:00

il secondo passante lo vedranno i miei nipoti quando nasceranno e quando saranno adulti, se va bene

lambrate mi sembrerebbe irrecuperabile stante attuale situazione ma sarebbe abbastanza logico come interscambio tra (ad esempio)
torino venezia
centrale salerno
chiasso genova
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20817
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

PreviousNext

Return to Treni regionali e suburbani

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 11 guests