Trasporti a Milano

Oggi è lun 22 gennaio 2018; 2:30

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 102 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: sab 06 settembre 2008; 22:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 08 luglio 2006; 13:17
Messaggi: 5479
Località: Milano
Non c'è molto da spiegare... mettendomi nei panni dell'utente medio, passare da un autobus anni 2000 - che non significa solo pianale basso e AC, ma anche un'infinità di migliorie a livello di confort di marcia rispetto a mezzi di vent'anni prima - al filobus anni '80, rende percepibili tutte quelle differenze che il progresso ha costituito in due decenni di divario... Non mi riferisco ai nostri soliti feticismi da appassionati, in grado di distinguere un CityClass più vecchio dallo stemma IVECO rispetto a quello più nuovo col delfinetto... Sono questioni che si sentono "epidermicamente", come la rumorosità ridotta o le sospensioni più morbide sul pavè... Ma questo non sarebbe un problema se le vetture anziane fossero una minoranza di rinforzo a quelle moderne, il problema secondo me è la presenza di linee interamente servite da mezzi assolutamente obsoleti, e in alcuni casi col telaio non proprio in ottime condizioni, data l'età. E qui si potrebbe affrontare anche la questione della sicurezza, ma evito visti i recenti casi di CityClass autocombusti... e da lì si potrebbero aprire però tante altre questioni sulla manutenzione che esulano da questo discorso...

_________________
A.T.M. MILANO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: sab 06 settembre 2008; 23:03 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 aprile 2007; 14:53
Messaggi: 15812
Sulla silenziosità non ho ancora provato un bus urbano a gasolio, di qualunque marca e modello, meno rumoroso di un qualsiasi filobus, nemmeno di 50 anni fa!

Idem sulle sospensioni, come ha già spiegato S-Bahn, per ottenere il ribassamento complessivo si è optato inevitabilmente per sistemi più complessi e meno affidabili, quindi il confronto tra un filobus di 15/20 anni con un bus attuale è molto relativo, tant'é che i Busotto 3xx non si discostano molto come confort dalle 1xx/2xx messe meglio...

Quanto al piano ribassato c'è sempre il compromesso dell'abitabilità e della capienza ridotte, si tratta comunque di un compromesso, anche se accettabile...

Sulla durata ho forti dubbi che un autobus durerebbe 10/15 in servizio regolare su linee come quelle filoviarie, probabilmente nello stesso arco di tempo si succederebbero ben due generazioni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 9:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 08 luglio 2006; 13:17
Messaggi: 5479
Località: Milano
Trambvs, non sono ingegnere e posso solo dirti che "a pelle", senza chiamare in causa terminologie tecniche di cui sono tutt'altro che padrone, su un CityClass sento il pavè molto meno che su un Inbus... Le sospensioni sono indubbiamente più delicate, ma finchè vanno........

Dici che gli autobus non durerebbero a lungo sulla filovia? Beh motore a parte, sui filobus il discorso telaio/carrozzeria/porte è lo stesso degli autobus... E avendo sbirciato vari contakm delle vetture in servizio sulla 90/91, ho visto totali estremamente bassi (tipo 400mila km su macchine di 15 anni come le Socimi 1xx), tipico di qualsiasi mezzo che viene impiegato sempre sulla stessa linea...

Quanto ai filobus rumorosi... io continuo a diventar sordo ad ogni apertura/chiusura porte di qualsiasi filobus tranne le 3xx e le 4xx... e fossero almeno affidabili ste porte pneumatiche, come qualcuno sostiene... più di una volta si sono bloccate, o si aprivano lentissimamente... come le elettriche, ma in più casiniste! :wink:

_________________
A.T.M. MILANO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 14:32 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 aprile 2007; 14:53
Messaggi: 15812
Cityclass e Inbus sempre autobus sono, prendi una curva con un CC che piega come una barca a vela, poi mi dici... :twisted:

Sul chilometraggio mi sa che qualcosa non torna, senza essere ingegneri facendo due conti "della serva" vengono fuori quasi 27.000 km/anno, che per un 300 giorni all'anno sarebbero meno di 90 km/giorno, quattro giri di circolare...

Se il rumore fastidioso dei filobus sono le porte, allora siamo a posto! :wink:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 20:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 08 luglio 2006; 13:17
Messaggi: 5479
Località: Milano
I dati relativi ai km li vedo sui contakm... va bene che ogni tanto viene sostituito lo strumento (ho visto delle 49xx che segnavano qualcosa tipo 15.000 km... cioè 1.500 km all'anno!!), però quando le vetture che segnano più o meno la stessa distanza sono tante... credo che molto dipenda dal fatto di essere impiegate sempre sulla stessa linea.

Sulla questione rumorosità/confort, non voglio più tornare... :roll: ragazzi sono cose che si sentono a pelle, magari in caso di particolare affezione ai mezzi storici si sentono un po' meno :wink: ma non puoi venirmi a dire che su una Socimi si viaggia come su un Cristalis... il rumore delle porte è ciò che più mi infastidisce, ma in generale si sente su un mezzo vecchio una serie di stridii e rumorosità meccaniche che su un mezzo moderno (o semplicemente nuovo! Anche la freschezza degli assemblaggi ovviamente conta!) non rilevo...

_________________
A.T.M. MILANO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 21:20 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 aprile 2007; 14:53
Messaggi: 15812
Non ho visto il contachilometri, ma con un conto molto spannometrico direi che non ci siamo, al momento non ho presente una tabella della 90/91, ma non credo che si limiti a 4 giri completi al giorno; che vuoi che ti dica, potrebbe essere che siano stati sostituiti simultaneamente, ma la VII cifra davanti era a 0 oppure non c'era?

Quanto alla rumorosità, vada per le porte, ma a farsi lo stesso percorso su un CC 18 m, tra vibrazioni, rumore del motore che nella sezione posteriore si fa sentire, eccome, assenza del lunotto posteriore che non giova in termini di illuminazione, parete di fondo spesso molto calda per la presenza del propulsore, senza contare che complessivamente gli assemblaggi e gli scricchiolii non mi sembrano molto divergenti: preferisco salire due gradini e viaggiare una 1xx o una 2xx...
Poi è ovvio che non ci sia paragone con il Cristalis, che a dire il vero è un mezzo meno convenzionale, anche rispetto ai prossimi VanHool, però da passeggero frequente di 90/91 e 92 non ho grosse lamentele


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 22:18 
Non connesso

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 20:59
Messaggi: 12067
Località: terminaaa
trambvs ha scritto:
Non ho visto il contachilometri, ma con un conto molto spannometrico direi che non ci siamo, al momento non ho presente una tabella della 90/91, ma non credo che si limiti a 4 giri completi al giorno; che vuoi che ti dica, potrebbe essere che siano stati sostituiti simultaneamente, ma la VII cifra davanti era a 0 oppure non c'era?


Teniamo però presente l'effettivo utilizzo di una vettura nell'arco dell'anno. In un giorno feriale, può essere assegnata ad una tabella che sta fuori tutto il giorno, e allora si fa tranquillamente una decina di giri di circolare, ma anche ad una tabella di rinforzo al mattino che magari fa un giro solo. Poi ci sono le vetture ferme perché di scorta e il minore utilizzo di veicoli al sabato, la domenica e d'estate.
Insomma si tratta di fare una media, non di guardare alla singola giornata.
A me risultava - con riferimento agli autobus, ma non cambia molto - che gli urbani facessero circa 50.000 km all'anno nei primissimi anni di vita e poi via via calare.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: dom 07 settembre 2008; 23:18 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 aprile 2007; 14:53
Messaggi: 15812
Infatti io ho conteggiato una media di 300 giorni all'anno... :wink:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: gio 11 settembre 2008; 22:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49793
Località: Monza
trambvs ha scritto:
Se il rumore fastidioso dei filobus sono le porte, allora siamo a posto! :wink:
Oggi ero sull'81, diretto in Cle. Cityclass non nuovissimo, ma comunque è un bus di ultima generazione, tenuto abbastanza bene e con l'AC a palla, anche troppo.
Ebbene, saranno rumorose le porte dei filobus Socimi o di generazione analoga, ma sul Cityclass, a parte il rumore del motore tutt'altro che trascurabile, passando su rappezzi e tombini (nulla di anormale, via Breda è a posto, niente buche) sbatteva e cozzava con gran fracasso ogni parte di arredamento che aveva la minima possibilità di muoversi (sedili, pannelli, corrimano, obliteratrici...).
Avremo fatto dei passi avanti, ma la mente è corsa ai Vibertoni. Un fracasso del diavolo non l'anno mai fatto questi mezzi di oltre mezzo secolo fa, nemmeno passando sui binari del tram.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: gio 11 settembre 2008; 23:22 
Non connesso

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 20:59
Messaggi: 12067
Località: terminaaa
.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: ven 12 settembre 2008; 13:17 
Non connesso

Iscritto il: mer 02 agosto 2006; 13:40
Messaggi: 3269
Località: MILANO
Fortunatamente oggi Fiat e tutt'altra cosa. io ho sempre avuto auto del Gruppo e gli ultimi modelli sono di completa soddifazione. Speriamo che l'effetto Marchionne si estenda ad Irisbus.
Credo che quel CC fosse un 718.441 travestito. Comunque è sempre un problema di manutenzione: se il mezzo esce "avvitato" dalla fabbrica e poi ATM non si cura di stringere le viti delle sue macchinette o quant'altro.... Una volta ho notato su una 49xx (jumbo) tutte le viti della plafoniera che pendevano svitate fino all'utimo giro, penso probabilmente da qualche vandalo-mattacchione. In deposito, qualcuno sale a controllare e a pulire?

L'altro giorno ho chiuso io la velettina laterale di una 900 (92) perchè era aperta e l'ineffabile conducente, pagato anche con i miei soldi, nevvero, se ne è guardato bene dal chiuderla. :evil:

_________________
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: ven 12 settembre 2008; 14:33 
Non connesso

Iscritto il: ven 01 giugno 2007; 15:42
Messaggi: 5905
Località: Vagabondo.
S-Bahn ha scritto:
trambvs ha scritto:
Se il rumore fastidioso dei filobus sono le porte, allora siamo a posto! :wink:
Oggi ero sull'81, diretto in Cle. Cityclass non nuovissimo, ma comunque è un bus di ultima generazione, tenuto abbastanza bene e con l'AC a palla, anche troppo.
Ebbene, saranno rumorose le porte dei filobus Socimi o di generazione analoga, ma sul Cityclass, a parte il rumore del motore tutt'altro che trascurabile, passando su rappezzi e tombini (nulla di anormale, via Breda è a posto, niente buche) sbatteva e cozzava con gran fracasso ogni parte di arredamento che aveva la minima possibilità di muoversi (sedili, pannelli, corrimano, obliteratrici...).
Avremo fatto dei passi avanti, ma la mente è corsa ai Vibertoni. Un fracasso del diavolo non l'anno mai fatto questi mezzi di oltre mezzo secolo fa, nemmeno passando sui binari del tram.


Pienamente d'accordo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: ven 12 settembre 2008; 20:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 08 luglio 2006; 13:17
Messaggi: 5479
Località: Milano
Ragazzi, ma da un CityClass di Palmanova in forza sull'81 (che non è una di quelle linee a cui abitualmente vengono assegnate le perle di vetture) cosa pretendete? Poi questa storia delle sospensioni... sull'affidabilità ok, ma sul confort veramente mi pare tirata per i capelli... dai su, io ricordo bene gli Inbus e gli Effeuno che sul pavè facevano assaporare ogni singola pietra... e i 421 col loro caratteristico urlo... per non parlare degli Esagamma, che comunque sono un caso a sè, e le vibrazioni erano considerate una sua pecca anche negli anni '70...

Secondo me tra gli appassionati è diffusa una visione un po' troppo "nostalgica" delle vetture con cui si è cresciuti... :D non è che a me non tocchi, intendiamoci, spesso quando salgo su un CC chiudo gli occhi e sogno di essere su un Fiat 421, come altri sogneranno i Vibertoni quando prendono il Cristalis, però obiettivamente... è giusto che vi sia ricambio... il servizio non è fatto (solo) per noi malati! :wink:

_________________
A.T.M. MILANO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: ven 12 settembre 2008; 21:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 05 gennaio 2007; 17:12
Messaggi: 478
Località: Provincia ovest Milano
lanciaesagamma ha scritto:
Ragazzi, ma da un CityClass di Palmanova in forza sull'81 (che non è una di quelle linee a cui abitualmente vengono assegnate le perle di vetture) cosa pretendete? Poi questa storia delle sospensioni... sull'affidabilità ok, ma sul confort veramente mi pare tirata per i capelli... dai su, io ricordo bene gli Inbus e gli Effeuno che sul pavè facevano assaporare ogni singola pietra... e i 421 col loro caratteristico urlo... per non parlare degli Esagamma, che comunque sono un caso a sè, e le vibrazioni erano considerate una sua pecca anche negli anni '70...

Secondo me tra gli appassionati è diffusa una visione un po' troppo "nostalgica" delle vetture con cui si è cresciuti... :D non è che a me non tocchi, intendiamoci, spesso quando salgo su un CC chiudo gli occhi e sogno di essere su un Fiat 421, come altri sogneranno i Vibertoni quando prendono il Cristalis, però obiettivamente... è giusto che vi sia ricambio... il servizio non è fatto (solo) per noi malati! :wink:

A proposito di sospensioni, chiedete il comfort che ha avuto ieri chi si trovava sulla 220 sul 91 tra le 16.30 e le 17. Il secondo asse era letteralmente seduto e ogni minimo sobbalzo della strada prendeva di quelle legne! Neanche a passo d'uomo faceva il suo dovere.... fermo rientro immediato.

_________________
E SONO ANCORA QUA'....EH GIA' EH GIA''''


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Linee filoviarie
MessaggioInviato: ven 12 settembre 2008; 21:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49793
Località: Monza
A un certo punto mi è venuto davvero il dubbio di essere un appassionato nostalgico che, anche a causa dell'età, vede il presente pieno di magagne e si attacca ad un passato che è meraviglioso solo nella sua mente.
E questo nonostante le mie osservazioni fossero suffragate da motivazioni tecniche oggettive soprattutto riguardo all'escursione delle sospensioni, molto ridotte su un ribassato, e alla distribuzione dei pesi col motore messo come si può agli angoli dei mezzi e non più piatto e al centro del mezzo come si faceva col pianale alto.
Il dubbio si è insinuato anche se con qualche difficoltà, difronte all'evidenza di una 81 che sbatacchia e che fa un rumore tale da rendere impossibile la conversazione anche su una strada decisamente ben tenuta e senza un metro di pavé, come è via Breda.

Allora ho chiesto ad un amico che è persona del del mestiere, avendo fatto e facendo tuttora saltuariamente nientedimeno che il collaudatore di autobus urbani e suburbani, con tanto di recensioni per le riviste specializzate.
Gli ho telefonato giusto un paio di sere fa.
L'amico, pur avendo molta esperienza, è sulla trentina, quindi abbastanza al riparo da tendenze nostalgiche, eppure su comfort, qualità di marcia e robustezza la pensa esattamente come la penso io, trambvs e tanti altri.

Ovvero che un'evoluzione c'è stata ma complessivamente non si può parlare di chissà quale indiscutibile innalzamento del livello di qualità e di comfort, anzi, sull'altare del ribassato si è sacrificato troppo di tutto il resto e sono emersi alcuni punti critici che si pensava non venissero rimessi in discussione.

Questo non significa che i bus devono avere il pavimento a 150 cm da terra con 5 gradoni da stadio davanti alle porte.
Magari bisognerebbe valutare se non sia migliore l'alternativa dei low entry che come accessibilità non hanno molto da invidiare ai ribassati, solo che si ricordano di avere delle sospensioni e forse anche per questo non hanno i telai che si criccano regolarmente e i ponti che vengono sostituti per rottura più e più volte nella pur breve vita del mezzo.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 102 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010