Il punto sulla 90-91

Filobus, dal 1933!

Moderators: Hallenius, teo

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Carrelli1928 » Wed 11 December 2019; 9:57

ma venti e più anni fa quando la corsa terminava, non c'era nessuna seconda vettura pronta.
Anche perché altrimenti invece che un termine corsa, si farebbe un normale cambio autista continuando sulla stessa vettura. Oppure non si capisce cosa stai dicendo e da dove si dovrebbe materializzare questa seconda vettura pronta.


Ciò che è successo venti e più anni fa è sicuramente interessante dal punto di vista storico, ma come puoi inserirlo in questa discussione?
Quanto alle tue perplessità, le risposte sono semplicissime: no, non è come fare un cambio autista, perché prima avevi due vetture in linea e dopo ne hai una sola (fine dell’ora di punta); sì, la seconda vettura si “materializza”, banalmente accodandosi.

Davvero: ci stiamo perdendo in un bicchier d’acqua.
A questo punto lo dico, anche se credevo fosse scontato: è ovvio che sarei a favore di sopprimere i cambi volanti.
D’altro canto, mi fido che se ATM li effettua è perché sarebbe complicato fare altrimenti.

Se non rimaniamo coi piedi per terra, siamo tutti bravi a dire come gli altri dovrebbero fare le cose. Che so... lo Stato non ha soldi? Se li stampi!
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby jumbo » Wed 11 December 2019; 10:04

Io invece vedo come ATM fa tante altre cose e quindi non mi fido del fatto che sarebbe così complicato fare altrimenti.
jumbo
 
Posts: 9341
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Carrelli1928 » Wed 11 December 2019; 14:24

Se non è complicato, prova a buttare giù i turni della circonvallazione. Sai dove trovare il database pubblico con gli orari ATM?
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby jumbo » Wed 11 December 2019; 15:57

Non è il mio lavoro.
Comunque una azienda che lascia che il 24 alle 7 di mattina ci metta 10 minuti a fare il tratto in preferenziale da Piazza Missori a Piazza Fontana, non mi aspetto certo che abbia mai avuto la minima preoccupazione di eliminare perdite di tempo di qualunque tipo, compresi i cambi volanti.
jumbo
 
Posts: 9341
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Carrelli1928 » Wed 11 December 2019; 16:26

Se sei per il “non è il mio lavoro”, non parlarne e basta; se invece muovi una critica, ti assumi la responsabilità di quanto detto.
Altrimenti non è una discussione seria da cui si può eventualmente imparare qualcosa: restano chiacchiere da bar.

Non mi pare di avere molto altro da aggiungere.
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby jumbo » Wed 11 December 2019; 16:28

Va bene, crogiolati allora nel modo perfettamente ottimizzato di ATM.
Lasciamo perdere le chiare evidenze di pressapochismo, organizzano certamente tutto perfettamente focalizzati sulle esigenze dell'utenza, cambi turno compresi. Se uno non organizza turni, dimentichi tutto quel che vede e taccia per sempre!
jumbo
 
Posts: 9341
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Trullo » Wed 11 December 2019; 17:46

Lo scopo del TPL è trasportare persone. I turni del personale devono essere finalizzati a quello
Questo naturalmente non significa che gli autisti non devono avere le pause necessarie e previste, ma che l'organizzazione deve essere tale che queste pause devono essere organizzate in maniera tale da non intralciare il servizio (eventualmente a prezzo di aumentare il numero di ore "pagate" di guida)
Quanto dura da orario la tratta Lotto-Isonzo? E qual è la massima percorrenza in minuti che un autista è tenuto a fare senza pause, da contratto e/o norme ATM?
"Il comunismo ha sbagliato, ma non era sbagliato.“ (Rossana Rossanda)
User avatar
Trullo
 
Posts: 26688
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Carrelli1928 » Wed 11 December 2019; 18:28

Trullo wrote:Quanto dura da orario la tratta Lotto-Isonzo?

Un'ora lato est, quaranta minuti lato ovest (ho preso una tabella a caso della 90 ed i tempi esatti sono 59 e 39 minuti, fonte Travic e dati GTFS).
TPL: does more, costs less. It's that simple.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 3719
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Slussen » Wed 11 December 2019; 21:43

Trullo wrote:E qual è la massima percorrenza in minuti che un autista è tenuto a fare senza pause, da contratto e/o norme ATM?

5,00 ore dal Lunedì al Venerdì e di 5 ore e 20 Sabato e Festivi
Slussen
 
Posts: 12199
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Il punto sulla 90-91

Postby S-Bahn » Wed 11 December 2019; 21:44

ing wrote:My two cents.
- un cambio turno in linea è prassi comune e non comporta rischi né perditempi significativi per se stessa; spesso i passeggeri nemmeno se ne accorgono.

Ho quotato giusto uno dei cents di ing perché conosco il lavoro che fa e ne parla con cognizione di causa.

Questo non significa che:
- il cambio in linea va fatto sempre
- che se lo fa ATM è sicuramente cosa giusta, indispensabile e inevitabile
- ma nemmeno che siccome ATM sbaglia tante cose, allora anche questa sarà per forza tutta sbagliata.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52163
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Il punto sulla 90-91

Postby Slussen » Wed 11 December 2019; 21:57

In realtà è molto semplice la questione.
Se il cambio avvenisse al capolinea, da cui ogni vettura passa una sola volta ogni giro, la durata del turno sarebbe per forza un multiplo del tempo di giro. Ad esempio una linea con tempo di giro di 150' minuti, potrebbe avere turni solo di 300' (5 ore, troppo brevi) o di 450' (7h30', molto lunghi). Questo renderebbe estremamente difficile strutturare i turni, che alla fine devono comunque centrare, nella rotazione, la media oraria stabilita (6h30 in ATM).
Stabilendo invece il cambio in una località di transito, le vetture ci passano due volte (prima in una direzione, poi nell'altra), aumentando le combinazioni possibili.
Oltre a questo, considerate che c'è una grande quantità di turni che inizia in deposito e finisce in linea o viceversa. Il tempo per tornare al punto di partenza è a tutti gli effetti tempo di lavoro (plurime sentenze di Cassazione), che in Atm non è considerato ai fini della media ma è rimborsato forfettariamente. Ovvia la spinta a che la distanza sia più breve possibile.
Slussen
 
Posts: 12199
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Il punto sulla 90-91

Postby S-Bahn » Wed 11 December 2019; 22:12

Ecco Slussen, un altro "del mestiere", finalmente qualcosa di sensato e motivato...
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52163
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Il punto sulla 90-91

Postby jumbo » Wed 11 December 2019; 23:22

Da tutto questo l'unica cosa che si capisce è che tutto è organizzato in base ad una serie di criteri che non comprende quello di ridurre i cambi in linea.
Il fatto che i cambi in linea spesso non sono percepiti dall'utenza è un'opinione di ing, evidentemente non suffragata dai fatti altrimenti non ne staremmo parlando.

Ora non sto dicendo che si debba fare cambio turno a Rozzano, ma ad esempio che non si facesse cambio turno in Dogana ma lo si facesse in viale Bligny mi pare un assurdo.
jumbo
 
Posts: 9341
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Il punto sulla 90-91

Postby S-Bahn » Wed 11 December 2019; 23:33

I cambi in linea sono davvero un problema se sono gestiti male, come i semafori, come gli orari, come ogni cosa...
L'esempio pratico sul giro della 90 e della 91 mostra chiaramente che senza cambi in linea e legando i turni solo il capolinea o ci vogliono più risorse o si fa meno servizio, piaccia o non piaccia.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52163
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Il punto sulla 90-91

Postby jumbo » Wed 11 December 2019; 23:43

Veramente 59+39 fa 98 che moltiplicato per 3 fa 294, 5 ore meno 6 minuti.
jumbo
 
Posts: 9341
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

PreviousNext

Return to Filobus

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests