La Milano che odia i tram

I tram, urbani ed interurbani

Moderators: Hallenius, teo

Re: La Milano che odia i tram

Postby spiff » Thu 19 April 2012; 14:39

Lucio Chiappetti wrote:lettera sul Corriere di ieri, decisamente folle ... sono vivamente tentato di rispondere


ma i giornalisti seri del corriere, se ancora ce ne sono, non si vergognano a vedere sul loro prestigioso giornale articoli di aldo grasso che pontifica di politica estera (in prima pagina!!!) e isabella bossi fedigrotti che discetta di trasporto pubblico??????

.........anche più pericolosi per pedoni e ciclisti, nel senso che la loro traiettoria non è prevedibile come quella dei tram.
ma che argometazioni sono????

tra l'altro possibile che pubblicano una lettera del genere?? che valore aggiunto può dare ai lettori una lettera così???

che cesso di giornale......
User avatar
spiff
 
Posts: 1670
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: La Milano che odia i tram

Postby friedrichstrasse » Thu 19 April 2012; 14:47

Sarà un cesso, ma è il meglio che abbiamo :wink:
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: La Milano che odia i tram

Postby spiff » Thu 19 April 2012; 14:55

è qst la cosa più preoccupante....
User avatar
spiff
 
Posts: 1670
Joined: Wed 03 October 2007; 11:46
Location: Milano Santa Giulia

Re: La Milano che odia i tram

Postby S-Bahn » Thu 19 April 2012; 15:46

Tra le tante cazzate scritte quella che il tram ha una traiettoria prevedibile non è affatto una argomentazione sbagliata. La traiettoria certa e gli ingombri definiti al centimetro sono una carattersitica e un elemento di sicurezza.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51899
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: La Milano che odia i tram

Postby friedrichstrasse » Thu 19 April 2012; 15:50

Anche questa è giusta
a Vienna non hanno il nostro tram «Sirietto», adoperato sulla linea 9, che è di per sé abominevole come concetto generale e come scomodità.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: La Milano che odia i tram

Postby Davide » Thu 19 April 2012; 15:54

trambvs wrote:Già, meglio i tram bloccati da un incaglio e impossibilitati a percorrere tratte alternative per via di binari rimossi e scambi semplificati... :?

friedrichstrasse wrote:No, meglio una rete con pochi incagli e un'infrastruttura progettata pensando al servizio, che una rete ampiamente inefficiente, e con un'infrastruttura sovrabbondante ed ereditata senza modifiche dal passato.

trambvs wrote:Gli incagli non dipendono certo dalla rete, ma dal resto del traffico, l'alternativa sarebbe quella di rendere preferenziale ogni percorso, ma allora spostiamoci in fanta... Oltretutto gli intralci alla circolazione non sono imputabili solo al traffico, ma anche a guasti, lavori, manutenzioni, manifestazioni.
L'operazione rete snella ha già fatto sufficienti danni in ferrovia e, in parte, proprio all'infrastruttura tranviaria cittadina (svolte a sx, rifacimento con taglio degli scambi, XXV Aprile, ecc.), vogliamo andare avanti?
Non sono contrario a una revisione della rete, anzi, ma prima di tagliare ci penserei bene, prima di ritrovarci percorsi ingessati e senza alternative.

Se si prende in considerazione l'ipotesi di un ripristino dei binari in via Dante mi sembra un controsenso dismettere gli impianti di via Broletto e dintorni. Basta farci passare una linea (esercitata da vetture corte), dirottando il resto sull'asse parallelo. Ovviamente giustissime le osservazioni di fra74, che non quoto perchè da qua ho già fatto fatica a quotare i vari messaggi qui sopra. Una revisione della rete in ogni caso è qualcosa di indispensabile. Ora come ora continuiamo a perdere spezzoni di rete qua e là ogni anno, cercando di incastrare una linea qua, una linea là sui miseri binari che sono rimasti..

spiff wrote:
Lucio Chiappetti wrote:lettera sul Corriere di ieri, decisamente folle ... sono vivamente tentato di rispondere


ma i giornalisti seri del corriere, se ancora ce ne sono, non si vergognano a vedere sul loro prestigioso giornale articoli di aldo grasso che pontifica di politica estera (in prima pagina!!!) e isabella bossi fedigrotti che discetta di trasporto pubblico??????

.........anche più pericolosi per pedoni e ciclisti, nel senso che la loro traiettoria non è prevedibile come quella dei tram.
ma che argometazioni sono????

tra l'altro possibile che pubblicano una lettera del genere?? che valore aggiunto può dare ai lettori una lettera così???

che cesso di giornale......

Almeno dovrebbe essere di pubblico interesse.. La media degli articoli è "Hanna Montana in bici a Hollywood in minigonna" (con foto a volontà) oppure "Il lato B di Pippa batte quello di J Lo: a provarlo recenti studi inglesi".. E' inutile appellarsi a una presunta censura della stampa in Italia, finché la stampa tutta in Italia si mantiene su sto livello di notizie.
User avatar
Davide
 
Posts: 4131
Joined: Sun 30 December 2007; 23:46

Re: La Milano che odia i tram

Postby friedrichstrasse » Thu 19 April 2012; 15:59

Davide wrote:Se si prende in considerazione l'ipotesi di un ripristino dei binari in via Dante mi sembra un controsenso dismettere gli impianti di via Broletto e dintorni. Basta farci passare una linea (esercitata da vetture corte), dirottando il resto sull'asse parallelo.


Non sono d'accordo: concentrando più linee su un unico asse si aumenta la frequenza collettiva, col risultato di avere da Cairoli un tram ogni 3 minuti per Baiamonti e dintorni.

Se invece metti una linea in Cairoli e una in Broletto, dimezzi la frequenza dei collegamenti dal centro a Baiamonti, a meno di avere utenti col dono della bilocazione.

Vista la brevissima distanza fra i due assi, non ne vale proprio la pena...
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: La Milano che odia i tram

Postby Davide » Thu 19 April 2012; 16:53

No, lo so bene. Infatti su Broletto - Ponte Vetero (non mi veniva il nome prima) rimarrebbe una linea "locale", estranea all'asse da o per Baiamonti. Ovviamente siamo nello stra-fantasy, ma era per farti capire la differenziazione delle due tratte: Foro Buonaparte come asse portante, l'altro come asse complementare e per spostamenti di altro tipo.
User avatar
Davide
 
Posts: 4131
Joined: Sun 30 December 2007; 23:46

Re: La Milano che odia i tram

Postby lico » Thu 19 April 2012; 17:05

A parte che il 2 e il 14 sono due doppioni in zona e che prima o poi una o l'altra linea verra' tolta (presumibilmente il 14 in cairoli) e quindi gia' ci sarebbe una linea in meno. :roll:
Comunque se in via Mercato adeguassero i marciapiedi e in via Tivoli binari e marciapiedi, il percorso migliore resterebbe l'attuale (con l'asservimento del semaforo in questione ed eventale ungibordo in curva)
comune di milano svegliaaaaaaa!!!!!!!!!!!!
lico
 
Posts: 2433
Joined: Thu 09 August 2007; 22:59
Location: rosate

Re: La Milano che odia i tram

Postby jumbo » Thu 19 April 2012; 18:11

la isabella non ha risposto poi così male.
jumbo
 
Posts: 9174
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: La Milano che odia i tram

Postby sbarabaus » Fri 20 April 2012; 0:32

friedrichstrasse wrote:
Davide wrote:Se si prende in considerazione l'ipotesi di un ripristino dei binari in via Dante mi sembra un controsenso dismettere gli impianti di via Broletto e dintorni. Basta farci passare una linea (esercitata da vetture corte), dirottando il resto sull'asse parallelo.


Non sono d'accordo: concentrando più linee su un unico asse si aumenta la frequenza collettiva, col risultato di avere da Cairoli un tram ogni 3 minuti per Baiamonti e dintorni.

Se invece metti una linea in Cairoli e una in Broletto, dimezzi la frequenza dei collegamenti dal centro a Baiamonti, a meno di avere utenti col dono della bilocazione.

Vista la brevissima distanza fra i due assi, non ne vale proprio la pena...


ma i tram già si incastrano tutti in via orefici
perchè fare lo stesso in via dante, tra l'altro da percorrere lentamente in mezzo ai pedoni (o, peggio ancora, depedonalizzandola)?
sbarabaus
 
Posts: 693
Joined: Tue 17 January 2012; 0:14

Re: La Milano che odia i tram

Postby S-Bahn » Fri 20 April 2012; 0:36

Oddio, se una guarda alla Bahnhofstrasse di Zurigo, tram e pedoni a iosa, non vede tutti questi problemi, anzi...
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51899
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: La Milano che odia i tram

Postby sangrinad » Fri 20 April 2012; 8:43

Non credo si possa inserire il tram in via Dante tra gli obiettivi prioritari (cambiare nome alla via questo sí, ma è :ot: );
invece potrebbe essere prioritario pedonalizzare Orefici mantenendo il tram (a leggi vigenti, nella sua carreggiata, il resto della strada diventa marciapiedi);
il discorso tram su Cusani Buonaparte invece di Ponte Vetero è interessante, ma comporta che va chiuso il Foro al traffico privato (da deviare e.g. su Piazza Castello), creata una fermata in Cusani/Cairoli, allargato il marciapiedi est sul tratto di angolo con via Cusani, asserviti tutti i semafori.
Si potrebbe poi approfittare dei lavori per eliminare l'inutile ingombro in Largo Cairoli e rettificarvi il tracciato dei binari.

Inoltre andrebbero mantenuti i binari in ponte Vetero (da pedonalizzare con tram) come anello di capolinea con giro a Lanza (banchine di capolinea in via Tivoli, anche qui magari cambiare nome), portandovi e.g. 15 e 24 e creando cosí un interscambio con la M2.

Non credo che il clima politico sia propizio :mrgreen:
sangrinad
 

Re: La Milano che odia i tram

Postby avc » Fri 20 April 2012; 9:30

secondo me è meglio iniziare con la pedonalizzazione di via torino come proposto recentemente...il problema sono le vie laterali...andrebbe cambiata la viabilità...non si possono trasformare via soncino ad esempio o santa maria della valle in strade senza uscita
avc
 
Posts: 9655
Joined: Mon 10 July 2006; 14:03

Re: La Milano che odia i tram

Postby jumbo » Fri 20 April 2012; 9:48

sangrinad wrote:Non credo che il clima politico sia propizio :mrgreen:
ma come, non era cambiato il vento?
jumbo
 
Posts: 9174
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

PreviousNext

Return to Tram

Who is online

Users browsing this forum: Majestic-12 [Bot] and 6 guests