MT Milano-Limbiate

I tram, urbani ed interurbani

Moderators: Hallenius, teo

Re: MT Milano-Limbiate

Postby S-Bahn » Wed 03 January 2018; 14:44

Infatti ATM diceva che gli accoppitori sarebbero solo sulle vetture destinate all'extraurbano.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: MT Milano-Limbiate

Postby serie1928 » Wed 03 January 2018; 15:13

La capacità di 200 pax/tram dove viene specificata? Dal disciplinare non appare, vengono destinati 5 punti al “valore massimo”(immagino a parità di parametro di calcolo), come pure al valore massimo dei posti a sedere, senza specificare valori precisi.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: MT Milano-Limbiate

Postby Astro » Wed 03 January 2018; 15:48

Se li pigli bidirezionali sull'urbano sarebbero sprecati, a meno di una grossa revisione della rete (che non mi sembra in vista).
Tanto vale prenderli lunghi e destinarli solo all'extraurbano.
Astro
 
Posts: 3717
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: MT Milano-Limbiate

Postby ing » Wed 03 January 2018; 17:11

A Roma circolano tram bidirezionali da due e tre casse, tra i 21 e i 33 metri, con un solo pantografo da anni e annorum.
ing
 
Posts: 5428
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: MT Milano-Limbiate

Postby serie1928 » Wed 03 January 2018; 17:51

Il problema non é di fattibilità, ma nasce dall´esigenza di mantenere la compatibilità di azionamento scambi con quello a "lancio di corrente". Evidentemente ci sono motivi di sicurezza che lo impongono, come riportato al capitolo "16.22.3 Radio Comando Scambi":

"Sempre per ragioni di sicurezza legati alle geometrie degli impianti di comando degli scambi,
sia a radiofrequenza che a lancio di corrente, il posizionamento del pantografo sarà tale che
l’archetto si trovi ad una distanza compreso tra 8 e 9.5 m dall’estremità anteriore del tram."

Sarà anche obsoleto il "lancio di corrente", ma fino a quando non sparirà totalmente dalla rete, e con esso i relativi impianti, le soggezioni ai nuovi mezzi restano.

Quando si dice che la rete milanese é obsoleta....
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: MT Milano-Limbiate

Postby fra74 » Wed 03 January 2018; 17:52

trambvs wrote:per quanto riguarda i due pantografi: essendo mezzi bidirezionali ed essendo parimenti richiesta una distanza dello strisciante dal frontale tra gli 8 e i 9.5 m, con una lunghezza complessiva superiore ai 19 m mi sembra abbastanza inevitabile...


Richiesta che è legata alla presenza ancora di scambi a lancio di corrente. Il punto è: quanti ne abbiamo ancora sulla rete? Non sarebbe il caso di eliminarli del tutto, eliminando quindi questo vincolo che costringendo alla riprogettazione di una parte del tram nei fatti ne aumenta il costo? Tanto più che il continuo stacco delle utenze AT non è che sia proprio il massimo eh...
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 24612
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: MT Milano-Limbiate

Postby GLM » Wed 03 January 2018; 18:07

S-Bahn wrote:Teoricamente nessuno ma da vent'anni il comune di Milano, seguendo ignoranza e demagogia, ha dichiarato guerra ai tram lunghi e ormai si compera solo materiale sotto i 30 metri.
no: da una decina di anni o poco più. Vent'anni fa entravano in funzione gli eurotram e si sarebbero ordinati i sirio 35m qualche anno dopo.
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16880
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: MT Milano-Limbiate

Postby dedorex » Wed 03 January 2018; 19:58

trambvs wrote:essendo parimenti richiesta una distanza dello strisciante dal frontale tra gli 8 e i 9.5 m, ...
Grazie. Qual'è la ragione di avere circa dieci metri di distanza dal frontale?
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: MT Milano-Limbiate

Postby trambvs » Wed 03 January 2018; 20:08

per via dell'azionamento "manuale" con lancio di corrente presente in alcuni vecchi deviatoi (di cui ai post precedenti), presumo corrisponda grossomodo alla distanza tra il pattino posto sulla linea aerea e la corretta visuale sulla posizione degli aghi dello scambio da parte del tranviere...
trambvs
 
Posts: 15849
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Re: MT Milano-Limbiate

Postby S-Bahn » Wed 03 January 2018; 20:36

@Fra, anche secondo me sarebbe il caso di eliminare gli ultimi deviatoi a lancio di corrente.

Per quanto riguarda i 200 posti effettivamente non sono richiesti ma è stata una deduzione del fatto che c'è un punteggio sulla densità e che il calcolo è sul turpe valore di 6 pax/m2.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: MT Milano-Limbiate

Postby lico » Thu 04 January 2018; 12:31

ci sono altri sensori posti sulla rete elettrica, tra cui quelli relativi ai semafori (pochi) e quelli per gestire la sicurezza sugli scambi (blocco comando).
comune di milano svegliaaaaaaa!!!!!!!!!!!!
lico
 
Posts: 2154
Joined: Thu 09 August 2007; 22:59
Location: rosate

Re: MT Milano-Limbiate

Postby S-Bahn » Thu 04 January 2018; 12:44

Non penso che però il posizionamento del pantografo rispetto a questi enti sia critico. In un tram di 25 metri con pantografo nel mezzo invece che a 9.5 metri dal frontale stiamo parlando di tre metri di differenza.
Poi è anche vero che più che nel mezzo i costruttori tendono a mettere il pantografo sopra o vicino ad un carrello, per evitare spostamenti laterali rispetto alla catenaria sulle curve strette.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50247
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: MT Milano-Limbiate

Postby serie1928 » Thu 04 January 2018; 13:25

I sensori sono posizionati dove sono posizionati, proprio perché i pantografi sono dove sono sui mezzi. Non a caso ci sono le barre bianca e rossa sulla strada per segnalare dove avviene l’azionamento a RF (con il “lancio di corrente” è la punta dello scambio). Temo che +/-3m siano una tolleranza inaccettabile.
Ma sono cose rimediabili, ed anche in fretta. Mentre il “lancio di corrente” no: li è, lì deve avvenire. E non posso neanche fare che i nuovi tram funzionino solo a RF, perché non deve succedere che per sbaglio passo sul meccanismo con un assorbimento di corrente tale da far azionare lo scambio.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10209
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: MT Milano-Limbiate

Postby GessateM2 » Thu 04 January 2018; 13:40

il multiplo pattino sugli scambi a lancio di corrente c'è stato dall' introduzione delle "28" agli anni Cinquanta, quando ancora coesistevano le Edison, le "600" e le vetture a carrelli, era gestito con delle borchie a terra ( dette "ciodi" (chiodi) in milanese), che indicavano il punto ove dare corrente, ma erano altri tempi.....
Oggi il problema esiste ancora con le due assi di servizio(le"700") , ma sono poche
GessateM2
 
Posts: 62
Joined: Wed 28 February 2007; 9:52

Re: MT Milano-Limbiate

Postby dedorex » Thu 08 March 2018; 21:29

Altri €40 mln per la Limbiate dal governo
User avatar
dedorex
 
Posts: 3505
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

PreviousNext

Return to Tram

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 8 guests

cron