Da 849

Moderators: Hallenius, teo

Re: Londra

Postby S-Bahn » Tue 30 August 2016; 22:23

Ecco. Speculazione che però non ha poi bisogno di tutte queste grandi coperture. Usa anche la storia del new urbanism, se è il caso, ma molto meno di quanto ti sei messo in testa tu.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby friedrichstrasse » Tue 30 August 2016; 22:33

Chi è del settore conosce bene la propaganda – pardon, la pubblicistica – degli ultimi anni sulla "rinascita dei centri storici eccetera eccetera", e la baggianata della densificazione come mezzo per aumentare la vivibilità urbana, o della riduzione delle infrastrutture per ridurre il traffico.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Londra

Postby S-Bahn » Tue 30 August 2016; 23:58

Qualcuno lo sosterrà, ma il discorso non è sulla riduzione delle infrastrutture ma un po' più articolato.
C'è chi è andato a guardare lo sviluppo stradale e la congestione e ha magari pensato che per controllare la congestione è forse meglio agire sulla scelta modale piuttosto che aggiungere corsie su corsie. E magari c'è un po' di razionalità in questo.
Certo, facendo d'ogni erba un fascio non la si vede.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby friedrichstrasse » Wed 31 August 2016; 7:53

Non mi pare che qui qualcuno abbia mai sostenuto il modello Los Angeles. Di certo non io...
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Londra

Postby S-Bahn » Wed 31 August 2016; 8:33

Ma qui dentro nemmeno si sostiene che bisogna chiudere le autostrade ed eliminare le corsie preferenziali.

Comunque il modello Los Angeles è l'applicazione più eclatante del modello basato sull'automobile, ed è anche la dimostrazione dei suoi limiti tant'è che Los Angeles ha anche costruito metro e recuperato il mezzo tranviario sotto forma di LRT. ma è piuttosto generalizzata la scuola di pensiero in quella direzione, compreso l'idea che il numero di auto in circolazione è una costante fissa e bisogno solo dare più spazio finché si risolve la congestione.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby gabri mi tn » Wed 31 August 2016; 11:53

per me è una buona idea, certe volte si perde più tempo a salire e scendere nelle stazioni che a compiere l'intero tragitto a piedi.

I mezzi di superficie purtroppo sono lentissimi perché ostacolati da loro stessi visto che i londinesi si ostinano a considerare pieno un autobus con 20 persone sedute
Il destino trova sempre il modo di correggere la rotta.
User avatar
gabri mi tn
 
Posts: 7359
Joined: Tue 02 December 2008; 20:39
Location: San Donato Milanese

Re: Londra

Postby Lucio Chiappetti » Wed 31 August 2016; 11:56

gabri mi tn wrote:per me è una buona idea, certe volte si perde più tempo a salire e scendere nelle stazioni che a compiere l'intero tragitto a piedi


Questo e' vero ovunque e anche a Milano, come e' pure vero che, per certi mezzi di superficie, con certe frequenze e a certe ore, si perde piu' tempo a aspettare il prossimo bus che a andare a piedi.
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4442
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Londra

Postby S-Bahn » Wed 31 August 2016; 12:07

Il "suggerimento" agli utenti londinesi si basa evidentemente sulla convinzione che molti proprio non si rendono conto di quanto sia competitivo, anche come tempo totale, muoversi a piedi su brevi percorso.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby Trullo » Wed 31 August 2016; 12:13

friedrichstrasse wrote:... la baggianata della densificazione come mezzo per aumentare la vivibilità urbana, ...

Perchè baggianata? Vivere e lavorare in zone urbanizzate, dove è possibile fare la spesa o piccole commissioni a distanza pedonale da casa o dal lavoro, riduce gli spostamenti inutili, rispetto a chi vive "nel verde a dieci minuti da Milano" e lavora in un capannone in tangenziale, ed in entrambi i casi deve prendere la macchina anche solo per prendere il caffè al bar.
Solo una pianificazione del territorio può ridurre gli spostamenti (sia in numero sia in lunghezza) e ottimizzarne la quota che può essere effettuata con il mezzo collettivo
"Io non distinguo gli uomini, come fanno gli ignoranti, in greci e barbari. Non mi interessa la provenienza dei cittadini, neanche la razza della nascita. Li distinguo con una sola misura: la virtù.
Per me, ogni buon straniero è greco ed ogni cattivo greco è peggiore del barbaro." (Alessandro III di Macedonia, detto il Grande)
User avatar
Trullo
 
Posts: 25996
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Londra

Postby friedrichstrasse » Wed 31 August 2016; 17:02

Per densificazione si intende la densificazione delle zone centrali delle metropoli, non dei sobborghi.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Londra

Postby S-Bahn » Wed 31 August 2016; 17:06

Semplificando un po' è il modello delle down town americane con una fungaia di grattacieli in centro e i sobborghi a bassa densità abitativa.
In realtà l'idea è più articolata e necessiterebbe di analisi non grossolane, diversamente dalla descrizione che ne ho appena fatto.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby friedrichstrasse » Wed 31 August 2016; 17:08

Più o meno sì, ma senza le autostrade urbane e i mega parcheggi che caratterizzano le città americane.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Londra

Postby S-Bahn » Wed 31 August 2016; 17:25

Magari facendo arrivare la gente con le metropolitane...
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50074
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Londra

Postby Trullo » Wed 31 August 2016; 17:27

E cercando di "accentrare" anche nei sobborghi, favorendo le costruzioni abitative nelle zone servite da linee di forza del TPL
"Io non distinguo gli uomini, come fanno gli ignoranti, in greci e barbari. Non mi interessa la provenienza dei cittadini, neanche la razza della nascita. Li distinguo con una sola misura: la virtù.
Per me, ogni buon straniero è greco ed ogni cattivo greco è peggiore del barbaro." (Alessandro III di Macedonia, detto il Grande)
User avatar
Trullo
 
Posts: 25996
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Londra

Postby friedrichstrasse » Wed 31 August 2016; 18:51

S-Bahn wrote:Magari facendo arrivare la gente con le metropolitane...


Ancora con questa favola del TPL che viaggerebbe semivuoto?
Esiste un livello di densità oltre il quale la scelta modale più conveniente è quello del TPL, e le grandi metropoli sono già oggi tutte oltre questo livello, anche senza le densificazioni di cui si parla.
Esistono però degli spostamenti che per loro natura esigono il trasporto privato, e che non possono passare al TPL. Densificare i centri delle metropoli porta perciò a un ulteriore affollamento del TPL esistente e a un'ulteriore crescita del traffico privato.

Trullo wrote:E cercando di "accentrare" anche nei sobborghi, favorendo le costruzioni abitative nelle zone servite da linee di forza del TPL


Questo c'entra ben poco con i livelli di densità.
Un quartiere di villette all'olandese, o una città giardino all'inglese disegnata intorno alla stazione della S-Bahn, ha densità medio-bassa ma convenienza nell'uso del TPL.
Un'espansione a macchia d'olio e ad alta densità come ad esempio quella della periferia romana è invece molto difficile da servire col TPL in maniera capillare.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

PreviousNext

Return to Trasporti urbani all'estero

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest