Vienna

Moderators: Hallenius, teo

Re: Vienna

Postby Trullo » Mon 03 October 2016; 15:35

In un'interessante grafico di Friedrichstrasse, il centro "senza tram" di Vienna sovrapposto a Milano. Come vedete, stiamo parlando di un'area di poco più piccola della cerchia dei navigli (ma con un disegno stradale completamente diverso da Milano, senza le radiali che da noi si uniscono in piazza Duomo)

Image
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Vienna

Postby Lucio Chiappetti » Mon 03 October 2016; 16:13

Mah, tendo a confondere il Ring con il Gürtel, e conosco poco la storia urbanistica di Vienna, ma con una rapida ricerca in wikipedia vedo che il Ring e' da un lato equivalente alla nostra cerchia dei Navigli (mura medievali), dall'altro ai nostri bastioni (aveva una area esterna non edificata, ed e' stato soppresso a meta' ottocento) ... su cui anche noi a suo tempo avevamo fatto una circolare tranviaria. Se da noi si fosse fatta una tranvia quando hanno chiuso i navigli ... magari bastava che Cecco Beppe fosse piu' "deciso" quando ha fatto interrare il Laghetto :mrgreen:
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4516
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Vienna

Postby S-Bahn » Mon 03 October 2016; 16:50

Dico una cosa OT di ritorno dall'Austria.
La storia è andata come è andata ma il più grande errore che potevamo fare è stato quello di fare il cambio dagli Asburgo ai Savoia :wall:
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Vienna

Postby Trullo » Mon 03 October 2016; 16:58

Seguito solo da quello di mandare , giustp cent'anni fa, milioni di ragazzi a morire non solo per Trento (che li austriaci ci avrebbero probabilmente dato lo stesso) ma anche per tanti villaggi del Tirolo o della valle dell'Isonzo o dell'Istria interna, dove tutti parlavano tedesco o sloveno o croato, distruggendo l'economia del paese e creando le premesse per un periodo buio di distruzione della libertà e di aggressione a Etiopia, Albania, Spagna, Grecia, Russia, ecc. conclusosi con un paese ancora più distrutto di trent'anni prima e con conseguenze in termini di "non contare" nel piano internezionale che scontiamo ancora oggi

Ah naturalmente in Corsica e in Costa Azzurra c'erano italiani (gorsso modo nello stesso numero di quelli sudditi dell'impero), trattati dai francesi molto peggio di quanto gli austriaci trattassero i trentini o triestini di lingua italiana: i giornali in italiano di Nizza e della Corsica erano stati chiusi decenni prima, e l'italiano era vietato. Ma la Francia era nostra alleata (e finanziava il giornale di un ex socialista, tale Benito Mussolini, espulso dal partito, la cui linea era pacifista, proprio sul tema della guerra) quindi tutt questo andava bene
Last edited by Trullo on Mon 03 October 2016; 17:15, edited 1 time in total.
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Vienna

Postby S-Bahn » Mon 03 October 2016; 17:14

Cent'anni fa c'è stata contemporaneamente una tragedia umana che ha portato all'inutile strage e un enorme errore politico, che però era voluto. Ma non vorrei alimentare qui questo OT da me stesso aperto
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Vienna

Postby Trullo » Mon 03 October 2016; 17:16

Si, sora ho editato e spiegato meglio come e da chi voluto. Meglio comunque chiudere qui (ed eventalemnete continuare la discussione per chi interessasse in altro topic)
..Uscendo, Peppone si ritrovò nella cupa notte padana, ma oramai era tranquillissimo perché sentiva ancora nel cavo della mano il tepore del Bambinello rosa.
Poi udì risuonarsi all'orecchio le parole della poesia, che oramai sapeva a memoria. "Quando, la sera della Vigilia, me la dirà, sarà una cosa magnifica!" si rallegrò. "Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!".
User avatar
Trullo
 
Posts: 26050
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Vienna

Postby S-Bahn » Mon 03 October 2016; 17:35

OK, chiudo dicendo soltanto che l'appartenenza linguistica (e culturale) ad un popolo in varie aree di confine era solo uno degli elementi della questione, e forse nemmeno il più importante. Ci vedo la determinazione della massoneria europea a distruggere l'impero austroungarico e i Savoia, pirati e massoni, erano parte di questo gioco, tra l'altro con un voltafaccia vergognoso nei confronti dell'alleato Austria. Non dimentichiamolo.

Basta così. :ot:
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50246
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Vienna

Postby skeggia65 » Tue 04 October 2016; 13:27

E che è, un covo di revisionisti? :mrgreen:
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15010
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: Vienna

Postby Hallenius » Tue 04 October 2016; 14:06

Nel Veneto si rimpiange solo la Serenissima 8--)
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1374
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Vienna

Postby friedrichstrasse » Sat 11 February 2017; 1:59

I tram ottocentechi che ci piacciono :D
(Il video vale anche solo per la musica, degna di una puntata dell'Ispettore Derrick :mrgreen: )

http://www.youtube.com/watch?v=P0pu-6pf2ww
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Vienna

Postby LUCATRAMIL » Thu 15 June 2017; 15:32

L'azienda trasporti di Vienna ha depositato una domanda di registrazione di marchio per la mappa del metrò. Operazione dall'utilità dubbia fin dall'inizio, che infatti è stata cassata dall'Ufficio Marchi Europeo.

Throughout the years we have seen remarkable trademark applications. The trademark application of the Vienna public transport company is definitely one of them: the application concerns the metro (subway) map of Vienna.

A metro map is quite a piece of design: it must show a complete network of lines and stops in a very simple way. Many of these cards are modeled on London’s metro map, which was the first with a simple map.

Why does Vienna public transport company want to claim this map? Often the motive for these brands is a defensive one: protection against abuse, for example use of the map on merchandise by third parties.

The big problem with this kind of signs is that only a few people see this as a trademark. This application was also recently rejected by the EUIPO. The exact ground has not been announced, but probably EUIPO is of the opinion that this sign is not capable of being a trademark.
Un marchio dev'essere distintivo, non la rappresentazione del prodotto o del servizio che contraddidtingue.
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3313
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: Vienna

Postby Meneghino85 » Thu 04 January 2018; 18:57

Sono stato a capodanno a Vienna. Impressionante il servizio, metro senza tornelli, distributori automatici che hanno varie lingue anche l italiano, metro velocissima con ascensori ovunque. Tram nuovi e vecchi che girano, però hanno le palline con l indicazione del mezzo in arrivo e dell accessibilità per diversamente abili. Nella notte di capodanno è nel fine settimana servizio h24. Sono rimasto veramente colpito servizio fantastico.
I TAF SULLA TAV
Meneghino85
 
Posts: 1168
Joined: Wed 27 May 2009; 18:20

Re: Vienna

Postby GLM » Thu 04 January 2018; 21:01

senza voler togliere nulla a Vienna (che è comunque tra le ultime città ad aver introdotto la metro H24 nei weekend - circa 5 anni fa, prima andavano coi bus N come noi), quello che descrivi è la normalità in mezza Europa.
Non sono previste fermate intermedie
User avatar
GLM
 
Posts: 16880
Joined: Thu 06 July 2006; 6:21
Location: Milano Santa Giulia - AV, IC, R, S13, S12, S2, S1, M3, 140, 95, 88, 84, NM3, Q88

Re: Vienna

Postby Freccia della Laguna » Fri 05 January 2018; 2:08

Sono stato a Vienna due giorni dopo Capodanno e con mio grande rammarico, nei sette o otto tram che ho preso nella mattinata, non ho più potuto ascoltare la voce degli annunci di fermata che ricordavo dalle mie precedenti visite nel 2001 e nel 2008.

Era la più piatta, scazzata e perciò comica voce degli annunci che abbia mai sentito. Accento marcatamente austriaco ("umstEigen", "bÖÖÖrse"...), tono da noia assoluta... quando annunciava l'interscambio con la linea "elf AAAAAAA" sembrava una presa per il culo da tanto ridicolo era l'effetto. Mi ci ero affezionato! Che tristezza.

Per il resto, il TPL viennese mi è sembrato in gran forma, ma ho trovato una pecca: sebbene sia vero che la rete dei collegamenti si trovi sulla mappa standard della città (che è gratuita, e mantiene la stessa ottima veste grafica da anni), quella specifica dei trasporti è disponibile solo a pagamento (3€) e non è un granché...
Trenitaliæ Celere Regionale MMDCCIV Veronam Portam Novam hora tertia a quarta decima via ferrata profecturum est. Mestre, Patavio, Vicetia, Sancto Bonifatio, Verona Porta Episcopo consistit. Cave! Abeundum flava linea est.
User avatar
Freccia della Laguna
 
Posts: 191
Joined: Fri 18 June 2010; 21:22
Location: Venezia

Previous

Return to Trasporti urbani all'estero

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests

cron