Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Un ramo poco conosciuto dei trasporti lombardi

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby Franc 03 » Thu 24 January 2019; 17:39

"IL GAZZETTINO DEI CANTIERI INFORMA"
Giovedì 24 gennaio 2019

Cantiere di Dervio: procedono il lavori sulla veterana Stelvio. Sul Valli, che era alato fino a settimana scorsa, è stata eseguita una bella manutenzione, è stata riverniciata l'opera viva (compreso le ali, che ora sono veramente stupende, dello stesso colore di quelle del Gerani) e ieri è dunque rientrato in servizio, pulito, riverniciato, silenzioso ed accogliente come sempre! Come già documentato, è arrivato l'Orione, che è ormeggiato insieme a Gerani, Lucia e Iris. Il Lario gelateria è stato spostato a Colonno, in attesa che venga demolito a Tavernola dal comune di Como tra qualche tempo.

Cantiere di Tavernola: Ghisallo, che era alato fino a due settimane fa, è stato rimesso in acqua. Alato nel dry dock 1 il Manzoni, mentre nel dry dock 2 troviamo il Città di Como. In acqua Concordia, Volta, Bisbino, Ghisallo (come già detto), Civetta (che, dopo l'incidente, immagino aspetti di essere alato per tutti i controlli del caso e le necessarie riparazioni), Ninfea e Voloire.

Saluti!
Per un 2019 con entrambi i piroscafi in funzione!
User avatar
Franc 03
 
Posts: 325
Joined: Wed 18 January 2017; 16:22
Location: Valvarrone-Lago di Como

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby AresDusk » Mon 28 January 2019; 19:00

Ciao a tutti,
in servizio nel primo bacino Innominato (credo già da venerdì / sabato)

Al completo "gazzettino cantieri" di Franc03 aggiungo solo Giglio e Città di Lecco a Villa Geno

Ghisallo se non sbaglio rientrato in servizio in centrolago, assieme a Lario e credo Spluga (o Adda?)
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"
User avatar
AresDusk
 
Posts: 1419
Joined: Thu 19 July 2007; 16:17
Location: Como

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby Alessandro72 » Mon 28 January 2019; 22:32

Aggiungo Civetta già riparato
Ricordo con affetto il "Freccia delle Gardenie"...
Alessandro
User avatar
Alessandro72
 
Posts: 1265
Joined: Sat 09 October 2010; 23:31
Location: Mandello del Lario

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby Franc 03 » Tue 29 January 2019; 17:47

Bene!

Io invece aggiungo che il Marconi è stato alato a Dervio (penso) per la riparazione dei girelli.

Ciao!!
Per un 2019 con entrambi i piroscafi in funzione!
User avatar
Franc 03
 
Posts: 325
Joined: Wed 18 January 2017; 16:22
Location: Valvarrone-Lago di Como

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby jacopo » Sun 03 February 2019; 20:26

Bene gli aggiornamenti, ma manca qualche foto..ecco rimediato!

A/fo VOLOIRE in navigazione fra le onde, oggi pomeriggio soffiava un vento mica da ridere:


Image


In cantiere troviamo LUCIA che spero sia prossima all'alaggio appena scende MARCONI, e IRIS ormai defunto.
Qualche voce lo vuole risistemato per poter rientrare in servizio, ma spero non sia vero. Con tutto il rispetto, la serie fiori ha fatto il suo tempo.


Image


Sullo scalo A/fo G. MARCONI (per lavori ai timoni e al para-alettone di dx, danneggiato durante quel giorno di tempesta sul lago) e il traghetto STELVIO:


Image


Come si vede, lo hanno sventrato completamente:


Image



Image


Resta da chiedersi l'utilità di questa operazione.
Certo, è una nave che consuma poco e può dare manforte alle sue gemelle nei mesi autunnali ed invernali, ma sono pur sempre quasi 700.000 Euro di investimento per un traghetto di più di 60 anni fa, dalla portata davvero limitata in termini di passeggeri e soprattutto autovetture.
Ormai questa serie di piccoli traghetti monodirezionali non è più adeguata per reggere il traffico dei weekend (da marzo ad ottobre) e più in generale dei mesi estivi.
Forse sarebbe convenuto fare una gara per un nuovo maxi-traghetto bidirezionale: chiaro che si tratta di ben altre cifre in gioco, ma è anche vero che avrebbe una vita davanti a sè ben più lunga, e sarebbe stato adeguato alle esigenze dei giorni nostri..
Image
User avatar
jacopo
 
Posts: 3903
Joined: Wed 02 April 2008; 18:58
Location: Lago di Como - Lario

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby Alessandro72 » Mon 04 February 2019; 0:15

Allora, vorrei cercare di capire una cosa. Ho sempre capito che non volessero investire un euro sul Gerani, sebben l’aliscafino a parità di utenza consumi meno di un terzo rispetto ai catacessi, perché il mezzo è vecchio, non vale la pena, non darebbero i soldi ecc...
Ora ci troviamo con il Gerani messo a punto, con ali praticamente nuove e motore quasi completamente rifatto che giace inutilizzato a Dervio e un investimento di 700.000 euro per un traghetto di 60anni palesemente superato che si aggiungerebbe ad altri due traghetti pure superati. Non parlo nemmeno della vicenda Patria perché direi cose di cui poi mi potrei pentire. Ma tornando allo Stelvio, non potevano tenerlo piuttosto come battipalo, visto che la Tremezzina non può più fare quasi niente? Davvero vorrei riuscire a capire. Anche perché qualunque persona sana di mente con quei soldi avrebbe fatto altre scelte. Navi nuove proprio nemmeno a parlarne vero? Mah. Aggiungo che 700 mila euro per sistemare (rifare) un traghetto in quelle condizioni sono molto risicati, spero non ci siano imprevisti durante i lavori altrimenti ne vedremo delle belle. Una domanda però sorge spontanea, questi signori non sono tenuti a rendere conto proprio a nessuno?
Ricordo con affetto il "Freccia delle Gardenie"...
Alessandro
User avatar
Alessandro72
 
Posts: 1265
Joined: Sat 09 October 2010; 23:31
Location: Mandello del Lario

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby AresDusk » Mon 04 February 2019; 14:07

..."piuttosto che niente", sono contento che lo Stelvio venga sistemato, che eventualmente venga sistemato alla meno peggio anche l'Iris, e così via.

Però, perchè dobbiamo sempre essere il fanalino di coda dei tre laghi? Non mi sembra che, numeri alla mano, il lago di Como muova meno turismo degli altri due laghi, anzi...aggiungiamo poi una funzione di servizio pubblico importante e grandemente sottovalutata.

Una nuova classe "Pelèr", e magari un nuovo traghetto almeno medio, sarebbero stati utilissimi da noi, più ancora che sugli altri due laghi. Ma niente.

Si era parlato almeno di trasferimento dello Sparviero e del Lord Byron, che - per quanto "avanzi" - da noi sarebbero utilissimi. Ma siamo a febbraio, con la flotta rapida sempre sul filo del rasoio, e del Byron nessuna traccia.

Il Gerani poi è un assoluto scandalo. Si spendono tempo, impegno e risorse per interventi delicati e complessi per poi arrivare con l'aliscafo pronto ad entrare in servizio abbandonato a Dervio. Se ci sono altri lavori da fare a questo punto che si facciano!!
E' assurdo lasciarlo lì così' e poi far viaggiare il Tivano o il Voloire con a bordo sì e no 10 passeggeri. D'inverno sul nostro lago serve un mezzo rapido di piccole dimensioni, e finchè non si avrà il coraggio di costruire un nuovo "RHS70 v2.0" c'è il Gerani.

Rispetto alla disastrosa direzione degli ultimi anni la nuova ha mostrato diverse novità positive quest'inverno, Manzoni in servizio sotto Natale, corse integrative, un tentativo di navetta in centrolago; anche i lavori in cantiere sembrano più tempestivi e mirati...ora però serve un ulteriore "colpo di reni". Per non doverci trovare ancora quest'estate con lo Spluga in servizio passeggeri sul ramo di Lecco, il Città di Lecco che arranca pietosamente in corsa "rapida", la Bisbino contro qualche lungolago e così via...
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"
User avatar
AresDusk
 
Posts: 1419
Joined: Thu 19 July 2007; 16:17
Location: Como

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby john1981 » Tue 05 February 2019; 20:48

AresDusk wrote:..."piuttosto che niente", sono contento che lo Stelvio venga sistemato, che eventualmente venga sistemato alla meno peggio anche l'Iris, e così via.

Però, perchè dobbiamo sempre essere il fanalino di coda dei tre laghi? Non mi sembra che, numeri alla mano, il lago di Como muova meno turismo degli altri due laghi, anzi...aggiungiamo poi una funzione di servizio pubblico importante e grandemente sottovalutata.

Una nuova classe "Pelèr", e magari un nuovo traghetto almeno medio, sarebbero stati utilissimi da noi, più ancora che sugli altri due laghi. Ma niente.

Si era parlato almeno di trasferimento dello Sparviero e del Lord Byron, che - per quanto "avanzi" - da noi sarebbero utilissimi. Ma siamo a febbraio, con la flotta rapida sempre sul filo del rasoio, e del Byron nessuna traccia.

Il Gerani poi è un assoluto scandalo. Si spendono tempo, impegno e risorse per interventi delicati e complessi per poi arrivare con l'aliscafo pronto ad entrare in servizio abbandonato a Dervio. Se ci sono altri lavori da fare a questo punto che si facciano!!
E' assurdo lasciarlo lì così' e poi far viaggiare il Tivano o il Voloire con a bordo sì e no 10 passeggeri. D'inverno sul nostro lago serve un mezzo rapido di piccole dimensioni, e finchè non si avrà il coraggio di costruire un nuovo "RHS70 v2.0" c'è il Gerani.

Rispetto alla disastrosa direzione degli ultimi anni la nuova ha mostrato diverse novità positive quest'inverno, Manzoni in servizio sotto Natale, corse integrative, un tentativo di navetta in centrolago; anche i lavori in cantiere sembrano più tempestivi e mirati...ora però serve un ulteriore "colpo di reni". Per non doverci trovare ancora quest'estate con lo Spluga in servizio passeggeri sul ramo di Lecco, il Città di Lecco che arranca pietosamente in corsa "rapida", la Bisbino contro qualche lungolago e così via...


Se dobbiamo fare un discorso serio, più di metà della flotta è a dir poco obsoleta.
Tolto lo splendido Concordia, cosa rimane? Il Milano, ottimo ma solo in piena estate, l'Orione ed il Bisbino. Volta e Manzoni hanno oltre 60 anni, come i Fiori rimasti. I Promessi sposi hanno qualità e confort inadatti a viaggi medio lunghi. Senza investimenti seri in nuove unità, la situazione non è rosea.
Eppure unità moderne e confortevoli esistono, ecco alcuni esempi
https://www.donauschifffahrt.eu/kristallschiff/
https://www.saechsische-dampfschiffahrt ... er-starke/
https://www.google.com/imgres?imgurl=ht ... mrc&uact=8
https://www.google.com/imgres?imgurl=ht ... mrc&uact=8
https://www.seenschifffahrt.de/fileadmi ... Utting.pdf

Tutto si può fare, basta voler investire seriamente.
john1981
 
Posts: 71
Joined: Mon 04 October 2010; 19:29

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby AresDusk » Thu 07 February 2019; 13:43

Concordo, anche se la situazione più drammatica - stante il totale fallimento dei cat - mi sembra quella della flotta rapida. Il Valli l'anno prossimo compirà 40 anni di servizio, che per un aliscafo sono davvero tanti...

Quanto alla flotta "lenta", sulle unità maggiori scontiamo gli scarsi risultati della Bisbino ed in parte del Volta "revampizzato", mentre la splendida Manzoni necessiterà verosimilmente a breve di un completo rimodernamento. Sperando che questa volta si evitino scempi...

Il problema più grosso a mio avviso lo abbiamo sulle unità medie, pur con tutto l'affetto dell'appassionato i "fiori" sono ormai fuori dal tempo, e i "promessi sposi" non sono più adatti alle corse medio-lunghe che, necessariamente, continuano a svolgere. Servirebbe una nuova classe di tre unità medie (la taglia della Pelèr andrebbe benissimo) per rimpiazzare "Giglio" e "Ninfea" e declassare i "promessi" a servizi navetta, ramo di Lecco e primo bacino. Il turismo sul lago è aumentato ed esige maggior comfort a bordo, a parità di capienza servono battelli più grandi.

Quanto alla flotta minore, con l'arrivo dello "Sparviero" i due ACNIL residui potrebbero anche non servire più. Anche in questo caso il cuore dell'appassionato soffre, ma oggettivamente questi battellini, che pure hanno dato tantissimo al servizio lariano, sono inadeguati da almeno vent'anni...

Non capisco, infine, perchè in Navilaghi non siano più capaci, da decenni ormai, di creare navi belle e moderne. Gli ottimi esempi che hai fatto tu (l' Utting poi è una vera chicca!) mostrano che, nel 2019, è possibile disegnare, costruire e far navigare su laghi e fiumi qualcosa di piacevole ed avveniristico.
Da noi? La classe "Baldo"...il confronto è impietoso.
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"
User avatar
AresDusk
 
Posts: 1419
Joined: Thu 19 July 2007; 16:17
Location: Como

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby john1981 » Thu 07 February 2019; 17:49

Non ho scritto nulla sulla flotta rapida perché mi "appassiona" meno. Certo che vedere i moderni aliscafi sul mare e non da noi mette tristezza.
Su quella lenta, certamente servirebbero due o tre motonavi medie, sui 40 metri, con possibilità di ristorazione ed un bel ponte sole. Concordo sull'estetica, ma è possibile che sappiamo costruire yacht bellissimi ma battelli pesanti e poco attraenti?
Servirebbero anche unità grandi, come sui laghi svizzeri. Volta e Manzoni erano moderni nel 1956, oggi non più. Un paio di motonavi di quella classe, a due ponti chiusi ed un ponte sole, con una duplice scelta di ristoranti (tipo ristorante carino e pizzeria/ristorante veloce) e doppio bar, sarebbero l'invidia degli altri laghi. Aggiungi un negozio a bordo e personale poliglotta e puoi finalmente organizzare crociere anche pomeridiane e serali.
Quello che non ha senso è la mancata valorizzazione del "made in Italy". Se viaggi su un battello svizzero trovi torte e ovomaltina, su uno tedesco ovviamente salsicce, arrosti e birra. Lo stesso dovrebbe accadere sui nostri: prodotti del territorio e italiani da vendere al ristorante e in un negozio, una bella gelateria a bordo con gelati artigianali, una pizzeria... così crei anche posti di lavoro.
john1981
 
Posts: 71
Joined: Mon 04 October 2010; 19:29

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby AresDusk » Mon 11 February 2019; 9:38

Questa mattina Valli sulle corse cat, desumo che i "versatili catamarani" siano tutti e tre morti...
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"
User avatar
AresDusk
 
Posts: 1419
Joined: Thu 19 July 2007; 16:17
Location: Como


Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby michelangelo421A BCF » Thu 14 February 2019; 16:58

Ciao a tutti,
torno su questo meraviglioso forum dopo mesi e mesi (forse anni) di assenza.
Mi sono aggiornato leggendo tutti post dell'anno precedente, ma ancora non mi è chiaro il triste destino dell'Iris, che ritrovo accantonato presso i cantieri di Dervio; non era stato oggetto di un progetto di profondo rinnovo? Come mai è stato abbandonato?

Grazie e a presto,
Michelangelo
Image
User avatar
michelangelo421A BCF
 
Posts: 1531
Joined: Thu 26 April 2007; 9:32
Location: Milano | Treviglio

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby jacopo » Fri 15 February 2019; 21:02

Il rinnovo dell'Iris è stato fermato in corso d'opera, o meglio...all'inizio del corso d'opera.

Intanto, è arrivata la conferma:

https://laghinord-appalti.maggiolicloud ... ice=A00011

E settimana prossima dovrebbe arrivare anche lo Sparviero...
Image
User avatar
jacopo
 
Posts: 3903
Joined: Wed 02 April 2008; 18:58
Location: Lago di Como - Lario

Re: Lario - Traghetti, Motonavi & Piroscafi (2019)

Postby AntonioC » Fri 15 February 2019; 22:15

...Permesso!!!!!!…..Sono io!!!...Io chi?...Vi ricordate di Antonioilgardesano????????…..Ciao carissimi...mi volete ancora????….Gli amici del Lago Maggiore non se la prendano a male...ma quella che ho letto e' una eccellente notizia…...quei mezzi devono andare dove li usano...spero siate d'accordo…..
AntonioC
 
Posts: 3
Joined: Sun 27 January 2019; 22:00

PreviousNext

Return to Navigazione lacustre

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 4 guests

cron