Servizio non di linea: è sicuro?

Un ramo poco conosciuto dei trasporti lombardi

Servizio non di linea: è sicuro?

Postby Alpino » Mon 11 September 2017; 18:00

Sono stato in gita all’Isola dei Pescatori. Bellissima giornata. Quanta gente! Mai vista così tanta all’isola.
Grande lavoro per i ristoranti e i negozietti di souvenir. E grande lavoro per il servizio non di linea. Motoscafi che arrivavano e partivano uno via l’altro scaricando decine di passeggeri ognuno.
I loro pontili pieni ove le diverse comitive si confondevano.
Motoscafi carichi al massimo di turisti, compresi anziani con difficoltà a camminare e bambini piccoli.

La domanda sorge spontanea: ma quanto sono sicuri in queste condizioni i natanti non di linea?
Ho assistito a una quasi collisione tra due essi evitata con reciproca strombazzata.
Avranno i salvagenti per tutti?
I barcaioli avranno una preparazione per il salvataggio? (alcuni li ho visti decisamente attempati, se non fossero autonomi sarebbero già in pensione)
Non voglio fare l’uccello del malaugurio, ma in caso di collisione, come finirebbe?

PS
E le emissioni dei motori sono controllate?
Direi di no. Un paio di mezzi emettevano un vistoso fumo puzzolente di olio bruciato, suscitando i commenti dei presenti e le proteste di un ristoratore vicino.
Alpino
 
Posts: 56
Joined: Mon 23 September 2013; 22:59

Return to Navigazione lacustre

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest