Trasporti a Milano

Oggi è sab 18 novembre 2017; 1:12

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: ven 03 settembre 2010; 11:01 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 settembre 2007; 3:13
Messaggi: 476
Apro un topic ad hoc perchè penso che potrebbe essere un argomento interessante.
Qualcuno è in grado di postare un elenco dei pontili dismessi o demoliti del lago di Como? Possibilmente con dettagli di data di dismissione e motivazioni.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: ven 03 settembre 2010; 15:13 
Non connesso

Iscritto il: mar 08 luglio 2008; 23:17
Messaggi: 600
Località: Milano
Argomento interessantissimo.
Da quello che ricordo a memoria:

Scali chiusi:

Carate (chiuso nel 1997, pontile ancora esistente)
Torriggia-Laglio (chiuso nel ??, pontile demolito)
Colonno (chiuso nei primi anni '90, pontile ancora esistente)
Pescaù (chiuso nel ??, pontile demolito)
Azzano (chiuso nel ??, pontile ancora esistente ed utilizzato come pontile di servizio)
Acquaseria (chiuso nel 1996, pontile ancora esistente)
Rezzonico (chiuso nel ??, pontile demolito)
Gera Lario (chiuso nel 1994, pontile ancora esistente)

Ci sono poi altri scali che sono stati a lungo chiusi e poi ripristinati al servizio:

Faggeto Lario (riaperto nel 1996, chiuso nel 1997, riaperto nuovamente dal 2006)
Brienno (riaperto dal 2000, solo una coppia di corse festive)
S. Giovanni (riaperto dal 2006)
Cremia (riaperto dal 2008, sospeso provvisoriamente? nel 2010)
Musso (riaperto dal 2002)
Lierna (riaperto dal 2000)

L'argomento cmq merita un approfondimento ulteriore, Marcello probabilmente avrà dati più precisi...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: sab 04 settembre 2010; 21:03 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 settembre 2007; 3:13
Messaggi: 476
Ottime info, Andrea, vediamo se qlc. altro è in grado di approfondire. Fa piacere cmq sapere che, all'opposto delle ferrovie che sono capaci solo di demolire, la nlg abbia pensato di rivitalizzare alcuni scali. A proposito: dov'è quello di S. Giovanni da te citato?
Altre cose che mi sono sempre chiesto: c'è mai stato un servizio laquale a nord di Colico? Oppure ci sono difficoltà, tipo lago troppo basso (ma allora come avrebbero fatto a trasferire il Plinio nel lago di Novate Mezzola?), o scarso traffico?
E poi: perchè nel ramo lecchese gli scali sono così pochi? Mi viene da pensare che anche lì un tempo ce ne fossero, a logica direi quantomeno a Pescallo e Malgrate, o i paesi più piccoli serviti dalla ferrovia, tipo Olcio e Fiumelatte, vi risulta siano mai esistiti altri pontili nel ramo lecchese?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: sab 04 settembre 2010; 21:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49321
Località: Monza
Posso dirtelo? Sei un po' necrofilo! :roll:
Sapevo di questa tua passione per i binari morti, ma vedo che la esporti anche sul lago... :)

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: sab 04 settembre 2010; 21:42 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 settembre 2007; 3:13
Messaggi: 476
:lol: in effetti è vero, sono sempre stato un difensore delle cause perse :cry:

In effetti i miei post su questo forum sono quasi tutti ferroviari, ma il lago (di Como) me lo porto dentro fin da bambino: anzi l'imprinting l'ho avuto proprio lì, andando in vacanza a Lenno. Grazie anche ai begli oarietti degli anni 70, riconoscevo i battelli fin da quando sbucavano da punta Balbianello, e che festa quando arrivavano il Patria o il Concordia! Non è da molto che in questo ottimo forum ho scoperto la sezione lacustre, e da allora la seguo sempre con grande interesse (i diari delle battellate hanno foto stupende). Chiudo l' OT, quantomeno mi sono presentato agli amici laghèè.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: lun 06 settembre 2010; 20:24 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 giugno 2007; 11:18
Messaggi: 1599
Località: pieve emanuele (mi)
Innanzitutto ringrazio enzo12345 per aver aperto questo topic; le date di chiusura di pontili, che oggi sono solo un ricordo, sono piuttosoto difficili da reperire, almeno per quanto riguarda le fonti storiche a mia disposizione.

Più facili da reperire le date di apertura: a tal proposito, se può interessare, sul libro del Gozzi, I Battelli del Lario, c'è l'elenco (penso completo) di tutti i pontili con la rispettiva data di apertura, dagli albori della navigazione sul Lario fino a qualche anno fa. Se interessa, posso pubblicarla :!: :wink:

_________________
La mia galleria fotografica su flickr:

http://www.flickr.com/photos/53455217@N02/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: lun 06 settembre 2010; 22:18 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 settembre 2007; 3:13
Messaggi: 476
^^ Decisamente sì, grazie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mar 07 settembre 2010; 0:06 
Non connesso

Iscritto il: mar 08 luglio 2008; 23:17
Messaggi: 600
Località: Milano
Ovviamente la tabella citata da Massimo tratta dal libro di Gozzi (libro che purtroppo non ho) interessa anche a me! Quindi un grazie anticipato a Massimo!

Provo a rispondere ad alcune domande poste da enzo12345.
Cominciamo da quelle facili: il pontile di S. Giovanni (servito solo da alcune corse delle navette a Centro Lago) si trova nell'omonima frazione di Bellagio un paio di chilometri a sud verso Como.
Quanto al ramo di Lecco, per quello che so, non sono mai esistiti altri scali se non quelli attualmente in servizio: ricordiamo che la sponda orientale del Lario è servita dalla ferrovia e che cmq negli ultimi due secoli ha potuto godere di collegamenti terrestri migliori rispetto alle due sponde del ramo di Como e pertanto la navigazione lacustre ha sempre rivestito un'importanza un po' minore.
Qualche anno fa, su sollecitazione del Comune, era stata valutata la possibilità di aprire un pontile a Malgrate: erano avvenuti anche alcuni sopralluoghi dei tecnici della NLC ma poi l'iniziativa non ha avuto seguito.
Personalmente vedrei bene l'apertura di uno scalo, oltre che a Malgrate, anche a Parè e nel delizioso borgo di Pescallo.

Uscendo dal ramo di Lecco ricordo invece di avere visto (non mi ricordo dove purtroppo) una stampa che ritraeva un pontile nei pressi della ex stazione ferroviaria di Regoledo (presso Riva di Gittana, fra Bellano e Varenna, ove partiva la vecchia funicolare per Regoledo frazione). Non so se sia effettivamente mai esistito questo pontile ma sarebbe stato un formidabile punto di interscambio fra battello, funicolare (soppressa da moltissimi anni) e stazione ferroviaria (gli ultimi treni ci hanno fermato verso la fine degli anni '80)

Per quanto riguarda il lago di Mezzola non credo proprio ci sia mai stato un servizio di navigazione pubblico di linea. Molto importante, invece, è stato il trasporto per via lacuale e fluviale di massi di granito "San Fedelino" dal lago di Mezzola fino anche a Milano attraverso il percorso Lago di Mezzola-Mera-Lago di Como-Adda-Naviglio Martesana.
Attualmente, per quanto riguarda la navigazione passeggeri, è invece attivo un collegamento su prenotazione mediante barche tra Verceia (ristorante "La Barcaccia", lo stesso del "Plinio") e il tempietto di San Fedelino (raggiungibile soltanto via lago oppure con i sentieri). In più, qualche anno fa, ricordo che il locale Soleluna Café del Lido di Novate M. organizzava brevi giri sul lago con un piccolo catamarano scoperto, cessato poi con la chiusura del locale. Non so se la recente nuova gestione del locale abbia riproposto questi giretti sul lago...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mar 07 settembre 2010; 10:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 19 luglio 2007; 16:17
Messaggi: 1364
Località: Como
Ciao a tutti,
mi inserisco anch'io in questo argomento molto interessante, grazie Enzo per averlo proposto! :)

Aggiungo all'elenco fatto dal buon Andrea qualche altro pontile scomparso, e qualche nota:
- Villa Erba: pontile servito in alcune occasioni, ed in particolare introdotto nell'orario di molte corse del primo bacino in un anno (mi pare 1998). Curiosità, il servizio durò soltanto una stagione, ma gli orari rimasero modificati per molti anni, "regalando" percorrenze tra Tavernola e Cernobbio di 8 minuti anzichè i normali 5. La situazione è stata sistemata solo con l'introduzione del cadenzamento semiorario sulle corse primo bacino.
- Villa Pizzo: pontile utilizzato talvolta dalla Lariana, si ricorda un caso in cui il piroscafo "Adda II", sorpreso da una bufera, trovò rifugio presso questo scalo
- Torriggia-Laglio: come già riportato sul forum, recentemente si parlava di una riapertura di questo scalo; pare però che il comune non abbia voluto procedere per ragioni economiche
- Acquaseria fu effettivamente chiuso nel 1996, ma figurava ancora sull'orario di quell'estate; di conseguenza, i battelli tra Bellano e Dervio procedevano a velocità irrisoria, per compensare la mezz' oretta di percorrenza (sperimentato personalmente sull' "Innominato", esperienza estenuante :shock: )
- Gera Lario era il capolinea del servizio aliscafo, tanto che di notte un aliscafo dormiva regolarmente qui. Dopo la chiusura, nell'estate 1998 il motoscafo "Catullo", ex NLC di proprietà di privati, portato al CNAL di Colico per alaggio e manutenzione, effettuò una crociera serale da Colico al pontile di Gera Lario, prima di rientrare a Lecco.
- Gera Lario figurò anche su un orario autunnale di qualche anno dopo, nella corsa festiva AL215 Colico-Menaggio (in coincidenza per Como), a causa di un errore di stampa (con relativo "Errata Corrige" esposto ai pontili).
- a Colico dovrebbe essere esistito anche il pontile fatto costruire dalla Società Italiana, circa a metà dell'attuale lungolago (dove c'è una piccola rotonda)
- a Regoledo esisteva il pontile di fronte alla stazione ferroviaria, fanno fede un paio di orari del 1888 e del 1930. Regoledo costituiva un interessantissimo caso di interscambio ferrovia-funicolare-battello, principalmente a servizio del grande Sanatorio presente in paese (oggi convertito in istituto per disabili, se non sbaglio). Sistemi antichi che si usavano una volta, nell'era moderna (italiana) ogni sistema di trasporto vive di vita propria, rigorosamente scollegato da tutti gli altri... :roll:
- Abbadia fu riaperto verso la fine degli anni'80, dopo anni di abbandono
- S. Giovanni fu riaperto anch'esso nel 2008 (mi pare il 24 Maggio, inizio dell'orario estivo), lo stesso giorno di Cremia.
- Pescaù durante la seconda guerra mondiale fu usato come ormeggio per il piroscafo "Italia", debitamente mimetizzato. E' probabile che l'affascinante piroscafo sia poi stato lasciato in disarmo a Pescaù fino alla demolizione, avvenuta nel 1950 (malgrado un progetto di recupero annunciato dalla Lariana, poi abortito per mancanza di fondi :cry: ).
Immagino pertanto che il pontile fosse già in disuso prima della seconda guerra mondiale, non avrebbe avuto senso altrimenti l'ormeggio dell' "Italia" presso un pontile ancora attivo.
- Faggeto fu ricostruito nel 1996, dopo anni di abbandono, e riaperto con grande soddisfazione degli abitanti. La soddisfazione durò fino a luglio 1997, quando la piena del lago e del torrente adiacente semi-distrusse il nuovo pontile. Il pontile è stato ricostruito e rinforzato, vedendo una seconda riapertura nel 2006.
- Blevio (al pari di altri scali) ha visto negli anni'90 la riduzione di servizio al solo periodo estivo. Nell'inverno 1996/1997 era ancora servito, ricordo un paio di giretti nell'ultimo inverno di servizio. In seguito Blevio fu soppresso anche in estate (mi pare dal 2002), per poi essere riaperto nel 2008, servito soltanto dalle 3 coppie di corse per Nesso.
- Crotto del Nino, piccolo ristorante situato tra Blevio e Villa Geno oggi scomparso, aveva un proprio pontile ed un servizio dedicato da Como. Fa testo una foto che vi ritrae il piroscafo "Menaggio" nella sua ultima versione. La particolarità era che il Crotto era raggiungibile soltanto via lago (e forse con un sentiero).
- Villa Geno è stato utilizzato come pontile di linea per il servizio "Navetta Primo Bacino", effettuato nell'estate 1997 (dal "Rondine") e nell'estate 1999 (dall' "Aquila").

_________________
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mar 07 settembre 2010; 23:32 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 giugno 2007; 11:18
Messaggi: 1599
Località: pieve emanuele (mi)
AresDusk ha scritto:
- S. Giovanni fu riaperto anch'esso nel 2008 (mi pare il 24 Maggio, inizio dell'orario estivo), lo stesso giorno di Cremia


:shock: :shock: :shock: :shock: :mrgreen: :mrgreen:

Come scritto giustamente da andr79mi San Giovanni fu riaperto nel 2006 e non nel 2008 :!: :wink:

_________________
La mia galleria fotografica su flickr:

http://www.flickr.com/photos/53455217@N02/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mar 07 settembre 2010; 23:35 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 giugno 2007; 11:18
Messaggi: 1599
Località: pieve emanuele (mi)
zucca75 ha scritto:
.Più facili da reperire le date di apertura: a tal proposito, se può interessare, sul libro del Gozzi, I Battelli del Lario, c'è l'elenco (penso completo) di tutti i pontili con la rispettiva data di apertura, dagli albori della navigazione sul Lario fino a qualche anno fa. Se interessa, posso pubblicarla :!: :wink:


Eccolo qua :!: :wink:

1826-30 Sbarco e imbarco all'ancora posta a circa 1/2 miglio dal porto di Como
1830 Rampa in muratura costruita all'interno del porto di Como
1830-40 Colico
1830 Rampa di Domaso
1841 Como, all'interno del porto (Soc. Privilegiata)
1843 Cadenabbia
1843 Como (Società Lariana di Navigazione a vapore)
1843 Como, all’esterno del porto (Società Lariana di Navigazione a vapore)
1843 Lecco (Soc. Privilegiata)
1856 Tremezzo, a sud di Villa Carlotta
1858 Menaggio Centrale
1860 Tremezzo paese
1864 Lecco, comunale
1867 Bellagio, ponte Grandi
1869/70 Como, prospiciente le sale della lariana (l’attuale pontile nr.5)
1873 Carate, comunale prospiciente la chiesa
1873 Carate, Poncia dei fratelli Taroni
1873 Colico, comunale
1873/74 Como, nr. 3 e nr. 4 della Società Riunite
1874 Bellagio, prospiciente l’Hotel Gran Bretagna
1875 Cadenabbia, pontile Moranti
1875 Colico (Soc. Riunite)
1876 Menaggio, ferrovia
1876 Bellano, centrale
1878 Cadenabbia
1878 Argegno (Consorzio tra i comuni della Valle d’Intelvi)
1878 Menaggio, paese
1878 Colico (pontile Giussani, poi passato al comune), dal 1908 pontile del Commercio
1878 Bellagio (pontile Novi poi passato al comune), poi Centrale
1880 Cernobbio, comunale
1882 Moltrasio, comunale, località Caslaggio
1882 Moltrasio, località Moronera
1882 Bellagio, Genazzini
1883 Dongo
1883 Gravedona, comunale
1884 Lecco (Giussani e Geisser)
1884 Acquaseria
1884 Como (Giussani e Geisser)
1885 Torno, pontile comunale
1886 Como, pontile nr.2
1887 Blevio, Torriggia e Bellagio comunale
1888 Faggeto, Campo e Domaso
1889 Varenna, loc. Olivedo
1890 Bellano, loc. Coltogno
1890 Como, Villa Olmo
1891 Mandello, comunale
1891 Colico, diga
1891 Urio e Tavernola
1892 Varenna, loc. Regoledo
1894 Nesso
1896 Bellagio, loc. Pescallo
1897 Lierna
1898 Pianello e Sala Comacina
1899 Lenno
1899 Cernobbio, loc. Punta Pizzo
1900 Pognana, Brienno e Bellagio Centrale
1901 Cremia, Lezzeno e Como (funicolare)
1905 Onno, Azzano e San Giovanni
1907 Domaso
1908 Vassena, Limonta e Colico
1910 Dervio, Colonno e Nesso, loc. Cotesa
1911 Abbadia e Colico, passerella
1913 Rezzonico e Pescaù
1914 Careno, Musso e Crotto Nino
1929 Como, Villa Margherita
1930 Gera L.
1931 Piona
1934 Moltrasio, piazza
1942 Moltrasio, piazza (ricostruzione leggermente a ponente)
1943 Lezzeno (ricostruito dopo il crollo del 07/02/1940)
1953 Como, pontile nr.1 (posto in luogo dello scalo a lago FNM)
1957 Varenna (pontile per traghetti)
1958 Bellagio (pontile per traghetti)
1960 Cadenabbia (pontile per traghetti)
1962 Tremezzo (ricostruito dopo il crollo del 28/12/1955)
1964 Menaggio (pontile per aliscafi e pontile per traghetti)
1966 Isola Comacina

_________________
La mia galleria fotografica su flickr:

http://www.flickr.com/photos/53455217@N02/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mer 08 settembre 2010; 8:49 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 settembre 2007; 3:13
Messaggi: 476
andr79mi ha scritto:
Personalmente vedrei bene l'apertura di uno scalo, oltre che a Malgrate, anche a Parè e nel delizioso borgo di Pescallo.


Qui mi autorispondo io: a Pescallo il pontille ci dovrebbe essere ancora, quantomeno me lo ricordo fino a un 7-8 anni fa, vale a dire l'ultima volta che sono andato da quelle parti. Pontile dove però non ho mai visto un battello fermarsi (già all'epoca non erano più appesi nemmeno gli orari)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mer 08 settembre 2010; 9:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 19 luglio 2007; 16:17
Messaggi: 1364
Località: Como
zucca75 ha scritto:
Come scritto giustamente da andr79mi San Giovanni fu riaperto nel 2006 e non nel 2008 :!: :wink:


Ahi ahi, comincio a perdere colpi! :lol:

Per quanto riguarda Pescallo invece non mi risulta che sia mai esistito un vero e proprio pontile, utilizzato in servizio di linea. Esistevano (ed esistono tuttora) un paio di pali di ormeggio, dello stesso tipo di quelli presenti nel canale dell'Isola e a Bolvedro, situati all'esterno del muretto del porticciolo. Ho una cartolina degli anni'70 dove si vede un serie "laghi" (probabilmente il "Lario") ormeggiato a questi pali, e qualche anno fa (mi pare estate 2006) sono riuscito a fotografare il "Tremezzina" fermo proprio a Pescallo. Escludo però che la splendida frazione bellagina sia mai stata servita in orario, al limite qualche corsa speciale...

_________________
Marcello Baldrati
Webmaster "Autobus" - "Lariana"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: mer 08 settembre 2010; 16:19 
Non connesso

Iscritto il: mar 08 luglio 2008; 23:17
Messaggi: 600
Località: Milano
Grazie a Marcello-AresDusk per le sue precisazioni sui vari scali e a Massimo-zucca75 per la pubblicazione della tabella del libro di Gozzi.

Effettivamente, lo scalo di Regoledo è segnato come "Regoledo o Gittana" sull'orario del 1890 riportato anche sull'Ogliari (non ci avevo mai fatto caso). Ciò che mi aveva colpito della stampa che ritraeva il pontile era appunto la compattezza dell'interscambio fra funicolare, ferrovia e battello: tre diversi sistemi di trasporto accessibili veramente a distanza di pochi metri.
Purtroppo non saprei dove rintracciare l'immagine del pontile di Regoledo :?
Come detto giustamente da Marcello, la funicolare (chiusa negli anni '50, la trincea è ancora visibile dal sentiero che collega Bellano a Varenna) serviva principalmente il Sanatorio di Regoledo, ora "Istituto Sacra Famiglia", centro di accoglienza e riabilitazione per disabili.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Lario: pontili dismessi
MessaggioInviato: ven 01 ottobre 2010; 0:08 
Non connesso

Iscritto il: mar 08 luglio 2008; 23:17
Messaggi: 600
Località: Milano
Pontile dismesso :( di Acquaseria:
Immagine

Immagine

Immagine

Davvero un peccato che non sia più servito da alcuna corsa...
Mi ricordo quando ci attraccava il "Patria" la domenica in corsa 39 nelle mie brevi battellate Dervio-Bellano che facevo da piccolo con i miei...tragitto breve ma che consentiva di fare una doppia traversata del lago e quindi di rimanere quasi mezz'ora a bordo del battello :D

Difficile prevedere oggi un servizio su Acquaseria: personalmente non vedrei male se ci fermasse la 23/32 ma mi rendo conto che allungherebbe ulteriormente i tempi di percorrenza, già lunghi, delle corse da/per l'Alto Lago.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010