Trasporti a Milano

Oggi è sab 18 novembre 2017; 1:16

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 419 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 24, 25, 26, 27, 28
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun 28 marzo 2016; 20:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49321
Località: Monza
Ottima panoramica, grazie!

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 29 marzo 2016; 15:28 
Non connesso

Iscritto il: lun 14 dicembre 2009; 11:23
Messaggi: 4343
Località: Milano tra Lambrate e Gorla
Gli hovercraft che un tempo andavano di moda sulla Manica hanno mai preso piede altrove ? sono da considerare una razza estinta ?

_________________
There Is No Cloud It's Just Someone Else's Computer


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 29 marzo 2016; 15:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49321
Località: Monza
Fine anni '60 da Napoli Mergellina alle isole. Sono durati poco, piccoli e rumorosi.
http://ischia.webcam/cultura/hovercraft.php

Per completare l'informazione, nello stesso periodo era attivo anche un servizio di elicotteri.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 29 marzo 2016; 19:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 02 aprile 2008; 18:58
Messaggi: 3869
Località: Lago di Como - Lario
Nuovi hovercraft:

http://www.classicfastferries.com/cff/p ... 016pdf.pdf

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 29 marzo 2016; 23:31 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13246
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
So che in alcune industrie stanno sperimentando una sorta di hovercraft per lo spostamento di carichi pesanti. Penso per esempio a un impiego con nuovi veicoli ferroviari ancora senza carrelli, per poterli spostare da un punto all'altro del capannone di montaggio anche con movimenti anomali (di lato, rotazioni, eccetera) più scomodi da fare con piattaforme dotate di ruote.

Sono hovercraft anche alcuni people mover (almeno alcuni mossi da funi) con appunto cuscini d'aria invece che ruote. Non hanno l'attrito dato dalle ruote, ma in compenso consumano energia per mantenersi sollevati, mi chiedo quindi se energeticamente ne valga la pena.

https://en.wikipedia.org/wiki/Dorfbahn_Serfaus

https://en.wikipedia.org/wiki/Skymetro (da leggere la descrizione del complesso sistema di cavi: non si tratta infatti di una semplice funicolare va e vieni)

In generale: https://en.wikipedia.org/wiki/Otis_Hovair e https://en.wikipedia.org/wiki/Hovertrain

Peccato che quello di Zurigo sia oltre i controlli di sicurezza e utilizzabile solo dai passeggeri di alcuni voli: se no ci tornerei apposta solo per usarlo come giostra :divano:

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 29 marzo 2016; 23:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49321
Località: Monza
Coccodrillo ha scritto:
So che in alcune industrie stanno sperimentando una sorta di hovercraft per lo spostamento di carichi pesanti.
Interessante ma mi sembra un po' come la storia dei dirigibili. E' da 40 anni che sento che "a breve" dovrebbero ritornare per il trasporto di alcuni carichi pesanti.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio 07 aprile 2016; 9:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49321
Località: Monza
Interessante serata ieri a Milano in via Borsieri (i mercoledì di UTP) sulla navigazione sui laghi e sui canali lombardi.
Tra le presentazioni ottima quella del forumer AresDusk :)

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 11 aprile 2016; 12:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3423
Cita:
SVIZZERA

11/04/2016 - 11:32

I 75 anni della flotta commerciale

La prima imbarcazione a solcare i mari fu il Calanda, il 19 aprile 1941

BERNA - La flotta commerciale marittima svizzera ha 75 anni: nel 1941, in piena seconda guerra mondiale, il Consiglio federale creò infatti le basi giuridiche per far sì che le navi potessero battere bandiera rossocrociata. La prima a farlo fu il Calanda, un'imbarcazione che il 19 aprile 1941, nel porto di Savona, ammainò il vessillo panamense per issare quello elvetico.

Dopo aver già sofferto per la mancanza di una propria flotta nella prima guerra mondiale, allo scoppio del secondo conflitto la Confederazione cercò il mondo di garantirsi al meglio approvvigionamenti e materie prime. Per farlo il governo firmò a Londra un contratto con la società greca Rethymnis & Kulukundis, che garantiva l'uso di 15 navi a partire dalla primavera 1940 battenti una bandiera di uno stato allora neutrale. Ma nell'autunno dello stesso anno l'Italia invase la Grecia, chiudendo i suoi porti alle imbarcazioni di Atene.

Intanto nell'Atlantico era in pieno atto la guerra sottomarina. Questo spinse Berna a legiferare: il Consiglio federale incaricò il professore basilese Robert Haab di elaborare una legge marittima e il 9 aprile venne promulgato un decreto del governo. Curiosità: per rispettare le norme internazionali, la bandiera marina elvetica è rettangolare e non quadrata come quella "normale".

Le navi svizzere avevano - e hanno ancora - come porto di registrazione Basilea. Complessivamente furono 14 i cargo elvetici attivi durante la Seconda guerra mondiale. Tre di essi non videro la fine del conflitto: il "Maloja" venne affondato per errore da aerei inglesi il 7 settembre 1943 al largo della Corsica, mentre l'"Albula" e il "Generoso" furono sabotati nel 1944 nel porto di Marsiglia dai tedeschi in ritirata.

Alla fine della guerra venne deciso di mantenere la flotta, regolata in seguito dalla legge federale del 1953 sulla navigazione marittima sotto bandiera svizzera. Oggi la marina commerciale elvetica si compone di 47 navi che possono trasportare un milione di tonnellate di merci. Sono gestite da sei società private, con sede a Renens (VD), Nyon (VD), Ginevra e Zurigo.

Le imbarcazioni sono di proprietà privata, ma in caso di guerra o di crisi la Confederazione ha la facoltà di metterle al servizio dell'approvvigionamento economico del Paese. Responsabile della flotta è l'Ufficio svizzero della navigazione marittima (USNM).

Contrariamente al passato non ci sono però praticamente quasi più marinai svizzeri. I membri degli equipaggi provengono oggi per la maggior parte da Filippine, Ucraina, Sri Lanka o Croazia.

La più grande azienda attiva nel ramo è la Suisse-Atlantique Société de Navigation Maritime S.A, che nella sua sede di Renens (VD) impiega 28 persone. Gestisce 16 navi e ne ha altre due in costruzione, ha spiegato all'ats il presidente Eric André. Come il resto del ramo, l'azienda soffre al momento per la debolezza dell'economia mondiale.

Articolo di Ats/Red

http://www.tio.ch/News/Affari/Borse-e-M ... mmerciale-


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 03 settembre 2016; 18:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3423
Cita:
FRANCIA

03/09/2016 - 16:58
Varata «Meraviglia», la prima nave smart

La nave ha lasciato il bacino di carenaggio dei cantieri Saint Nazaire


PARIGI - Il primo "vagito" in acqua lo ha fatto alle 4 del mattino: a quell'ora Meraviglia, la prima nave smart di Msc, ha lasciato il bacino di carenaggio dei cantieri di Saint Nazaire, in Francia, e, trainata da sette rimorchiatori, ha provato per la prima volta l'ebbrezza del galleggiamento.

Un'operazione molto complessa dal punto di vista tecnico, ma altrettanto affascinante per coloro che quella nave l'hanno voluta e realizzata. Per il lieto evento hanno voluto essere presenti il presidente esecutivo del Gruppo Msc, Pierfrancesco Vago, e l'amministratore delegato di Msc Crociere (società che ha sede in Svizzera), Gianni Onorato. Invitata per l'occasione la stampa internazionale di mezza Europa. "Perché per chi si intende di queste cose è un po' come assistere a un parto" ha spiegato Vago.

"Meraviglia", che prenderà il mare il prossimo giugno (il varo è previsto a Le Havre nel 2017), è la prima di undici nuove navi da crociera che Msc ha commissionato ai cantieri Stx di Saint Nazaire (otto) e a quelli di Fincantieri a Monfalcone (tre) per un investimento complessivo di 9 miliardi di euro in 10 anni.

Dalle attuali 12 navi di crociera oggi in servizio, Msc ha scelto di portare la sua flotta a 23. "Perché il settore - ha detto Vago - è in crescita e intendiamo entrarvi in modo sempre più significativo a livello globale. Questo non significa che lasciamo il cargo. Per noi resta prioritario".

Meraviglia è per Msc la prima smart ship concepita per essere "una destinazione in sé": a bordo una "nave nella nave" con uno spazio Yacht club riservato al lusso più esclusivo (cabine su due piani dotate di piscina "personale"), spettacoli permanenti del Cirque du Soleil, 4 piscine, 12 ristoranti, 20 bar, due piste da bowling, due simulatori digitali per "giocare" a fare il pilota di formula 1. In tutto qualcosa come 2.224 cabine per accogliere fino a 5.714 passeggeri. Msc ha investito circa 900 milioni per realizzarla. Investimento complessivo, 9 miliardi di euro in 10 anni. "Solo con le crociere - ha sottolineato Vago - arriveremo nel tempo a 65 mila dipendenti dai 20 mila attuali".

ats ansa

http://www.tio.ch/News/Estero/Attualita ... nave-smart

Mah...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 12 settembre 2017; 14:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3423
Avvistamenti vari circumnavigando l'Europa occidentale...

Immagine
Pubblicità per la AIDAnova ad Amburgo...

Immagine
Dover Seaways.

Immagine
Pride of Burgundy.

Immagine
European Seaway in uno dei paesaggi più britannici che ci siano.

Immagine
La Ventura seguita dalla (meno sgradevole) Oriana al largo del Portogallo.

Immagine
In sorpasso.

Immagine
L'Oriana in sorpasso a sua volta (operazione che si sarebbe conclusa a notte ormai calata).

Immagine
Finneagle nello stretto di Gibilterra.

Immagine
Kattegat un po' lontano dalla sua terra d'origine.

Immagine
Jaume III.

Immagine
La Barbara Krahulik alla Valletta (abbastanza spartana, debbo dire; marinai però simpaticissimi).

Immagine
La Mein Schiff 2 (allo stesso molo era ormeggiata anche la fregata Mecklenburg-Vorpommern) a Catania.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 18 settembre 2017; 22:29 
Non connesso

Iscritto il: dom 14 ottobre 2007; 9:28
Messaggi: 1823
https://www.youtube.com/watch?v=AHrCI9eSJGQ

Video fantastico in time lapse dal ponte di una meganave portacontainer, che rappresenta tutto il viaggio dal Mar Rosso fino ad Hong Kong.

Oltre alla bellezza del video, sono interessantissime le operazioni di manovra e attracco nei vari porti, di carico e scarico dei container, del movimento delle nubi e della rotazione delle stelle e della via lattea durante la notte, le tempeste di fulmini, il chiarore che evidenzia l'avvicinarsi dei porti e delle citta', l'interazione con le altre navi, il cambio del tempo e del clima, la bellezza di questo pianeta concentrato in un attimo...in 80000 immagini.

Dategli un'occhiata, a me e' piaciuto molto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 18 settembre 2017; 22:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3423
Beh, non sarà stata una meganave (ma dopo averci passato oltre una settimana a bordo i nostri battelli lacustri sembrano assai piccoli :mrgreen: ) e non sarà stato il Mar Rosso, ma questo era il panorama dalla mia cabina l'altra settimana (dalla quale sono state scattate le foto di cui sopra):

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 18 settembre 2017; 23:12 
Non connesso

Iscritto il: dom 14 ottobre 2007; 9:28
Messaggi: 1823
Quelle di MSC che partono dall'Italia non sono piccole per niente, sono vicinissime a quelle piu' grandi in assoluto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 18 settembre 2017; 23:18 
Non connesso

Iscritto il: mer 18 gennaio 2017; 16:22
Messaggi: 167
Località: Valvarrone-Lago di Como
Che bestie queste navi! Altro che battelli lacustri :lol:
Grazie per le foto!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 419 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 24, 25, 26, 27, 28

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], fra74 e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010