Navigazione Lago di Lugano

Un ramo poco conosciuto dei trasporti lombardi

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby S-Bahn » Sat 08 October 2011; 22:32

Non è che invece il Plinio III sia finito nella Fossa delle Marianne. E' affondato praticamente a riva in un lago che ha la profondità massima di una sessantina di metri.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51597
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Voloire » Sat 08 October 2011; 22:34

per il plinio ci sono qualche cose che lo sosta: c'`e il cemento allo scafo, c'è la profondità di 45 metri, pero il problema piu grande sono i saldi. e poi cosa facciamo quando abbiamo salvato questo storico piroscafo? vabbe si possiamo contattare Dervio per chiedere se c'è una possibilita di usare il cantiere per riparazione dello scafo(perche non penso che rarà intatto per 100%).... pero non penso che sarà accettato... :(

una storia triste!

pero spero davvero che questi 2 batelli storici possiamo essere salvato!!!! :mrgreen:
Voloire
 
Posts: 517
Joined: Fri 25 June 2010; 17:22

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby DanieleTO » Sat 08 October 2011; 22:36

Viersieben wrote:Immagini di qualche giorno fa...

^^ Belle immagini, grazie! :P

Non sapevo delle due navi "Paradiso I" e "Morcote I" affondate nel Ceresio!!! :shock:
Domandina: dopo averle tirate fuori dall'acqua, quali sarebbero le intenzioni?!? :roll:
IL "CONCORDIA" E' UN GIOIELLO DEL LARIO!!!!!
PER IL RITORNO DEL "PIEMONTE" VERBANICO IN SERVIZIO!!!!!


SITO ATTS: http://www.atts.to.it/
LINEA TRANVIARIA STORICA 7: http://www.atts.to.it/linea/index.php
FOTO INAUGURAZIONE 7: http://www.atts.to.it/linea/foto_inaugurazione.php
FOTO MIE DEL 7: http://www.facebook.com/pages/Associazi ... 1838496295
http://www.flickr.com/photos/danieleto-116/

Daniele
DanieleTO
 
Posts: 3136
Joined: Fri 02 May 2008; 17:47

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Voloire » Tue 18 October 2011; 11:37

Si ripescano i battelli svizzeri
Morcote e Paradiso affondarono a Cantine: via alle rimozione dal fondale

Porto Ceresio - Sono cominciate a Porto Ceresio le operazioni per la rimozione dal fondale del Lago di Lugano, nella piccola baia in località Cantine, dei relitti dei battelli a motore “Morcote” e “Paradiso”. Costruite nei primi anni Venti del secolo scorso, nel 1979, senza più i motori e destinate alla demolizione, le imbarcazioni erano state acquistate da un privato che intendeva trasformarle in un ristorante e in una discoteca galleggianti. I battelli furono rimorchiati sino alla caratteristica ansa naturale vicino al Lido, ma affondarono. La rimozione dei relitti, per il risanamento del tratto di lago, è finanziata dalla Regione Lombardia che ha stanziato 112mila euro, mentre il Comune contribuisce con circa 10mila euro. L’intervento viene effettuato da una ditta specializzata: la società “Pontili San Giorgio” di Gallarate, che si avvale dell’opera di sommozzatori giunti da Genova.
Servizio sulla Prealpina in edicola il 22 settembre http://www.prealpina.it/laghi/canaleArt ... id=2182748

la regione lombardia finanzia il recupero di due battelli svizzeri? :bash: è dove è il saldo per il plinio? (o dove era i saldi, 1 anno fa?!)
Voloire
 
Posts: 517
Joined: Fri 25 June 2010; 17:22

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Coccodrillo » Wed 19 October 2011; 11:14

Sono stati comprati da un italiano, e il comune (o chi per esso) vuole fare dei lavori sul lungolago. Da qui il recupero con finanziamento regionale.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13480
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Dario_L » Fri 23 December 2011; 22:43

Tanti auguri di Buon Natale e felice Anno 2012 a tutti gli amici del forum. Con un arrivederci a presto vi posto questa vecchia cartolina trovata sul sito " funivie.org" . Piroscafo in partenza dal pontile di S.Margherita ,stazione di arrivo e partenza della purtroppo dismessa funicolare che collegava il paese di Lanzo d 'Intelvi con il lago Ceresio. Ciao Dario_L.

Image
Image
Dario_L
 
Posts: 291
Joined: Sat 28 March 2009; 20:14
Location: Erba

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby DanieleTO » Fri 30 December 2011; 15:27

Bella cartolina, grazie!!!!
Ricambio gli auguri, buon anno nuovo!!!!
IL "CONCORDIA" E' UN GIOIELLO DEL LARIO!!!!!
PER IL RITORNO DEL "PIEMONTE" VERBANICO IN SERVIZIO!!!!!


SITO ATTS: http://www.atts.to.it/
LINEA TRANVIARIA STORICA 7: http://www.atts.to.it/linea/index.php
FOTO INAUGURAZIONE 7: http://www.atts.to.it/linea/foto_inaugurazione.php
FOTO MIE DEL 7: http://www.facebook.com/pages/Associazi ... 1838496295
http://www.flickr.com/photos/danieleto-116/

Daniele
DanieleTO
 
Posts: 3136
Joined: Fri 02 May 2008; 17:47

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Coccodrillo » Thu 05 January 2012; 19:18

jacopo wrote:
Coccodrillo wrote:La navigazione del Lago di Lugano lato Italia come è vista?


La risposta è: perchè, c'è la navigazione? :?:
:( :( :(

Con una corsa al giorno cosa vuoi fare? :(

Però mi è parso vedere dei barconi immagino privati piuttosto grossi occuparsi di garantire un servizio...complementare!

Fra cui uno quasi identico al Gabbiano del Lago Maggiore...il vecchio "idro-pullman"...non sarà lui?? :?: :shock:
Ogliari lo dà per demolito negli anni '50.


Ma la Navigazione lago di Lugano...bah...mi sembra affra in generale un servizio sottodimensionato alle reali potenzialità del Ceresio!


Con "come è vista" intendevo dire dal punto di vista legale.

Le corse non sono poi poche: andate su http://www.quadri-orario.ch/ e scrivete 36 nel campo - il Ceresio va dalq uadro 3606 al 3609, il verbano ha i 3630, 3630.1 e 3630.2.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13480
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby marex » Mon 09 January 2012; 14:08

Occorre dire che l'orario invernale della SNL è costituito quasi esclusivamente da corse... con bus per Gandria e, soprattutto, per Campione. Non so se il potenziale turistico del Ceresio sia sottoutilizzato dalla "navigazione". Il suo direttore, alcuni anni fa, mi aveva detto che le (modeste) dimensioni del lago e la rete stradale/ferroviaria che lo circonda (parzialmente) toglie ogni possibilità di "servizio pubblico" sull'acqua. Rispetto a mezzo secolo fa il numero di pax è comunque crollato statisticamente. La SNL è una società completamente privata e, da questo punto di vista, costituisce se non un unicum, certamente una rarità fra gli enti di trasporto in Svizzera. Il futuro (a medio/lungo termine) potrebbe essere la costituzione di un ente con capitale a maggioranza pubblica: oltre il Cantone Ticino sul lago si affacciano due ricche città: Lugano e, dal 2008, anche Mendrisio. Non è solo la "Lega" a dire che "così come adesso non va". Il Lago è parte del turismo di Luganese e Mendrisiotto e non ci si può permettere di trascurare un turismo "di massa" sul lago lasciandolo a seppur volonterosi taxisti lacustri.
marex
 
Posts: 324
Joined: Wed 05 May 2010; 17:09
Location: CH-6850 MENDRISIO

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Coccodrillo » Sat 28 January 2012; 11:29

"Fate salpare il battello dei pendolari"
Appello agli enti pubblici per il collegamento fra Lugano e Porlezza

PORLEZZA - Sta entrando in una fase chiave il progetto per un "battello dei frontalieri" da Porlezza a Lugano. Lo scopo dei promotori (Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio, sindacato Unia, Comune di Porlezza e Società Navigazione Lago di Lugano) è alleggerire il traffico e ottenere benefici molteplici: chi sceglie l’opzione acquatica – è stato spiegato stasera a Porlezza – si stressa di meno, risparmia tempo e soldi; chi resta sulla strada per scelta o necessità beneficia della diminuzione di auto, così come chi abita lungo il tragitto in questione, senza dimenticare la qualità dell’aria. La realizzazione dell'iniziativa dipende da due cose: la partecipazione dei pendolari e il sostegno degli enti pubblici italiani e ticinesi, come il Cantone. Serve un sostegno ricorrente, perché il servizio, come altri del settore, sarebbe in perdita. Si va dai 3-4 milioni annui sul breve termine ai 2,5-2 sul medio-lungo termine.

:arrow: http://www.cdt.ch/ticino-e-regioni/cron ... olari.html
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13480
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Coccodrillo » Wed 15 February 2012; 22:25

Si riparla di un servizio di linea Porlezza-Lugano: http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/tel ... tabEdition
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13480
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Alessandro72 » Wed 15 February 2012; 22:32

Secondo me sarebbe una cosa veramente intelligente. Dirò di più: si potrebbe pensare a un asse Varenna - Lugano, sfruttando (e quindi migliorando) i già esistenti collegamenti lacustri e ferroviari, e ripristinando la linea ferroviaria Menaggio - Porlezza. Ovviamente questo asse di collegamento risulterebbe direttamente collegato con le sponde del Lario, Milano e la Valtellina.
Ricordo con affetto il "Freccia delle Gardenie"...
Alessandro
User avatar
Alessandro72
 
Posts: 1287
Joined: Sat 09 October 2010; 23:31
Location: Mandello del Lario

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Viersieben » Mon 27 February 2012; 23:28

Un frontaliere su dieci sarebbe disposto a prendere il battello per recarsi al lavoro, stando a uno studio di recente pubblicazione: http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/ilq ... tabEdition
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3885
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Teo2257 » Tue 28 February 2012; 11:51

Alessandro72 wrote:Secondo me sarebbe una cosa veramente intelligente. Dirò di più: si potrebbe pensare a un asse Varenna - Lugano, sfruttando (e quindi migliorando) i già esistenti collegamenti lacustri e ferroviari, e ripristinando la linea ferroviaria Menaggio - Porlezza. Ovviamente questo asse di collegamento risulterebbe direttamente collegato con le sponde del Lario, Milano e la Valtellina.


... non che l'orario sia perfetto... ma tra Porlezza e Menaggio, volendo, c'è già il servizio autobus C12 di ASF Autolinee... che, potenziato e (magari!) cadenzato, su un percorso così breve a mio parere potrebbe tranquillamente rimpiazzare un'eventuale ripristino (assai più costoso e meno probabile...) della ferrovia...
Teo2257
 
Posts: 2104
Joined: Sat 07 October 2006; 12:03

Re: Navigazione Lago di Lugano

Postby Viersieben » Tue 28 February 2012; 15:25

Pare vogliano comprare dei cat... Gli stessi che sul Verbano provocarono mille polemiche?

Notizia del 28/02/2012 - 07:05


LUGANO
Al lavoro col catamarano? Si può fare

Sono incoraggianti i risultati dello studio su un collegamento Porlezza-Lugano in catamarano

di Andrea Stern


LUGANO - L'idea è geniale, trasferire il traffico dalle intasate strade al placido lago. Un'idea che è già realtà in molte regioni della Svizzera, ma che da noi non ha mai preso piede. I collegamenti lacuali attuali sono pochi e lenti, mal conciliabili con gli orari dei lavoratori. Ma c'è chi vuole porre rimedio a questa situazione. Nella fattispecie è il sindacato Unia, che ieri a Lugano ha presentato i risultati del suo studio di fattibilità per un collegamento via lago tra Porlezza e Lugano, tutto l'anno e con orari adatti ai lavoratori, onde sgravare almeno in parte dal traffico una strada che è una sorta di Via Crucis.

Sergio Aureli, responsabile frontalieri di Unia, condivide con noi il suo entusiasmo per questo progetto, entusiasmo ancor più rafforzato dagli incoraggianti risultati dello studio preliminare. "I risultati dello studio hanno dimostrato come ogni giorno 4'500 auto passano dalla dogana di Gandria, l'unica della città di Lugano. Tra andata e ritorno sono 9'000 passaggi. Considerando che i frontalieri sono in media 1,3 per macchina, si può dire che ve ne passano circa 5-6'000 al giorno."

"Abbiamo fatto un'inchiesta con dei questionari e il risultato è stato che i lavoratori sono interessati al servizio. Nelle fasce di punta del mattino e della sera impiegano tra i 40 e i 45 minuti per arrivare a Gandria da Porlezza e poi devono ancora arrivare a Lugano. Il servizio col catamarano permetterebbe una diminuzione del traffico nell'ordine del 10% tra i frontalieri. Togliere 500 auto dalla strada, vuol dire 2 chilometri di colonna di auto in meno, quindi un vantaggio per chi usa il catamarano, ma anche per chi continua a privilegiare l'automobile."

Però gli orari di lavoro sono sempre più irregolari, rendendo difficile appoggiarsi su un servizio simile.
"Chiaramente non tutti i frontalieri potranno usufruire del servizio, ma ci saranno 3 servizi andata e ritorno al mattino, negli orari di punta, uno a mezzogiorno e 3 alla sera. Quindi tutti coloro che lavorano in centro potrebbero usufruire del servizio. Poi si potrebbe integrare il battello nell'abbonamento Arcobaleno, in modo che, per esempio, uno possa raggiungere anche Grancia."

Chi finanzierebbe il progetto?
"Il progetto Interreg ha una parte svizzera, rappresentata dal nostro sindacato e dalla Società di navigazione del Lago di Lugano, e una italiana, la Comunità montana valli del Lario e del Ceresio, oltre al Comune di Porlezza. Sono questi 4 attori che compongono il progetto. Il comune di Porlezza mette a disposizione un Park & Ride, che in questo caso sarebbe un Park & Boat, gratuito, dove il frontaliere lascia l'auto, sale sul catamarano e in 25 minuti è direttamente in centro. Il finanziamento, invece, sarebbe a carico di Cantone, o Città, e Regione Lombardia. Ma l'intero progetto costerebbe 2 milioni l'anno, non miliardi."

E i catamarani, ci sono già?
"Bisognerebbe acquistare due catamarani, perché i battelli di adesso sono troppo lenti, ci mettono 50 minuti. Il servizio attuale è al rallentatore, è fatto per girare con il battello. Invece il catamarano è fatto per trasportare."

Nei tempi morti il catamarano cosa farebbe?
"L'idea è che il resto del tempo venga utilizzato per il servizio turistico. E poi non sarebbe utilizzato solo dai frontalieri: facendo lo studio abbiamo scoperto che alcuni allievi ticinesi vanno a Porlezza alla Scuola alberghiera, per esempio. L'altro aspetto interessante è la vocazione turistica di Porlezza, che in estate attira 20'000 persone nei suoi campeggi. Questi turisti potrebbero usufruire del servizio per passare la giornata in città e tornare a Porlezza la sera."

Si prevede di estendere il servizio anche a altre tratte?
"Anche la zona di Porto Ceresio è interessata al servizio. Se si potesse usare anche Porto Ceresio-Lugano, si scaricherebbe il Ponte Diga. Anche togliere solo 3-400 auto significherebbe dargli aria. Il Lago di Lugano è l'unico in Svizzera che non viene utilizzato per il servizio pendolare, ma solo per il turismo. E così anche la Navigazione ne risente, perché è in balia delle fluttuazioni del turismo. Con un servizio pendolare il lavoro invece è più stabile. È stranissimo che finora sul Lago di Lugano non ci si sia pensato.

A essere ottimisti, quando potremmo vedere il catamarano sfrecciare sul lago?
"Tra un annetto, perché bisognerebbe solo comprare i battelli e assemblarli. Ma chiaramente ci vuole la volontà politica. Noi siamo disposti a creare un tavolo tecnico con gli enti preposti per arrivare alla realizzazione del progetto. Questo studio permette di dimostrare a chi di dovere che ci sono tutti i presupposti per creare il servizio, che la navigazione è disposta a organizzare il servizio e che i lavoratori sono pronti a utilizzarlo."

http://www.tio.ch/Ticino/Attualita/News ... i-puo-fare
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3885
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

PreviousNext

Return to Navigazione lacustre

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests

cron