Navigazione Lago d'Iseo

Un ramo poco conosciuto dei trasporti lombardi

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby Freccia della Laguna » Fri 17 November 2017; 16:30

Porto l'esempio della Laguna Veneta, dove alcune linee sono paragonabili ad un autobus urbano con continue frenate e ripartenze (linea 1, pissacan del Canal Grande) mentre altre percorrono tragitti lunghi con fermate ben distanziate (linea 14). Nel primo caso la tecnologia ibrida aiuterebbe. Tra l'altro, a differenza di un bus urbano la cui marcia consiste in accelerazione - decelerazione, un vaporetto per accostare compie manovre che consistono anche in due o tre rapide transizioni fra marcia avanti e marcia indietro, spesso ad alto numero di giri (dipende anche da quanto il pilota è cane...)
In effetti un vaporetto sperimentale costruito nel 1998 andava proprio in questa direzione: motore diesel a regime costante, motore elettrico per gestire i picchi. All'epoca non ebbe seguito, oggi forse i tempi sono maturi per un'applicazione su larga scala.
Trenitaliæ Celere Regionale MMDCCIV Veronam Portam Novam hora tertia a quarta decima via ferrata profecturum est. Mestre, Patavio, Vicetia, Sancto Bonifatio, Verona Porta Episcopo consistit. Cave! Abeundum flava linea est.
User avatar
Freccia della Laguna
 
Posts: 191
Joined: Fri 18 June 2010; 21:22
Location: Venezia

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby S-Bahn » Fri 17 November 2017; 16:33

I vaporetti della laguna effettivamente sono autobus urbani su acqua. E' un'applicazione decisamente di nicchia, e infatti di Venezia ce n'è una sola, anche se non mancano esempi di uso urbano o quasi dei traghetti (Amburgo, Istanbul...).
In questo caso sì, mi pare che siamo proprio nel campo dell'ibrido.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50622
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby venexian » Fri 17 November 2017; 16:45

Premetto che so che ... :ot:
Freccia della Laguna wrote: un vaporetto per accostare compie manovre che consistono anche in due o tre rapide transizioni fra marcia avanti e marcia indietro, spesso ad alto numero di giri (dipende anche da quanto il pilota è cane...)

Questo però non ha ripercussioni dirette sul motore perché a bordo montano un giunto idraulico che quando si fanno brusche inversioni va in sweep, tutelando il motore.
Freccia della Laguna wrote: In effetti un vaporetto sperimentale costruito nel 1998 andava proprio in questa direzione: motore diesel a regime costante, motore elettrico per gestire i picchi. All'epoca non ebbe seguito, oggi forse i tempi sono maturi per un'applicazione su larga scala.

Non era tanto per la tecnologia che non ebbe seguito, ma anche per altre problematiche quali: costo dell'apparato di propulsione Schottel, e soprattutto il fatto che è stato costruito con scafo in VTR, materiale decisamente inappropriato per il rude servizio cui i vaporetti veneziani sono destinati
P.s. vedo con piacere che non sono l'unico di Venezia a seguire questo forum :D :D
:twisted: il mare grosso fa emergere l'anima di una nave e il coraggio del suo capitano :twisted:
venexian
 
Posts: 47
Joined: Wed 04 October 2017; 16:15
Location: Venezia

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby venexian » Fri 17 November 2017; 17:08

AresDusk wrote: aspetto negativo è che presumo che la "Predore" segnerà la fine di uno tra "Ninfea" e "Gardenia".

Dato che penso di essere nel posto giusto, approfitto per chiedervi un grande favore: potreste postare qualche foto in grande formato dell'Iris e/o Gardenia e/o Ninfea mentre sono in navigazione, o mandarmele via mail, sono molto interessato ad averne qualcuna prima che passino alla fiamma in cui si possano vedere tutti i loro dettagli, sono venuto già due o tre volte sul lago d'Iseo, ma ho sempre trovato altri mezzi come ad esempio La Naf. Grazie mille già da adesso :ciao: :ciao:
:twisted: il mare grosso fa emergere l'anima di una nave e il coraggio del suo capitano :twisted:
venexian
 
Posts: 47
Joined: Wed 04 October 2017; 16:15
Location: Venezia

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby Alfred » Sat 24 February 2018; 16:10

Notizie dal lago

https://www.giornaledibrescia.it/sebino-e-franciacorta/navigazione-due-navi-in-pi%C3%B9-per-50mila-nuovi-passeggeri-1.3244630

In ritardo la consegna del nuovo battello Predore, che, secondo l' articolo, entrerà in servizio quest' estate.
Spero almeno che gli facciano fare qualche giro, altrimenti lo consegneranno a settembre e verrà utilizzato normalmente l' anno prossimo, insieme all' altro battello.
Image

Pagina facebook "Battelli del Sebino"
http://www.facebook.com/?ref=tn_tnmn#!/ ... 5843780961
Alfred
 
Posts: 48
Joined: Sun 18 July 2010; 20:31
Location: Costa Volpino (BG)

Re: Navigazione Lago d'Iseo

Postby Alfred » Thu 06 June 2019; 21:12

Resta fermo il nuovo battello ibrido Predore. Non ha superato i collaudi tecnici.

http://teleboario.it/tbnews/battello-ibrido-navigazione-lago-di-iseo-rescinde-il-contratto/

Il battello per ora resta al cantiere di Costa Volpino, mentre la società di navigazione ha deciso di annullare il contratto con i costruttori.
Non si sa cosa si farà col battello ormai finito, nè con l' altro battello "Sale Marasino" che doveva essere di tipo convenzionale, cioè a gasolio.

Avevo già detto che, secondo me, sarebbe stato meglio comprare tre battelli convenzionali e non un ibrido ed uno normale.
Inoltre, pensavo che il battello fosse più piccolo, invece è più grande del "Città di Brescia", anche se porta meno passeggeri.

Ecco alcune foto che avevo sul cellulare, che evidentemente si riferiscono al collaudo andato male ...

Image

Image

Image

... e che quindi rappresentano le uniche foto del battello che naviga in autonomia.
Image

Pagina facebook "Battelli del Sebino"
http://www.facebook.com/?ref=tn_tnmn#!/ ... 5843780961
Alfred
 
Posts: 48
Joined: Sun 18 July 2010; 20:31
Location: Costa Volpino (BG)

Previous

Return to Navigazione lacustre

Who is online

Users browsing this forum: disca84 and 3 guests