Page 3 of 5

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 21:02
by dedorex
Richiesta di cortesia: per quelle volte che chiedi dati per giustificare come mai la gente contesta le tue posizioni, ma comunque non hai la minima intenzione di cambiare idea quale che siano i riferimenti che ti vengono presentati, dillo prima. Magari faccio altro

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 22:25
by S-Bahn
Tu puoi fare quello che vuoi, tranne chiedermi di pensare obbligatoriamente come te.

Quanto alla vicenda dei costi onestamente pensavo che l'incidenza fosse maggiore. Ne prendo atto, anche se sono pur sempre 318 milioni di Euro, comunque poco sul totale.
Interessante anche leggere tra i commenti quello di tale villastefano (favorevole ai vaccini).

Sul costo delle mancate vaccinazione dipende dall'assunto. Se l'assunto è quello che le vaccinazioni abbiano effetti collaterali uguali a zero, allora i conti avvalorano la tesi, ma l'assunto non è corretto.

Sul terzo documento, quello in cui ci sarebbe scritto che l'applicazione delle vaccinazioni ha ridotto i casi di epatite dell''80%, la percentuale dell'80% ricorre tre volte nel testo ma è sempre associata ad una una ripartizione delle tipologie, non ad una diminuzione.
L'osservazione dei grafici, e le relative conclusioni, mostrano che il numero dei casi di epatite è molto altalenante, e non in evidente diminuzione sul valore medio, con o senza vaccinazioni, e che i fattori principali per la diffusione della malattia sono le abitudini alimentari e le abitudini sessuali, in particolare tra gli omosessuali (stranamente c'è scritto così, anche se non si dovrebbe).

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 22:54
by dedorex
Nessuno ti obbliga a pensarla come me, semplicemente stiamo facendo una discussione seria e le faccine di scherno tienile per altri. :wink:
L'incidenza della Epatite B la vedi alla fig 2 di pag 29 e si commenta da sola passando da un'incidenza di 6-7x100k a meno di 2.
Per i costi non so, magari se cerchi trovi qualcosa, però devi averci l'interesse
Visto che in Italia per molte categorie di vaccini siamo oltre il 93% di copertura e nessuno ha mai sollevato particolari punti sull'argomento direi che semplicemente è un problema che non ha particolare significato; cosa inoltre facile da capire considirando l'incidenza media e la tipologia di reazioni che vengono riportate in letteratura

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 23:10
by S-Bahn
Mamma mia quante storia per un un'unica faccina che non è di scherno. 8--)
Quanto alla questione degli effetti collaterali, non è che non venga sollevata, è che viene negata così come negli anni '50 e '60 e anche dopo si negavano le tossicità dei conservanti e additivi dei vaccini o gli incidenti con i vaccini antipolio e i gravi sospetti sulla catena produttiva del Salk. Poi si sono dovuti riconoscere, quarant'anni dopo, ma al momento venivano minimizzati o negati.

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 23:54
by dedorex
Si, si è tutto un complotto delle Big Pharma, o almeno di quelle che vendono vaccini: immagina cosa sono capaci di fare con 310 milioni di fatturato...

Re: Politiche 2018

PostPosted: Fri 19 January 2018; 13:45
by skeggia65
Roberto Burioni, medico wrote:Marco Travaglio in una recente intervista, attaccando la legge Lorenzin, ha testualmente detto ".. il morbillo era considerato non la peste bubbonica come è considerata ultimamente ma era considerato quasi un tagliando che un bambino doveva fare assieme ad altre malattie"

Ecco, magari questa bella cosa del tagliando dovrebbe spiegarla a Simone Tezzon, che vedete qui in una foto in officina a causa di quello che Travaglio considera un semplice tagliando.

Qui il racconto di Tezzon Simone:

"Ho avuto il morbillo a 44 anni. Non ero vaccinato.[...]. Ora immaginate un uomo di 44 anni alle prese con problemi di tosse e febbre alta...e con una ditta da portare avanti...che fa? Si imbottisce di tachipirina e lavora. Finché un giorno di inizio anno scorso (2017) stramazza. Al p.s. fanno accertamenti e mi spediscono d'urgenza all'ospedale S.Anna di S.Fermo (CO). Immaginate il primario...che riceve una barella con sopra un uomo di 44 anni che ha subito nel tragitto due infarti polmonari...il collasso di un polmone e un embolia polmonare. Paziente comatoso...

Tutto questo per il morbillo...il paziente é, in pratica, morto. Ma quel primario...non ci sta, lui e la sua equipe non mi mollano un secondo. Quattro giorni per riportarmi in vita. Mi chiamano, scherzosamente, Lazzaro...ma sono vivo.

Peró scoprono che il morbillo ha mangiato i nervi delle mie gambe...e quindi finisco in sedia a rotelle. Tra terapie e corse dei medici, la mia dose di volontá di rimettermi in piedi...a fine giugno sono in piedi aiutato da un tutore alla deambulazione. Oggi cammino normalmente. Grazie ai dottori e gli infermieri che hanno fatto i miracoli, grazie a me che non mi arrendo.

GRAZIE AL C@XXO...CHE CON UN VACCINO GRATIS...TUTTA STA MENATA NON SAREBBE SUCCESSA."

Quando io e Marco Travaglio eravamo bambini (ho due anni più di lui) il morbillo era considerato una cosa normale. Però anche girare in auto senza cinture oppure andare in Vespa senza casco era una cosa normale. E infatti ogni anno - lo dicono i dati ISTAT - morivano centinaia di bambini di morbillo, ai quali il vaccino salva la vita.

Vacciniamo tutti ed evitiamo i tagliandi.

Le dichiarazioni di Travaglio sono riportate qui

https://www.nextquotidiano.it/senso-mar ... o-vaccini/

qui trovate i dati ISTAT

Dati Istat

http://www.istat.it/it/archivio/109861


Ora, io ai miei figli ho evitato questo "tagliando".
E, se avessi fatto in tempo, avrei evitato loro di farsi la varicella, che hanno trasmesso a mia moglie (e non è stata una passeggiata).

Re: Politiche 2018

PostPosted: Fri 19 January 2018; 14:16
by dedorex
Fare propaganda politica sulla salute della gente è da infami e la cosa con Travaglio non mi stupisce

Re: Politiche 2018

PostPosted: Mon 22 January 2018; 12:14
by dedorex
Un noto politico del passato diceveva: "A pensare si fa peccato, ma spesso ci si azzecca"
Dicevo che i commenti sulla razza bianca non erano un errore quanto voluti...
http://milano.repubblica.it/cronaca/201 ... 187019790/

Re: Politiche 2018

PostPosted: Tue 23 January 2018; 18:16
by Trullo
Su Facebook i soliti personaggi accusano Burioni di essere un disinformatore prezzolato dal PD e dallle case farmaceutiche. Un mio contatto ha risposto in questo modo

Pendi un Matematico.
Se Renzi dice che 2+2=4
Salvini dice che 2+2=22
I Cinquestelle dicono che si farà il conto dei pareri per vedere se fa 22 o 44 dopo le elezioni, in caso di bisogno...
non è che è il matematico ad essere pro Renzi.
Sono gli altri due che sparano vaccate atomiche

Re: Politiche 2018

PostPosted: Wed 24 January 2018; 10:42
by dedorex
In realtà hanno sempre detto che fa 22, ma che le lobby di Bildelberg hanno nascosto il valore in più per anni e che solo grazie a loro si scoprirà la verità.
Nel frattempo l'alleanza con la Lega è sempre più probabile
http://www.lastampa.it/2018/01/24/itali ... agina.html
NB articolo da prendere con le molle perchè LaStampa, generalmente molto equilibrata, ha da circa un anno una posizione molto critica con i 5*

Re: Politiche 2018

PostPosted: Wed 24 January 2018; 17:11
by mattecasa
Non leggo alcuna fonte. Credo siano solo ipotesi di analisi della Stampa

Re: Politiche 2018

PostPosted: Wed 24 January 2018; 18:48
by Trullo
L'uso delle virgolette fa pensare a un'intervista non ufficiale

Re: Politiche 2018

PostPosted: Fri 02 February 2018; 17:36
by Lucio Chiappetti
Su ROARS hanno segnalato un link (da valutare) sul programma di LeU in materia di universita' e ricerca http://liberieuguali.it/approfondimento ... erca-afam/

Re: Politiche 2018

PostPosted: Sat 03 February 2018; 19:59
by dedorex
Visto che si è parlato di Burioni e SBahn afferma che i dati sui danni da vaccini vengono nascosti, mi sembra giusto linkare questo commento preso appunto dalla faccia di Burioni
"Sono stato informato che in Puglia sono stati affissi dei manifesti nei quali viene correlata la morte improvvisa del lattante con le vaccinazioni. Questa è una bugia raccontata da irresponsabili che vogliono solo terrorizzare i genitori per indurli a decisioni sbagliate per i propri figli e per tutta la società. Spero che la legge possa fare qualcosa contro di loro e ritengo che lo Stato non dovrebbe consentire l'utilizzo delle pubbliche affissioni per campagne di disinformazione che possono avere gravi conseguenze e che vanno contro ai fini perseguiti da leggi dello Stato. Nel frattempo, io faccio il mio dovere spiegandovi perché sono delle bugie, e vi dico che il bambino raffigurato nel manifesto non solo è perfettamente vivo, ma è stato pure regolarmente vaccinato.

Poche cose sono atroci nella vita quanto la sindrome della morte improvvisa del lattante. Un bambino perfettamente sano viene messo a letto dai genitori che la mattina dopo lo ritrovano morto. Il bambino non si agita, non piange: semplicemente muore in silenzio. Non sappiamo perché questo avvenga. Sappiamo che alcuni accorgimenti ne riducono la frequenza (fare dormire il bambino sulla schiena, non tenerlo nel letto con i genitori, avere la giusta temperatura in camera) ma purtroppo questa spada di Damocle è appesa sul letto dei bambini.

Il periodo in cui questa tragedia accade più frequentemente è dai due mesi al compimento dell’anno di vita, con un picco intorno ai quattro mesi. Purtroppo non è cosa rarissima: un bambino ogni duemila muore a causa della SIDS, il che equivale a circa 200 bambini ogni anno solo nel nostro paese.

Essendo il periodo di maggiore incidenza di SIDS (tra i due mesi e l’anno di vita) anche il momento in cui i bambini vengono vaccinati accade naturalmente che – per coincidenza – il bambino muoia proprio il giorno dopo una vaccinazione, e questo è accaduto la settimana scorsa a Ivrea, come avrete letto nei giornali.

Nonostante i manifesti (e nonostante alcune sentenze della magistratura) la ricerca medica ha dimostrato senza ombra di dubbio che i vaccini non hanno nessun ruolo nel causare questa malattia.

Studi estremamente affidabili su popolazioni molto estese indicano con certezza che l’incidenza della SIDS è identica nelle settimane precedenti ed in quelle successive alla vaccinazione. Quindi il bambino muore DOPO la vaccinazione, e non A CAUSA della vaccinazione. Chi vi racconta il contrario vi sta dicendo, come al solito, una spudorata bugia.

In realtà gli studi dicono qualcosa di più. Dicono infatti che nei bambini vaccinati la SIDS accade meno frequentemente.

Da questo si potrebbe pensare che i vaccini proteggano da questa malattia, ma probabilmente non è così e quello che si conclude è ben più grave. La ragione della più alta frequenza di SIDS nei bambini non vaccinati secondo alcuni dipenderebbe dal fatto che i genitori che non vaccinano i figli così come non ascoltano il parere dei pediatri riguardo al vaccinare, allo stesso modo non mettono in atto le misure che possono ridurre il rischio di SIDS. Questo potrebbe spiegare la maggiore incidenza della morte improvvisa nei loro figli.

Per cui non fatevi impaurire dagli abominevoli avvoltoi che, per trarre un beneficio economico personale, vogliono spingervi a mettere in pericolo i vostri bimbi, i bimbi degli altri e tutta la società. Vaccinateli in tutta tranquillità e protestate per campagne che fanno del male a tutto il Paese.

In ogni caso, i pugliesi sono fatti di ben altra pasta: ne parleremo nei prossimi giorni, visto che in quella regione dati preliminari indicano una efficacia esplosiva della Legge Lorenzin nell'aumentare le coperture vaccinali. "
Per la foto del poster purtroppo dovete andare sulla pagina facebook
https://www.facebook.com/robertoburioni ... 4638712704

Re: Politiche 2018

PostPosted: Sat 03 February 2018; 21:22
by S-Bahn
Non so chi sono costoro che hanno proposto questa correlazione con la morte improvvisa del lattante ma non significa che avendo escluso una relazione su uno specifico problema di salute, automaticamente si debbano estendere i risultati a tutto il campo della salute e della vita umana e che si debba considerare un tabù e un atto contro il progresso ragionare sul fatto che possa esistere un rapporto tra vantaggi e svantaggi su una determinata pratica medica, che sia o no la vaccinazione.

Trovo anche poco spiegabile che su una casistica di mortalità comunque per fortuna contenuta e con cause ignote come la SIDS si possa essere precisi con le correlazioni su campioni statistici limitati, individuando con precisione situazioni e comportamenti che peggiorano e che mitigano, come ad esempi far dormire i piccoli a pancia in su perché diminuirebbe la mortalità quando all'epoca in cui i miei figli erano piccoli, tra 20 e 30 anni fa, i pediatri consigliavano esattamente l'opposto, ossia dormire a pancia in giù per evitare il rischio di soffocamento da rigurgiti, e poi su un campione statistico sterminato come quello delle allergie, che sono circa quadruplicate in trent'anni, si va totalmente a spanne portando motivi ridicoli sulla loro diffusione "perché stiamo economicamente bene" oppure "colpa dell'inquinamento" quando invece i tassi di inquinamento sono drasticamente calati proprio nei paesi occidentali in cui l'allergia è esplosa.

Per chiarire, se mai interessasse a qualcuno, io non sono contro i vaccini. Ho vaccinato i miei figli e non credo che i vaccini siano una truffa, ma parimenti mi rifiuto di credere che i loro effetti siano miracolosi con le malattie infettive, che abbiano effetti negativi pari a zero (e soprattutto che sia tabù discuterne) e che più se ne fanno e meglio è, come fosse una moda, e non sarebbe la prima nella medicina.
Qualche decennio fa se ti veniva due volte di fila il mal di gola la tonsillectomia era assicurata. Poi si è fatto peggio, in un certo periodo per fortuna durato poco toglievano le tonsille di default, che fossero sane o malate, "tanto non servono e se non ci sono non si ammalano"...