Page 2 of 5

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 12:55
by dedorex
S-Bahn wrote:In realtà non è affatto la stessa cosa. Le epidemie non si diffondono in poche ore in tutta Italia, soprattutto le epidemie relative ai vaccini in questione.
Quindi? assumi comunque di sacrificare un po' di persone fintanto che il numero di malati non diventa sufficientemente alto da lanciare una campagna massiva di vaccinazione con tutti i problemi e i colli di bottiglia del caso. Qual'è il numero che sei disposto a sacrificare? Quale capacità di vaccinazione devi mettere in campo per coprire in poco tempo la popolazione? quanto sei disposto a spendere per questo?

Già che siamo in argomento, il ceppo influenzale principale di quest'anno non è presente nei milioni di vaccini distribuiti nei mesi scorsi. Evento tutt'altro che raro.
Scusa se sono duro, ma questo commento in assoluto non c'entra una sega con l'argomento, è ha il solo intento di sottolineare che i vaccini possono anche non essere efficaci.
Nel caso dell'influenza, grazie anche alle condizioni igieniche pessime di molte poplazione asiatiche, si sa che il virus ogni anno ha profonde modifiche genetiche, che vengono solo stimate l'anno precedente per preparare il vaccino. Spesso ci azzeccano, altre volte come quest'anno si sbagliano. Quello che molti che sottolineano questo punto, dimenticano di dire, è che anche se il vaccino non è completamente efficace, riduce comunque gli effetti medi della malattia, ancora di più se la vaccinazione è stata pluriennale
Grazie al cielo non ci sono queste variazioni per morbillo e altri gravi malattie che sarebbe giusto eradicare (ed sarebbe possibile farlo al contrario ad esempio del tetano)

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 13:55
by skeggia65
^^

Temo che S-Bahn parta da presupposti errati, ma molto diffusi nella credenza popolare e cioè
-Che i vaccini indeboliscano il sistema immunitario.
-Che i vaccini possano essere in qualche modo dannosi.
-Che i vaccini siano un "regalo" a "big pharma".

I vaccini non indeboliscono affatto il sistema immunitario, anzi lo stimolano poiché è esso stesso che viene "indotto a credere" che il l'organismo sia sotto attacco e produce gli anticorpi, tanto quanto farebbe la malattia, ma senza che ci si ammali.

I vaccini, come quasi tutte le sostanze, possono causare una reazione allergica perfettamente gestibile, motivo per cui si resta in osservazione per un po' di tempo dopo l'inoculazione.

Le industrie farmaceutiche guadagnano molto di più a curare un malato (molte dosi di diversi farmaci) che a evitare che si ammali (una dose di vaccino, a volte sufficiente per una vita).

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 14:31
by S-Bahn
Scherzi? I vaccini sono un guadagno finanziato dallo stato con proventi certi, senza grandi impegni di marketing e programmabili si basi pluriennali.
La cura della malattie, la maggior parte delle quali non è di origine virale e quindi è un mercato che non viene spostato dai vaccini (che siano efficaci oppure no) invece da origine ad un mercato incerto, con elevati costi di sviluppo sui prodotti nuovi e bassi margini sui prodotti vecchi di cui scadono i brevetti.

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 15:12
by dedorex
SBahn, credo che tu non tenga conto dei fattori in campo
Ogni anno i costi dei vaccini in Italia sono 200-300 M€. I costi . sanitari dei mancati vaccini (senza considerare altri effetti) è almeno di 2-3 Mld senza considerare che una parte della popolazione è vaccinata . Il margine puro sui medicinali non è mai inferiore al 20-30%
Il vaccino per lo Stato conviene, e pure tanto
Conviene anche alle aziende specializzate sui vaccini, decisamente meno alle altre

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 15:42
by S-Bahn
Da dove vengono le cifre del costo dei vaccini e soprattutto dei "mancati vaccini"?

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 15:45
by G1R
skeggia65 wrote:
Image



Quella tabella a cosa si riferisce?
Ai casi di morbillo registrati nel 2017?

Se è così il tutto è ancora più allarmante pensando che stati come la Nigeria e il Pakistan hanno circa 180 milioni di abitanti, cioè il triplo dell'Italia, e il Bangladesh 150 milioni circa, con sistemi sanitari ben meno efficienti del nostro.
Se facciamo il rapporto casi/1000 abitanti ne usciamo veramente con le ossa rotte.

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 15:50
by S-Bahn
Ci andrei prudente su queste statistiche.

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 15:57
by G1R
Beh, ovvio che per esempio in India i casi reali potrebbero essere molti di più dato che in certe zone del paese non è che hanno l'ospedale dietro l'angolo.
Però in Indonesia hanno avuto circa un quarto dei casi registrati con una popolazione di ben quattro volte l'Italia, con un sistema sanitario sicuramente meno efficiente, e se non è allarmante questo...

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 17:13
by S-Bahn
E magari registrano 1/10 dei casi reali...

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 17:20
by Trullo
I paragoni andrebbero fatti
- in casi per numero di abitanti
- fra paesi omogenei per tenore e stile di vita
Cioè fondamentalmente Europa, USA, Canada, Giappone, Australia, Nuova Zelanda

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 17:24
by S-Bahn
Dove troviamo che in cima all'aspettativa di vita ci sono Italia e Giappone, nonostante siamo una irresponsabile banda di idioti restii alle vaccinazioni (noi, i giapponesi non so).

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 17:39
by Trullo
Quello dipende da altri fattori, in particolare clima, alimentazione e stile di vita, che prevalgono sulla mortalità per malattie infettive. E non è una buona ragione per abbassare la guardia su quel settore

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 18:42
by dedorex
S-Bahn wrote:Da dove vengono le cifre del costo dei vaccini e soprattutto dei "mancati vaccini"?

erano dati che mi ricordavo da varie ricerche che avevo letto e credo anche da qualche commento di Burioni; qui sotto allego le prime cose che ho trovato
Il costo effettivo annuo 2017 è €318M, come confermato da altri fonti che non sto allegare, ma che puoi trovare facilmente
http://bocci.blogautore.repubblica.it/2 ... ig-pharma/

Riguardo al costo complessivo questa ricerca parla di minimo 1 Mld per sole tre malattie
http://www.nanopress.it/salute/2017/10/ ... te/188019/
Un punto da considerare è che in alcuni casi i veri costi sono differiti di anni, anche decine, e fare la correlazione non è banale (es varicella-fuoco di sant'antonio, Epatite B-Cirrosi-Tumore)
Interessante vedere come l'introduzione dell'obbligo della vaccinazione dell'Epatite abbia ridotto di oltre l'80% il tasso di incidenza dei casi (alla faccia di chi dichiara che "è solo merito delle migliori condizioni igieniche"
http://www.iss.it/binary/publ/cont/15_29_web.pdf

S-Bahn wrote:Dove troviamo che in cima all'aspettativa di vita ci sono Italia e Giappone, nonostante siamo una irresponsabile banda di idioti restii alle vaccinazioni (noi, i giapponesi non so).
Questo è un ottimo esempio di come utilizzare informazioni scorrelate può portare a conclusioni sicuramente errate. Se prendo il dato del 2015, l'aspettativa media degli italiani per la prima volta è scesa mentre era sempre stata in salita negli ultimi decenni
http://www.lastampa.it/2016/04/26/scien ... agina.html
Certe partiti di opposizione e i relativi giornali di partito (es. ilfattoquotidiano) l'hanno immediatamente correlato a una presunta diminuzione dei servizi medici
Quel che è successo in realtà è minimo la combinazione di due fattori: un aumento repentino nel 2014 legato a un meteo favorevole e un calo delle vaccinazioni antinfluenzali tra gli anziani. Nel 2015, con un andamento meteo nettamente peggiore c'è stato una vera strage per malattie correlate all'influenza e da qui il brusco riallineamento.
Gli stessi che hanno ululato allo Stato menefreghista, sono tra quelli che peggio hanno favorito con il proprio comportamento da vere merde umane e/o da veri ignoranti da webbe, la diminuzione della copertura vaccinale e indirettamente l'aumento di mortalità.
Ultimo punto, che in Italia sia in corso una epidemia di morbillo non lo dice solo Big Pharma, ma la stessa OMS

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 20:21
by mattecasa
Nel frattempo la speranza di vita è tornata a crescere.

Re: Politiche 2018

PostPosted: Thu 18 January 2018; 20:40
by S-Bahn
Strano, con in corso una epidemia di morbillo :roll: