Trasporti a Milano

Oggi è mar 23 gennaio 2018; 19:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven 30 giugno 2017; 13:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Logico che si riferisca alle armi legalmente possedute.
Vuol semplicemente dire che un comune cittadino può o non può comprarsi un'arma per la propria difesa.
Un delinquente non ha problemi ad armarsi comunque.
Quello che invece è evidente è che il veto generale (chi più, chi meno) di possedere armi non limita gli omicidi, ma elimina soltanto uno degli strumenti con cui commetterli.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Detenzione e porto d'armi
MessaggioInviato: ven 30 giugno 2017; 13:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 25 gennaio 2007; 13:56
Messaggi: 10051
Località: Milano Provincia
Il problema è contrario:
tu non sai, nei paesi a basso indice di posseso armi "legali", quante sono quelle "illegalmente" possedute dai "privati", e poi si parla di armi da fuoco.
E la scala adottata "da 0 a 5 omicidi per 100000 abitanti" è fuorviante per i paesi "civili", dove gli omici si contano "da 0 a 1 omicidi per 100000 abitanti", meglio ancora sarebbe per "1000 abitanti". Vediamo di aggiustare la scala perchè tra Germania e USA il rapporto di omicidi è di 1:5 e Italia:USA 1:6.

Gli USA (verde), ad esempio, hanno un indice di omicidi di poco inferiore alla Thailandia (rossa). Thailandia che ha un basso indice di armi da fuoco legalmente detenute, quindi?

_________________
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: ven 30 giugno 2017; 14:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49806
Località: Monza
Sarà una raccolta di dati accuratamente filtrata dagli armaioli :mrgreen:

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: ven 30 giugno 2017; 18:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
serie1928 ha scritto:
Il problema è contrario:
tu non sai, nei paesi a basso indice di posseso armi "legali", quante sono quelle "illegalmente" possedute dai "privati", e poi si parla di armi da fuoco.
E la scala adottata "da 0 a 5 omicidi per 100000 abitanti" è fuorviante per i paesi "civili", dove gli omici si contano "da 0 a 1 omicidi per 100000 abitanti", meglio ancora sarebbe per "1000 abitanti". Vediamo di aggiustare la scala perchè tra Germania e USA il rapporto di omicidi è di 1:5 e Italia:USA 1:6.

Gli USA (verde), ad esempio, hanno un indice di omicidi di poco inferiore alla Thailandia (rossa). Thailandia che ha un basso indice di armi da fuoco legalmente detenute, quindi?


Vero, il tasso di omicidi in USA è spaventoso se paragonato a quello della maggior parte dei Paesi europei.
Ma resta comunque "basso".
Per confronto, basta guardare i dati del vicino, cattolico e meno armato Messico.
Messico che ha una percentuale di armi per abitante pari all'Argentina,che però, in fatto di omicidi, è messa diversamente.

Immagine

Poi ognuno faccia ciò che vuole con i numeri.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: ven 30 giugno 2017; 20:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 25 gennaio 2007; 13:56
Messaggi: 10051
Località: Milano Provincia
La domanda è sempre quella: quali sono le armi conteggiate, solo quelle legali?
L'errore è in questo. Negli Usa le armi sono legalizzate, probabilmente sono preponderanti rispetto a quelle illegali. Negli altri due paesi è il contrario.
Allorchè andrebbe verificata la diffusione delle armi in totale, legali ed illegali, e quanti degli omicidi sono il risultato delle une e delle altre.
Non mi meraviglierei che fatto questo si scoprisse che l'Argentina e gli USA si assomigliano in fatto di armi totali, ma con una netta sproporzione negli omicidi commessi con armi detenute legalmente.
Il Messico...meglio non andarci.

_________________
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 12:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Si continua a far confusione.
I dati sugli omicidi sono dati sugli omicidi.
Non sugli omicidi commessi con armi da fuoco.
Dati che fanno quantomeno traballare la tesi comune che lega la facilità di acquistare armi legalmente ai delitti commessi in un determinato paese.
Ricordo che la discussione è partita dalla decisione della Repubblica Ceca di facilitare l'acquisto di armi per i propri cittadini, e il comune disappunto del resto d'Europa, generalmente a disagio con le armi da fuoco.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 13:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3517
In realtà non mi sembra che la Rep. Ceca voglia "facilitare" alcunché (e l'aspetto della sicurezza nazionale potevano anche risparmiarselo, per conto mio, salvo ammettere un porto d'armi selvaggio (io quelle rare volte in cui vado allo stand di tiro la pistola la trasporto scarica, quindi anche se incrocio un terrorista non è che possa farci molto; poi non so quale sia la consuetudine in Cechia...)), ma semplicemente iscrivere nella Costituzione lo statu quo per tutelarlo dalle mire di "Bruxelles" che pretende di combattere il terrorismo complicando ulteriormente la vita agli onesti cittadini.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 13:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
^^ Tu porti l'arma scarica; è norma o è tua scelta?
Comunque, siete un popolo armato, nessuno può impedire a chicchessia di uscire armato ad ammazzare altri.
Però non succede. Quindi l'equazione "+ armi da fuoco = + omicidi" non regge.
P.S.: con un calcolo nasometrico, il rapporto armi/abitanti, considerando di escludere i minorenni e (credo) i cittadini stranieri residenti in Svizzera, sia più del 50%. Sbaglio?

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 14:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3517
Non avendo il porto d'armi (che non voglio e del quale non ho alcuna necessità) non posso fare altrimenti. Chiaro che poi non c'è un poliziotto che mi controlla quando esco di casa (così come non ce n'è uno che controlli sistematicamente che accenda i fari anche di giorno quando avvio l'automobile, per dire); e non è neanche che mi diverta a portare in gir del peso per niente (d'altronde peroro da sempre l'adozione della più leggera Beretta 418 al posto della bruttarella P220... :mrgreen: ).

Sul P.S. così a memoria non lo so, anche perché credo che le autorità stesse non siano molto in chiaro, visto che fino all'adesione all'accordo di Schengen non c'era alcun obbligo di registrazione...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 14:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 25 gennaio 2007; 13:56
Messaggi: 10051
Località: Milano Provincia
No, skeggia , nessuna confusione, ed evita di mischiare le carte in tavola.
Smentire il raffronto, raffronto che hai introdotto tu, tra le due cartine mondiali che suggerirebbero una inversa proporzionalita tra armi da fuoco detenute legalmente ed indice di omicici, non vuol dire "far confusione", vuol dire semplicemente che non è vera la tesi. Punto.
Ampliando il discorso, è ovvio che bisogna analizzare gli omicidi per arma e per natura della detenzione. Ma voler conteggiare anche le armi "diverse" e quelle "improprie", non fa altro che indebolire.ancora di più la tesi proposta.
La verità è una: l'aumento di armi legalmente detenute aumenta la probabilità che ne venga fatto uso, ritenuto intenzionalmente legittimato. Non sono un giocattolo e per collezionismo nulla vieta di detenere armi non funzionanti (che non sono più armi). A cosa serve tenere un arma? A nulla se non per sport.
I cattivi sono armati? Si, ed i buoni hanno la polzia!

_________________
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 16:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Io non mischio le carte in tavola.
C'è una tesi per cui la legittimazione delle armi da fuoco causa un aumento degli omicidi, ed è smentita dai dati.
Le armi illegali non c'entrano nulla con il dibattito (e quelle sì, sono quasi sempre usate per compiere reati).
Poi è ovvio che chi possiede una pistola, se gli vengono i "cinque minuti", facilmente scaricherà il caricatore sulla sua vittima. Ma altrove gli tirerà una trentina di coltellate.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Detenzione e porto d'armi
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 16:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 25 gennaio 2007; 13:56
Messaggi: 10051
Località: Milano Provincia
Nn è affatto smentita dai dati, semplicemente perché i dati non sono comparabili.
L'uniche realtà comparabili, Europa e Usa, dimostrano il contrario, ma una analisi più approfondita è necessaria per avere certezza.
Per quanto riguarda coltellate e pistole, posso solo dirti: se tu mi dovessi affrontare, fallo con una pistola, perché con un coltello ti smonto come un copertone :mrgreen:
E poi vale sempre: se un uomo con la pistola afrronta un uomo con un fucile, l'uomo con la pistola è un uomo morto.

_________________
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Detenzione e porto d'armi
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 16:33 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: ven 13 settembre 2013; 0:42
Messaggi: 1365
Fatemi sapere se volete un titolo differente :wink:

_________________
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 20:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 14 settembre 2009; 20:39
Messaggi: 3517
skeggia65 ha scritto:
Ma invadere nazioni costituite da cittadini disarmati è una cosa, invaderne una che vede tutta la popolazione adulta armata è un'altra.

Perfettamente d'accordo (anche se sulla Kriegstüchtigkeit della popolazione adulta, la mia per prima (non sono certo un Rambo...), è oggi come oggi lecito avere dei dubbi).

Nondimeno la postilla ceca è, mi sembra, una reazione alla direttiva europea che vuole combattere il terrorismo introducendo restrizioni di dubbia utilità. Ora, se ho dei dubbi sulla seconda non significa che non ne abbia sulla prima.
Essere pronti a fronteggiare un terrorista vuol dire girare armati preventivamente (e non mi pare una gran prospettiva); mi sembra fondamentalmente diverso dal combattere, una volta assistito alla disfatta delle forze regolari e alla fuga in Irlanda del Governo (mi verrebbe da dire: almeno se ne andasse... :divano: ), l'occupante.

Ciò non toglie che abbia maggiore stima per i socialdemocratici cechi che per i socialisti nostrani...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Detenzione e porto d'armi
MessaggioInviato: sab 01 luglio 2017; 23:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
serie1928 ha scritto:
Per quanto riguarda coltellate e pistole, posso solo dirti: se tu mi dovessi affrontare, fallo con una pistola, perché con un coltello ti smonto come un copertone :mrgreen:

Svelata l'identità di serie1928!

Immagine

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010