Trasporti a Milano

Oggi è lun 22 gennaio 2018; 20:09

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Cosa voterai al referendum costituzionale?
48%  48%  [ 11 ]
No 52%  52%  [ 12 ]
Voti totali : 23
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar 06 dicembre 2016; 13:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 25 gennaio 2007; 13:56
Messaggi: 10049
Località: Milano Provincia
Io non ho votato "NO" per far cadere Renzi, e penso che molti, almeno tanti quanti hanno votato "SI" per opposti motivi, lo abbiano fatto perchè la riforma era sbagliata.
Fino a quando Renzi ha la fiducia in parlamento, resti al governo. Ha fallito in uno dei suoi punti di programma, si presenti alle camere dimissionario e si faccia confermare o meno la fiducia. Se ritiene lo "smacco" intollerabile, faccia quello che ha fatto.
Sicuramente era sbagliato votare SI con le seguenti motivazioni:
- "bisogna cambiare, pur di cambiare" - no, signori, le costituzioni non si cambiano per questo motivo.
- "si riducono i parlamentari per risparmiare" - il costo della politica è un alibi. La democrazia ha un costo, è vero, ma non dipende dalle spese dei politici. Le strutture che i politici si sono dati, ed i relativi privilegi, si possono ridurre anche senza tagli.
- "si riducono i parlamentari per fare leggi più in fretta": che "chiacchirino" di meno, è un problema che si può risolvere con i regolamenti. Certo i regolamenti di Camera e Senato possono essere disciplinati meglio dalla costituzione, ma non serve necessariamente ridurre i parlamentari. Bisogna intenderci: la popolazione è sufficientemente rappresentata da 450 deputati/senatori? Oppure la rappresentanza non può essere troppo estesa? Questa è l'unica domanda che conta per determinare il numero di parlamentari. Tutto il resto sono motivazioni surretizie!
- "aboliamo il bicameralismo perfetto": motivazione condivisibile, ma non nel modo con cui è stato fatto, senza un adeguato equilibrio di poteri, con un Senato, poi, con funzioni prettamente "decorative" essendo le competenze delle regioni derubricate in maniera sostanziale. Idem per le "materie concorrenti": se c'è un Senato "delle Regioni" che tali materie siano di competenza di esso, come "istanza" nazionale di discussione.
- "aboliamo le province": serve un livello amministrativo intermedio. Se non sono le Province come le chiama la Costituzione, saranno qualcos'altro. Ora la legge Delrio è "de facto" defunta, che si fa? Dove è scritto che le province debbano avere un consiglio e un presidente? Fintanto che l'art.119 gli conferisce "I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni hanno autonomia finanziaria di entrata e di spesa.", sarebbe bene avere un mandato elettivo. Ma che si finanzino da sole!

Ognuno di questi motivi dei favorevoli al "SI", da soli e/o in combinazione, non giustificano la riforma proposta. Ed è bene che sia stata bocciata.
Si tenga anche presente che:
- le leggi che abbiamo sarebbero restate vigenti e cogenti fino a che qualcuno non le avrebbe dichiarate incostituzionali.
- la burocrazia non nasce dalla Costituzione, ma dalle leggi e dai ministeri con le loro circolari, decreti e quant'altro. Nessuna garanzia di "riduzione burocratica" può essere data da una qualsiasi riforma costituzionale. Solo dalle persone che le leggi le fanno e le applicano, ed il governo con i propri ministeri potrebbe fare molto, ma...non si vogliono toccare i burosauri.
- nessuna garanzia dalla riforma che le modifiche poi sarebbero avvenute: è la testa che deve cambiare!
- e comunque la democrazia E' burocratica nel suo funzionamento. L'unica burocrazia che serve veramente!

_________________
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 06 dicembre 2016; 13:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
^^

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 06 dicembre 2016; 14:42 
Non connesso

Iscritto il: dom 14 ottobre 2007; 9:28
Messaggi: 1825
Come dire che i treni non servono perche' non curano il morbillo. Veramente logico.


Ora o italicum dappertutto, come vuole Grillo (neanche Iuri Chechi faceva 'ìsti salti mortali). O proporzionale il che significa che sia Renzi che Berlusconi saranno probabilmente indispensabili per qualunque maggioranza.

O Italicum alla Camera e Consortellum al Senato, che poi sono le norme in vigore. Che significa che la partita si giochera' al Senato dove e' piu' difficile avere la fiducia ad un futuro governo.

Intendiamoci: la colpa di 'sto casino e' anche di chi in qualche modo ci ha ricattati dicendo "o votate si e mi date implicitamente un mandato di governo e mi fate trionfare o il casino". GLi italiano gli hanno risposto "e casino sia".

Quando hanno fatto delle leggi elettorali studiate apposta per non funzionare per costringerci ad andare avanti bruciando i ponti dietro alle spalle me la sentivo. Sono incazzato con tutti, non si salva nessuno li dentro, li andrei a prendere a schiaffoni a tutti, sia quelli del si che quelli del no.

Questa riforma conteneva elementi si cui erano d'accordo tutti, su cui si lavorava da 20 anni. Altri elementi opinabili o partoriti dal processo contorto con cui si e' sviluippata la cosa. A questo punto pero' siamo nel casino. Finiremo in una sitazione di ingovernabilita' salvo coalizioni di sempre gli stessi.. e indovinate chi saranno? Ah, si... l'ho gia' detto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 06 dicembre 2016; 15:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14857
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Trullo ha scritto:
Quelli che la domenica votano NO "per difendere la Costituzione" E il lunedi si incazzano perchè Mattarella applica la Costituzione con la quale ci hanno scassato i coglioni fino a ieri

E si incazzano doppiamente quelli che divono "voglio decidere chi mi governa" quando fai loro notare che "con la Costituzione che hai difeso, se anche voti adesso non puoi decidere chi governa domani. Ma se l'avessi cambiata come diceva l'odiato Renzi, dopo le elezioni sapresti chi ti governa"

^^
Quelli che hanno fatto votare NO "per difendere la Costituzione" E il lunedi si incazzano perchè Mattarella applica la Costituzione con la quale ci hanno scassato i coglioni fino a ieri

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 06 dicembre 2016; 21:28 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: ven 13 settembre 2013; 0:42
Messaggi: 1365
Freccia della Laguna ha scritto:
(Se me ne accorgo in tempo, con 700 timbrature circa da fare in due giorni...) timbro sul 3. Tanto l'ordine delle timbrature non riveste importanza così fondamentale; ho persino visto gente arrivare con scheda già esaurita e timbrature fatte fuori dagli spazi "perché garantire il diritto al voto prevale"...


Non bisogna mettere una X su quella saltata e proseguire con la prima casella libera? (la 5 nell'esempio)
Immagine[/quote]

_________________
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mer 07 dicembre 2016; 8:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 30 agosto 2006; 8:04
Messaggi: 20511
dal sito del ministero

Dopo che il presidente ha identificato l’elettore ed ha controllato che
sulla tessera elettorale non sia apposto il bollo di un’altra sezione nella stessa
data dell’elezione in svolgimento, uno scrutatore appone sulla tessera elettorale,
all’interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, il timbro della
sezione e la data, provvedendo, altresì, ad annotare il numero della tessera stessa
sull’apposito registro (art. 12 del D.P.R. 8 settembre 2000, n. 299).

sembrerebbe una indicazione molto generica :wink:

_________________
Immagine

ridateci Freedrichstrasse!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010