Trasporti a Milano

Oggi è lun 22 gennaio 2018; 19:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Quali di queste case automobilistiche conosci?
Buick 29%  29%  [ 9 ]
Cadillac 39%  39%  [ 12 ]
Lincoln 32%  32%  [ 10 ]
nessuna 0%  0%  [ 0 ]
Voti totali : 31
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun 12 settembre 2016; 15:26 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: ven 13 settembre 2013; 0:42
Messaggi: 1365
I segmenti di mercato hanno all'incirca le stesse dimensioni percentuali in entrambi i paesi. Volendo far le pulci allo share di mercato per gruppi automobilistici qualche differenza invece emerge:
Immagine

_________________
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 12 settembre 2016; 15:46 
Non connesso

Iscritto il: sab 23 dicembre 2006; 14:57
Messaggi: 8616
Località: Milano
S-Bahn ha scritto:
Osservavo recentemente che il panorama automobilistico è ormai molto diverso da quello che conoscevamo nei decenni precedenti.
Le automobili piccole non esistevano e non esistono, a parte qualche modello fashion come la Mini, abbastanza rara, e la 500, ancora più rara.
Ma non esiste praticamente più nemmeno la grossa berlina americana che si vede nei film dagli anni '50 a tutti gli anni '90. L'auto "grossa" è sostituita dai SUV, ma nemmeno tanto numerosi come si potrebbe pensare. C'è una discreta quota di automobili sportive, nazionali ed estere, ma la parte del leone da quello che ho visto la fa la berlina media, di dimensione molto più europea di un tempo.
Questo almeno ad una impressione visiva. Di tutto quanto Hallenius avrà certamente una fotografia precisa del mercato

Penso dipenda molto dalle zone.
In un viaggio nel West ho trovato molti ma molti SUV, di cui parecchi di dimensioni imbarazzanti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 12 settembre 2016; 15:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
Probabile. In particolare nelle vaste aree urbane il SUV serve a poco, ma d'altra parte è proprio negli agglomerati da milioni di abitanti (e di auto) che ci sono percentuali importanti del parco auto.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 12 settembre 2016; 16:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ottobre 2007; 10:40
Messaggi: 25903
Località: Paderno Dugnano
Il Canada è interamente coperto di neve e ghiaccio in inverno, mentre solo parte (significativa e importante quanto vogliamo, ma parte) degli USA lo è. Questo quanto incide nella scelta dell'auto?

_________________
Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 8:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
Nell'area di Toronto direi di no, visto che la maggior parte delle auto sono berline di classe media. I SUV ci sono, ma non così tanti come si potrebbe supporre.
Temperature di -25 e anche -30 non sono inusuali.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 9:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ottobre 2007; 10:40
Messaggi: 25903
Località: Paderno Dugnano
Vero. Anche in parte degli USA
Ricordo un aneddoto di otto inverni fa. Obama (che viene da Chicago, con clima continentale ed inverni rigidi) si era appena insediato a Washington, e io mi trovavo negli USA per lavoro. A Washington per il maltempo (ghiaccio) chiusero le scuole, e Obama si meravigliò scherzosamente "a Chicago non ci fermiamo per un po' di ghiaccio"

_________________
Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 9:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
Le stesse cose le dicevamo a Milano quando era iniziata la grande nevicata dell'85 e Roma si era bloccata.
Due giorni dopo si era bloccata anche Milano e una settimana dopo c'erano voluti i carri armati in strada per grattare il ghiaccio.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 11:17 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: ven 13 settembre 2013; 0:42
Messaggi: 1365
In realtà la distinzione importante è tra aree urbane e rurali. Nelle prime sono diffuse le vetture medie e i SUV-CUV che hanno praticamente sostituito la tipica sw americana di grandi dimensioni, nelle seconde il mercato si rivolge perlopiù ai pick-up.

_________________
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 11:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
La proporzione tra le aree urbane e quelle rurali qual è? nell'ordine di 10:1?

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 13:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ottobre 2007; 10:40
Messaggi: 25903
Località: Paderno Dugnano
Non credo sia 10:1. Gli USA sono ancora un paese fortemente rurale
Inoltre andrebbe considerato il differente tasso di motorizzazione delle zone urbane e rurali
A Manhattan o a Washington DC probabilmente è a livello zurighese o berlinese o anche più basso
Nelle grandi citttà è di tipo europeo
In campagna forse ci sono più veicoli che persone

_________________
Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 14:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
Io penso invece che numericamente la popolazione residente in zone agricole e che svolge lavori in qualche modo connessi con l'agricoltura (da cui la necessità o la preferenza per pickup e simili) sia molto meno del 10% del totale, anche e soprattutto per la fortissima meccanizzazione dell'agricoltura in appezzamenti di vaste dimensioni, tant'è vero che gli addetti in agricoltura negli USA sono il 2% della popolazione attiva.
E se è vero che nelle grandi metropoli il rapporto tra auto e abitanti è più basso, questo vale sostanzialmente solo per NY e la parte più centrale delle città della costa orientale.

Per confronto, gli addetti in agricoltura in Italia sono circa il 5% della popolazione attiva, percentuale che circa si dimezza in Pianura Padana.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 14:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ottobre 2007; 10:40
Messaggi: 25903
Località: Paderno Dugnano
Non è che tutti quelli che abitano in campagna fanno il contadino, eh...

_________________
Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 14:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49800
Località: Monza
Ma se non fanno il contadino non hanno questa grande necessità di pickup.

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 14:49 
Non connesso

Iscritto il: ven 18 dicembre 2009; 14:00
Messaggi: 2575
Località: Milano
Hallenius ha scritto:
In effetti un'altra domanda a cui potreste rispondere (e mi sarebbe utile) è questa:
A quale segmento di mercato associate i suddetti marchi?
Mi va bene anche un'associazione tramite esempio (tipo: Cadillac-BMW).
Sono di parte avendo vissuto negli Stati Uniti, ma cmq:
- Lincoln: marchio premium, lo associo al modello Towncar, quindi berlina scura di rappresentanza (ma vanno moltissimo come taxi)
- Buick: marchio medio, non lo associo a un modello/segmento specifico; ho notato che in parte si tratta delle vetture che da noi vengono commercializzate con marchio Opel.
- Cadillac: marchio medio-alto, lo associo al modello Escalade, quindi SUV extralarge. In seconda battuta, ma sono condizionato da quello che arriva sul mercato italiano, berline sportive di taglia media.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 13 settembre 2016; 21:57 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13281
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Ne ho sentito parlare solo di nome (Lincoln meno spesso). Cadillac mi fa venire in mente auto di lusso ma non troppo (stile BMW appunto, ma non Porche o Ferrari). Per il resto, le auto non mi interessano e ne so poco, ancora meno dei marchi che non ho quasi mai visto di persona.

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010