Referendum Grecia

Moderators: Hallenius, teo

La Grecia deve accettare l'accordo?

3
20%
No
10
67%
Non vado a votare
2
13%
 
Total votes : 15

Re: Referendum Grecia

Postby Viersieben » Mon 13 July 2015; 10:32

Per riportare articoli basati sui cinguettii, tanto vale citare direttamente questi ultimi... :roll:

Image
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3951
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Referendum Grecia

Postby Viersieben » Mon 13 July 2015; 22:37

Il meccanismo funziona così: "Asset greci di valore verranno trasferiti in un fondo indipendente che li 'monetizzerà' tramite privatizzazioni e altri mezzi", si legge nel testo dell'accordo che non indica che tipo di asset potranno essere ceduti.

http://tio.ch/News/Affari/Borse-e-Merca ... -l-accordo

Sono fuori strada se sento puzza di Treuhandanstalt?
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3951
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Tue 14 July 2015; 15:58

Vorrei dire una cosa.
Quando si scopre che un piccolo imprenditore o un commerciante incappa nell'usura si possono fare considerazioni su quanto sia stato malaccorto ad affidarsi agli usurai, magari cercando anche di capire le ragioni che l'hanno spinto a cacciarsi in tale vicolo cieco, ma soprattutto si mette in galera l'usuraio.

Con la Grecia gli usurai invece di essere in galera siedono al tavolo delle trattative e dettano legge.
Questo non solleva la Grecia dalle sue molte responsabilità del passato, ma di certo dovrebbe mettere per primi sotto accusa gli usurai, e soprattutto togliere la vittima dalle loro mani.
Questo invece non accade, anzi i più sembrano propensi a vedere le colpe da una parte sola, mentre la gestione criminale della finanza non viene messa in discussione.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby Trullo » Tue 14 July 2015; 16:10

Ieri sera commentavamo con un amico che 150 anni fa in occasione dell'unificazione italiana il nuovo governo si assunse il debito assunto dai disciolti governi delle due sicilie, Toscana, Parma, Modena, ecc. (probabilmente per salvaguardare i creditori che erano i paesi "amici" dei Savoia e che li avevano aiutati nell'impresa).
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Tue 14 July 2015; 16:24

150 anni fa i vincitori/unificatori si mangiarono l'Italia che avevano unificato.
Le aree soggette all'Austria, i territori dello Stato Pontificio e il Regno delle due Sicilie avevano livelli di tassazione simili e molto contenuti e condizioni di vita tutto sommato, considerando l'epoca, accettabili. Molto più elevata (non ricordo i dati che sarebbero da cercare, ma ALCUNE volte più elevata) la tassazione nello stato dei Savoia.

Pochi anni dopo l'unificazione da tutta Italia, ma particolarmente dal Veneto e dall'Italia centrale e meridionale, si originò la più consistente ondata emigratoria che abbia mai interessato la penisola, evidentemente perché per una percentuale enorme della popolazione ridotta alla fame la situazione era divenuta invivibile.

Ma direi di ritornare sull'argomento Grecia.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Thu 16 July 2015; 16:03

Anche il FMI ormai dichiara che il debito greco è insostenibile e va "ristrutturato". O se ne taglia buona parte o si allungano le scadenze (di almeno 30 anni) e senza interessi.
Attualmente il debito è pari al 180% del PIL. E' stato calcolato che applicando diligentemente la ricetta di BCE e Merkel fra tre anni sarà comunque salito al 200% del PIL.

Quando uno gioca in borsa può perdere. Uno acquista a 10 sperando di rivendere a 12, poi magari deve svendere a 1. Nell'affare banche-Grecia però pare non esistere nemmeno la categoria di pensiero per cui esiste il rischio imprenditoriale e un investitore può sbagliare investimento. Penso che questa sia l'unica ragione per cui fanno finta di non fare fallire la Grecia.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby Hallenius » Thu 16 July 2015; 17:27

Il problema è che gli stati si sono accollati i crediti inesigibili che le banche private avevano nei confronti della Grecia, di fatto salvandole dal collasso finanziario.
Se ora questi stati prendessero atto che la Grecia non è in grado di ripagare il proprio debito, ci troveremmo davanti a dei buchi di bilancio importanti negli stati creditori che dovremmo ripianare tutti noi con ulteriori manovre economiche à la "lacrime e sangue".
Come al solito si privatizzano i profitti e si socializzano le perdite...
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1498
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Fri 17 July 2015; 11:15

La cosa è talmente chiara e indecente che ormai il fondo monetario internazionale dice ormai molto chiaramente che bisogna alleggerire il fardello di debiti e allungare di molto le scadenze.
Peraltro sono anni che la Grecia non è in grado di restituire i prestiti ma restituisce (in parte con altri prestiti, in parte dissanguandosi) gli interessi. Quindi non è che i creditori ci abbiano solo perso.
Le banche in particolare hanno guadagnato gli interessi e il capitale investito l'hanno avuto rimborsato dagli stati.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby Viersieben » Sun 26 July 2015; 11:51

REPUBBLICA CECA

25/07/2015 - 21:12
"Rinviamo l'ingresso nell'Euro, esca prima la Grecia"

Lo ha detto il presidente ceco Milos Zeman al quotidiano Mlada Fronta Dnes

Articolo di ats/D.M.

PRAGA - La Repubblica Ceca dovrebbe rinviare l'ingresso nell'Euro in attesa che la Grecia abbandoni l'eurozona: lo ha detto il presidente ceco Milos Zeman al quotidiano Mlada Fronta Dnes, secondo quanto riferisce l'agenzia Bloomberg.

Siccome "la Grecia fa parte dell'Eurozona - sostiene Zeman, un euroscettico - e gli altri contribuenti, tra cui i cechi, dovrebbero pagare i suoi debiti, sono per posporre l'adozione dell'euro. Auspico succeda il più presto possibile".

http://tio.ch/News/Affari/Borse-e-Merca ... -la-Grecia
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3951
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Sun 26 July 2015; 23:00

Sempre e soltanto il dito puntato sulle vittime, malaccorte finché si vuole ma vittime ormai. Mai una parola sugli strozzini
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby Hallenius » Mon 27 July 2015; 13:42

La parola "vittime" mi sembra alquanto esagerata...
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1498
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Mon 27 July 2015; 14:05

Vittime inizialmente di se stesse (di politici che non sono più al governo) intendiamoci, ma alla fine vittime.
Il paragone tra Grecia-creditori e imprenditore-strozzini a mio avviso è ben calzante.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Referendum Grecia

Postby serie1928 » Mon 27 July 2015; 17:59

S-Bahn wrote:Sempre e soltanto il dito puntato sulle vittime, malaccorte finché si vuole ma vittime ormai. Mai una parola sugli strozzini

Vittime? Ma non scherziamo, per favore :!:
Per entrare nell'Euro hanno fatto carte false. Per restarci hanno raccontato bugie. Per uscirne hanno fatto un referendum e non hanno avuto il coraggio di metterlo in pratica.
La democrazia è anche accettare le conseguenze delle decisioni che chi ci rappresenta prende. Troppo comodo vivere per anni oltre i propri limiti e scaricare la responsabilità su chi è stato eletto, senza dargli il supporto necessario, accettando per vere le bugie che racconta, continuando a godere di diritti estorti con la promessa di voto.

Se veramente fossero in mano a degli "strozzini", ora dei greci si piangerebbe il genocidio. Uno strozzino non gli avrebbe consentito di vivere un giorno di più.

Caro S-Bahn: sei diposto a rinunciare ai € 666,66 che la Grecia ti deve? E se lo fai tu lo devono fare anche tutti gli altri cittadini italiani? E quelli tedeschi e francesi?
Io, purtroppo, non sono disponibile. Perchè? Perchè non mi fido! E la fiducia è quella che i greci ed i loro governanti si sono giocati con le moine e le mancate riforme.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10960
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Referendum Grecia

Postby Coccodrillo » Mon 27 July 2015; 19:33

D'altra parte, offrendo prestiti per ripagare prestiti, non ne usciranno mai.

Magari una via di mezzo, taglio parziale del debito, delle spese inutili greche, di riforme...togliendo soldi a chi ne ha già pochi non serve a farli riprendere. I 666,66 € per ogni italiano (europeo) equivalgono più o meno a 30.000 € per ogni greco...e dove li trova?
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13530
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Referendum Grecia

Postby S-Bahn » Mon 27 July 2015; 19:36

Ci abbiamo già rinunciato Serie, perché il buco che le banche avevano è stato riempito con i fondi della BCE e dei vari stati, ovvero soldi di ciascuno di noi, in omaggio al fatto che non è ammesso che in un presunto libero mercato la finanza possa sbagliare investimento. Gli errori li fanno pagare sempre agli altri.
Ma non lo dico io, caro serie 1928, lo dice il FMI che il debito greco è insostenibile se non con una pesante ristrutturazione, il ché significa che i tuoi 666 Euro non li rivedi. L'unica cosa che torna ed è tornata per anni dalla Grecia sono gli interessi, andati nelle tasche di altri per una speculazione a sbalzo col "fido" delle nostre tasse.

Poi io non ho mai detto che i greci non hanno responsabilità in quello che è successo, e soprattutto ce l'ha la classe politica non più al governo, ma che sono le prime vittime di questa situazione causata dai loro scellerati sbagli e dall'allegra cooperativa degli strozzini che ha trovato un'occasione d'oro per guadagnare interessi a due cifre ben sapendo che si andava verso un situazione insostenibile, ma non per loro, visto che la fanno sostenere agli altri..

Ho anche detto, e continuo a sostenerlo, che l'analogia con i casi da usura è impressionante, solo che qui gli usurai non rischiano la galera ma stanno al tavolo delle trattative, e dettano legge.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51901
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

PreviousNext

Return to Sondaggi più o meno folli

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 4 guests