avanti savoia

Moderators: Hallenius, teo

i savoia......

hanno ragione, bisogna risarcirli
0
No votes
mah ci devo pensare, non so
1
2%
rimandiamoli in svizzera e buttiamo la chiave
40
98%
 
Total votes : 41

Postby skeggia65 » Wed 28 November 2007; 1:44

EuroCity wrote:Se non erro, anche nel settore delle poste c'è stato, in questi giorni, un timido pseudo-sciopero
E che è cambiato? La corrispondenza arriva (se arriva) quando capita anche senza scioperi....
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14939
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Postby EuroCity » Wed 28 November 2007; 9:41

Con l'email, ormai si potrebbe forse abolire quasi del tutto la posta cartacea, volendo (tranne i pacchi, ecc.): però, manca ancora la visione del computer come terminale pubblico onnipresente (à la telefono), invece che come banale elettrodomestico - in senso lato - privato aggiuntivo ed opzionale; per cui non è ancora abbastanza diffusa l'informatizzazione per affidarsi esclusivamente all'email.

Ergo, in futuro, PC dovrebbe voler dire Public Computer, invece di Personal Computer...
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Postby brianzolo » Wed 28 November 2007; 9:48

gli ultimi sviluppi della tecnologia e di internet stanno volgendo in quel senso eurocity

volendo però fare un discosco vagamente retrò...
spedizione f24 telematico, telegrammi e posta telematica, rapporti con l'amministrazione pubblica telematica riducono sicuramente i costi, ma il servizio stranamente costa di più, con lo svantaggio aggiuntivo che tutti gli errori e le sviste nonchè ovviamente tutti i costi di connessione, sono a tuo carico

senza contare che l'utilizzo del pc, seppur in aumento, non è poi così capillare e "popolare" come noi maniaci siamo usi a credere
molti dei miei clienti appoggiano le comunicazioni telematiche sul nostro ufficio (commercialista) o passano tutto al figlio adolescente ritenendosi inadatti e non fidandosi delle proprie capacità nelle nuove tecnologie

non so cosa possa succedere a tione, marsala o gallipoli 8--)


qualche dato, così giusto per discutere
http://www.gandalf.it/dati/dati3.htm
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20585
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

Postby giolumi » Wed 28 November 2007; 14:44

EuroCity wrote:Con l'email, ormai si potrebbe forse abolire quasi del tutto la posta cartacea, volendo (tranne i pacchi, ecc.): però, manca ancora la visione del computer come terminale pubblico onnipresente (à la telefono), invece che come banale elettrodomestico - in senso lato - privato aggiuntivo ed opzionale; per cui non è ancora abbastanza diffusa l'informatizzazione per affidarsi esclusivamente all'email.

Ergo, in futuro, PC dovrebbe voler dire Public Computer, invece di Personal Computer...


è del tutto falso, innanzitutto la diffusione di internet in italia arriva al 29%, poi quella ad alta velocità è ancora inferiore. la posta raggiunge il 100% della popolazione, già oggi

arrivare alla stessa percenturale (100%, non ci sono altre possibilità) richiedera decenne e decenni (ci sono generazioni che oggi rifiutano di utilizzare internet!)

pertanto la posta rimmarà basilare anche per le comunicazioni convertibili in digitale per molti decenni ancora, sopratutto per le comunicazioni valide legalmente (raccomandate e atti giudiziali, multe comprese), in quanto già così sono spesso causa di annulamenti nei processi e ritardi vari, figuriamoci con sistemi informatici facilmente soggetti ad intererenze di terzi senza che ciò richieda presenza fisica (come un hacker)


poi rimane tutta la posta non digitalizzabile, oltre ai pacchi, ci sono tutti i libri, documenti, oggetti vari, prodotti, materiale cartaceo vario, vendite di materiale cartaceo, di documenti, di libri, foto in originale, carte di credito, bancomat, codici di bancomat, ecc ecc che salvo teletrasporto rimarrano tali. poi ci sono ibgileitti di auguri, i telegrammi, mica puoi pensare che l'equivalente informatico abbia il medesimo fascino?

le poste sono e resteranno per definizione il sistema di contatto tra le persone, in quanto sempre le persone dovranno inviarsi qualcosa
CHIUSO
giolumi
 
Posts: 6171
Joined: Wed 05 July 2006; 21:06
Location: MILANO

Postby scu » Wed 28 November 2007; 15:14

diciamo che visti i disservizi e i prezzi ci sono possibilità che verranno soppiantate da servizi privati...
Image
User avatar
scu
 
Posts: 495
Joined: Sat 18 November 2006; 16:19

Postby giolumi » Wed 28 November 2007; 16:44

scu wrote:diciamo che visti i disservizi e i prezzi ci sono possibilità che verranno soppiantate da servizi privati...


dipende dai prezzi e dai servizi dei privati!
CHIUSO
giolumi
 
Posts: 6171
Joined: Wed 05 July 2006; 21:06
Location: MILANO

Postby EuroCity » Wed 28 November 2007; 17:20

Ma era appunto la (non) diffusione di Internet che criticavo, prima: il che dipende anche e soprattutto dal concetto - obsoleto - del personal computer, invece che di una rete pubblica sempre disponibile, à la Minitel fancese od anche - se vogliamo rendere omaggio alla storia - al mitico sistema operativo Multics, precursore di UNIX ed altri (ovviamente - inutile dirlo - fin dagli anni '60!).

Se il computer è ancora un optional - vedi il dover prendersi da sé tutti gli accessori di base, invece di averli già integrati a livello di abitazione e/o di condominio (Telecom, ma ci siete o ci fate?) - ed i provider mirano solo al profitto privatizzato, senza una visione globale e sociale della rete, è ovvio che anche l'email ne risente negativamente, purtroppo: e così l'adozione di nuove e rinnovate tecnologie, al contempo...
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Postby giolumi » Wed 28 November 2007; 17:44

EuroCity wrote:Ma era appunto la (non) diffusione di Internet che criticavo, prima: il che dipende anche e soprattutto dal concetto - obsoleto - del personal computer, invece che di una rete pubblica sempre disponibile, à la Minitel fancese od anche - se vogliamo rendere omaggio alla storia - al mitico sistema operativo Multics, precursore di UNIX ed altri (ovviamente - inutile dirlo - fin dagli anni '60!).

Se il computer è ancora un optional - vedi il dover prendersi da sé tutti gli accessori di base, invece di averli già integrati a livello di abitazione e/o di condominio (Telecom, ma ci siete o ci fate?) - ed i provider mirano solo al profitto privatizzato, senza una visione globale e sociale della rete, è ovvio che anche l'email ne risente negativamente, purtroppo: e così l'adozione di nuove e rinnovate tecnologie, al contempo...


resta che io non accettero mai un documento ufficiale inviato per email, per essere ufficiale necessita di firma scritta dall'interessato a mano, ed eventuali timbri e etichette di protocollo

ci sono cose che il computer, così come fu per il telefono prima e il fax dopo, non potranno mai sostituire (salvo teletrasporto, ma anche li ho dei dubbi)
CHIUSO
giolumi
 
Posts: 6171
Joined: Wed 05 July 2006; 21:06
Location: MILANO

Postby EuroCity » Wed 28 November 2007; 19:12

Non sarei così diffidente: in questo campo, poi, esistono anche ottime soluzioni open source, come il sistema di crittografia e firma elettronica GPG (GNU Privacy Guard), ecc.

Non esageriamo con la burocrazia scartoffiara, poi: a che serve? Casomai, bisognerebbe abolirla o ridurla comunque al minimo...
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Postby Francis » Wed 28 November 2007; 19:22

Fosse per me sarebbero ancora esiliati e in Italia non ci averebbero messo più piede.

GENTE DEL GENERE DOVREBBE SOLO ANDARE A LAVORARE E CONOSCERE LA MISERIA.
Last edited by Francis on Thu 29 November 2007; 0:40, edited 1 time in total.
Webmaster di Metro&Tram 8--)
http://www.metroetram.it
Image

Image
User avatar
Francis
Forum Admin
 
Posts: 1000
Joined: Sat 29 April 2006; 22:26
Location: Milano

Postby giolumi » Wed 28 November 2007; 21:55

EuroCity wrote:Non sarei così diffidente: in questo campo, poi, esistono anche ottime soluzioni open source, come il sistema di crittografia e firma elettronica GPG (GNU Privacy Guard), ecc.

Non esageriamo con la burocrazia scartoffiara, poi: a che serve? Casomai, bisognerebbe abolirla o ridurla comunque al minimo...


mai frequentato neanche da lontanto anche una semplice vertenza da un giudice di pace?

mai avuto a che fare con un servizio reclami qualsiasi?

bene ti dico solo questo: dall'inizio alla fine, nel mezzo e nel mentre sempre e solo documenti scritti firmati e timbrati con data, il resto, che sia gnu gna gne gnolla, non raggiungerà mai il valore documentale del documento creato fisicamente dalla persona o dall'ente in questione

sappiamo benissimo che le email possono essere contraffatte, e dimostrare che lo sono può richeidere tantissimo tempo. una firma e un timbro falso sono pane quotidiano per il perito che fa da anni quel lavoro che si protrare da generazioni e generazioni

quando anche l'arte della perizia informatica avrà la stessa profondità e conoscenza ne riparleremo, per ora meglio lasciar perdere, anche nelle piccole cose
CHIUSO
giolumi
 
Posts: 6171
Joined: Wed 05 July 2006; 21:06
Location: MILANO

Postby EuroCity » Wed 28 November 2007; 22:03

In ogni caso, deburocratizzare (ecc. ecc.) la vita e la società mi pare un buon obiettivo da perseguire, nell'immediato futuro, in modo cartaceo od elettronico che sia...
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
EuroCity
 
Posts: 12000
Joined: Wed 05 July 2006; 21:08
Location: Pavia

Postby giolumi » Wed 28 November 2007; 22:10

togliere la burocrazia significa eliminare procedimenti inutili, non eliminare i documenti cartacei, sono due cose abissalmente diverse
CHIUSO
giolumi
 
Posts: 6171
Joined: Wed 05 July 2006; 21:06
Location: MILANO

Postby trambvs » Thu 29 November 2007; 11:05

Non è del tutto vero: molti adempimenti fiscali sono ormai addirittura obbligatori in via telematica, nonché altre procedure della PA, che attraverso i sistemi di registrazione con UN+PW consentono accesso a pagine riservate, così come accade per la gestione dei conti correnti bancari on-line...
trambvs
 
Posts: 15831
Joined: Tue 10 April 2007; 14:53

Postby brianzolo » Thu 29 November 2007; 11:39

trambvs wrote:Non è del tutto vero: molti adempimenti fiscali sono ormai addirittura obbligatori in via telematica, nonché altre procedure della PA, che attraverso i sistemi di registrazione con UN+PW consentono accesso a pagine riservate, così come accade per la gestione dei conti correnti bancari on-line...


.... e costringono la quasi totalità degli utenti ad utilizzare un consulente per fare quello che prima potevano tentare di farsi da soli 8--)
Image

ridateci Freedrichstrasse!
User avatar
brianzolo
 
Posts: 20585
Joined: Wed 30 August 2006; 8:04

PreviousNext

Return to Sondaggi più o meno folli

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 4 guests