Cadenze M2

Linee, mezzi e storia, dal 1964 ad oggi

Moderators: Hallenius, teo

Re: Cadenze M2

Postby Fibolz » Thu 28 April 2016; 9:46

Il punto non è la simmetria (anche perché gli orari di M2 non sono certo simmetrici) ma le frequenze utilizzate.
Non basta usare sottomultipli dell'ora (cosa necessaria per avere orari cadenzati) ma bisogna usare sottomultipli della mezzora per garantire una corsa ogni 30' precisi.
Un orario con frequenza 12' è cadenzato, può essere simmetrico, ma non va d'accordo con un autobus che parte ogni 30', e il problema è questo. L'autobus deve scegliere se interfacciarsi bene con la metropolitana, ma avere un'orribile frequenza di 24' o 36', oppure interfacciarsi male con la metropolitana ma avere una frequenza pulita di 30'.

Oltre ai sottomultipli interi, altre frequenze usate sono 3'45" (treni ogni 4-4-4-3, 16 treni/ora) oppure 7'30" (treni ogni 8-7, 8 treni/ora), che sono i valori impostati nel passante.
Volendo c'è anche 3'20" (treni ogni 4-3-3, 18 treni/ora), che però è più adatta a sistemi in cui si usano i 20'.
Fibolz
 
Posts: 2575
Joined: Fri 18 December 2009; 14:00
Location: Milano

Re: Cadenze M2

Postby Slussen » Thu 28 April 2016; 12:55

Quindi addirittura peggioreresti la frequenza interurbana da 12' a 15'? Dissento.
Slussen
 
Posts: 12067
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Cadenze M2

Postby Fibolz » Thu 28 April 2016; 13:35

Eh, non lo so.
A me piace l'idea di un sistema che procede per raddoppi di frequenza, perché trovo più facile individuare una griglia di base (sempre attiva, e quindi riferimento nel costruire le corrispondenze) alla quale si aggiunge una griglia di rinforzo. Quindi in linea di massima: 60', 30', 15', 7'30", 3'45".
Naturalmente poi tutto dipende da qual è il multiplo minimo che si vuole garantire.
Nel caso di M2, per me il primo passo è sicuramente garantire 30', quindi la frequenza di 12' è scartata. Mi piacerebbe poi garantire anche i 15', che è una frequenza ancora realistica per molte delle linee automobilistiche di feederaggio. Non serve andare oltre (anche perché le variazioni nei tempi di coincidenza diventano irrilevanti) quindi ben vengano i 5'/6' delle attuali ore di punta.
Volendo garantire i 15', nei tratti extraurbani le uniche alternative sono 7'30" e 15'; la prima mi sembra troppo e la seconda troppo poco. Rinunciando a garantire il servizio ogni 15', diventa appetibile l'ipotesi di 10', che però ha il limite di aumentare parecchio le percorrenze.
Fibolz
 
Posts: 2575
Joined: Fri 18 December 2009; 14:00
Location: Milano

Re: Cadenze M2

Postby Slussen » Thu 28 April 2016; 15:22

Al limite, si potrebbe ragionare su una frequenza di 15', ma ampliando un po' l'arco orario delle fasce di punta.
Slussen
 
Posts: 12067
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Cadenze M2

Postby Slussen » Thu 28 April 2016; 15:29

Ad esempio, da Cologno Nord: http://orari.atm-mi.it/M2_667.pdf

Se si attuasse frequenza 15' dalle 10 alle 13 e frequenza 10' dalle 13 alle 17, il numero di corse sarebbe invariato.
Slussen
 
Posts: 12067
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Previous

Return to Metropolitane

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests