Trasporti a Milano

Oggi è lun 22 gennaio 2018; 8:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 58 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun 06 ottobre 2014; 10:14 
Non connesso

Iscritto il: lun 14 dicembre 2009; 11:23
Messaggi: 4382
Località: Milano tra Lambrate e Gorla
Carrelli1928 ha scritto:
spiegatemi come fanno milleduecentosessantotto persone a passare tutte da un'unica porta, larga forse 70 cm, in una situazione in cui tutti si spingono, tutti gridano, tutti fanno a gara per passare

Forse perche' un motto degli SPQB e' "Keep calm and carry on", che esiste anche in altre incarnazioni Immagine (e se googlate per "keep calm and sta schisc" avrete delle sorprese, almeno io ne ho avuto rispetto all'ultima volta ... pre-Renzi)

_________________
There Is No Cloud It's Just Someone Else's Computer


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun 06 ottobre 2014; 20:57 
Non connesso

Iscritto il: gio 18 aprile 2013; 20:39
Messaggi: 3680
Località: Provincia di Milano
Aldo74 ha scritto:
Sarà, ma io ricordo nelle stazioni a Londra un'aria davvero schifosa, quasi opaca, in confronto nella nostra metropolitana è aria di alta montagna (parlo di parecchi anni fa, non so se qualcosa è cambiato)...

Nel frattempo si è sporcata la nostra aria... :mrgreen:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 0:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14852
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Aldo74 ha scritto:
Sarà, ma io ricordo nelle stazioni a Londra un'aria davvero schifosa, quasi opaca, in confronto nella nostra metropolitana è aria di alta montagna (parlo di parecchi anni fa, non so se qualcosa è cambiato)...

Infatti ho specificato:
skeggia65 ha scritto:
Almeno così sostengono gli Albionici. :mrgreen:


Devo anche dire che, quando andai a Londra, fui entusiasta della rete, un po' meno di tante altre cose: vetture realmente anguste (quelle della tube), topi in banchina (e non proprio i topolini da granaio, ma vere e proprie pantegane), interminabili scale mobili in legno che reputai obsolete e pericolose: dopo alcuni mesi ci fu l'incendio di una di queste a King's Cross St. Pancras, che uccise 31 persone.
Il metrò di Londra ha diversi record, per quanto ne so detiene pure quello non invidiabile di vittime per incidenti, perlomeno del mondo occidentale, con il succitato incendio e l'incidente di Moorgate degli anni '70.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 20:57 
Non connesso

Iscritto il: mer 03 ottobre 2012; 15:00
Messaggi: 437
Peraltro vittime dovute proprio al "progetto tube", ossia la forma delle gallerie, sia dei treni che delle uscite.
Se 100 e oltre anni fa ciò non si poteva prevedere, resto ancor più basito del fatto che le nuove linee siano identiche a quelle dell'epoca.
Sono stato a londra in tempi relativamente più recenti, cinque anni fa, e mi sono stupito di come, a treno fermo, si possa toccare il muro perimetrale della galleria, sia a destra che a sinistra. Viene quasi da chiedersi dove pongano i segnali. Tra l'altro si sosta in gallerie parecchie volte, la piccolezza dei treni rispetto al numero di viaggiatori "impone" frequenze quasi al limite e in un tragitto intero della central line almeno una decina di volte ci siamo dovuti fermare tra una fermata e l'altra. Sanno che la "sosta" non è troppo amata per le esigue dimensioni e il conducente annuncia sempre il motivo della sosta quasi a tranquillizzare i passeggeri.
E' vero che "lamentarsi è bello" ma reputo la metropolitana di Milano una delle più sicure mai costruite (e qui tocco tutto il ferro) perché di incidenti mortali, in giro, ce ne sono stati parecchi ma a Milano per il momento quello si è evitato.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 21:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 02 maggio 2014; 19:08
Messaggi: 2677
Località: Milano
skeggia65 ha scritto:
Il metrò di Londra (...) detiene (il record) non invidiabile di vittime per incidenti

Però la metropolitana di Londra è anche la più estesa; sarebbe come dire che a Milano poche persone vengono investite da filobus: abbiamo solo quattro linee...

Tale record londinese è vero anche considerando l'estensione della rete?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 21:21 
Non connesso
Forum Admin
Avatar utente

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 21:15
Messaggi: 24567
Shanghai e Pechino sono ormai più estese di Londra

_________________
Blog: http://fra74.github.io


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 21:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 02 maggio 2014; 19:08
Messaggi: 2677
Località: Milano
^^
Va bene, ma resta il fatto che la metropolitana di Londra è di gran lunga più estesa di quella di Milano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 21:46 
Non connesso

Iscritto il: mer 03 ottobre 2012; 15:00
Messaggi: 437
Si ma in metropolitana non bisogna morire. Se poi tu hai 50 linee e muoiono 10 persone, io ho una linea e ne muoiono zero, la mia è sicura, perché comunque torni a casa.
In ogni caso, mi sembra che la voce sicurezza sia affrontata in maniera diversa a seconda dei paesi, mentre dovrebbe essere sempre la massima priorità. La metropolitana di Londra rinnova i treni e poi si ritrova in alcuni tratti con fili e cavi a portata d'uomo o di topo. Il fatto che non ci sia grande sicurezza è dimostrato dal fatto che in caso di treni vicini non è che si rallenta, ci si ferma proprio, e qualche centinaio di metri prima, evidentemente non ci si fida ad avvicinarsi a vista perché non vi sono sistemi di sicurezza che eviterebbero il tamponamento.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 23:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14852
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
Carrelli1928 ha scritto:
skeggia65 ha scritto:
Il metrò di Londra (...) detiene (il record) non invidiabile di vittime per incidenti

Però la metropolitana di Londra è anche la più estesa; sarebbe come dire che a Milano poche persone vengono investite da filobus: abbiamo solo quattro linee...

Tale record londinese è vero anche considerando l'estensione della rete?


Non mescolare libri di matematica con repellenti per insetti.
Non si parla di persone investite, o che si sono buttate, ovvero di disgrazie o disattenzioni in cui mezzi, conducenti e impianti sono "soggetti passivi".
Si parla di due incidenti: uno schianto in piena velocità in una galleria cieca e una scala mobile piena di gente che si è incendiata, ovvero di episodi di cui mezzi, conducenti e impianti sono la causa.

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mar 07 ottobre 2014; 23:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 21:40
Messaggi: 20282
picopico1972 ha scritto:
Si ma in metropolitana non bisogna morire. Se poi tu hai 50 linee e muoiono 10 persone, io ho una linea e ne muoiono zero, la mia è sicura, perché comunque torni a casa.
In ogni caso, mi sembra che la voce sicurezza sia affrontata in maniera diversa a seconda dei paesi, mentre dovrebbe essere sempre la massima priorità. La metropolitana di Londra rinnova i treni e poi si ritrova in alcuni tratti con fili e cavi a portata d'uomo o di topo. Il fatto che non ci sia grande sicurezza è dimostrato dal fatto che in caso di treni vicini non è che si rallenta, ci si ferma proprio, e qualche centinaio di metri prima, evidentemente non ci si fida ad avvicinarsi a vista perché non vi sono sistemi di sicurezza che eviterebbero il tamponamento.


Oddio, ma che discorsi.

_________________
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mer 12 novembre 2014; 11:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 19 febbraio 2008; 0:04
Messaggi: 1260
Località: 40,41,82,89,S1,S2,S2/,S3,S4
skeggia65 ha scritto:
Mi pare di ricordare che un cieco o ipovedente sia finito nello spazio tra le carrozze, incidente a cui seguirono la comparsa di barriere di gomma montate alle estremità di ciascuna carrozza e, in un secondo tempo (tempo abbastanza breve) dei cicalini delle porte.
Non ricordo se la persona in questione morì, rimase ferita o incolume.


Il macchinista neache parti' col treno dopo che era stato segnalato dai passeggeri e il malcapitato usci incolume e quindi venirono applicati sul treno tradizionale prima le reti e poi le paratie in gomma dopo comunque esser stata informata l'associazione dei non vedenti....da quel giorno non ci fu piu un incidente simile...

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mer 12 novembre 2014; 11:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ottobre 2007; 10:40
Messaggi: 25897
Località: Paderno Dugnano
A Roma invece con questa dinamica purtroppo il cieco morì. Il fatto successe a memoria una decina di anni fa

_________________
Anche quando comanderà la democrazia proletaria, le poesie bisognerà lasciarle stare. Anzi, renderle obbligatorie!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mer 12 novembre 2014; 14:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 06 maggio 2006; 0:20
Messaggi: 14852
Località: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1
grazie per il ripasso, Macchinista! :D :wink:

_________________
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 58 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010