Linea M5 (in esercizio)

Linee, mezzi e storia, dal 1964 ad oggi

Moderators: Hallenius, teo

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby serie1928 » Thu 08 March 2018; 14:08

La marezzatura è un fenomeno inevitabile. L'unica prevenzione è la molatura delle rotaie da fare con regolarità. La M5 ha mai visto un treno molatore, ovvero i treni molatori in dotazione ad ATM funzionano su tutte le linee? Ovvero, M5 ha un suo treno molatore?
"Armamento ancora nuovo"...ma quanto pensi debba durare una rotaia? In 5 anni una rotaia ha visto passare su di se ca.6 milioni di ruote...gutta cavat lapidem.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10186
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby S-Bahn » Thu 08 March 2018; 14:20

Marezzatura a parte, non sto parlando di usura, le rotaie sono disallineate pur essendo posate, in teoria, su un supporto non soggetto a cedimenti.
Il risultato non è per niente di grande qualità tenendo anche conto che sono treni più leggeri di quelli di una metropolitana classica che a suo volta ha pesi assiali inferiori a quelli normalmente presenti in ferrovia.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50196
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby serie1928 » Thu 08 March 2018; 17:54

C'è usura superficiale, ma anche usura della parete interna del fungo (non come in curva, ovviamente), ovvero del profilo delle ruote, dovuto ai moti di serpeggio. Questo aumenta il gap tra bordino e ruota, che aumenta il serpeggio, che aumenta di nuovo il gap. Ed ecco che il serpeggio prima smorzato dagli smorzatori (presumo che ci siano, ma non ne sono certo), diventa tale da essere percepibile anche dai passeggeri.
I due profili di ruota e rotaia, pur consumati, devono mantenere la forma ideale. Ma se la ruota con la ritornitura torna al profilo "nuovo" (su diametro ridotto), sulla rotaia non puoi farlo più di tanto. Alla fine ti trovi comunque con una distanza maggiorata di vari millimetri (mi pare la tolleranza sia nell'ordine del centimetro oltre il quale la rotaia deve essere sostituita), ed ecco che il serpeggio diventa sensibile, amplificato magari dalla frequenza propria della cassa, entro comunque i margini di sicurezza.
Abbiamo tutti fretta, e mai siamo puntuali!
User avatar
serie1928
 
Posts: 10186
Joined: Thu 25 January 2007; 13:56
Location: Milano Provincia

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby S-Bahn » Thu 08 March 2018; 20:53

Tutto vero ma, per l'ampiezza del serpeggio, non mi sembra un semplice aumento di gioco da usura.
Mi sembra proprio che l'allineamento sia scadente, cosa poco accettabile il rettilineo, in galleria a temperatura costante e,ripeto ancora, con materiale leggero.

Che questo armamento non sia proprio lo stato dell'arte lo dimostra anche il fatto che in curva hanno dovuto bloccare tutti gli appoggi elastici, con buona pace del l'assorbimento delle vibrazioni, perché il binario si spostava di lato andando fuori asse.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50196
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Meneghino85 » Mon 24 September 2018; 17:51

I TAF SULLA TAV
Meneghino85
 
Posts: 1168
Joined: Wed 27 May 2009; 18:20

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby .mau. » Fri 28 September 2018; 16:26

Meneghino85 wrote:http://www.milanotoday.it/green/mobilita/metro-lilla-sospesa-oggi.html

Ah. A Domodossola gli addetti non c'erano. Io e mia moglie siamo usciti, non abbiamo visto nulla, ci siamo diretti a piedi verso corso Sempione per prendere il 10 che però era bloccato per il solito coglione col Duster parcheggiato alla cazzo sulla curva per Procaccini. Lasciamo perdere.
ciao, .mau.
User avatar
.mau.
 
Posts: 449
Joined: Sun 16 July 2006; 22:21
Location: milano

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby snia92 » Fri 19 October 2018; 8:44

Ciao a tutti,
Scrivo dopo tanto tempo. Per lavoro uso M5 spesso in orario di punta tra Domodossola e Garibaldi. La mia considerazione è che alla fine la capacità del tram in cantina è probabilmente quella corretta. Si riesce a salire sempre e ad avere spazio vitale anche quando le Nord vomitano 500 persone dai treni... Forse veramente un sistema ibrido tram in fulvio testi e tunnel isola tre torri com tram in superficie avrebbe ridotto I costi a parità di capacità...
in direzione ostinata e contraria
User avatar
snia92
 
Posts: 489
Joined: Sun 17 November 2013; 10:52
Location: SNIA di Cesano Maderno - z115, z117, S9

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby dedorex » Fri 19 October 2018; 9:50

Anche per me la capacità (eventualmente con frequenza aumentata) è adatta, ma comunque aspetterei qualche anno prima di esprimere giudizi troppo sicuri
La crescita dei passeggeri delle metropolitane è sempre stata graduale e i risultati veri vanno misurati su decenni (come è giusto che sia per opere del genere): se avessi emesso un giudizio sulla M3 dopo gli stessi anni di utilizzo avremmo detto che era assolutamente sovradimensionata, mentre oggi è già quella che ha il maggior numero di passeggeri rispetto al numero di stazioni
M5 fra l'altro è cresciuta molto velocemente, spinta probabilmente dall'effetto rete. Non credo terrà gli stessi ritmi nei prossimi anni, ma considerando fra l'altro lo sviluppo di Citylife e Garibaldi, non si può mai dire
User avatar
dedorex
 
Posts: 3470
Joined: Thu 06 July 2006; 17:12

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Astro » Fri 19 October 2018; 10:10

Se poi non si fermasse dove si ferma probabilmente sarebbe anche meglio. Bignami e San Siro sono due capolinea né carne né pesce.
Astro
 
Posts: 3704
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Muccablu » Fri 19 October 2018; 11:24

Torniamo sempre al solito discorso: in previsione di aumenti significativi di passeggeri, non sarebbe stato meglio fare un sistema con i treni larghi e lunghi come M1?

Costava di più all'inizio, ma poi gestivi più comodamente la capacità. Senza contare che per portare gli stessi passeggeri delle altre 3 linee devi impiegare il doppio dei treni.

Se poi andrà veramente a Monza da una parte e a Settimo dall'altra non credo ci sia da stare tanto allegri.
"Primo treno per LA BRIANZA al binario uno"
User avatar
Muccablu
 
Posts: 418
Joined: Sun 07 January 2007; 17:12
Location: A nord della 66

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Carrelli1928 » Fri 19 October 2018; 12:21

Bisognerebbe capire quali siano le economie di esercizio di una linea senza manovratore.
User avatar
Carrelli1928
 
Posts: 2821
Joined: Fri 02 May 2014; 19:08
Location: Milano

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Muccablu » Fri 19 October 2018; 12:45

Anche questo è vero.
"Primo treno per LA BRIANZA al binario uno"
User avatar
Muccablu
 
Posts: 418
Joined: Sun 07 January 2007; 17:12
Location: A nord della 66

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby skeggia65 » Fri 19 October 2018; 12:46

Cosa c'entra la presenza o meno del manovratore?
Nulla osta alla realizzazione di un metrò driverless con le dimensioni delle prime tre linee milanesi.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 14996
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Muccablu » Fri 19 October 2018; 13:08

Ah, si può?
Qualcuno aveva riportato che non era possibile (molto tempo addietro, non riesco a ripescare i post).


In questo caso allora...
"Primo treno per LA BRIANZA al binario uno"
User avatar
Muccablu
 
Posts: 418
Joined: Sun 07 January 2007; 17:12
Location: A nord della 66

Re: Linea M5 (in esercizio)

Postby Lucio Chiappetti » Fri 19 October 2018; 13:40

Mi pareva che all'ultimo porte aperte uno dei responsabili che illustrava il clone della sala di controllo di M1 diceva che sostanzialmente potrebbe girare in automatico se ci fossero le porte di stazione.
100 anni dell'Unione Astronomica Internazionale https://www.iau-100.org/
Lucio Chiappetti
 
Posts: 4498
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

PreviousNext

Return to Metropolitane

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests

cron