Page 46 of 62

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 12:16
by Hallenius
MNM wrote:La ferrovia non esiste più

Mi risulta ancora armata...

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 12:55
by Nuvola
S-Bahn wrote:C'è un problema di segnalamento sulla linea 2, e di che tipo?
Un segnalamento tradizionale, con sezioni di 900 metri, in teoria consente lo sblocco della sezione dopo 1-2 minuti dal passaggio del treno e consente nell'esercizio effettivo intervalli tra i treni di 4-5'.
Quale è la frequenza media nella tratta Gianturco-Fuorigrotta?

Se e quando è necessario mettere mano è giustamente il caso di considerare lo stato dell'arte della tecnologia e fare investimenti che abbiano ampie prospettive per il futuro, ma è da capire la causa (tecnologica? normativa? velocità delle deviate? altro?).
La tecnologia tradizionale con blocco fisso di lunghezze adeguate non è necessariamente un limite e, se il problema è la velocità, non è detto che soluzioni più sofisticate facciano meglio. I tempi di percorrenza da capolinea a capolinea di M1 di Milano sono aumentati con l'adozione di un sofisticato sistema che ha sostituito gli apparati in uso dal 1964.



La frequenza media dovrebbe essere (da sito Trenitalia) di 8 minuti per senso di marcia.
In un altro documento avevo letto di un asimmetria di passaggio nelle due direzioni (l'innesto delle linee avviene in prevalenza da est).
Esiste un problema di cadenzamento del segmento metropolitano.
Ci possono essere corse molto ravvicinate nel ramo urbano (anche 3 minuti con rinforzi da Campi flegrei), buchi in certe fasce di orario.
Forti asimmetrie di passaggio nelle due direzioni in determinate fasce di orario.
Molte sezioni di blocco sono troppo lunghe: ad esempio 2km credo tra Leopardi e Mergellina, 1,66 tra Mergellina ed Amedeo, 1,5 tra Amedeo e Montesanto 1,32 tra Montesanto e Cavour, 1,6 tra Cavour e Garibaldi.
Si era pensato di costruire 2 nuove stazioni : Santa Maria della neve tra le due stazioni Mergellina e Amedeo, Porta Capuana tra le due stazioni Cavour e Garibaldi.
Sarebbe una buona idea!
Esiste poi un problema di omogeneità tecnologica del materiale rotabile.
No tutte le Ale sono state sostituite da Jazz.

*******************************************
EuroCity wrote:Visto anche che Gianturco ha già una diramazione da/per Traccia (cioè sulla linea di Cancello, di cui la variante via Afragola sarà parte integrante), logicamente dovrebbe essere ovvio che la futura variante venga collegata al passante metropolitano: se non erro, è anche una cosa prevista da tempo - poi, per i tempi, difficile dirlo...


Grazie!
Speriamo bene !!!!

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 13:09
by skeggia65
Leggo questo post
MNM wrote:Certo è meglio trasformare il sedime in pista ciclabile che lasciarlo abbandonato a se stesso con il rischio di occupazioni improprie da parte di privati cittadini (come è già avvenuto in altri casi).

La mia reazione istintiva è la stessa di Astro.
Astro wrote:Le occupazioni improprie si risolvono o si dovrebbero risolvere a bulldozer, non certo facendo una pista ciclabile al posto della ferrovia.

Poi leggo questo
MNM wrote:La ferrovia non esiste più, meglio dare un utilizzo pubblico a ciò che è rimasto. le occupazioni spesso non sono illegittime, magari fatte con permessi temporanei. D'altro canto l'abbandono totale può essere peggiore dell'occupazione.

Dato che ho il dubbio di non aver colto ua sottile sfumatura linguistica, puoi spiegare, per favore, come un'occupazione impropria sia contemporaneamente legittima, quindi "propria"?
Come può chicchessia occupare impropriamente un'area con il permesso di un ente?
Come può l'ente dare un permesso "improprio"?

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 13:13
by Nuvola
Riapre il 20 luglio la funicolare centrale

Nei prossimi giorno il collaudo da parte del ministero dei Trasporti

Da La Repubblica http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/07/04/news/riapre_il_20_luglio_la_funicolare_centrale-169925765/

Riaprirà il 20 luglio la Funicolare centrale. Il neo amministratore unico Anm, Ciro Maglione, è stato ricevuto in audizione dalla Commissione Mobilità del Comune di Napoli presieduta da Nino Simeone che, nell'occasione, è intervenuto sulla questione della riapertura della funicolare centrale dichiarando: "Giovedì, venerdì e sabato dovrebbe esserci il collaudo da parte del ministero dei Trasporti, poi per legge faremo una settimana di pre-esercizio. Se tutto va bene, credo che la settimana dal 17 in poi, speriamo prima del 20 luglio, riusciremo a riaprirla. In ogni caso siamo nei tempi, è stato un lavoro immenso quindi evitiamo inutili polemiche".


Ricordiamo che la funicolare Centrale congiunge il quartiere collinare del Vomero al Centro città :

Fermate

Piazza Fuga
Petraio
Corso Vittorio Emanuele
Augusteo

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 13:31
by Hallenius
skeggia65 wrote:Come può chicchessia occupare impropriamente un'area con il permesso di un ente?
Come può l'ente dare un permesso "improprio"?


È una cosa che non riesco a comprendere, ma che purtroppo accade.
A Roma non si riesce a chiudere l'anello ferroviario per l'occupazione del sedime ferroviario tra Vigna Clara e Tor di Quinto. Occupazione che è stata legalizzata con dei condoni. Si è perfino arrivati a dare il nome alla strada "Via Camposampiero" :|

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 15:45
by MNM
Hallenius wrote:
MNM wrote:La ferrovia non esiste più

Mi risulta ancora armata...

Si, i binari ci sono. Mancano: catenaria, sistemi di segnalamento e controllo, PL ecc.

Marigliano immagine casello PL: https://www.google.it/maps/@40.9243025, ... 312!8i6656

skeggia65 wrote:Leggo questo post
MNM wrote:Certo è meglio trasformare il sedime in pista ciclabile che lasciarlo abbandonato a se stesso con il rischio di occupazioni improprie da parte di privati cittadini (come è già avvenuto in altri casi).

La mia reazione istintiva è la stessa di Astro.
Astro wrote:Le occupazioni improprie si risolvono o si dovrebbero risolvere a bulldozer, non certo facendo una pista ciclabile al posto della ferrovia.

Poi leggo questo
MNM wrote:La ferrovia non esiste più, meglio dare un utilizzo pubblico a ciò che è rimasto. le occupazioni spesso non sono illegittime, magari fatte con permessi temporanei. D'altro canto l'abbandono totale può essere peggiore dell'occupazione.

Dato che ho il dubbio di non aver colto ua sottile sfumatura linguistica, puoi spiegare, per favore, come un'occupazione impropria sia contemporaneamente legittima, quindi "propria"?
Come può chicchessia occupare impropriamente un'area con il permesso di un ente?
Come può l'ente dare un permesso "improprio"?

Il mio pensiero non è lontano rispetto a quello espresso da Astro. Ho fatto delle mie considerazioni. Gli enti non danno permessi "impropri", i comodato d'uso di solito hanno carattere temporale, erogati per specifici utilizzi, spesso per sovvenire a problemi di altra natura (ad esempio discariche abusiva), con l'impegno di manutenere l'area concessa.
Esempi di uso improprio di una occupazioni legittima:
1) Concessione per uso cantiere temporaneo, ripetutamente rinnovato.
2) Occupazione per attività produttive temporanee ma che poi diventano permanenti per continui rinnovi dei permessi
3) Occupazione per parcheggio libero che poi diventa a pagamento per la necessità di recuperare i soldi di manutenzione, ecc.
...e ancora altro
Legittime ma improprie rispetto le finalità trasportistiche del sedime.

Come dicevo spesso le aree vengono date in comodato ai confinanti per evitare contenziosi con gli stessi per il degrado dovuto all'abbandono delle aree.

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 16:59
by skeggia65
Ok, così è meno "nebuloso".
Però, una volta che l'area torna a servire, si sgombera.
A meno che non abbiano fatto la coglionata di non far pagare nulla, e sia passato troppo tempo.

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 17:36
by MNM
Non credo che in questo caso siano state date concessioni per uso privato (contrariamente a quello che è avvenuto per la circumvesuviana) ed è passato poco tempo, quindi credo che non ci dovrebbero essere particolari intoppi affinchè il progetto vada avanti.

Ricordo i gravi ritardi che si sono avuti per i lavori della Linea Arcobaleno, dovuti proprio a questo tipo di concessione. Se non ricordo male, addirittura su uno dei cantieri si trovava una falegnameria che aveva in affitto (o affido) i suoli lasciati dalla alifana. Un altro caso simile è capitato per il prolungamento della Linea1 verso Poggioreale: le aree demaniali poste sotto un viadotto erano state affidate ad una società gestore di un parcheggio.

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Tue 04 July 2017; 19:49
by GLM
questa settimana non sono stati sufficienti i macchinisti disponibili a fare straordinario per prolungare l'orario del metrò sabato sera, che quindi chiuderà entro le 23 come di consueto


(titolo fuorviante)
Metropolitana Linea 1, nessuno vuole lavorare il sabato sera: i treni si fermano
Mancano i lavoratori per far funzionare i treni il sabato sera. Quindi la metropolitana Linea 1 in questo weekend chiuderà i battenti alle 22.30 da Piscinola e alle 23 da Garibaldi.
:arrow: http://napoli.fanpage.it/metropolitana- ... i-fermano/

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 10:02
by MNM
^^ la dimostrazione pratica che l'ordinarietà non può essere gestita con metodi di straordinarietà. Se l'orario è strutturale ed ordinario anche le attività lavorative devono essere tali.
D'estate molti vanno in ferie e chi nei servizi pubblici resta a lavoro è facile che debba fare straordinario. C'è un limite anche nella disponibilità di chi offre il proprio tempo libero all'azienda, benché ben pagato. Poi in ANM ci sono anche problemi sindacali.

Lo stesso vale anche per altre situazioni, che io definirei paradossali. Oramai anche in EAV in alcuni ambiti lo straordinario è diventato strutturale, programmato e necessario.

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 10:55
by Trullo
Il tema è che molte aziende sono sottostaffate. Se devi coprire l'intero arco orario devi riuscirci con i normali turni, non con gli straordinari
E chi fa questo lavoro deve sapere che (come gli infermieri e altri lavori simili) non puuò pensare di fare quattro settimane di ferie a agisto e due a dicembre come chi fa l'impiegato in un ufficio

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 11:08
by Nuvola
Probabilmente, oltre al discorso dell'organico ridotto , vi è anche un discorso di premi di produzione non pagati e quindi di pressione verso l'azienda (/comune).

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 11:17
by S-Bahn
Un certo ricorso allo straordinario ci sta, ma se lo straordinario diventa strutturale non è più tale, è ordinario.
Queste situazioni vanno sanate sia rivedendo i contratti (ci sono situazioni di orari di guida scandalosamente bassi) sia assumendo nei casi dove le aziende sono realmente sottostaffate (Es. Trenord che che cancella i treni per mandare in ferie macchinisti e CT).

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 12:05
by Astro
@Trullo: [OT]non so dove lavori te ma io che lavoro in ufficio riesco a farne due in estate e nemmeno due in inverno...[/OT]
Inoltre, fino ad un certo punto, lo straordinario fa risparmiare non poco (questo perché se ti serve SOLO un'ora al giorno in più di guida e hai 3 persone non è sostenibile assumerne una quarta). Ovviamente la cosa scala proporzionalmente al numero di risorse, per cui con 100 persone puoi permetterti di coprire 15 turni in più al costo di 2, che in tempi di tagli non è disprezzabile. Altrettanto ovvio è che non è etico abusarne (un'ora in più a persona una volta alla settimana non ammazza nessuno, due ore in più tutti i giorni per 6 giorni la settimana ovviamente è da fuori di testa).

Re: Napoli (2017)

PostPosted: Wed 05 July 2017; 12:18
by Trullo
Io lavoro nalla ricerca e siluppo, il problema prinicpale è garantire copertura per la manutenzione dei prodotti. Con reperibilità si riesce a fare tutto volendo (del resto ualche anno fa sono stato sei mesi in infortunio e se la sono cavati benissimo senza di me), anche senza rreperibilità a patto di alternarsi con le persone giuste non ci sono problemi