Napoli (2016)

Trasporti urbani in altre citta'

Moderators: Hallenius, teo

Re: Napoli (2016)

Postby friedrichstrasse » Thu 29 December 2016; 13:30

Non mi pare: erano 38 linee numerate da 1 a 38, poi con fusioni e soppressioni si sono aperti dei buchi.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Napoli (2016)

Postby jumbo » Thu 29 December 2016; 13:32

Ok, ma quando devono inventare una nuova linea, non si capisce in base a quale criterio si sceglie uno dei numeri liberi.
Ad esempio quando sono stati "inventati" il 27 e il 31, c'erano molti altri numeri più bassi disponibili.
jumbo
 
Posts: 9174
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Re: Napoli (2016)

Postby fra74 » Thu 29 December 2016; 14:07

Il criterio che si adotta, nei limiti del possibile è quello di riutilizzare numeri che erano già stati usati in passato per quell'asse tramviario, è appunto il caso del 31
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25078
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Napoli (2016)

Postby LUCATRAMIL » Thu 29 December 2016; 15:02

Si ma non vorrei che questi formalismi sulla denominazione e sulla numerazione venissero sfruttati per finalità meno limpide di quel che sembra. Pertanto questa disquisizione sulle denominazioni (che pure tecnicamente ha senso) mi sembra un poco oziosa.
Ad esempio, io ritengo che a Milano ci siano almeno 7 (sette) linee ferroviarie sotterranee urbane ("metropolitane" per il popolino: le 2 M1, che son due linee con un capolinea in comune; idem le 2 M2 che ora hanno 4 capilinea ed un percorso in comune; M3, M5 ed il passante), poi arriverà M4. Tuttavia, la numerazione bassa è speso servita per dire che a Milano ci son pochi Metrò, e se ne sono fatti altri, con i conseguenti disagi, quali lunghi cantieri, soppressione di linee di superfici di forza, fermate più distanti, mangia-mangia politico, fondi sottratti ai mezzi di superficie, commercianti miopi che restano senza "passanti" e, dopop aver inneggiato al metrò ed al parcheggio in doppia fila, restano senza soldi) ecc.
L'importante è che il servizio sia sfruttato al meglio dall'esercente e percepito dalla cittadinanza.
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3619
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: Napoli (2016)

Postby Nuvola » Thu 29 December 2016; 16:36

friedrichstrasse wrote:
brianzolo wrote:Beh dai anche noi siamo passati dalla 3 alla 5

....
Una numerazione che salta dall'1 al 6 e poi al 10 (di fatto per far credere ai meno esperti di avere molte linee) che io sappia esiste solo a Napoli, e in un mondo normale sarebbe solo oggetto di scherno.


Ti sei superato friedrichstrasse!!!!
Mi mancava l'ipotesi del complotto per turlupinare gli sprovveduti forestieri ...
Restano solo da individuare i responsabili.
Propenderei per i neo-borbonici ....con il supporto degli alieni, magari :mrgreen:
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Napoli (2016)

Postby Nuvola » Thu 29 December 2016; 16:46

Trullo wrote:Al di là della numerazione, qual è lo stato del progetto? Una semplice idea o qualcosa di più?


Si tratta di ipotesi progettuali contenute nel piano comunale dei trasporti.
Al momento la linea 10 insieme alla linea 9 (dei due musei) resta solo su carta.
Una volta ultimata la stazione AV di Afragola si potrebbero aprire nuovi scenari per questa linea che dovrebbe congiungere centro alla stazione dell'alta velocità.
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Napoli (2016)

Postby Trullo » Thu 29 December 2016; 17:00

.. passando per quartieri molto popolosi e poco serviti a quanto vedo
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Napoli (2016)

Postby friedrichstrasse » Thu 29 December 2016; 17:24

Nuvola wrote:
friedrichstrasse wrote:
brianzolo wrote:Beh dai anche noi siamo passati dalla 3 alla 5

....
Una numerazione che salta dall'1 al 6 e poi al 10 (di fatto per far credere ai meno esperti di avere molte linee) che io sappia esiste solo a Napoli, e in un mondo normale sarebbe solo oggetto di scherno.


Ti sei superato friedrichstrasse!!!!
Mi mancava l'ipotesi del complotto per turlupinare gli sprovveduti forestieri ...
Restano solo da individuare i responsabili.
Propenderei per i neo-borbonici ....con il supporto degli alieni, magari :mrgreen:


L'altra ipotesi è che chi ha dato i numeri (in tutti i sensi...) non sappia contare, ma mi sono rifiutato di considerarla.

In quanto ai "gombloddi", nel messaggio prima del tuo si dice che a Milano la numerazione univoca delle diramazioni sarebbe parte di un gombloddo anti-tram: in quanto a stranezze, da queste parti ne girano tante.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Napoli (2016)

Postby Trullo » Thu 29 December 2016; 17:33

Tema numerazione linee
Ripeto la mia posizione più volte espressa in passato
A che serve numerare le linee? Non a dimostrare di avere tante linee (non stiamo giocando a chi ce l'ha più lungo o sputa più lontano) ma a facilitare l'orientamento, specie di chi compie spostamenti occasionali
In questo caso, basandomi anche su esperienze straniere, avevo proposto la seguente regola empirica
- Se le diramazioni sono poche e tutte dallo stesso lato, e brevi rispetto alla tratta comune, la linea si puù considerare "linea con diramazioni"
- In caso contrario abbiamo "più linee parzialmente sovrapposte"
Si noti che in base alla mia regola a Milano M1 può essre una linea sola, mentre M2 richiede di essere considerata due linee parzialmente sovrapposte. Perchè? Sostanzialmente perchè è facile, guardando una cartina, capire per andare da qualsiasi stazine di M1 a qualsiasi altra se sono necessari cambi o meno, mentre è impossibile fare lo stesso con M2 senza sapere se i rami Gessate e Cologno sono abbinati ai rami Assago e Abbiategrassenplatz o viceversa (informazione esprimibile sinteticamente solo visualizzandole come linee distinte)
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Napoli (2016)

Postby friedrichstrasse » Thu 29 December 2016; 17:35

Concordo.
Ma qualunque schema di numerazione si scelga, continua ad essere assurdo avere i numeri 1, 6 e 10.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Napoli (2016)

Postby Nuvola » Thu 29 December 2016; 17:58

Trullo wrote:.. passando per quartieri molto popolosi e poco serviti a quanto vedo


Esatto.
Nel tratto finale di penetrazione urbana si andrebbe a valorizzare anche una strada importante : via Foria.
Si tratta di una strada poco valorizzata in chiave turistica nonostante la presenza di molti punti d'interesse: chiese, palazzi nobiliari, l'orto botanico l'albergo dei poveri di piazza Carlo III.
Per quanto riguarda la struttura settecentesca del Real Albergo dei Poveri una fermata metro sarebbe indispensabile per dare il la ai progetti di recupero e rifunzionalizzazione.


orto botanico

https://www.google.it/maps/@40.8606445,14.2636844,3a,75y,266.61h,109.96t/data=!3m6!1e1!3m4!1s28-G5Wn6a1HLZnpbgys3ZA!2e0!7i13312!8i6656


piazza Carlo III con la facciata lunga 400 metri della struttura progettata nel 700 da Ferdinando Fuga per ospitare ed educare i poveri del regno.
L'edifico è incompleto.

https://www.google.it/maps/@40.862601,14.2668827,3a,75y,310.66h,96.12t/data=!3m6!1e1!3m4!1sBy12FDgQ83UEWJw0s5cmeA!2e0!7i13312!8i6656
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Napoli (2016)

Postby skeggia65 » Fri 30 December 2016; 13:22

fra74 wrote:Il criterio che si adotta, nei limiti del possibile è quello di riutilizzare numeri che erano già stati usati in passato per quell'asse tramviario, è appunto il caso del 31
Criterio che potrebbe essere valido e logico se tra la soppressione e la reistituzione della linea è passato poco tempo (il caso, "border line", del 31).
Decisamente meno nel caso del 27, per nulla per il 7, il 10 o il 16.
O, nel caso dei bus, per la 98.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15417
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Napoli (2016)

Postby Astro » Fri 30 December 2016; 14:14

Per il 10, immagino che sia perche' "complementare" al 9.
Astro
 
Posts: 3881
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Napoli (2016)

Postby fra74 » Fri 30 December 2016; 14:38

Stiamo andando OT ed invito a farlo in altro topic ma giusto per chiudere...

Parlavo di tram quindi l'esempio della 98 è totalmente fuori luogo

Quanto alle linee citate invito a rivedersi un attimo i percorsi storici, tranne il caso del 10 (che però ha avuto per un certo tempo capolinea a porta Genova) le altre possono avere un loro senso nell'ottica del criterio, tenendo anche conto che nel caso del 7 va a servire un asse creato ex novo quindi è chiaro che entro certi limiti è arbitrario

E comunque non ho detto che sia corretto o meno (*) ho solo fatto presente qual'è uno dei criteri adottati nella scelta

(*)= E per altro trovo queste discussioni veramente ridicole, come altrettanto ridicole certe disquisizioni sul numero di linee... come se contasse qualcosa il numero di linee. La "L" di Chicago ha 8 linee, trasporta complessivamente meno di 800.000 pax giorno, cioè meno di quanto trasportano singolarmente almeno una mezza dozzina di linee di metropolitana di Tokyo (o di altre metropoli)
“There is a greater darkness than the one we fight. It is the darkness of the soul that has lost its way. [...] Greater than the death of flesh is the death of hope, the death of dreams.”
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25078
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

Re: Napoli (2016)

Postby MNM » Fri 30 December 2016; 14:52

Hallenius wrote:A Napoli il concetto di metropolitana è un po' elastico :mrgreen:
Ci rientra un po' di tutto:
Cartina della Rete Metropolitana di Napoli

Partiamo col dire che il sito a cui hai fatto riferimento non è ufficiale, ė un buon sito amatoriale.
La mappa si riferisce al Piano Trasporti del Comune di Napoli, quindi fa riferimento al più ampio piano di sviluppo urbanistico comunale.

In particolare la mappa schematizza il sistema delle "LINEE" ferroviarie ad uso urbano o metropolitano, a prescindere se queste siano o meno standardizzate come metropolitane o ferrovie urbane.

L'obiettivo dello strumento urbanistico è principalmente quello di pianificare lo sviluppo della rete ferroviaria napoletana, al fine di facilitare gli interventi di adeguamento e di nuove realizzazioni (in caso di intervento si può procedere senza richiedere le autorizzazioni politiche amministrative, in quanto già esplicitamente concesse dal piano).

Quindi oltre a prevedere la realizzazione di nuove linee il piano autorizza e "stimola" gli enti proprietari (Stato e Regione) ad adeguare le proprie linee esistenti sul territorio partenopeo alle esigenze del trasporto urbano, con miglioramento della capacità (ad esempio raddoppio binari), della capillarità di servizio (nuove stazioni), velocizzazione delle linee (adeguamento dei sistemi di segnalamento e controllo ferroviario). Non è nelle indicazioni del piano adeguare le Linee secondo quanto strettamente previsto dalle normative sulle metropolitane, ma alle semplici esigenze di mobilità urbana. Ovviamente la realizzazione di nuove linee non è solo prerogativa del Comune, vedi linee 3 e 7.

Riguardo la numerazione, questa fa riferimento alle infrastrutture (non alle tracce dei percorsi treni); prima che venissero aggiunte al piano le linee 9 e 10, i numeri di denominazione delle linee sono stati assegnati in base alle loro potenzialità (metropolitane s.s. e non) ovvero decrescono rispetto la potenziale capacità delle linee; capacità determinata in base alla loro estensione sul territorio urbano, numero di stazioni, caratteristiche geometriche dei vettori. Ad esempio la linea 3 sul territorio urbano è più lunga della 4, della 5, ecc. Non ci sono quindi riferimenti cronologici che fanno riferimento all'apertura delle linee (la Cumana è segnata con il numero 8 e non con 1). La metrò di Chiaia è al sesto posto di questa "classifica".

Sullo stato dell'opera, si è ancora lontani dalla attuazione del piano, gli investimenti regionali sono stati bloccati 5 anni fa, al momento sono da poco ripresi i lavori sulla Linea7. Gli altri lavori in essere sono stati rallentati dal mancato rispetto cronologico dei finanziamenti statali. Per la linea8 non esiste un progetto definitivo né un finanziamento che ne prevede l'adeguamento e la variante di percorso. Gli studi di fattibilità sulla linea9 hanno dato pareri non confortanti riguardo la congruità dell'investimento. Della linea 10 è stato finanziato il primo lotto tra Capodichino e Afragola.
Viaggio nella metropolitana di Napoli: VIDEO
User avatar
MNM
 
Posts: 1013
Joined: Thu 26 March 2015; 11:42

PreviousNext

Return to Trasporti urbani in Italia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests