Provincia di Pavia

Trasporti urbani in altre citta'

Moderators: Hallenius, teo

Provincia di Pavia

Postby avc » Thu 06 November 2014; 15:36

Chi vincerà la gara? Potrebbe essere star o stav o bus italia...chissà o magari si uniscono star arfea sapo...

Dalla provincia pavese:
Autobus, operatore unico e appalto da 80 milioni
Per legge il trasporto pubblico urbano ed extraurbano avrà un solo gestore. La Provincia prepara il bando di gara, la svolta a partire da settembre 2015

Autobus, operatore unico e appalto da 80 milioni

PAVIA. Entro settembre 2015, le varie aziende che si occupano di trasporto pubblico locale potrebbero cedere il passo a un solo operatore che si occupi degli autobus sulle linee urbane ed extraurbane. Va in questo senso il bando di gara che è all’esame della Provincia, e in vista del quale il Comune di Pavia ha deliberato, l’altra sera, il proprio parere favorevole. Attualmente il trasporto pubblico, in provincia di Pavia, è gestito da tre operatori. Tre aziende che hanno in concessione il servizio e che, in alcuni casi, lo stanno ancora svolgendo dopo la scadenza del contratto e le relative proroghe. Ma una legge del 2011 prevede che questo servizio pubblico debba essere messo a gara (con una gara aperta anche a eventuali operatori europei) e successivamente organizzato entro un ambito che sia, al minimo, provinciale. Ecco perchè la Provincia di Pavia hab iniziato a lavorare a un bando che avrà il valore-record di circa 80 milioni di euro. «Si tratta – spiega l’assessore provinciale ai trasporti, Paolo Gramigna – di un contratto della durata di sette anni più uno e del valore di circa dieci milioni di euro l’anno». Alla gara, ovviamente, potranno partecipare anche le aziende che gestiscono attualmente le linee, a patto che abbiano i requisiti richiesti dalla legge. Chi farà l’offerta migliore, si aggiudicherà tutto il trasporto pubblico provinciale, urbano ed extra-urbano. Fa eccezione il Comune di Vigevano che mise a gara il servizio ancora prima che la legge lo richiedesse. I Comuni interessati alla convenzione con la Provincia, dunque, sono il capoluogo Pavia e poi Stradella, Voghera e Sannazzaro. Pavia e Stradella hanno già approvato la delibera che affida a piazza Italia il compito di organizzare e svolgere la gara, Voghera e Sannazzaro non ancora. La gara, comunque, si dovrà tenere entro la fine del 2014. Ma la situazione normativa non è ancora bene definita. «Regione Lombardia – spiega Davide Lazzari, assessore comunale alla mobilità – ha deciso con una legge che il trasporto debba essere organizzato sul territorio di una agenzia che, oltre a Pavia, includerebbe anche Milano, Monza e Brianza e Lodi». Probabilmente, l’assetto previsto dalla Regione sarà raggiunto solo nel corso del 2015. «In questo caso – prosegue Lazzari – Pavia avrebbe già svolto la gara e costituirebbe un “sub-ambito” dell’agenzia regionale». Nel frattempo, l’amministrazione provinciale si prepara ad approvare il nuovo piano di bacino. E, soprattutto, a rivedere i dati che, sovente, non sono più aggiornati e non consentono di organizzare al meglio il servizio.

«Nel corso degli anni – riprende Gramigna – vi sono state molte trasformazioni. Alcune industrie hanno chiuso, oppure sono sorti nuovi insediamenti residenziali. Di conseguenza sono cambiate anche le esigenze di spostamento sul territorio provinciale».

È importante, quindi, avere una “fotografia” il più possibile aggiornata e precisa della situazione, in modo da potere organizzare un servizio efficiente. C’è, infine, un ultimo elemento da sottolineare. L’integrazione tra le corse urbane e le corse extraurbane consentirà di eliminare una serie di sovrapposizioni. Questo consentirà di risparmiare risorse pubbliche e, almeno nelle intenzioni del Comune di Pavia, di sfruttare i soldi risparmiati per migliorare la viabilità cittadina e ottimizzare il servizio reso ai pavesi.(f.m.)
avc
 
Posts: 9655
Joined: Mon 10 July 2006; 14:03

Return to Trasporti urbani in Italia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests