Contabilità aziende di trasporto

Trasporti urbani in altre citta'

Moderators: Hallenius, teo

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby mattecasa » Thu 14 July 2016; 16:23

Intanto expo ha fatto ripartire Milano e non solo. E' inutile continuare a paragonare le piccole opere con le grandi opere in quanto, come possono servire le prime, possono servire anche le seconde. La sicurezza delle tratte sicurezza è già ora anno dopo anno oggetto di finanziamenti statali ed europei. Tant'è che sulla linea dell'incidente i lavori stavano per partire e che sulla maggior parte della rete italiana è in vigore il SCMT. Per i bus nuovi, lì dipende da aziende ed enti locali, altrimenti non saprei come spiegare che a Trieste l'età media è di 5/6 anni mentre al sud il quadruplo.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4313
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby S-Bahn » Thu 14 July 2016; 16:30

^^
Condivido tutto, tranne la certezza che eventi come Expo facciano realmente ripartire qualcosa. In realtà sono operazioni che drenano fondi da N possibili iniziative ad una più grande e mediatica, senza nessuna prova che lo spostamento abbia prodotto un modo più efficiente di spendere i soldi.

Per quanto mi riguarda mi fermo qui e inviterei a non imbarcarsi in una questione del genere, decisamente fuori scali rispetto al titolo del topic e sostanzialmente senza risposte certe e condivisibili.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby skeggia65 » Fri 15 July 2016; 2:07

Nuvola wrote:
I fondi sono di una Onlus e non ci vedo alcun che di male al recupero di pensiline che magari erano in condizioni pessime.

Ma realmente ci si preoccupa del recupero di quattro pensiline?!? Cosa vuoi che costino quattro serigrafie.
Con i fondi stanziati per Expo ,si potevano comprare bus ecologici per tutt'Italia e migliorare la sicurezza sulle tratte ferroviarie secondarie .

Infatti non mi riferivo ai fondi.
Oltre ai fondi, per questo genere di iniziative immagino si debba coinvolgere comunque la dirigenza, che a quanto pare ha ben altri problemi da affrontare.
Soprattutto se (spero di no) l'iniziativa fosse partita dall'azienda; vorrebbe dire che qualche dirigente, stanti i problemucci di assicurazione dei veicoli, avrebbe trovato tempo e modo di pensare al progetto, perfezionarlo, dargli un nome, trovare la ONLUS...
S-Bahn wrote:Vero, quando la polemica si abbassa bisogna buttare regolarmente un po' di benzina sul fuoco. Sia mai che si spenga! :roll:


Scusa, hai ragione. Non sia mai che si discuta di problemi e contraddizioni delle aziende di trasporto, in un forum di trasporti.
Nuvola wrote:Nessun amministratore potrebbe condurre l'azienda fuori dalle secche in cui si trova.
....
Magari si tratta anche di pressioni operate per smuovere le acque.


Quale pressione migliore sarebbe stata quella di non accettare l'incarico, vista la situazione drammatica?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15423
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby friedrichstrasse » Fri 15 July 2016; 8:20

skeggia65 wrote:la dirigenza, che a quanto pare ha ben altri problemi da affrontare.


Tipo querelare chi non apprezza le "pensiline dell'arte"? :mrgreen:
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby friedrichstrasse » Fri 15 July 2016; 8:24

Nuvola wrote:Per ora si è fatto sentire anche il presidente De Luca chiedendo una diversa ripartizione dei fondi per l'assistenza sanitaria : attualmente le risorse non vengono stanziate per testa ma per età, in modo da avvantaggiare determinate aree del paese.


Gombloddooooo!!! La sanità cura gli anziani per arrubbare soldi ai tram di Napule!!!
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby Nuvola » Fri 15 July 2016; 8:34

^^ Sei quindi favorevole ad un diverso riparto dei fondi (per testa) che dia più fondi alla Campania ?
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby Nuvola » Fri 15 July 2016; 8:39

friedrichstrasse wrote:Gombloddooooo!!! La sanità cura gli anziani per arrubbare soldi ai tram di Napule!!!


Ma è lodigiano? :mrgreen:
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby gabri mi tn » Fri 15 July 2016; 9:39

quando la SILA non pagò le assicurazioni dei pullman e il servizio fu sospeso per un intero sabato vennero portati i libri in tribunale e fu dichiarato il fallimento, dal giorno dopo entrò in campo una nuova società che nel giro di un anno ha rimesso a posto le cose e pur con tutti i limiti di PMT e (AirPullman) ora i viaggiatori hanno vetture moderne e un servizio affidabile.

C'è però un distinguo: SILA era una società privata, quindi è stata fatta fallire senza troppi problemi, CTP no, e non sia mai che il grande pubblico possa fallire, gli si continueranno a versare dei soldi sprecandoli (come si fa sempre in queste aziende malate) e i passeggeri continueranno ad avere un servizio che fa schifo, tutto in nome della "pubblicità del TPL".
Il destino trova sempre il modo di correggere la rotta.
User avatar
gabri mi tn
 
Posts: 7365
Joined: Tue 02 December 2008; 20:39
Location: San Donato Milanese

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby skeggia65 » Fri 15 July 2016; 13:21

Mi sarei aspettato una risposta (al mio primo post, non alla battuta - doverosa - sulle pensiline) da parte di chi dovrebbe sapere come stanno esattamente le cose. Non credo di dovere fare il nome del forumer in questione.
Vedo che basta però una battuta per infiammare alcuni animi e tirare in ballo cose che non c'entrano una mazza, come l'Expo.

Nuvola wrote:

Nessun amministratore potrebbe condurre l'azienda fuori dalle secche in cui si trova.
Una soluzione plausibile alternativa al fallimento, potrebbe essere una via politica che veda entrare in campo accanto alla regione anche la città metropolitana non ancora pienamente operativa, con un eventuale accorpamento ad altre realtà più solide.
Magari si tratta anche di pressioni operate per smuovere le acque.
Per ora si è fatto sentire anche il presidente De Luca chiedendo una diversa ripartizione dei fondi per l'assistenza sanitaria : attualmente le risorse non vengono stanziate per testa ma per età, in modo da avvantaggiare determinate aree del paese.
I soldi recuperati 200 milioni l'anno potrebbero essere dirottati sul trasporto.


Dove starebbe il dramma in un fallimento?
gabri mi tn wrote:quando la SILA non pagò le assicurazioni dei pullman e il servizio fu sospeso per un intero sabato vennero portati i libri in tribunale e fu dichiarato il fallimento, dal giorno dopo entrò in campo una nuova società che nel giro di un anno ha rimesso a posto le cose e pur con tutti i limiti di PMT e (AirPullman) ora i viaggiatori hanno vetture moderne e un servizio affidabile.

La situazione è talmente disastrosa che non esistono privati che vogliano rilevare l'azienda e farla funzionare?
Accorpare? Col rischio di trasmettere la "cancrena" alle altre realtà più solide?
Ripartizione dei fondi? Anche se fosse fattibile (solitamente i fondi per un determinato scopo non sono utilizzabili per un altro), non sarebbe una soluzione immediata.
Qui e ora (anzi, lì e ora) i bus sono fermi.

:ot:
Nuvola wrote:attualmente le risorse non vengono stanziate per testa ma per età, in modo da avvantaggiare determinate aree del paese.
Potresti spiegare meglio? Cosa c'entrano età e aree?
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15423
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby Nuvola » Fri 15 July 2016; 14:50

Se non ricordo male ci sono stati dei "problemini" (tipo expo per intendersi) per alcune aziende che si erano fatte avanti per rilevare rami del trasporto su gomma.
Vuoi privatizzare niente in contrario, certo bisogna preoccuparsi anche degli aspetti occupazionali..

Banalmente il criterio attuale di ripartizione delle risorse in ambito sanitario tiene conto dell'età media della popolazione e non del numero degli abitanti avvantaggiando le regioni con più anziani.
Con un diverso criterio di ripartizione alla Campania andrebbero 200 milioni in più all'anno da impiegare per una migliore assistenza (riducendo i viaggi extra regione) e/o per finanziare il trasporto (con i soldi risparmiati nella sanità).

Mi spieghi anche in privato il senso della scritta Freederichstrasse ?
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby S-Bahn » Fri 15 July 2016; 14:58

Nella sanità non è insensato un parametro di correzione dipendente dall'età, in quanto è vero che l'assistenza di una popolazione più anziana costa di più.
L'importante è che il parametro sia correttamente dimensionato per non introdurre distorsioni peggiori di quelle che si vogliono sistemare.

Sempre sulla questione sanitaria, OT ma collegata e giustamente citata, succede poi alcune regioni, come ad esempio la Lombardia, finanziano un sistema sanitario che di fatto si estende a parte della popolazione di altre regioni che, evidentemente, non forniscono un servizio dello stesso livello, e il problema è solo in parte dovuto ad una minore dotazione di risorse, ma anche se non soprattutto ad una minore efficienza di gestione.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby Nuvola » Fri 15 July 2016; 15:09

Le regioni pagano per gli interventi extra regione.
Non ha senso penalizzare le regioni più giovani se queste partono da una condizione economica meno vataggiosa.
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby friedrichstrasse » Fri 15 July 2016; 18:55

Quindi la sanità si concentra sugli anziani per fare un dispetto a Napule.

Quando si crede di aver letto ogni genere di idiozia, arriva qualcuno a inventarne una più grossa.
Viva il tram moderno

BASTA CENSURE!!!
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby mattecasa » Fri 15 July 2016; 19:35

Purtroppo i fondi non bastano mai e bisogna fare delle scelte. Non capisco perchè bisognerebbe andare a tagliare sulla Liguria (regione più vecchia d'Italia) per dare a regioni che, oltre ad avere popolazione giovane (=con meno acciacchi e malattie), hanno sempre speso male il loro budget sanitario.
Freedrichstrasse
User avatar
mattecasa
 
Posts: 4313
Joined: Sun 11 May 2014; 13:20
Location: Provincia di Parma

Re: Contabilità aziende di trasporto

Postby Nuvola » Fri 15 July 2016; 20:45

Perché ogni cittadino ha diritto a ricevere cure a prescindere dall'età.
Visto che ad esempio in Campania esiste una più alta incidenza di tumori per i bambini la scelta appare improvvida ed iniqua.
User avatar
Nuvola
 
Posts: 1841
Joined: Tue 18 October 2011; 17:00
Location: Napoli

PreviousNext

Return to Trasporti urbani in Italia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests