Varese - AVT/CTPI/TUV

Trasporti urbani in altre citta'

Moderators: Hallenius, teo

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby Fibolz » Wed 18 March 2015; 22:08

Bella domanda :roll:
Fibolz
 
Posts: 2589
Joined: Fri 18 December 2009; 14:00
Location: Milano

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby ing » Thu 19 March 2015; 11:48

Questione linee internazionali.

Le linee internazionali, al contrario delle altre, NON sono sotto la competenza della Regione, ma vengono autorizzate e sovvenzionate direttamente dal Ministero dei Trasporti, o meglio tramite un accordo tra il MT e il BAV di Berna (Bundesamt fuer Verkehr).
Questi accordi vengono formalizzati tramite un gran giro di carta e ogni tanto viene fatto qualche sopralluogo di rinfresco, ma rarissimamente. Gli accordi includono anche alcune prescrizioni sui servizi passeggeri ammessi e non ammessi o su scambi periodici di dati.

Ciò detto, una volta stipulato l'accordo, sui mezzi non deve esserne tenuta una copia.
I mezzi regolarmente revisionati in italia possono circolare in Svizzera senza ulteriori formalità, purché venga rispettato il codice della strada svizzero.
Normalmente la Polizia non conosce i dettagli di tutto il giro del fumo dietro a queste cose, per cui ha agito sicuramente dietro segnalazione.
Se è così, immagino che l'accordo fosse scaduto o fosse stata violata qualche prescrizione contenuta in esso.
Oppure gli svizzeri circolavano con mezzi fuori norma per qualche aspetto.
ing
 
Posts: 5482
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby ing » Thu 19 March 2015; 11:50

S-Bahn wrote:Mi sono perso qualcosa. Perché è aumentata la percorrenza?


Magari quella di prima era troppo tirata e non tenevano l'orario, magari è cambiata la viabilità, magari ci sono di mezzo accordi sindacali. Per me Varese è uno dei posti più sconosciuti della Terra :mrgreen:
ing
 
Posts: 5482
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby Fibolz » Thu 19 March 2015; 14:38

28 minuti per 7,7 km.
Di cui un quarto in campagna e meta' in tratte riservate.
Fibolz
 
Posts: 2589
Joined: Fri 18 December 2009; 14:00
Location: Milano

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby Fibolz » Mon 13 April 2015; 16:08

Fibolz
 
Posts: 2589
Joined: Fri 18 December 2009; 14:00
Location: Milano

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby Viersieben » Sun 06 January 2019; 17:57

Domenica 06 Gennaio 2019

L’autobus per i frontalieri è un flop
Stop alle corse da Uggiate a Cantello
Si conclude amaramente l’esperimento iniziato nemmeno 200 giorni fa. Il vicesindaco Baruffini: «Ma l’idea non è da buttare e la riproporremo insieme agli svizzeri»

La “corriera frontaliera” è stata sospesa e non aveva neppure 200 giorni di vita. Troppo pochi i viaggiatori che hanno utilizzato le cinque coppie di corse-base sul tragitto di dieci chilometri tra Uggiate e Cantello – stazione ferroviaria del Gaggiolo, con fermate a Valmorea e Rodero e diramazioni a Ronago e Colverde.

L’utenza potenziale avrebbe potuto essere di tremila frontalieri al giorno, tutti coloro che dai territori di confine utilizzano l’auto per recarsi al lavoro in Canton Ticino. Ma la nuova linea si proponeva pure di servire utenti diretti all’aeroporto di Malpensa o di Lugano in interscambio con il treno Tilo del tracciato ferroviario Stabio-Arcisate- Varese-Malpensa di recente inaugurazione.

Ma l’esperimento non è andato a buon fine e, in effetti, proprio di esperimento si trattava: voleva verificare se, offrendo nuovi servizi pubblici e collettivi, cambia il sistema di mobilità, subentrano altre abitudini, il traffico privato si attenua, con vantaggi generali. Da Uggiate a Cantello, 18 minuti in corriera e poi il treno in coincidenza, negli orari di punta, ma anche a metà giornata: sembrava la soluzione, quasi un legame tra i valichi di Ronago, Val Mulini, Drezzo, Bizzarone e Stabio.

«Ma noi continuiamo a credere nella linea Uggiate – Cantello, consapevoli che occorre tempo, molto tempo, per far passare proposte. Bisognava provare», afferma Mirko Baruffini, vicesindaco di Uggiate, vicepresidente dell’amministrazione provinciale e delegato ai trasporti.

Quest’anno sarà messo in gara il trasporto pubblico locale e sarà una maxi appalto che comporterà molti mesi: « Mi adopererò affinchè nel piano di bacino sia prevista la linea Uggiate-Cantello, collegamento frontaliero che resta strategico - dice il vicepresidente – e insisterò affinchè venga considerato nella commissione mobilità italo-svizzera o della Regio Insubrica».

https://www.laprovinciadicomo.it/storie ... 298710_11/
User avatar
Viersieben
 
Posts: 3987
Joined: Mon 14 September 2009; 20:39

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby teo » Sun 06 January 2019; 18:52

Con cinque coppie di corse non so quanto l'utenza sia potenzialmente attratta...se fosse stata una corsa all'ora forse la musica sarebbe diversa
teo
Moderatore
 
Posts: 20016
Joined: Sat 30 September 2006; 11:18

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby luca » Sun 06 January 2019; 20:06

Sarebbe interessante capirne bene le modalità
Percorso, orari, tariffazione, informazioni al pubblico...
Che magari si capisce perché è stata un flop
Per cominciare, già che parlano di 5 corse ,si capiscono tante cose...
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8967
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby S-Bahn » Sun 06 January 2019; 21:38

I soliti tentativi che più avvengono in situazioni difficili e meno sono disegnati per essere attrattivi. Il risultato è sempre quello...
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52071
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby Lucio Chiappetti » Mon 07 January 2019; 13:13

Viersieben wrote:Il servizio sembra però ancora essere sospeso; ciò che indicherebbe l'impossibilità di effettuare corse di TPL internazionali...

Pero' dall'altro estremo del Ceresio la Lugano-Oria-Porlezza-Menaggio non ha mai avuto tali problemi, o no>
“It seemed to me,' said Wonko the Sane, 'that any civilization that had so far lost its head as to need to include a set of detailed instructions for use in a package of toothpicks, was no longer a civilization in which I could live and stay sane.”
― Douglas Adams, So Long, and Thanks for All the Fish

Lucio Chiappetti
 
Posts: 5101
Joined: Mon 14 December 2009; 11:23
Location: Milano tra Lambrate e Gorla

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby ing » Tue 29 January 2019; 13:48

- Il servizio di linea sulla stazione di Cantello è stato impostato con un'ottica improntata al massimo risparmio
- La circolazione degli autobus è sempre stata molto difficile, con frequenti incagli, a causa del posteggio selvaggio nella viabilità d'accesso alla stazione (con dichiarazione di impotenza dei vigili di Cantello perché la viabilità sarebbe stata ancora proprietà di RFI)
- La soppressione dei servizi, dopo mesi di micragna, è stata comunque decretata dall'Agenzia
- Baruffini, consigliere provinciale delegato alla mobilità, è anche vicesindaco di Uggiate.
ing
 
Posts: 5482
Joined: Wed 16 January 2008; 1:02

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby luca » Thu 28 May 2020; 8:25

https://www.rete55.it/notizie/editorial ... -rilancio/
https://www.virgilio.it/italia/varese/n ... 64054.html
https://www.varesenews.it/2020/05/vares ... ni/932210/
La mobilità dolce che rispetta il territorio
Ma vaffanc...
L'importante è spostare stazioni in culandia e riempirsi la bocca di mezzi fighissimi e soprattutto non impattanti in modo da essere tanto belli da vedere e sprattutto per non disturbare le macchine
L'idea per risorvere il problema di dualità con due stazioni poste a 300 mt l'una dall'altra? Spostarne una delle due di tre chilometri in periferia! Mi sembra sensato, no? Così a nessuno potrà venire più in mente di fare Malnate-Gaggiolo in treno, dovendo affrontare una rottura di carico. Problema risolto!
Ah, chiaramente da nessuna parte si parla di punti di incrocio o di raddoppio
Il tram è così del futuro da riuscire ad avere frequenze di 5' o 10' su binario unico
Del resto, il vero punto è questo
varesenews parlando del tram di Bergamo wrote:in altri punti gli incroci sono regolati da semafori, anziché da passaggi a livello, con tempi di sosta più ridotti per gli automobilisti
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8967
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby S-Bahn » Thu 28 May 2020; 8:52

Come non concordare, Luca.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 52071
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby mr_coradia » Thu 28 May 2020; 9:46

Guarda, da Malnatese ti posso assicurare che già adesso nessuno si sogna di fare malnate gaggiolo in treno dato che a causa dei pessimi orari di interscambio tra le corse delle due stazioni ci vogliono 45' contro i 10 con mezzi privati, la rottura di carico già esiste.
Sul fatto dello spostare stazioni inculandia... La nuova stazione sarebbe a circa 900 mt dalla attuale, non mi sembra così proibitivo, se si considera che per andare poi in centro ci sarebbe comodamente il tram (o sicuramente anche autobus).
Non sto dicendo che sia fattibile quanto proposto, sto solo guardando l'altra faccia della medaglia...
Ammetto che il progetto è ambizioso e secondo me alcuni grossi punti non sono stati presi in considerazione, da esempio appunto come dicono di usare la ferrovia FN, senza considerare che andrebbe tutto riconvertito per adattarlo a dei tram e sicuramente pensato ad un raddoppio almeno parziale se si vuole garantire una tale frequenza. Per non parlare della menzionata funivia... La reputo argomento da "fanta"
Però spero che serva a smuovere qualche idea su un rilancio del trasporto urbano, e perché no a pensare a (ri)portare l'idea di un tram a Varese, dato che del progetto stazioni al quale stanno tutt'ora lavorando (e di cui non riesco a trovare i progetti sul web) mi sembra molto un restyling estetico più che qualcosa di realmente funzionale
User avatar
mr_coradia
 
Posts: 510
Joined: Sun 29 May 2016; 16:04
Location: Provincia di Varese, Lombardia, IT

Re: Varese - AVT/CTPI/TUV

Postby luca » Thu 28 May 2020; 9:59

Si, ammetto di non essere stato chiarissimo
Intendevo dire, che la rottura di carico già c'è, e la soluzione proposta, è crearne un'altra. Non più una ma due rotture di carico, a fronte di milioni di euro di spesa. Mi sembra geniale.
Posto che non so a cosa possa servire un tram ogni 10' fino a Laveno, di base far circolare un tram-treno non dovrebbe richiedere investimenti infrastrutturali (salvo che non si parli di tramvizzare la linea, che sarebbe l'apice della minchiata, perchè tutto bello ma nessuno menziona il fatto che il tram-treno ancora in Italia non può esistere), ma la domanda che mi pongo a questo punto è il senso di far circolare un tram a sostituzione del treno, e non ad integrazione, su una linea che poi è fra le più utilizzate d'Italia,non della Lombardia, ma d'Italia quindi il bisogno di usare materiale più leggero francamente non lo vedo.
C'è bisogno di fermate urbane a Varese sulla relazione FN? Bene! Si potrebbe avere una sorta di Stadtbahn Malnate-Casbeno, magari si con tram, o con treni decisamente leggeri, ma coesistente al servizio ferroviario attuale. Zugo insegna, e anche molto bene.
https://www.researchgate.net/figure/Zug ... _228654271
Intanto, inizierei a preoccuparmi di chi dice che l'orario della linea va rivisto ,inizierei a preoccuparmi del fatto che alle 21 si va a nanna, e che i R arrivano sovente fino a Laveno con tempi di percorrenza inaccettabili da Milano
Che uomo straordinario, quello che ha scritto l'orario
Poco ma sicuro, conosce il futuro molto di più
Di tanti profeti di un tempo che fu
(G.Rodari)
User avatar
luca
 
Posts: 8967
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

PreviousNext

Return to Trasporti urbani in Italia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests