Nasce Umbria Mobilità

Trasporti urbani in altre citta'

Moderators: Hallenius, teo

Nasce Umbria Mobilità

Postby lucaf1 » Thu 30 December 2010; 22:04

Nasce il 1° dicembre 2010 Umbria Mobilità, la Società che riunisce le Aziende di trasporto pubblico attive sul territorio umbro: APM, ATC, FCU e SSIT. Umbria Mobilità ha 1.345 dipendenti, principalmente distribuiti nei tre poli di Perugia, Terni e Spoleto. Gli attuali servizi (dati 2009) si snodano per 30,7 milioni di chilometri, di cui 28,4 su gomma e 2,3 su ferro, e trasportano 31,8 milioni di passeggeri, di cui 1.3 su rotaia, cui si aggiungono gli oltre 14 milioni della mobilità alternativa e i 307mila del servizio di navigazione sul Trasimeno. La società dispone di 734 autobus, di cui 116 a metano e 22 elettrici, e 51 treni. Umbria Mobilità acquisisce tutte le attività svolte dalle Aziende che aggrega: parcheggi, produzione di energia da fonti rinnovabili, sperimentazione di nuove tecnologie quali kit “dual-fuel” e tornelli anti-evasione oltre che, ovviamente, i tradizionali servizi di TPL di navigazione, su gomma, su ferro e con impianti fissi.


http://www.fcu.it/
User avatar
lucaf1
 
Posts: 729
Joined: Sun 01 November 2009; 17:12

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby S-Bahn » Thu 30 December 2010; 22:16

Il 4% dei viaggiatori e l'8% dei Km sul ferro, che ripartizione modale angosciante. Il fatto poi che il ferro abbia la metà dei pax/Km della gomma è tutto dire...
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51902
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby lucaf1 » Sun 03 February 2013; 2:41

Ogni giorno, in Umbria, l'uscita dei mezzi dai depositi è una scommessa. Da Perugia a Terni passando per Foligno e Spoleto gli autobus dell'azienda unica regionale Umbria Mobilità, nata dal 2010 dopo l'accorpamento delle ex municipalizzate sul territorio, devono fare i conti con la carenza di risorse e liquidità.


di Roberto Galullo - Il Sole 24 Ore - leggi su http://www.ilsole24ore.com/art/impresa- ... 5127.shtml
User avatar
lucaf1
 
Posts: 729
Joined: Sun 01 November 2009; 17:12

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby Slussen » Tue 07 May 2013; 15:26

L’indagine della magistratura su Umbria Mobilità guarda con attenzione e zelo «i dati aggregati del periodo 2008 e 2009 delle società conferite in Umbria Tpl e poi fuse in Umbria Tpl e Mobilità», aziende che «evidenziano - è scritto nel decreto di acquisizione - condizioni di equilibrio economico essenzialmente dipendente dai contributi statali ricevuti, in assenza dei quali verrebbero a mancare i presupposi della continuità aziendale».

L’inchiesta della squadra mobile diretta da Marco Ciacchiera e coordinata dal pm Manuela Comodi si è mossa per l’uso dei contributi pubblici intravvedendo una situazione d’allarme sin dal 2009, che la Procura, nell'ordine di esibizione e consegna dei bilanci e dei libri contabili presentato a Umbria Mobilità e altre sedici società della sua galassia, inquadra così: «Il gruppo nel 2009 appare in una situazione prodromica allo stato di insolvenza, con incapacità di generare cassa idonea a rimborsare l’ingente debito accumulato».

Nelle verifiche finiscono anche le rate dei mutui che deve pagare e ha pagato un’azienda che, nonostante l’impegno della Regione per il prestito ponte, ancora neanche vede l’uscita dalla sabbie mobili della mancanza di liquidità. C’è un indicatore esemplare per dimostrare la difficoltà: il pagamento degli stipendi. Dopo le difficoltà registrare qualche mese fa, un nuovo empasse. Lo stipendio di aprile deve arrivare entro venerdì 10, ma ieri i dipendenti hanno trovato un altro avviso. Ecco il testo firmato dal direttore amministrativo Mauro Proietti: «Si informa il personale dipendente che le retribuzioni del mese di aprile 2013 verranno corrisposte con qualche giorno di differimento rispetto all’ordinaria scadenza. Nei prossimi giorni, verificata l’evoluzione di alcuni trasferimenti di natura finanziaria in favore della società, saranno fornite più precise informazioni sui tempi e modalità di pagamento delle retribuzioni del mese di aprile 2013».
Slussen
 
Posts: 12199
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby Trullo » Tue 07 May 2013; 15:30

Slussen wrote:... condizioni di equilibrio economico essenzialmente dipendente dai contributi statali ricevuti, in assenza dei quali verrebbero a mancare i presupposi della continuità aziendale...

Ma questo non è ovvio? Il TPL non si regge prevalentemente con il contributo pubblico, e solo in parte (circa il 30%) con gli introiti dei biglietti?
«Signor Finch, se fosse stato negro avrebbe avuto paura anche lei!»
User avatar
Trullo
 
Posts: 26641
Joined: Tue 30 October 2007; 10:40
Location: Paderno Dugnano

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby Slussen » Tue 07 May 2013; 15:43

Gli articoli purtroppo non sono scritti in maniera particolarmente brillante, ma non sono riuscito a trovare altre fonti.
Slussen
 
Posts: 12199
Joined: Wed 05 July 2006; 20:59
Location: terminaaa

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby tojo » Thu 18 July 2013; 14:32

La mia ragazza è perugina e dal territorio additano gran parte della colpa del dissesto di UM alla costruzione e gestione del "minimetrò" di Perugia...
"In manicomio ci sono due tipi di malati di mente: quelli che si credono Napoleone e quelli che pensano di poter risanare il bilancio delle Ferrovie dello Stato." (Giulio Andreotti)

"Bisogna anche informare la gente che, diversamente da come sono stati abituati per 100 anni, non ci sono solo i binari, ma passano anche i treni, e non solo 3 volte al giorno, ma ogni ora." (S-Bahn, 29 Febbraio 2012)
User avatar
tojo
 
Posts: 570
Joined: Thu 15 October 2009; 20:22
Location: Piacenza e Milano (Porta Vittoria S1, S2, S5, S6, S12, S13)

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby teo » Thu 17 July 2014; 21:14

Umbria Mobilità, tra 20 giorni sarà privata: "Una scelta dei soci pubblici"
Il presidente di Umbria Mobilità, Lucio Caporizzi, nel corso di un'audizione al Comitato per il monitoraggio, ha fatto il punto sull'ultima riunione dei soci in cui è stata decisa la vendita del restante 30%

Redazione14 Luglio 2014

Audizione di del presidente di Umbria Mobilità, Lucio Caporizzi al Comitato per il monitoraggio e la vigilanza sull’amministrazione regionale, presieduto da Maria Rosi. Caporizzi ha fatto il punto sull'ultima assemblea dei soci di Umbria Mobilità, che si è tenuta la settimana scorsa, e che lo ha confermato presidente del cda. “L'assemblea – ha ricordato Caporizzi - ha dato il via libera alla vendita del restante 30 per cento di Umbria Mobilità Esercizio a Bus Italia, che ha 20 giorni per accettare.

In questo modo i soci hanno deciso che lo sforzo finanziario richiesto per mantenere la quota di proprietà era eccessivo, e che era meglio puntare ad aumentare la qualità dei servizi, visto che il 70 per cento dei servizi fa capo ai soci stessi. Il prossimo passaggio importante, infatti, sarà la gara per il contratto di servizio e molto del futuro di Umbria Mobilità dipenderà da quante risorse ci verranno messe”.

“Per Umbria Mobilità Spa – ha spiegato Caporizzi – i soci hanno deciso di rinnovare il cda. Con la nuova situazione Um spa continuerà a gestire il patrimonio, le partecipate e le posizioni debitorie. In più, seguendo l'esempio di altre regioni, potrà esercitare compiti di agenzia per la gestione del contratto d servizio. In questo modo sarà possibile recuperare i circa 8-9 milioni di euro dell'Iva del fondo trasporti.

Annuncio promozionale

Giocare in borsa. Con soli 100€ operi per 40.000€. Ottieni la guida gratuita! Registrati per ottenerla!
Per quanto riguarda le dismissioni – ha concluso Caporizzi – stiamo cercando di uscire da varie società che erano state create in passato, ma la situazione più complicata rimane quella di Roma Tpl. La nostra intenzione non è solo quella di recuperare i debiti, cosa che metterebbe in sicurezza i conto di Umbria mobilità Spa; ma è nostro interesse anche uscire dalla società ed essere liquidati. Entro la fine dell'anno speriamo che si risolva la questione debitoria di Atac verso Roma Tpl, a quel punto sarebbe possibile immaginare una nostra uscita”.

http://www.perugiatoday.it/economia/umb ... quote.html
teo
Moderatore
 
Posts: 20002
Joined: Sat 30 September 2006; 11:18

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby teo » Wed 21 January 2015; 18:40

teo
Moderatore
 
Posts: 20002
Joined: Sat 30 September 2006; 11:18

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby luca » Wed 21 January 2015; 19:44

Ma è scopiazzata da quella di TI,anzi...è proprio uguale :mrgreen: :lol:
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8806
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby Astro » Wed 21 January 2015; 19:52

Non è un caso che i nuovi colori sociali prescelti per i rotabili di Umbria Mobilità siano praticamente identici a quelli Trenitalia di recente applicazione: l'Azienda perugina, ex Ferrovia Centrale Umbra, è infatti dal 2014 interamente di proprietà Busitalia Sita-Nord, a sua volta appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.
Hai letto questa parte?
Astro
 
Posts: 3882
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby teo » Fri 06 October 2017; 18:11

Nasce Umbria GO:
Perugia, 6 ottobre 2017

Nasce in Umbria, laboratorio dell’integrazione globale dei sistemi di trasporto pubblico, Umbria.GO, il biglietto integrato all inclusive per muoversi ovunque e con qualsiasi mezzo.

Primo esempio in Italia di integrazione tra i diversi vettori del Gruppo Fs Italiane, Umbria.GO permette l’utilizzo dei treni regionali, degli autobus urbani ed extraurbani, dei battelli del Lago Trasimeno, della funicolare di Orvieto e del Minimetrò di Perugia.

Una vera e propria carta di libera circolazione da utilizzare sull’intero territorio regionale umbro, senza il vincolo di relazioni specifiche.

Umbria.Go è stato presentato stamani a Perugia dalla Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, dall’AD di Busitalia Stefano Rossi e dall’AD di Trenitalia Orazio Iacono.

Presenti anche Giuseppe Chianella e Fabio Paparelli – rispettivamente Assessori regionali ai trasporti e al turismo – Maria Annunziata Giaconia, direttore Passeggeri regionale di Trenitalia, Bruna Di Domenico, direttore Trenitalia Regionale Umbria e Velio Del Bolgia, direttore Busitalia Umbria.

Un ventaglio di opportunità di trasporto che copre tutto il territorio umbro e che, per quanto riguarda i treni regionali, ne supera anche i confini geografici, prevedendo la validità del biglietto integrato fino alle stazioni di Terontola, Chiusi ed Orte.

Umbria.GO si rivolge prevalentemente ai circa 2,5 milioni di turisti che annualmente scelgono l’Umbria per le sue infinite bellezze e scoprirne i borghi nascosti, che custodiscono storia, arte, cultura e gastronomia. Agevolando l’interscambio modale tra i diversi mezzi di trasporto, si propone di offrire loro un’esperienza unica del viaggio, realizzando così la mobilità collettiva integrata, uno dei pilastri del Piano industriale 2017–2026 del Gruppo FS Italiane

Quattro le tipologie previste – Umbria.GO 1, 2, 3 e 7 – in relazione ai giorni di validità del biglietto. Il ticket è personale e non cedibile e deve essere convalidato al primo utilizzo. Assolutamente conveniente anche il prezzo: le quattro tipologie costano rispettivamente 15, 26, 33 e 45 euro. Per i ragazzi sotto i 12 anni è prevista la riduzione junior del 50%.

La vocazione prettamente turistica del nuovo biglietto presuppone una sua grande facilità di acquisto: sarà possibile farlo in tutte le biglietterie di Trenitalia, Busitalia e nelle Agenzie di Viaggio e negli uffici di promozione turistica. E’ già in atto una selezione tra le 4 mila strutture ricettive regionali come rivenditori di UmbriaGO.

http://www.fsnews.it/fsn/Gruppo-FS-Ital ... -inclusive
Si vantano di essere i primi, ma forse la Lombardia è stata precursore. Volendo essere pignoli c'è anche il Metrobus Lazio ma solo accordo tra ATAC+COTRAL+TRENITALIA
teo
Moderatore
 
Posts: 20002
Joined: Sat 30 September 2006; 11:18

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby luca » Fri 06 October 2017; 19:17

Comunque ottima cosa
Ma utilizzabile su... quante corse? Queste cose fanno sempre bene, ma prima ci vuole una base di buon servizio! Se il servizio fa schifo, quanti turisti sceglieranno il TPL per girare?
Fiero utente abituale del TPL
Viva il trasporto pubblico moderno!
User avatar
luca
 
Posts: 8806
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco)

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby Astro » Fri 06 October 2017; 19:34

Solo io noto una scopiazzata lombarda (non che sia male) sia nei tagli che nei prezzi (che se facciamo il confronto con ciò che si acquista la Lombardia vince a man bassa...)?
Astro
 
Posts: 3882
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Nasce Umbria Mobilità

Postby teo » Fri 06 October 2017; 19:38

teo wrote:Si vantano di essere i primi, ma forse la Lombardia è stata precursore. Volendo essere pignoli c'è anche il Metrobus Lazio ma solo accordo tra ATAC+COTRAL+TRENITALIA
teo
Moderatore
 
Posts: 20002
Joined: Sat 30 September 2006; 11:18

Next

Return to Trasporti urbani in Italia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest