Page 21 of 24

Re: Bergamo

PostPosted: Fri 18 October 2019; 23:28
by S-Bahn
fra74 wrote:Non so se è ancora utilizzato, ma di sicuro fino a pochi anni fa veniva utilizzato per tradotte tra l'acciaieria e lo scalo di Verdello dove poi venivano composti i treni merci

Una decina di anni fa sono stato ad un Open day di Tenaris, ed il raccordo era utilizzato con tanto di loco diesel nel piazzale, ma già allora il traffico era ridotto rispetto a un tempo.

Quanto alla normativa, non è facile ma non impossibile metterci mano se, come dice Fra', qualcuno è interessato. Poi sarebbe un servizio isolato, che gira da solo, senza commistione tra treni e tram-treno. Questo dovrebbe facilitare la parte normativa.

Re: Bergamo

PostPosted: Fri 18 October 2019; 23:49
by fra74
Certo si può anche pensare ad un servizio isolato, ma non so quanto sarebbe economicamente conveniente. Un servizio di tipo tram-treno da Bergamo potrebbe essere più interessante considerata anche la possibilità di integrarlo con la rete esistente, se non altro anche per le esigenze manutentive senza costruire un deposito a parte. Tanto più che almeno in passato non si escludevano tram-treni nelle prospettive di sviluppo della rete bergamasca

Re: Bergamo

PostPosted: Fri 18 October 2019; 23:57
by S-Bahn
Agreed, ma certo più sfidante e complicato.
Di certo non può andare che una linea di bus che scoppia e la gente che si affolla a bordo autostrada...

Re: Bergamo

PostPosted: Sat 19 October 2019; 16:14
by GLM
Tutto bello, ma direi non realizzabile in tempi brevissimi. Quello che si può far partire domani (o quasi) è un servizio bus tra la stazione di Verdello-Dalmine e la zona produttiva e universitaria di Dalmine. Se poi tra 1-2-10 anni si riesce a fare un tram treno che lo renderà superfluo, ben venga, ma non focalizzerei l'attenzione su questo.

Re: Bergamo

PostPosted: Sat 19 October 2019; 16:20
by S-Bahn
Certo, ci sono più step da fare. Nell'immediato potenziare la z301, ma immediatamente dopo quella che indichi sembra la soluzione più sensata e a portata di mano

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 10:26
by LUCATRAMIL
In Trentino su alcune linee interurbane, anche quelle che salgono in quota, mettono dei 18m, mentre in Lombardia mi pare molto raro vedere dei “ blu” da 18

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 11:35
by teo
Mica tanto. Ce ne sono di linee extraurbane fatte con i 18mt. Poi bisogna vedere anche se il tracciato sia compatibile con uno snodato.
Comunque considerato la marea di snodati che ha ATB che usa sono nei rinforzi si potrebbe cominciare a mettere tutto il giorno sulle corse della linea 5 che passano in zona Dalmine Università a mettere i 18 mt tutto il giorno (anche se per quella linea ci vorrebbe un interprete vista la miriade di varianti che ha)

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 11:48
by S-Bahn
GLM wrote: Quello che si può far partire domani (o quasi) è un servizio bus tra la stazione di Verdello-Dalmine e la zona produttiva e universitaria di Dalmine.

E invece, mi sono informato, pare che non si possa. L'accessibilità stradale della stazione di Verdello è pessima, tant'è che non risulta ci siano linee che ci passano.
Mi sa che tocca proprio mettere il tram...

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 11:59
by luca
Riusciamo a far partire qualcosa tipo una raccolta firme per una legge d'iniziativa popolare per il tram-treno? Visto che si raccolgono firme per ogni minchiata ...

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 14:26
by serie1928
Ci sono non indifferenti diversità tecniche e normative tra tram e treni. Una raccolta firme non cambia nulla.

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 14:48
by luca
Immagino, eppure se tali ostacoli fossero insormontabili, l'altro giorno in Francia non avrebbero innaugurato una tram-treno-via nuova di zecca, e nella zona di Karlsruhe andrebbero a piedi...

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 15:38
by mattecasa
D’altronde negli paesi non c’è Ansf (o la nuova Anfisa)

Re: Bergamo

PostPosted: Sun 20 October 2019; 18:05
by S-Bahn
Va bene ANSF, ma qui è soprattutto questione di volontà politica. Non la voglio fare facile ma la questione normativa potrebbe essere molto semplificata stabilendo che dalle 6 alle 21, per esempio, circola il tram e dalla 21 alle 6 cirolano i treni, visto che sul raccordo i treni Thenaris sono pochi, non so quanti alla settimana ma pochi.

Re: Bergamo

PostPosted: Mon 21 October 2019; 0:55
by GLM
S-Bahn wrote:
GLM wrote: Quello che si può far partire domani (o quasi) è un servizio bus tra la stazione di Verdello-Dalmine e la zona produttiva e universitaria di Dalmine.

E invece, mi sono informato, pare che non si possa. L'accessibilità stradale della stazione di Verdello è pessima, tant'è che non risulta ci siano linee che ci passano.
Mi sa che tocca proprio mettere il tram...


In realtà, a verdello transitano le linee F ed F10 di Bergamo Trasporti, subappaltate a SAI. E dalle immagini che ho recuperato in rete, almeno una delle due è svolta da normali bus 12m
-> IMMAGINE BUS LINEA F

Questo al netto del fatto che non è la stazione denominata "Verdello Dalmine" quella più vicina a Dalmine, bensì la stazione di Levate, questa sì un po' più sperduta e meno servita, ma che dal lato est ha un grosso parcheggio e una viabilità che a occhio non dovrebbe avere alcun problema a vedere il transito di autobus.

Re: Bergamo

PostPosted: Mon 21 October 2019; 1:06
by Carrelli1928
S-Bahn wrote:Va bene ANSF, ma qui è soprattutto questione di volontà politica. Non la voglio fare facile ma la questione normativa potrebbe essere molto semplificata stabilendo che dalle 6 alle 21, per esempio, circola il tram e dalla 21 alle 6 cirolano i treni, visto che sul raccordo i treni Thenaris sono pochi, non so quanti alla settimana ma pochi.

L’esercizio ferroviario già prevede il regime di interruzione, oggi usato per l’inoltro di carrelli in linea o per casi particolari sulle linee a spola. Volendo, le possibilità sono infinite.
Volendo.