Trasporti a Milano

Oggi è dom 21 gennaio 2018; 2:54

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 238 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: lun 28 maggio 2012; 21:59 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Chiusa la funivia Olesa-Esparraguera pochi anni dopo la sua inaugurazione.

http://www.elmundo.es/elmundo/2011/12/3 ... 26070.html

http://es.wikipedia.org/wiki/Teleférico_Olesa-Esparraguera (fare copia-incolla)

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: lun 28 maggio 2012; 23:41 
Però non si dispera di riaprire :mrgreen: :
http://www.elpuntavui.cat/noticia/artic ... -2013.html

Per due motivi, articolo piú gradevole a leggersi, nonostante il tono moroteo :mrgreen:

elpuntavui.cat ha scritto:
El govern no descarta reobrir l'aeri el 2013
24/01/12 02:00 -

El govern no tanca la porta a reobrir al 2013 l'aeri entre Esparreguera i Olesa, tancat l'1 de gener, si ho permet una millora de la situació econòmica. S'hi van comprometre el director general de Transport i Mobilitat, Ricard Font, i el director d'operacions de Ferrocarrils, Oriol Juncadella, en una reunió divendres amb el col·lectiu d'amics i usuaris de l'aeri. “Ens van assegurar que és un tancament conjuntural, només per enguany, per les necessitats d'estalvi, i que segueixi l'any vinent dependrà de si hi ha més ajustos”, explica el portaveu, Xavier Ortiz, que lamenta que “l'estalvi no és tan gran com s'havia dit”, més de 200.000 euros inicialment. FGC, entretant, estudiarà les conclusions de la inspecció que va fer la Junta Arbitral del Transport per Cable de Catalunya per comprovar la bona correspondència entre els horaris del tren i l'aeri, qüestió per la qual es manté també la tramitació d'un contenciós al Tribunal Superior de Justícia de Catalunya
Ò.P.J.


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mar 16 ottobre 2012; 21:56 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Chi fa da se fa per tre...

Fonte: http://www.ferrovie.it/forum/viewtopic.php?f=7&t=33128

Immagine

Immagine

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mar 20 novembre 2012; 12:29 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Secondo un articolo spagnolo riportato su un altro forum la variante de Pajares (che ricordo essere una linea attraverso al Cordigliera Cantabrica di 50 km quasi tutti in galleria) sarà a scartamento normale (il governo precedente prevedeva una linea a doppio scartamento). Questo significa che avranno speso 4 miliardi di euro per farci circolare una ventina di treni passeggeri al giorno (sempre che trovino spagnoli abbastanza ricchi per potersi permettere di viaggiare in treno).

Se invece posassero anche lo scartamento largo la linea servirebbe anche ai merci. Il traffico non esploderebbe, ma almeno si arriverebbe a 50/60 treni al giorno, che sono comunque pochi e permetterebbero con un minimo di organizzazione il passaggio sia di treni passeggeri a 250 km/h che di treni merci.

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mar 20 novembre 2012; 19:03 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Ad una brutta notizia ne segue una buona: un primo passo per la conversione allo scartamento normale delle linee esistenti, unico modo per avere finalmente treni merci in Spagna in quantità misurabili (nel senso che oggi solo poche linee superano la trentina di treni merci al giorno).

Il costo dell'intervento è dovuto al fatto che bisogna sostituire centinaia di kilometri di binari, con scambi e sistema di segnalamento progettati apposta per gestire treni di due scartamenti diversi (quanto alla linea aerea, credo usino un compromesso non allineando quindi il filo di contatto ad uno scartamento in particolare).

potthoff su ferrovie.it ha scritto:
Riporto notizie varie riguardo il Corredor Mediterraneo. La legge finanziaria del 2013 ha destinato in pratica la metà dei fondi per ferrovie al Corredor Mediterraneo, parliamo di una cifra intorno ai 1000 milioni di euro, per adattarlo allo scartamento internazionale.

La prima fase sarà da Castellbisbal (dove ora passa la linea a doppio scartamento che va al porto di Barcellona) fino a Tarragona e Vila-Seca. Questo tratto di 90km circa permetterà a industrie come Seat, Bayer, Solvay, Celsa-Cerestar e BASF ricevere e mandare treni a scartamento internazionale verso la frontiera. E' previsto anche un accesso a doppio scartamento al porto di Tarragona.

La ministra dei trasporti ha affermato alla stampa che i progetti di esecuzione saranno pronti entro Natale, per cominciare i lavori nel 2013.

In una seconda fase si dovrà estendere lo scartamento internazionale ai porti di Castellón, Valencia, Sagunto, e alla fabbrica Ford ad Almussafes (che si trova sud di Valencia).

Daucus: ti confermo che per ora allo stato attuale si può solo usare il blocco contaassi su linee con terza rotaia. Si parlava di poter usare CV almeno per uno dei due scartamenti ma è una cosa che andrebbe sperimentata.

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mer 19 dicembre 2012; 23:39 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Posizione secondo orario dei treni spagnoli: http://positren.nebulacodex.com/

Fa il paio col sito svizzero: http://www.swisstrains.ch/

E con quello rumeno: http://cfr.webgis.ro/

E altri: http://simcity.vasile.ch/

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: sab 05 gennaio 2013; 21:42 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Il prossimo 8 gennaio aprirà la nuova linea AV mista Barcellona-Figueras, col prolungamento di 8 coppie di AVE Madrid-Barcellona a Figueras, con fermata a Girona.

Il servizio internazionale sarà inizialmente svolto in stile Cisalpino o Artesia, cioè con trasbordo a Figueres, perché Renfe non ha ancora treni AV omologati in Francia e viceversa SNCF non ne ha di omologati in Spagna. Da aprile inizieranno servizi senza trasbordo, 2 o 3 AR Barcellona-Parigi e un Barcellona-Ginevra, svolti con TGV Euroduplex e treni Renfe S-100 (derivati dai TGV, credo della serie Atlantique).

Fino ad allora due degli AVE Madrid-Figueres Vilafant daranno coincidenza ad altrettanti TGV Figueres Vilafant-Parigi.

Per ora il traffico merci consiste in un paio di treni (treni, non coppie) al giorno, ma dovrebbero aumentare man mano che la linea costiera fino a Murcia sarà convertita al doppio scartamento (o a quello normale).

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: sab 05 gennaio 2013; 22:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 18 luglio 2006; 21:46
Messaggi: 6238
Località: Corvetto M3, 34, 77, 84, 93, 95, 153
Potrebbe essere fattibile Milano-Barcellona via Ginevra...

_________________
ETR460


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: gio 31 gennaio 2013; 23:56 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
ADIF ha iniziato le procedure di assegnazione dei lavori per la conversione alle tre rotaie dei 97 km fra Barcellona e Tarragona. È l'inizio della fine dello scartamento iberico!

http://prensa.adif.es/ade/u08/GAP/Prens ... endocument

Così come quelle per l'elettrificazione della linea Medina-del Campo-Salamanca, a 25 kV.

http://prensa.adif.es/ade/u08/GAP/Prens ... enDocument

Doppio scartamento previsto anche sulla linea per Algeciras (però ancora per molto isolata dalla rete merci a scartamento normale):

http://prensa.adif.es/ade/u08/GAP/Prens ... endocument

Con l'incorporazione di FEVE (gestore statale della rete a scartamento metrico) in RENFE (IF) e ADIF (GI) l'azienda statale spagnola si trova con tre scartamenti e tre tipi di corrente:
* 1000 mm a 1000 V
* 1435 mm a 25 kV
* 1668 mm a 3 kV (tranne un paio di linee a 25 kV)
* 1435 e 1668 mm a 3 kV o 25 kV, talvolta con elettrificazione solo per uno dei due scartamenti
* 1000, 1435 e 1668 mm e trazione autonoma nel porto di Barcellona (probabilmente non ADIF)

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: lun 04 marzo 2013; 14:52 
Non connesso

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 20:59
Messaggi: 12067
Località: terminaaa
Conformemente all’articolo 11, paragrafo 1, della direttiva 2001/14, i sistemi di imposizione dei diritti incoraggiano, mediante un sistema di prestazioni, le imprese ferroviarie e il gestore dell’infrastruttura a ridurre al minimo le perturbazioni e a migliorare le prestazioni della rete ferroviaria.
Secondo la medesima disposizione, tale sistema può prevedere sanzioni, compensazioni e premi.
Ne deriva, da una parte, che gli Stati membri devono includere nei sistemi di imposizione dei diritti di utilizzo dell’infrastruttura un sistema di prestazioni diretto a incentivare sia le imprese ferroviarie sia il gestore dell’infrastruttura a migliorare le prestazioni della rete.
D’altra parte, per quanto riguarda il tipo di incentivi che possono essere attuati negli Stati membri, questi ultimi conservano la libertà di scelta delle misure concrete facenti parte di detto sistema purché costituiscano un insieme coerente e trasparente.
L’articolo 73, paragrafo 5, della Ley 39/2003 del Sector Ferroviario (LSF) del Regno di Spagna, prevede la possibilità di tenere conto, al fine di fissare l’ammontare dei diritti di utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria, di considerazioni relative al miglioramento delle prestazioni della rete e allo sviluppo della medesima.
Secondo la Corte di Giustizia dell’Unione europea (sentenza 28/2/2013, C-483/10), anche se tale disposizione fa parte del sistema di imposizione dei diritti di utilizzo, la semplice possibilità di introdurre un sistema di prestazioni non può bastare ad attuare l’articolo 11 della direttiva 2001/14. Infatti, quest’ultimo articolo richiede che gli Stati membri attuino effettivamente un sistema di prestazioni nel sistema di imposizione dei diritti di utilizzo.
Le sanzioni previste agli articoli 88 e 89 della LSF non fanno parte di un sistema di imposizione dei diritti di utilizzo perché figurano al titolo VII della LSF, intitolato «Regime di sanzione e di ispezione».
La LSF prevede inoltre che tutte le imprese ferroviarie che chiedono un segmento orario e l’ottengono devono pagare un diritto per la riserva al momento della sua concessione, prima dell’utilizzo effettivo del segmento.
Ma la possibilità per il gestore dell’infrastruttura di percepire un tale diritto a titolo delle capacità ferroviarie richieste, ma non utilizzate, come prevista dall’articolo 12 della direttiva 2001/14, ha una finalità più limitata di quella di incentivare a ridurre le perturbazioni e a migliorare le prestazioni della rete, vale a dire quella di usare in modo efficace le capacità.
Inoltre, il decreto ministeriale 897/2005, prevede che qualora si verifichi un accavallamento delle domande in relazione ad un medesimo segmento orario o la rete sia saturata, il Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti può fissare, eventualmente, priorità di ripartizione in relazione ai diversi tipi di servizi su ciascuna linea, tenendo conto, in particolare, dei servizi di carico.
L’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva 2001/14 prevede espressamente che gli Stati membri devono stabilire regole specifiche per l’assegnazione della capacità.
Conformemente a detta disposizione, essi possono anche istituire un quadro per l’assegnazione della capacità rispettando tuttavia l’indipendenza di gestione di cui all’articolo 4 della direttiva 91/440.
Secondo il tredicesimo considerando della direttiva 2001/14, i sistemi di ripartizione della capacità devono fornire alle imprese ferroviarie segnali chiari e coerenti affinché esse possano adottare decisioni razionali.
Ne risulta che, secondo la citata decisione della Corte di giustizia, le regole specifiche di ripartizione della capacità di cui all’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva 2001/14 non possono essere interpretate nel senso che conferiscono un potere di valutazione discrezionale al Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti per attribuire le capacità dell’infrastruttura.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mer 10 aprile 2013; 14:43 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Questa è la stazione di León: https://maps.google.ch/maps?q=Le%C3%B3n ... a&t=h&z=17

Per eliminare il passaggio a livello sulla Av. Fleming e prolungare la strada sul ponte della Av. de Palencia (Google mostra una rotonda al posto della stazione) in tempi di vacche grasse si era deciso di interrare il tutto. Si è quindi iniziato a demolire la tratta fra la stazione e il PL, arretrando la stazione ricostruendola più a sud, sotto la Av. de Palencia (verosimilmente più spartana, con prefabbricati e di testa, quindi senza sottopassi).

Ora a causa dalla scarsità di fondi il progetto di interramento verrà probabilmente abbandonato, sostituito da quello che capisco da una nuova stazione passante ad ovest, a circa 1200 metri dall'attuale, sulla linea León-Galizia. Chiusa la linea del PL, al momento i treni per le Asturie devono passare da un raccordo di nuova costruzione costruito a sud, inizialmente pensato per le merci, allungando il percorso da 1,6 a 11 km. Da notare che il deposito dei treni è a nord del PL, quindi anche gli invii del materiale vuoto ora si vedono la distanza decuplicata.

Da notare che con la costruzione del raccordo merci a sud (che si vede incompleto su Google Maps) ben pochi treni passavano dal passaggio a livello cittadino, sostanzialmente solo quelli passeggeri fra León e le Asturie, ovvero 4 coppie di IC e 2 di regionali al giorno, e gli invii dal deposito. Detto in altre parole, quel PL privato dei merci non dava più fastidio.

Ma non finisce qui: la linea a scartamento metrico ex FEVE per Bilbao stava per essere elettrificata e prolungata in centro come tram-treno. Il progetto è stato abbandonato, ma nel frattempo la linea è stata arretrata alla periferia, perdendo quel poco traffico che aveva (i paesi lungo tale linea sono oggettivamente microscopici).

La vecchia stazione FEVE: https://maps.google.ch/maps?q=Le%C3%B3n ... a&t=h&z=18 (non so dove termini ora la linea)

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mer 10 aprile 2013; 15:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 21:08
Messaggi: 11992
Località: Pavia
Le vacche grasse (e l'èra del cinghiale bianco) dovrebbero tornare: meglio un interramento in sede che uno spostamento in superficie in periferia.

Beh, è anche un po' (tanto) ovvio, ma vale comunque la pena ribadirlo... :idea: :)

_________________
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: mer 10 aprile 2013; 16:59 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
Mica tanto provvisoria, in fondo...

Immagine

Fonte: http://www.vivireltren.es/2011/09/las-o ... de-un-ano/

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: gio 11 aprile 2013; 10:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 05 luglio 2006; 21:08
Messaggi: 11992
Località: Pavia
A Valencia, quella provvisoria sarà ancora più grande e perfino con un nome in dedica:

http://es.wikipedia.org/wiki/Estación_de_Valencia-Joaqu%C3%ADn_Sorolla

... in attesa della futura stazione centrale sotterranea passante su due piani:

http://es.wikipedia.org/wiki/Valencia_Parque_Central

... con qui una bella panoramica della situazione attuale (stazione provvisoria compresa, in fondo a destra nella foto):

Immagine

(clic per ingrandire; la stazione centrale nuova sarà all'incirca in mezzo, tra le due attuali, ovviamente con accesso anche da quella storica).

_________________
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Treni in Spagna
MessaggioInviato: sab 18 maggio 2013; 23:41 
Non connesso
Forum Admin

Iscritto il: sab 29 aprile 2006; 16:36
Messaggi: 13280
Località: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)
La Varinte de Pajares (50 km) aprirà su un solo binario (25 kV, 1668 mm) a causa di infiltrazioni nel tunnel di base (25 km), però non mi è chiaro se il binario unico sarà solo nel tunnel di base (e quindi di 25 km) o se fra i due PM della variante (40 km). Sembra che fra i due PM non ci siano altri PC, se non quello in mezzo al tunnel, che però sarà sicuramente tutto a binario unico. La nuova linea è in pendenza (massimo 18 pm contro 22 pm della vecchia che verosimilmente rimarrà per ora in funzione) nonostante sia nuova perché deve salire dal mare all'altopiano della Castiglia. Il traffico attuale è pari a circa 24 treni merci e 12 passeggeri al giorno. La data di apertura non mi è chiara ma certamente non quest'anno. Forse il prossimo?

http://www.rtpa.es/asturias:--La-Varian ... 85566.html

http://www.lne.es/asturias/2013/05/17/v ... 13619.html

http://www.elcomercio.es/20130517/astur ... 71030.html

_________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 238 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010