Trasporti a Milano

Oggi è dom 21 gennaio 2018; 18:54

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Storia delle metropolitane
MessaggioInviato: gio 02 novembre 2017; 21:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 06 luglio 2006; 22:47
Messaggi: 49792
Località: Monza
In una situazione come quella tedesca in cui esistono in diverse città le S-Bahn e sono universalmente conosciute ha molto senso una numerazione separata. Per dirla diversamente e semplificando un po' si distingue tra urbano ed extraurbano (che pure svolge anche un servizio urbano).

In una situazione come quella italiana, con l'eccezione del sistema milanese delle linee S (dove la lettera non è stata scelta a caso), non trovo affatto sbagliato e fonte di confusione optare per una numerazione unica di linee come L1 ed L2.
Sono certamente diverse come impostazione e tecnologia (ma forse soprattutto come cronologia che è il fattore che le rende più diverse agli occhi del pubblico), ma sono pur sempre line su ferro sotterranee che danno un servizio tipicamente urbano.
E' forzato dire che mettere assieme L1 ed L2 è come mettere assieme metropolitane e linee di superficie (che poi a Napoli sono quasi esclusivamente autobus).

_________________
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Storia delle metropolitane
MessaggioInviato: gio 02 novembre 2017; 21:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 01 giugno 2011; 7:45
Messaggi: 7354
Località: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30
jumbo ha scritto:
La mia opinione è che anche questa semplice unificazione non sia efficace: numerare insieme metropolitane e ferrovie, è come numerare insieme linee di superficie e linee metropolitane, con il risultato che non si capisce più di cosa si sta parlando quando si parla di determinati tipi di linee.

Finchè il Passante viene usato esclusivamente o quasi per il servizio urbano, perchè no?
Il punto è che il passante deve essere usato per il servizio Suburbano, perchè allora tanto vale costuire una metropolitana, che è più semplice da gestire, la forza del Passante è quella di poter essere usato come fulcro per il servizio Suburbano
Ad esempio, mi sfugge il senso del passante di Palermo, usato esclusivamente per il servzio urbano, a cadenza semioraria nei FER6 e oraria nei festivi, che senso ha?

_________________
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Storia delle metropolitane
MessaggioInviato: gio 02 novembre 2017; 21:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 26 marzo 2015; 11:42
Messaggi: 1013
jumbo ha scritto:
MNM ha scritto:
L'utilizzo in quel testo del termine metropolitana è generico e non correlato allo standard delle linee. La stessa scelta nel piano trasporti di definirle genericamente Linee e non metropolitane le tratte ferroviarie urbane non è casuale: permette di unificare la rete in termini di servizio e utilizzo a prescindere dello standard di omologazione delle stesse. E' sbagliato affermare che il Comune di Napoli in qualche modo forzato le definizioni previste nelle normative UNI.

La mia opinione è che anche questa semplice unificazione non sia efficace: numerare insieme metropolitane e ferrovie, è come numerare insieme linee di superficie e linee metropolitane, con il risultato che non si capisce più di cosa si sta parlando quando si parla di determinati tipi di linee.

Prima di tutto stiamo parlando di un piano di sviluppo, quindi di un progetto che prevede una certa convergenza rispetto le finalità di utilizzo.

Poi non capisco a cosa possa interessare all'utenza sapere la specifica omologazione del sistema.

Le numerazioni sono state date in base a tre parametri: portata (frequenza), estensione, numero di stazioni. Con questo modello per la linea1 è previsto un numero di utenza superiore a quello che si prevede per la L2. Analogamente la Linea2 dovrebbe esercire un'utenza superiore alla Linea6, nonostante quest'ultima sia omologata come metropolitana contrariamente alla L2.

Coloro che hanno contribuito alla scrittura di quel piano non sono stupidi. Rimane ancora molto ambizioso e futuristico. Putroppo ancora molto lontana la sia attuazione... forse anche un po' utopistica

_________________
Viaggio nella metropolitana di Napoli: VIDEO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Storia delle metropolitane
MessaggioInviato: mar 07 novembre 2017; 10:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 26 marzo 2015; 11:42
Messaggi: 1013
La prima versione della 8379 in un documento di UNIGE.

_________________
Viaggio nella metropolitana di Napoli: VIDEO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010