Ferrovia Genova - Ventimiglia

Trasporto ferroviario

Moderators: Hallenius, teo

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby S-Bahn » Tue 25 July 2017; 11:51

Però bisogna chiedersi cosa si sta facendo, a cosa servono i lavori.
Se lo scopo è spendere soldi e togliere il treno, ciò che è stato fatto è perfetto.
Se lo scopo è servire i paesi con un mezzo di trasporto, beh, si è fatta una cosa senza senso.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50184
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby Astro » Tue 25 July 2017; 12:34

@simplon: abbiamo fatto anche quello sulla SS1bis attorno a Grosseto.
Astro
 
Posts: 3698
Joined: Mon 26 November 2012; 14:55
Location: Z314 Z315

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby Andmart » Tue 25 July 2017; 16:59

Non è che i comuni rivieraschi si battuti per liberarsi della ferrovia per guadagnarne parcheggi: è una spiegazione troppo semplicistica che finisce per sfiorare il ridicolo e rendere inversosibile quella che ahimé è stata una dinamica molto reale e disastrosa.

L'esigenza di raddoppiare la linea della costa di ponente è antica e risale addirittura agli anni 20/30 (primi raddoppi tra Ospedaletti e Ventimiglia e tra Albenga e Loano, quest'ultimo doveva arrivare sino a Finale ma finirono i soldi prima...). All'epoca la linea era veramente satura, caratterizzata da un traffico merci oggi veramente inimmaginabile e da convogli passeggeri a lunghissima percorrenza che non potevano perdere tempo in incroci dai tempi biblici in località all'epoca insignificanti.

Poi la ferrovia ha incominciato a cambiare, in parte per avvelenamento, in parte perché il mondo cambia. I merci sono stati massacrati in vari modi, non solo quelli raccoglitori che oggi forse sarebbero anacronistici (però in Svizzera li fanno, forse non lo sanno...) ma anche quelli a lunga percorrenza, fortemente penalizzati dalle criticità infrastrutturali sul versante francese (leggi Tunnel di Montecarlo) che disincentivano ogni tipo di traffico dal valico di Ventimiglia.

I traffici passeggeri a lunga percorrenza, i mitici rapidi internazionali si sono estinti negli anni '90, un po' perché è cambiato il modo di viaggiare e le abitudini di vacanza, un po' perché la ferrovia ci ha messo del suo per far scappare gli ultimi irriducibili.

La linea da internazionale è diventata una linea a carattere locale o semi-locale. Va bene per le relazioni dalle grandi città del Nord o dal Capoluogo ligure verso la riviera e le sue località balneari.

Nel frattempo, i progetti di raddoppio degli anni 30/40 hanno proseguito una vita parallela, disgiunta dal mondo reale e lentissima. Nessuno in quegli anni si è più chiesto se e come quel raddoppio avesse senso in ragione dello scenario mutato, ma si è continuato a portare avanti quell'idea perché anni prima era parsa inevitabile.
I primi progetti di raddoppio, però, non prevedevano una ferrovia in mezzo ai bricchi ma comunque abbastanza in centro ai paesi, con stazioni a distanza pienamente pedonabile dalle spiagge e dai poli d'interesse. Peccato però che la lentezza con cui sono stati portati avanti si sia scontrata con la velocissima e disordinata urbanizzazione post bellica. E così è successo che quelle aree su cui sin dagli anni 50 si discuteva di fare la nuova linea siano state edificate in tutta fretta nel boom della speculazione edilizia degli anni '50/'60.
E quando i nodi sono venuti al pettine, cosa si è voluto fare? Fare tabula rasa di quelle case edificate tra l'altro in regola perché i comuni, lentissimi nel recepire nei loro piani regolatori il nuovo tracciato, hanno concesso i relativi permessi di edificazione? No, giammai. Spostiamo la ferrovia dove non c'è ancora nulla, dove non da' fastidio. E così mentre tra progetti e varianti il tempo passava e si continuava a costruire e si rendevano necessarie nuove varianti per non dare fastidio alle case. Finché la ferrovia è finita accanto all'autostrada (quella edificata in fretta negli anni '60) e qualche volta pure a monde di essa perché si era edificato anche accanto all'A10.

Il tutto poi è stato condito dall'odio per i PL chiusi in centro al paese, visto che niente si è mai fatto per minimizzare i tempi di chiusura o cercare alternative quantomeno pedonali ai PL. Ed anche facendo leva sulle richieste dei pendolari, che il treno lo vanno a prendere in macchina alla stazione nuova (dove trovano posteggio sempre a differenza delle vecchie) e che erano stufi di incroci inefficienti a causa delle mille prescrizioni che li penalizzavano (no ingresso in contemporanea, RAR per attraversamenti a raso, deviate a 30km/h, ecc...)...

Ed ecco che si è arrivati all'imbecillità odierna.

Un copione simile sta andando in onda col Terzo Valico dei Giovi, opera addirittura risalente alla seconda metà degli anni '30 per la quale venne anche realizzato il viadotto terminale in ferro, rimasto sempre incompiuto, e demolito una decina d'anni fa....
Andmart
 
Posts: 239
Joined: Tue 28 August 2007; 3:21

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby simplon » Tue 25 July 2017; 18:58

Analisi pacata e rigorosa.

s.
simplon
 
Posts: 173
Joined: Thu 14 May 2015; 18:58

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby luca » Tue 25 July 2017; 20:18

Mi associo. Grazie mille :wink:
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7796
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby giorgiostagni » Wed 26 July 2017; 10:16

Da incorniciare.

--

A completamento, dal punto di vista storico, alcuni comuni collocarono effettivamente la ferrovia raddoppiata in una posizione "decente", ma il tutto rimase sulla carta, come nel caso di Diano Marina, che ho descritto qui:
http://www.stagniweb.it/Foto6.asp?File= ... =100&Col=5
(il seguito, cioè come il Comune disattese le sue stesse previsioni e chiese invece il transito ancora più a monte, per non "disturbare" delle case costruite nel frattempo, è stato descritto da Andmart in qualche post su FOL)

--

Riguardo invece all'orario attuale e ai suoi problemi, ne ho dato una chiave di lettura all'amico di S-Bahn citato a pagina precedente. Ritenendola di interesse generale, la ricopio anche qui:

Purtroppo, per come è stato impostato l'orario, alcuni problemi sono pressoché irrisolubili.
RV e IC sono intercalati pressoché perfettamente sulla stessa traccia: farebbero un cadenzamento a 60', che poi al solito diventa due cadenzamenti a 120' per via dei problemi tariffari (e di qualche fermata di differenza).
Avendo fatto così, che era la soluzione più facile, diventa ovviamente impossibile per definizione aumentare la frequenza degli RV, che sarebbero i treni che servono e che attirano più gente (as usual).

A questo punto l'utilità dell'R lento precipita assai. Nella vecchia struttura (pre-2016), pur in modo incompleto, esso era di adduzione/distribuzione all'IC, con ottima coincidenza a Savona. Ora, probabilmente perché gli veniva meglio come incroci, PRECEDE l'IC (nel senso verso Ventimiglia), anziché seguirlo, che è come dire che sarebbe di adduzione lato Francia, ridicolo.
In questo modo finisce con lo stare molto mal spaziato dall'RV, tanto che ne è quasi un doppione.
A questo punto dovrebbe diversificarsi nelle fermate, ma da un lato le fermate non esistono più, dall'altro, per non inguaiarsi con gli incroci, gliene hanno fatta pure saltare qualcuna. L'anno scorso, che era anche lui con frequenza 120', saltava Cervo a caso.

Quest'anno hanno pubblicizzato che lo portavano a frequenza 60' (ma solo nei fer5, sia mai che si esageri!), e gli fanno saltare le fermate a coppie: se fa Laigueglia e Borgio, salta Borghetto; se fa Borghetto, salta Ceriale e Laigueglia (a tutto vantaggio dell'...incomprensibilità del servizio!).
Così ancora una volta hanno creduto di fare una cosa utile (più frequenza), ma hanno in mano un prodotto scarso, perché buona parte della frequenza è buttata via (vicinanza all'RV).

Inoltre l'R termina a Savona, che è ben altra cosa in termini di appetibilità, rispetto ad andare a Genova. A Savona ha coincidenza di 5' con gli R per Ge-Sestri L (e vabbé, quelli ci sono anche mezzora dopo) e di 8' con gli RV per Torino: chi si arrischierà mai a usarlo, sapendo che il Torino ha frequenza 120'??
Tanto è vero che a Finale hanno messo un cartello con i servizi per Torino, e dove la coincidenza è di 8' hanno scritto bello chiaro che non è garantita: gioiello di marketing!
L'unico caso più decente è quando l'R lento diventa l'RV per Torino senza trasbordo.
Mah.
giorgiostagni
 
Posts: 528
Joined: Mon 11 February 2008; 10:16
Location: Milano

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby luca » Wed 26 July 2017; 10:28

giorgiostagni wrote:Quest'anno hanno pubblicizzato che lo portavano a frequenza 60' (ma solo nei fer5, sia mai che si esageri!), e gli fanno saltare le fermate a coppie: se fa Laigueglia e Borgio, salta Borghetto; se fa Borghetto, salta Ceriale e Laigueglia (a tutto vantaggio dell'...incomprensibilità del servizio!).
.

Bellissimo
Interessante che un posto turistico abbia la metà dei treni nei festivi
Ma del resto, un effetti, con la nuova linea, i turisti sono quelli che sono
E le fermate dei treni FER5 di sabato e domenica da cosa sono "servite"?
E poi, le fermate come le hanno decise? Ambarabà cicca cocco'?
Oppure un ottusissimo "eh, qui non ci abita molta gente, va bene un treno ogni 120'"?

Ambarabà cicca cocco' dove il treno fermerò?
Lo diceva con clamore
Il consigliere alla regione
Il servizio si ammalò
Ambarabà cicca cocco'
Viva il trasporto pubblico moderno!
Fiero utente abituale del TPL 8--)
Dalle Gran Comforto al Gran Sconforto...
User avatar
luca
 
Posts: 7796
Joined: Wed 01 June 2011; 7:45
Location: Milano (Greco) 43,81,87,728,S7,S8,S9,S11,R a volte Maccagno S30

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby Muccablu » Wed 26 July 2017; 14:48

Qualcuno di voi conosce un sito con una buona mappa della Linea, con segnate tutte le stazioni attuali?

Sono curioso.

PS: non Wikipedia che purtroppo è un pasticcio... :cry:
"Primo treno per LA BRIANZA al binario uno"
User avatar
Muccablu
 
Posts: 418
Joined: Sun 07 January 2007; 17:12
Location: A nord della 66

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby mr_coradia » Wed 26 July 2017; 16:19

prova a vedere qui http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi ... enzo_8.pdf
non è una mappa vera e propria ma è già qualcosa
Più ferro e meno gomma!!
Più controlli per meno evasione!!
Migliorare il servizio ferroviario del nord-ovest Lombardo? Semplice! QUADRUPLICAMENTO RHO-GALLARATE!
User avatar
mr_coradia
 
Posts: 399
Joined: Sun 29 May 2016; 16:04
Location: Provincia di Varese, Lombardia, IT

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby simplon » Thu 27 July 2017; 8:54

Oppure puoi ricercare il fascicolo linea qui:
http://site.rfi.it/quadroriferimento/default.htm
alla voce Documentazione di esercizio delle Direzioni Territoriali
quindi Circolari Territoriali e Fascicoli Circolazione Linee

s.
simplon
 
Posts: 173
Joined: Thu 14 May 2015; 18:58

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby trolleystop » Fri 04 August 2017; 7:32

Bello il primo dei due, dove la Albenga-Loano figura a semplice binario! Complimenti all'autore...
trolleystop
 
Posts: 515
Joined: Thu 15 January 2009; 19:51

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby simplon » Fri 04 August 2017; 18:54

La settimana scorsa, dopo tempo immemore, sono tornato a Borgio Verezzi. Nell'arco di soli dieci minuti, dovendo ritornare velocemente a prendere una cosa per mia moglie, mi sono imbattuto due volte nel PL principale di accesso alla località, ovviamente entrambe le volte chiuso. La prima reazione è stata quella di maledire questa linea ottocentesca: non mi interessa se dal treno si perde il panorama sulla riviera, l'unica soluzione è una variante in tunnel con buona pace per tante anime belle...

s.
simplon
 
Posts: 173
Joined: Thu 14 May 2015; 18:58

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby S-Bahn » Fri 04 August 2017; 21:09

Tanto vale chiudere tutto, visti i risultati della "brillante soluzione", almeno si risparmia.
Rispetto per tutti, paura di nessuno - Dejan Stanković
A scuola di treno: http://www.miol.it/stagniweb/
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 50184
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby Coccodrillo » Sat 21 October 2017; 9:05

Interessante commento di un appassionato di Loano su FOL: http://www.ferrovie.it/forum/viewtopic. ... 9#p1656234

delmo 349 wrote:la ciclabile è prevista in ogni caso, con l'incognita dell'attraversamento urbano di diano marina e imperia, speriamo che tra cervo e andora la facciano in fretta anche perché sarà l'unico modo per arrivare da cervo a una stazione ferroviaria senza cambiare dodici pullman con frequenza di tre al giorno per le nuove stazioni o senza fare km a piedi.

come va la linea nuova?
viaggiandoci dico che va benissimo, quello che non va per niente è l'organizzazione del tpl su gomma rispetto allo spostamento della ferrovia, arrivare a Cervo, S.Bartolomeo, S,Lorenzo, s.Stefano, Riva Ligure da fuori provincia è un grandissimo casino.
Per il resto molto bene, da Alassio a Sanremo piuttosto che da Oneglia a Ventimiglia non c'è proprio storia; regolarità di marcia perfetta, adesso passi Andora e sei arrivato, quando arrivano in ritardo da Genova e possono tirare il collo alle 464 fanno dei capolavori, Alassio-Diano in 7min, la metà della vecchia percorrenza, ic Oneglia-Sanremo in 10'.. mi è capitato di prendere un rv per Torino da Sanremo, a Imperia ci hanno mandato in illegale fino ad Andora per aggirare un thello che si era piantato tra Imperia e Diano e nel frattempo era ripartito, così abbiamo fatto una marcia parallela in arrivo a Diano, per poi dare precedenza con un ritardo finale recuperato in arrivo a Savona...l'anno scorso un treno piantato in linea avrebbe voluto dire circolazione bloccata per mezz'ora più vari casini a smaltire ritardi.

Mancano tantissimo i transiti su capo mimosa, la linea tagliata sulla roccia a picco sul mare, il mare, le ginestre e le agavi..ci si consola per quanto possibile con gli uliveti e i borghi dell'entroterra (diano castello, caramagna, ecc.) che appaiono fugacemente tra una galleria e l'altra.
Comunque sia..
Oneglia lavora benissimo (volutamente la chiamo Oneglia, per Porto Maurizio la situazione è tragica), ogni volta che prendo il treno scende e sale parecchia gente anche verso Ventimiglia, per andare oltre Sanremo adesso il treno è il mezzo più veloce disponibile, ovviamente se consideriamo Oneglia come punto di partenza/arrivo, per Porto Maurizio iniziano le dolenti note, ma ad Oneglia c'è la maggior parte degli uffici pubblici e delle attività commerciali. Sugli Ic non c'è che dire...meglio della vecchia Porto M., probabilmente bastava farli fermare a Oneglia già prima per i motivi di cui sopra.
Molti problemi per mancanza di parcheggi e servizi di stazione.

Diano quest'estate l'ho vista sempre molto frequentata ma a seconda dei treni; tutto quello che arriva da Milano e Torino scaricava parecchi turisti, sul piazzale notavo i vari van di camping e alberghi che si sono svegliati per andarsi a prendere la gente alla stazione, molti comunque rassegnati ad andare in centro a piedi...io l'ho fatta in venti minuti ma in estate non è comodissima non essendoci alberi e in inverno è pericolosa di sera perché mancano ancora illuminazione e marciapiedi e si cammina sul ciglio della strada con le macchina che sfrecciano a fianco.
I regionali per Genova caricano pochissimo, potrebbero fare Alassio-Imperia no stop. traffico locale poco, ovviamente per andare da Diano Marina centro a Imperia o Sanremo si continua a prendere il bus (che su viaggi molto brevi era usato più del treno anche con la vecchia linea, peraltro..), anche se ho notato gente salire a diano e scendere a oneglia (probabilmente qualcuno residente a diano san pietro) e una sera ho contato quasi 30 ragazzi salire sull'ultimo regionale per andare ad alassio e albenga, per cui in quella direzione meglio arrivare alla nuova stazione che prendere bus sull'aurelia con cambio ad andora.
certo, tra un treno e l'altro silenzio di tomba... la stazione si anima nei dieci minuti precedenti.

Andora mi pare frequentazione stabile, rispetto alla vecchia, quindi in estate torino e lombardi festivi presi d'assalto, per il resto vivacchia con traffico locale oltre le distanze da pullman..ovvio che da andora a diano si vada in bus mentre da andora a sanremo o da andora a savona si continui a usare il treno come si faceva con la vecchia stazione domenica scorsa anche alle 20.00 ho visto scendere gente dai vari regionali, ma poco usato il bus tpl che arriva alla nuova stazione ma parte molto tempo dopo i treni e va...verso finale! servirebbe invece il capolinea del bus verso cervo-s.bartolomeo. dalla stazione nuova al lungomare ho impiegato 15 minuti circa a piedi, 10 minuti scarsi per arrivare alla vecchia stazione, purtroppo ancora invasa da erbacce e materiale ferroviario smantellato (barriere p.l., pali, mensole).

L'utenza residente non si lamenta particolarmente dell'ubicazione delle nuove stazioni (hanno tutti un mezzo per arrivarci) ma della mancanza di servizi come bar, bagni ecc. l'utenza turistica invece è penalizzata nel caso di diano, se hanno degli albergatori furbi questi se li vanno a prendere come dicevo sopra, altrimenti notavo che si arrangiano ma non rinunciano al treno, fortunatamente.
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia
Coccodrillo
Forum Admin
 
Posts: 13344
Joined: Sat 29 April 2006; 16:36
Location: Gandegg+Testa 2 (vorrei...)

Re: Ferrovia Genova - Ventimiglia

Postby Cristian1989 » Sat 21 October 2017; 12:44

Muccablu wrote:Qualcuno di voi conosce un sito con una buona mappa della Linea, con segnate tutte le stazioni attuali?

Sono curioso.

PS: non Wikipedia che purtroppo è un pasticcio... :cry:


Openstreetmap:
https://www.openstreetmap.org/#map=12/43.9253/8.0447&layers=T
Chi vive moderno sale sul bus (Notturno Bus, 2007)
Cristian1989
 
Posts: 10281
Joined: Sun 30 April 2006; 14:54

PreviousNext

Return to Trasporto ferroviario

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests

cron